Letto rifatto con lenzuola invernali

Le lenzuola invernali rappresentano la soluzione ideale per ricoprire il tuo letto nella stagione più fredda dell’anno. Sapevi che secondo un’indagine realizzata dal Centro di Ricerca dell’Università di Tohoku Fukushi, in Giappone, “l’ambiente caldo è uno tra i fattori più importanti che possono influire sul sonno”?

Secondo questo studio, non si tratta solo di una questione di comodità, ma per riposare bene sembra che sia veramente necessaria una temperatura ottimale della stanza e del nostro letto. Qui di seguito ti aiuteremo a dormire meglio, visto che ti diremo tutto quello che ti serve sapere sulle lenzuola perfette per affrontare l’inverno al meglio.

Le cose più importanti in breve

  • Le lenzuola invernali sono perfette sia per le persone che vogliono risparmiare sul riscaldamento, sia per chi non ama quella sensazione di entrare in un letto freddo.
  • Possono essere realizzate con fibre naturali, come per esempio le lenzuola di flanella; o con fibre sintetiche, come le lenzuola di coralina, nacarina o pireneo.
  • Quando compriamo delle lenzuola invernali, dobbiamo considerare, tra i vari fattori, il peso, la qualità dei materiali e lo stile.

Le migliori lenzuola invernali sul mercato: la nostra selezione

Esistono molti tipi di lenzuola per l’inverno disponibili sul mercato, ognuno con un tocco e caratteristiche specifiche. Le quattro soluzioni che ti mostriamo a seguire presentano stampe e tessuti differenti, ma sono tutte di ottima qualità, a supporto delle varie recensioni positive dei precedenti acquirenti.

Le migliori lenzuola in flanella

Sono realizzate in morbida flanella di cotone naturale al 100% di alta qualità che garantisce il massimo comfort durante il riposo. Sono lavabili in lavatrice a massimo 40°. Questo set di lenzuola per letto matrimoniale include due federe (double face) per cuscini 50 x 80 cm, un lenzuolo superiore di 240 x 290 cm ed un lenzuolo inferiore con angoli che misura 180 x 200, adatto a materassi di larghezza compresa fra 160-180 cm, lunghezza 190-200 cm e altezza 20-28 cm. Sono disponibili in ben nove varianti di stampe di colore.

Le migliori lenzuola in pile

Questo set in pile, realizzato in poliestere anallergico al 100%, è composto da lenzuolo con angoli elastici estensibili 180 x 200 cm, lenzuolo superiore 240 x 270 cm e federe a sacchetto per cuscini 50 x 80 cm. Il tessuto è morbidissimo, caldo e traspirante, ideale per affrontare il freddo invernale. Le lenzuola si possono lavare in lavatrice a 30°C.

Le migliori lenzuola in coralina

Se ti piacciono i pois colorati, le lenzuola invernali di coralina, firmate Pierre Cardin, sono la soluzione ideale. Il design è molto semplice ma originale con uno sfondo chiaro. Il tessuto è molto morbido e soffice e il set di lenzuola è disponibile in due varianti di colori. Si possono lavare in lavatrice e mettere nell’asciugatrice.

Le migliori lenzuola in pireneo

Questo set realizzato al 100% poliestere di alta qualità, è composto da 3 pezzi: lenzuolo con angoli, lenzuolo superiore e federa. È disponibile in quattro misure per il materasso da 90 cm, da 105 cm, da 135 cm e da 150 cm di larghezza. Questo tessuto è resistente ma leggero, è la soluzione ideale per le stagioni intermedie, o chi non è troppo freddoloso o già utilizza il riscaldamento. Si tratta di un set di lenzuola economico, che non crea pelucchi e che non richiede la stiratura.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle lenzuola invernali

Le lenzuola invernali sono una specie di grande calderone che comprende tutti i tipi di lenzuola morbide, calde, soffici o cosiddette “della nonna”. C’è tanta disinformazione sull’argomento, perché non tutte le lenzuola che abbiamo appena citato sono necessariamente invernali. A seguire, cercheremo di risolvere i dubbi più comuni.

Donna che dorme

La qualità delle lenzuola si può anche determinare dal peso, che si misura in grammi per metro quadro. (Fonte: Davydov: 107344324/ 123rf.com)

Chi ha bisogno di lenzuola invernali?

Le lenzuola termiche sono perfette per l’inverno, specialmente se vuoi risparmiare sul riscaldamento durante la notte o se non sopporti quella sensazione di freddo quando ti infili nel letto. Sono perfette anche nei luoghi dove durante il giorno le temperature sono alte, rispetto alla notte in cui fa più freschetto, ma non tanto da usare un climatizzatore.

Al contrario, le lenzuola invernali non sono una buona soluzione per le persone calorose.

La sensazione termica dipende anche dal sesso maschile o femminile. Secondo alcuni esperti, le donne perdono più calore degli uomini per fattori ormonali, o per il minore peso corporeo o per il tasso metabolico più basso. Per questi motivi, le lenzuola invernali sono più indicate per il sesso femminile, soprattutto durante il ciclo mestruale.

