Dishwasher
Ultimo aggiornamento: 03/08/2021

Il nostro metodo

xProdotti analizzati

xOre di lavoro

xFonti e riferimenti usati

xCommenti valutati

Per mantenere le tue stoviglie perfette, l’idea migliore è quella di optare per una buona lavastoviglie. Un elettrodomestico sempre più comune nelle nostre case che non solo ci fa risparmiare tempo e fatica. Ci permette anche di risparmiare acqua ed energia rispetto al lavaggio tradizionale delle stoviglie perché è più efficiente nella sua gestione. Ora, per ottenere questi risparmi, è necessario avere un prodotto di qualità che sia adeguatamente valutato. Tra questi prodotti spicca il modello Bosch SMS25AW05E.

Questa lavastoviglie ha funzioni multiple che ti permettono di regolare le prestazioni in base a ciò che hai messo dentro. Inoltre, puoi decidere se utilizzare acqua calda o fredda per ogni ciclo. Un’altra buona opzione potrebbe essere l’Electrolux ESF5535LOX. Si distingue per essere un elettrodomestico che garantisce una lunga vita e durata, dato che è fatto di acciaio inossidabile e ha un sistema che ti permette di regolare l’uso delle risorse per risparmiare acqua, elettricità o detersivo.




Lavastoviglie: la nostra selezione

Guida all’acquisto: qual è la migliore lavastoviglie sul mercato?

Sapere come scegliere la migliore lavastoviglie non è solo una questione di prezzo e per questo abbiamo deciso di mettere insieme questa guida all’acquisto della migliore lavastoviglie. Continua a leggere e scoprirai quali aspetti devi valutare quando fai un confronto tra lavastoviglie, così potrai prendere la decisione giusta. Una lavastoviglie non è più un lusso, è una necessità; ti permetterà di risparmiare tempo e migliorare l’igiene dei tuoi piatti, evitando la presenza di elementi nocivi nei tuoi piatti e nelle tue stoviglie.

Dishwasher

Le lavastoviglie sono progettate per contenere una certa quantità di utensili da lavare in un solo carico. (Fonte: Autore: cottonbro/ Pexels)

Operazione

È chiaro che quando parliamo se una lavastoviglie è buona o no, ci sono diverse caratteristiche della lavastoviglie che dobbiamo valutare, poiché sono quelle che rendono il processo di lavaggio più o meno efficiente. Il numero di bracci di spruzzo influenzerà la qualità della pulizia; si raccomanda un sistema a tre bracci, poiché l’acqua è meglio distribuita tra tutte le stoviglie da lavare. Allo stesso modo, più cicli e caratteristiche ha la lavastoviglie, più opzioni avrai per scegliere il ciclo di lavaggio che meglio si adatta alle tue esigenze in termini di tempo di lavaggio e trattamento dei piatti.

Per esempio, lavare pentole e padelle non è la stessa cosa che lavare piatti; richiedono processi di lavaggio con parametri diversi in termini di temperatura e durata, anche se questo non significa che non possano essere lavati insieme. Alcune lavastoviglie hanno opzioni come la disinfezione più il ciclo o l’asciugatura dei piatti con un sistema speciale. Allo stesso modo, alcuni includono un filtro autopulente, che ti risparmierà la fatica di dover pulire il filtro frequentemente, ma questo può essere ottenuto anche pulendo un po’ i piatti prima di metterli in lavastoviglie. Un altro aspetto importante è la sua capacità, dato che ogni famiglia ha le sue esigenze.

Pertanto, se siete in pochi nella vostra famiglia o se fate solo un pasto al giorno a casa, non avrete bisogno di una lavastoviglie con una capacità di otto piatti. Inoltre, non sempre abbiamo spazio in cucina per una grande lavastoviglie. Per quanto riguarda il materiale all’interno della lavastoviglie, anche se l’acciaio inossidabile non migliorerà l’efficienza del lavaggio, aumenterà la durata dell’apparecchio. È anche importante valutare il livello di rumore che fa l’apparecchio; anche se non influenzerà il processo di lavaggio, può essere molto fastidioso se è forte.

Caratteristiche

Nel processo di acquisto di una lavastoviglie, è probabile che ti concentri sull’analisi di alcuni modelli. Alcuni possono avere solo le caratteristiche di base, mentre altri possono avere caratteristiche extra, ma è importante valutare se queste caratteristiche sono davvero preziose per te alla luce di ciò di cui hai bisogno dalla lavastoviglie.

