Ultimo aggiornamento: 04/08/2021

post content is gonna be

Il nostro metodo

11Prodotti analizzati

24Ore di lavoro

4Fonti e riferimenti usati

70Commenti valutati

Dare al tuo bambino la migliore nutrizione fin dalla nascita è una delle maggiori preoccupazioni dei genitori e sebbene l’allattamento esclusivo al seno sia l’opzione migliore, non è sempre possibile per una serie di ragioni. Fortunatamente, ci sono formulazioni speciali che sono state adattate ai bisogni nutrizionali dei bambini durante la loro crescita, contribuendo così al loro sviluppo sano ed evitando grandi carenze. Per esempio, il latte Blemil Plus Forte 1 potrebbe essere una buona scelta, poiché contiene una vasta gamma di nutrienti essenziali ed è facilmente digeribile. Può essere dato ai neonati dal primo giorno ai sei mesi. Un’altra buona opzione è Nestlé Nidina 2, che è adatta ai neonati a partire dai 6 mesi e combina elementi che rafforzano il loro sistema immunitario, evitando così che si ammalino troppo in questa fase il più possibile.




Latte in polvere: la nostra selezione

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul Latte in polvere

Formulazione

Molti anni fa si riteneva che per i neonati potesse essere appropriato offrire loro qualsiasi tipo di latte, fortunatamente i progressi tecnologici e gli studi ci hanno aiutato a capire gli ingredienti che sono presenti in questo liquido elementare che all’inizio è l’unico alimento per i neonati e come si adatta in base all’età del piccolo, per aiutarlo nella sua crescita e sviluppo sani.

Da una panoramica molto generale possiamo scoprire che si distinguono fondamentalmente per due aspetti, che si riferiscono a quanto sono facili da digerire e alla ricchezza di ingredienti e nutrienti che offrono. Ti consigliamo di cercare di trovare il latte che sia meglio bilanciato secondo queste due grandi classificazioni, poiché non avrà molto senso fornire al tuo bambino molti nutrienti che non possono essere assimilati dal suo sistema digestivo immaturo, perché passeranno attraverso il tratto intestinale senza essere assorbiti adeguatamente per svolgere la loro funzione nutrizionale.

(Fonte: dolgachov: 86739368/ 123rf.com)

Numero di poppate e dosaggio

La concentrazione del latte significa che con una certa quantità di polvere puoi preparare un numero stimato di poppate, ti invitiamo ad analizzare quanto liquido puoi preparare con un barattolo in modo da avere un’idea di quanti giorni puoi avere abbastanza latte per il tuo bambino, prima di dover ricorrere alla ricerca di un altro barattolo. Analizza le loro abitudini di consumo in modo da non rimanere senza.

D’altra parte, per evitare di preparare una concentrazione inadeguata di latte e di aggiungere più o meno polvere di quella indicata, è consigliabile specificare chiaramente la quantità in cucchiai o includere un accessorio che ti aiuti a misurare con precisione.

Esigenze speciali

È comune che i bambini mostrino intolleranza a certi ingredienti in alcune formule, è importante che ogni volta che cerchi di offrire al tuo bambino un nuovo latte tu osservi il suo stato generale, se mostra coliche o è a disagio. Questo può essere un segno che il latte non viene accettato bene dal bambino.

Se questo accade, puoi provare ad offrire un altro latte basato su altri ingredienti, ma in ogni caso è consigliabile che il tuo specialista pediatrico sia a conoscenza del cambiamento o suggerisca le caratteristiche che il latte deve soddisfare per essere considerato adatto al tuo bambino.

Integratori

Per facilitare la maturazione del sistema immunitario dei bambini, è stato rilevato che ingerire alcuni batteri benefici per il sistema digestivo può essere molto appropriato, ed è per questo che troverai che alcuni di questi batteri sono stati inclusi nelle formulazioni. Questi possono anche aiutare i nutrienti ad essere meglio assimilati.