Quali sono i pregi e i difetti delle lenzuola invernali?

Come capita spesso per ogni cosa, anche le lenzuola invernali hanno i loro pregi e difetti. Fortunatamente per le persone freddolose, i pro superano di gran lunga i contro. Il loro principale vantaggio, come è facile da intuire, è che ci evitano quella brutta sensazione di freddo quando entriamo nel letto, ma ce ne sono molti altri che elenchiamo in questa tabella:

Vantaggi
  • La consistenza è molto morbida
  • Per questo motivo, sono indicate per le persone con la pelle delicata, come bambini e anziani
  • Sono leggere, non sono pesanti e né soffocanti
  • Si lavano e si asciugano facilmente
  • Proteggono dal freddo e dall’umidità
  • Sono termoregolatrici
Svantaggi
  • Le varietà più economiche si sciupano facilmente
  • Spesso, sono realizzate con materiali sintetici
  • Non sono adatte per le persone molto calorose

Quanti tipi di lenzuola invernali esistono?

Le lenzuola più ricercate durante la stagione invernale per il rendimento termico sono quelle in flanella, coralina, nacarina e pireneo, però c’è da dire che non sono tutte uguali! A seguire, ti illustreremo le caratteristiche di ogni tipo, le differenze tra i vari materiali, e ti diremo quali sono le più indicate in base al clima.

  • Lenzuola in flanella: Sono le più comuni, «quelle di tutta una vita». Sono composte in cotone ―come minimo all’80%― e sottoposte a un procedimento meccanico di pettinatura su uno o entrambi i lati, per renderle morbide e calde al tatto, e garantiscono una buona traspirazione. In genere, costano un po’ di più degli altri tipi.
  • Lenzuola in coralina: Queste lenzuola sono più moderne, sono realizzate in poliestere e microfibra. Dal tocco morbido, come quello di un peluche, sono molto calde, piacevoli e confortevoli. Si asciugano molto rapidamente e non richiedono la stiratura.
  • Lenzuola in nacarina: Sono realizzate con un nuovo tessuto in microfibra che sta cominciando a entrare sul mercato. Al tatto sono estremamente morbide, simile al velluto. Non sono consigliate per persone molto calorose, o che sudano tanto.
  • Lenzuola in pireneo: Le lenzuola in pireneo sono ideali per l’inverno. Sono molto calde e hanno un tocco molto morbido. Sono realizzate con fibre sintetiche, e per questo non sono consigliate per le persone che tendono a sudare.

Come si lavano le lenzuola invernali?

Non devi preoccuparti, perché le lenzuola invernali non richiedono cure particolari: né quelle di flanella di cotone, né quelle realizzate con tessuti sintetici. Sono tutte facili da mantenere. Comunque, affinché durino il più a lungo possibile, ti suggeriamo di seguire i consigli per il lavaggio, indicati qui in basso:

  • Puoi lavarle in lavatrice, ma il nostro consiglio è di non superare la temperatura raccomandata dal produttore. Normalmente, le lenzuola di flanella sopportano meglio il caldo rispetto a quelle sintetiche.
  • Non usare ammorbidenti, perché si infeltriscono ed è proprio ciò che vogliamo evitare.
  • Nel caso delle lenzuola in coralina, si consiglia di lavarle separatamente, soprattutto per i primi lavaggi, poiché potrebbero rilasciare dei pelucchi che aderirebbero ad altri capi.
  • La cosa più giusta, specialmente se si tratta di lenzuola invernali in fibre sintetiche, è lasciarle asciugare all’aria. Inoltre, data la loro composizione, si asciugano in fretta anche in ambienti umidi, come abbiamo già detto precedentemente.
Donna che riposa

Le lenzuola termiche sono perfette per l’inverno, specialmente se vuoi risparmiare sul riscaldamento durante la notte o se non sopporti quella sensazione di freddo quando ti infili nel letto. (Fonte: Davydov: 81112233/ 123rf.com)

Come si determina la qualità delle lenzuola invernali?

Dipende molto dal tessuto con cui sono realizzate. Le lenzuola in flanella di buona qualità dovrebbero essere pettinate – ossia, essere “pelose” – su entrambi i lati. La qualità della flanella si stabilisce anche dal tipo e dalle dimensioni delle fibre, pertanto ti raccomandiamo di considerare le lenzuola prodotte da chi non trascura questo aspetto.

Invece, la qualità delle lenzuola in coralina, nacarina o pireneo, si determina vedendole in controluce. Se sono trasparenti, la qualità non è molto buona, poiché il tessuto non è composto da un numero di fili sufficiente. In genere, sull’etichetta viene indicata la densità del filato per metro quadro di tessuto, non dimenticare di farci caso!