Alcune delle caratteristiche extra che potresti considerare importanti sono l’opzione di cancellazione e scarico, la possibilità di mettere un piccolo carico, l’opzione di alta temperatura per certi tipi di piatti, la programmazione avanzata del lavaggio, il blocco bambini, i vassoi regolabili, il processo di asciugatura ad aria, il ciclo veloce. Si raccomanda di cercare lavastoviglie che includono la tecnologia “aquastop” come misura anti-trabocco e anti-perdita d’acqua, che può salvarti da più di una delusione.

Efficienza energetica

Comprare una lavastoviglie economica non è una questione di scegliere quella con il prezzo più basso. Dato che questo elettrodomestico consuma molta energia, un modello a basso prezzo ma che consuma un po’ di energia è più costoso a lungo termine di un modello con un prezzo di acquisto più alto, ma che è più efficiente dal punto di vista energetico. Cerca di scegliere una lavastoviglie con un’etichetta energetica A+++. Hanno ridotto il consumo di elettricità. Inoltre, per risparmiare acqua, cerca di utilizzare la lavastoviglie solo a pieno carico.

Alcune lavastoviglie hanno un sensore di sporco che farà scegliere alla lavastoviglie stessa la durata del ciclo di lavaggio in base alla quantità di sporco presente, ma se la lavastoviglie che scegli non ha questo sensore, dovresti prestare particolare attenzione quando scegli il ciclo per risparmiare acqua ed energia.

Un altro modo per risparmiare energia è comprare una lavastoviglie con l’opzione di asciugatura ad aria. L’acquisto di una lavastoviglie è un investimento a lungo termine. Scegline uno che sia efficiente, il che significa che, oltre a lavare bene piatti, pentole e posate, lo fa nel modo più economico possibile, il che significa risparmiare elettricità e acqua. Inoltre, se hai altri elettrodomestici nella tua cucina che ti aiutano a risparmiare, come un microonde a convezione o una lavatrice A+++, potresti vedere grandi cambiamenti nella tua bolletta alla fine del mese.

A volte una lavastoviglie dal prezzo più basso può essere altrettanto efficiente di una lavastoviglie il cui prezzo è aumentato da caratteristiche aggiuntive che sono di scarsa utilità per te o da un design ben studiato. Se vuoi acquistare un altro elettrodomestico che ti aiuterà a risparmiare tempo, puoi dare un’occhiata al nostro confronto tra robot aspirapolvere Roomba.

Come si usa una lavastoviglie?

In casa, siamo sempre alla ricerca di modi per rendere ogni compito più facile, per risparmiare tempo ed energia. Ecco perché la lavastoviglie è un elettrodomestico che è diventato popolare negli ultimi anni, è facile da usare e molto pratico. Inoltre, mantiene le nostre stoviglie e gli utensili ben curati. Scopri di più su come funziona la lavastoviglie Anche se questa breve guida descrive come utilizzare una lavastoviglie, ogni elettrodomestico viene fornito con un manuale d’uso, quindi leggilo attentamente prima di iniziare ad usarlo.

In questo modo imparerai tutte le sue funzioni e, cosa molto importante, quali sono le sue capacità in modo da poter ottenere il massimo da questo elettrodomestico da cucina.

Non superare la sua capacità

Le lavastoviglie sono progettate per contenere una certa quantità di utensili da lavare in un solo carico. Non superare la sua capacità, al contrario, mettine un po’ meno di quanto raccomandato all’interno della macchina. Dovresti anche posizionare i piatti in modo che abbiano una certa quantità di spazio tra di loro. Questo renderà il processo di lavaggio più efficace. Dovresti anche assicurarti che il carico non ostacoli il funzionamento interno dell’apparecchio, in particolare i bracci dell’irrigatore.

Non caricare mai i piatti con gli avanzi di cibo

Prima di mettere i piatti e gli altri utensili nell’apparecchio, assicurati di rimuovere tutti i residui di cibo che possono essere su di essi. Puoi farlo pulendoli con un asciugamano usa e getta. Ricorda che le lavastoviglie hanno dei filtri e questi detriti possono intasarli e influenzare il corretto funzionamento della macchina.

Non mettere tutti gli utensili nella lavastoviglie

Quando usi una lavastoviglie devi tenere presente che può influire sulla vita utile di alcuni utensili. Le posate come i coltelli possono essere influenzate dalla loro affilatura, quindi dovresti metterle con il manico rivolto verso il basso. Per quanto riguarda i cucchiai e le forchette, dovresti lavarli a mano sotto il rubinetto, poiché non saranno mai completamente puliti nella lavastoviglie. Se carichi posate di legno, è più facile danneggiarle quando le metti nella macchina. Lo stesso vale per i taglieri di legno.