D’altra parte, va notato che alcune sostanze importanti come i nucleotidi hanno un ruolo importante nei processi biochimici della nutrizione e modulano alcuni altri processi metabolici, quindi può essere utile includerli nel latte che offri al tuo bambino.

Freschezza

Evitare che il latte in polvere si rovini o si contamini è un aspetto importante dell’alimentazione del tuo bambino, quindi è una buona idea guardare il tipo di imballaggio offerto nel tuo confronto di latte artificiale per fornirti un modo efficace per mantenerlo fresco mentre viene consumato nella sua interezza. I coperchi ermetici possono essere una buona opzione, per evitare facilmente che l’umidità penetri nel latte per esempio.

Costo

Anche se forse rispetto al nutrimento che forniscono potremmo considerare che il costo non è così rilevante, la verità è che per chi deve utilizzare questo tipo di prodotto diventa un costante esborso di denaro che rimarrà così per diversi mesi, quindi dovresti analizzare se il tipo di latte che hai scelto rientra nel tuo budget o identificare quelli che sono considerati buoni ed economici, perché uniscono il nutrimento ad un costo ragionevole.

Come usare Latte in polvere: la guida definitiva

Come usare il latte in polvere per bambini

La corretta alimentazione del tuo bambino è probabilmente una delle tue principali preoccupazioni; e se il tuo piccolo è alimentato con latte in polvere, probabilmente hai qualche dubbio sulla preparazione del suo biberon.

(Fonte: belchonock: 96075028/ 123rf.com )

Cura l’igiene

Una buona alimentazione inizia con una buona igiene. In questo modo riduci la possibilità che il tuo bambino entri in contatto con batteri che potrebbero farlo ammalare, questo diventa una priorità soprattutto nei primi mesi quando il loro sistema immunitario è molto immaturo.

Per questo, la prima raccomandazione è di assicurarti che le tue mani e le tue unghie siano pulite. Dovresti anche toglierti tutti i vestiti che usi per le pulizie domestiche. Allo stesso modo, è meglio che tu esegua la preparazione in un luogo comodo e pulito.

D’altra parte, non possiamo dimenticare l’igiene dei biberon, che devono essere anch’essi adeguatamente puliti e sterilizzati. Tieni le parti come il capezzolo con delle pinzette speciali, in modo che le tue dita non lo tocchino e lo contaminino.

Avere a portata di manociò di cui avrai bisogno

Dopo aver considerato quanto sopra, dovresti assicurarti di avere a portata di mano tutto ciò di cui hai bisogno, in modo da non doverlo fare. Il tuo piccolo sarà probabilmente affamato e irrequieto, quindi è meglio che il compito di preparare il suo biberon non sia qualcosa che richiede troppo tempo.

Tieni i biberon nelle vicinanze con tutte le parti per montarlo, il latte, la misura per misurare la quantità di polvere, l’acqua sterilizzata e se necessario lo scaldabiberon.

Versa l’acqua nel biberon

Versa la quantità di acqua nel contenitore del biberon, analizzando sempre la parte corrispondente all’età del tuo piccolo. Ricorda che aggiungere più o meno acqua potrebbe significare alcuni problemi per il tuo piccolo, come una mancanza di nutrienti nella sua dieta o, al contrario, potrebbe causare diarrea, disidratazione, ecc.

Per evitare i grumi

Alcune persone, per evitare i grumi, preferiscono aggiungere acqua molto calda, poiché questo aiuta a sciogliere meglio la formula del latte e la aiuta ad essere incorporata più facilmente. Inoltre, se è stato appena bollito, la temperatura può uccidere qualsiasi batterio che potrebbe essere presente nel latte come ulteriore misura preventiva.

Se usi acqua calda, dovrai raffreddare la miscela fino a raggiungere una temperatura confortevole per il tuo bambino, che è di circa 35 o 36 gradi, cioè la più vicina a quella del corpo umano.