Criteri di acquisto

Arrivati a questo punto, avrai già capito che le lenzuola invernali rappresentano un mondo da scoprire. Capita spesso che provino a venderci delle lenzuola invernali senza specificare il tipo, o il peso del tessuto con cui sono state realizzate. In questa sezione ti indichiamo cinque criteri da considerare prima di acquistare delle nuove lenzuola per l’inverno:

  • La tua temperatura corporea
  • La qualità dei materiali è importante
  • Il peso delle lenzuola
  • Rispetta lo stile della tua camera da letto

La tua temperatura corporea

Indipendentemente dalla temperatura presente nella tua camera da letto, anche la temperatura corporea determina il tipo di lenzuola da comprare per l’inverno. Come hai potuto leggere nelle sezioni precedenti, ci sono lenzuola invernali in fibre naturali e sintetiche. Le prime sono più traspiranti, mentre le seconde sono più calde, ma traspirano meno.

Se invece sei una persona che tende a sudare o si riscalda velocemente, ti consigliamo di scegliere delle lenzuola in flanella, che ti sembreranno meno soffocanti. Invece, se vivi in un clima molto freddo e non sudi facilmente, le lenzuola sintetiche – come quelle in coralina, nacarina o pireneo – possono essere una buona soluzione.

Letto matrimoniale rifatto

Le lenzuola in flanella sono in cotone sottoposto a un procedimento meccanico di pettinatura, volto alla selezione delle fibre tessili. (Fonte: Davis: 2881716/ Pexels.com)

La qualità dei materiali

In una sezione precedente abbiamo visto come determinare la qualità dei materiali. Naturalmente, questo fattore incide sul prezzo delle lenzuola, ma aumenta anche la durabilità delle stesse. Il nostro consiglio è scegliere ciò che ti permette di risparmiare sul riscaldamento, sulla biancheria, e sui ricambi delle lenzuola.

La qualità è particolarmente importante quando parliamo di lenzuola sintetiche. Le lenzuola in flanella di scarsa qualità potrebbero non essere abbastanza calde o potranno formare delle ‘palline’ in breve tempo; Tuttavia, le lenzuola sintetiche di scarsa qualità ti faranno sudare, non ti permetteranno di riposare bene e possono anche causare eruzioni cutanee sulle pelli più sensibili.

Il peso delle lenzuola

La qualità delle lenzuola si stabilisce anche per il suo peso che si misura in grammi al metro quadro. Più pesano, e maggiore è il potenziale termico. Le lenzuola di flanella di buona qualità devono pesare intorno ai 170 g/m². Le lenzuola in pireneo hanno un peso leggermente superiore rispetto a quelle in flanella, mentre quelle in coralina si aggirano intorno ai 240 g/m².

Oltre a questo, devi valutare anche la tua resistenza al peso. Ci sono persone che dormono meglio quando sono coperte da uno strato «consistente», mentre ad altre dà fastidio dormire con troppo peso addosso. Se fai parte di quest’ultimo tipo, ti consigliamo di utilizzare dei tessuti molto leggeri come il pile.

Letto con lenzuola matrimoniali

Le lenzuola in coralina sono vellutate al tocco, e sono molto calde, morbide e confortevoli.
(Fonte: Loonara: 40462104/ 123rf.com)

Rispetta lo stile della tua camera da letto

Sebbene la flanella ci ricordi un po’ le case delle nostre nonne, quando acquistiamo delle lenzuola di questo tipo non dobbiamo accontentarci di disegni noiosi o passati di moda. Oggi il mercato ci offre così tanta scelta di fantasie sia stampate che in tinta unita, che non devi far altro che trovare quelle che più si adattano alla tua camera da letto.

Anche le lenzuola invernali, realizzate in tessuti sintetici, sono molto assortite. Anche se spesso sono più colorate di quelle in flanella, è anche possibile trovare colori a tinta unita in toni neutri, che si abbinano perfettamente a ogni stanza. Noi suggeriamo di optare più per i disegni classici, che non vanno mai fuori moda e che non stancano mai.

Conclusioni

I mesi più freddi dell’anno sono proprio dietro l’angolo e sembra che ci si voglia sempre più infilare tra le coperte e le lenzuola di un letto soffice e caldo. Le lenzuola invernali, di cui abbiamo parlato in questo articolo, sono un grande alleato se vivi in ​​un clima rigido, se vuoi risparmiare sul riscaldamento, o se sei semplicemente freddoloso.

Non molti anni fa, esistevano solo le lenzuola in flanella, ma oggi ci sono molti tipi di lenzuola invernali che si adattano ognuno a esigenze e a persone diverse. La flanella è ideali per coloro che tendono a sudare nel letto, mentre le lenzuola sintetiche sono in grado di riscaldare chiunque, ma sono meno adatte per chi è caloroso.

Cosa ne pensi delle lenzuola invernali? Le tolleri o sei una persona calorosa? Raccontacelo nei commenti e, se la nostra guida ti è sembrata interessante, condividila sui tuoi social.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Jean van der Meulen: 2416932/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.