Approfitta di tutte le sue funzioni

Se la tua lavastoviglie può essere programmata per eseguire diverse funzioni, usale tutte, perché questo ti aiuterà a risparmiare tempo in cucina, oltre a rendere il compito più facile. Se puoi regolare la temperatura dell’acqua, regolala in modo che i tuoi piatti siano completamente puliti e senza batteri. In termini di cicli, quando carichi pentole e padelle, usa il ciclo più lungo in modo che anche queste vengano pulite a fondo.

Esegui una manutenzione adeguata

Nel manuale di istruzioni, il produttore probabilmente raccomanderà di cambiare i filtri della macchina ogni tanto; dovresti seguire questa raccomandazione. In questo modo lo manterrai privo di batteri e funzionerà correttamente. Lo stesso vale per l’interno della macchina, puliscila con l’aceto in modo che sia sempre lucida.

Dishwasher

Prima di mettere le stoviglie e altri utensili nell’apparecchio, assicurati di rimuovere tutti i residui di cibo che possono essere presenti su di essi. (Fonte: Autore: Hamik/ 123rf)

Domande frequenti

Come si installa una lavastoviglie?

Per l’installazione di questo elettrodomestico avrai bisogno di una fornitura d’acqua, uno scarico e un cablaggio elettrico, è anche importante che tu abbia lo spazio disponibile in base alle dimensioni dell’elettrodomestico. Se sei un idraulico o un appassionato del fai da te e ti piace fare le installazioni da solo a casa, puoi ottenere supporto dalle informazioni fornite dal web, specialmente nei video tutorial offerti dalla piattaforma YouTube. Lì puoi trovare tutti i consigli passo dopo passo per installare la tua lavastoviglie. Se non vuoi perdere tempo o non hai la pazienza di farlo da solo, l’opzione migliore è cercare aiuto da un professionista esperto in questo campo.

Come sturare una lavastoviglie?

Una lavastoviglie intasata è una delle complicazioni più frequenti che dobbiamo affrontare. Anche se è uno degli elettrodomestici della nostra cucina che richiede poca manutenzione, l’intasamento è molto comune in questi elettrodomestici. Come primo passo, usa l’aceto con il bicarbonato; questi prodotti sono ideali per pulire e sbloccare la lavastoviglie. Per farlo, è importante staccare la spina dell’apparecchio, aprire il coperchio di scarico e rimuovere tutto lo sporco che potrebbe avere.

Poi aggiungi una parte di bicarbonato e tre parti di aceto e lascia per 15 minuti. Poi aggiungi acqua calda finché non vedi che l’intasamento è scomparso. Se questa alternativa non funziona, puoi utilizzare uno sturalavandini chimico. Questo prodotto usato nel settore della ristorazione è molto potente ed efficiente, puoi trovarlo in polvere o in forma liquida; è consigliabile seguire le istruzioni d’uso del produttore.

Se la tua lavastoviglie è ancora intasata dopo questo, la cosa migliore da fare è chiamare un esperto professionista per sbloccarla correttamente.

Quali sono i difetti più comuni di una lavastoviglie?

Nonostante il fatto che questi apparecchi abbiano un meccanismo semplice, è normale che con il tempo e l’uso possano presentare alcuni difetti o danni. In questo senso, i guasti più comuni sono causati dal fatto che la lavastoviglie non si svuota, in questo caso potrebbe esserci un blocco o il tubo potrebbe essere piegato. Quando i piatti non escono completamente asciutti, è possibile che manchi il brillantante, o che l’elemento riscaldante si sia bruciato, o che il termostato sia difettoso, ecco perché dovresti controllarlo attentamente.

Un altro malfunzionamento comune è che non prende l’acqua, il che potrebbe accadere quando c’è una rottura nella valvola di ingresso, o se il tubo è ostruito, piegato o sporco. Se la lavastoviglie non scioglie la pastiglia di detersivo, è possibile che ci sia un componente che impedisce all’acqua di entrare in contatto con la pastiglia. Infine, quando il consumo di sale è esagerato, potrebbe essere che il dosatore sia danneggiato, in questo caso dovrai solo cambiare l’addolcitore d’acqua.

Dove si mette il brillantante in una lavastoviglie?

Le lavastoviglie usano costantemente il brillantante. Il brillantante favorisce un’asciugatura ottimale dei piatti e aiuta a dare una migliore finitura ai piatti. Le lavastoviglie hanno un serbatoio appositamente progettato per questo scopo e hanno anche una luce pilota che ti dice quando il livello è basso e deve essere rabboccato. Per mettere il brillantante, basta aprire il serbatoio e versare il liquido, evitando qualsiasi fuoriuscita; in questo caso, pulisci attentamente con un asciugamano asciutto. Metti il coperchio e avvitalo finché non è perfettamente coperto. Ricorda che non dovresti mai mettere il brillantante direttamente nel serbatoio.

(Fonte: Autore: Castorly Stock/ Pexels)

Recensioni