Altre raccomandazioni

Anche se è meglio preparare il biberon del tuo bambino appena prima della poppata, se non sei in grado di farlo, potresti preparare un paio di biberon e tenere quello per la poppata successiva in frigorifero fino a quando non è il momento che il tuo bambino lo consumi. La raccomandazione in questo caso è di non lasciarlo fino a dopo 24 ore, poiché le caratteristiche nutrizionali del latte potrebbero essere cambiate.

FAQ Latte in polvere: le domande più pressanti

Come preparare il latte in polvere per i bambini?

È importante sapere che i bambini non dovrebbero bere qualsiasi latte in polvere sul mercato, e il pediatra è lo specialista che dovrebbe indicare la marca e il tipo di latte che il bambino può bere. Ora, per quanto riguarda la preparazione, ogni produttore specifica nelle sue istruzioni il dosaggio di acqua e la quantità di latte necessari per preparare il biberon in base all’età del bambino.

Di solito, i barattoli di latte includono un misurino e le istruzioni indicano quante dosi livellate di polvere devono essere utilizzate per ogni 30 ml o 1 oncia di acqua. Per esempio: un neonato prende un biberon da 60 ml ogni 3 ore, quindi per preparare il latte, metti quella quantità di acqua nel biberon e aggiungi 2 dosi di latte in polvere. Poi chiudi il biberon e agitalo vigorosamente per fare una miscela omogenea e somministrala al neonato.

Come faccio a sapere quanto latte in polvere dare al mio bambino se è anche allattato al seno?

L’allattamento misto consiste nell’alimentare il bambino con latte materno e formule di latte, che viene presentato come una soluzione quando la madre deve iniziare a lavorare o essere separata dal bambino quotidianamente.

Tuttavia, affinché questo processo abbia successo e non comprometta la produzione di latte materno, si raccomanda di iniziare la poppata allattando per 10-15 minuti su ogni lato. In seguito, e se il bambino mostra segni di avere ancora fame, si dovrebbe preparare un biberon, secondo le raccomandazioni del pediatra e le istruzioni della formula, a seconda dell’età del bambino.

È sempre necessario informare il pediatra o il medico di famiglia che si sta per praticare l’allattamento misto, in modo che possano indicare la formula che corrisponde ai bisogni nutrizionali del bambino.

Per quanto riguarda la quantità di latte che il bambino berrà dopo l’allattamento, questo è un aspetto molto soggettivo e dipenderà da ogni bambino, dalla sua età e dal suo peso. Oltre alla quantità di latte materno che ha avuto, che è molto difficile da determinare.

Pertanto, lo saprai man mano che conoscerai meglio il tuo bambino, identificando i suoi segnali di fame. A volte puoi preparare più latte di quello che il tuo bambino berrà. In questo caso, puoi conservarlo in frigorifero e se non lo beve entro due ore, o il tempo indicato dal produttore. È meglio scartare il cibo per evitare che si danneggi e faccia ammalare il bambino.

Quale latte in polvere è meglio per un neonato?

I latti di partenza sono indicati per i bambini da 0 a 6 mesi perché le loro proprietà nutrizionali sono le più simili a quelle del latte materno. D’altra parte, ci sono latti formula specializzati per bambini prematuri, piccoli e sottopeso, che hanno alcuni ingredienti aggiuntivi per aiutare il bambino a ripristinare la sua salute in breve tempo, fornendo i nutrienti che il bambino avrebbe dovuto acquisire durante il periodo di gestazione.

In tutti i casi, il pediatra è colui che ti indicherà quale formula dovresti comprare in base alle condizioni generali del bambino, e se il bambino non risponde adeguatamente a questo alimento, lo specialista raccomanderà altri tipi di latte fino a quando non troverà quello che il bambino assimila meglio.

(Fonte dell’immagine in evidenza: serezniy: 108018388/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni