Sì, esistono ancora persone che ricorrono ad un lettore MP3 per ascoltare musica, nonostante possiedano uno smartphone. E non si tratta di un semplice capriccio: semplicemente, preferiscono un dispositivo specifico per la riproduzione audio, soprattutto perché ricercano un suono più fedele di quello generalmente offerto dai cellulari. Stiamo parlando di melomani e audiofili.

Oggi, ad ogni modo, i lettori MP3 si stanno evolvendo sempre più, proprio per distaccarsi e distinguersi dagli smartphone. Queste innovazioni e i fattori che spingono molte persone a sceglierli verranno tutti quanti presentati in questa guida, nella quale, tra l’altro, ne consiglieremo alcuni modelli.

Le cose più importanti in breve

  • Domandati quanto sia importante, per te, la qualità del suono. Sul mercato esistono lettori MP3 con chip audio e potenza di uscita che consentono di ottenere una qualità audio davvero notevole.
  • Tieni in considerazione che, anche se un lettore è di buona qualità, è importante anche valutare il dispositivo che processa il suono, come gli auricolari e i sistemi di connessione.
  • Alla fine di questa guida, potrai trovare una serie di criteri di acquisto determinanti per effettuare una buona scelta.

I migliori lettori MP3 sul mercato: la nostra selezione

Per chi punta sulla qualità del suono anziché sull’immediatezza e l’utilizzo di qualsiasi file indipendentemente dalla sua qualità, esiste un ampio mercato di modelli con diverse caratteristiche. Per realizzare la nostra lista, abbiamo tenuto conto sia di quelli con un buon rapporto qualità/prezzo che di altri, gli Hi-Res, che offrono una migliore qualità, ma che sono anche più costosi.

Il preferito dalle recensioni

Si tratta di un dispositivo che, come sottolineano molte recensioni, definire soltanto “lettore MP3” sarebbe decisamente riduttivo. Infatti, oltre a riprodurre audio, permette di ascoltare e registrare la radio, leggere ebook, visualizzare foto e filmati, addirittura contare i passi! È un lettore Hi-Fi lossless, con 16 GB di memoria e Bluetooth. Compatibile con i formati audio MP3, WAV e FLAC. La confezione include un cavo USB e auricolari.

Il preferito dagli sportivi

Kingbox presenta un lettore MP3 tascabile, compatibile con un’ampia serie di formati audio, video e ebook. Dotato di pedometro, grazie alle dimensioni ridotte e alla comoda clip che permette di agganciarlo a cinture o fasce è comodissimo per ascoltare la propria musica preferita mentre si fa sport. Dotato di tecnologia Bluetooth 4.1, 32 GB di memoria e batteria di lunga durata (fino a 20 ore di ascolto).

Il più elegante

Gli amanti del design apprezzeranno sicuramente questo lettore MP3, nero, in vetro acrilico double face, display da 1,8 pollici con retroilluminazione automatica per un facile utilizzo anche al buio. Sottile e leggero (50 g), con tasti a sfioramento ad elevata sensibilità, è dotato di 16 GB di memoria e tecnologia Bluetooth 4.1. È compatibile con numerosissimi formati audio, più TXT, JPG, BMP e GIF.

Il miglior MP3 di fascia alta

Il marchio Sony, garanzia di qualità, non poteva mancare nella nostra selezione. Questo lettore MP3 Hi-Res è dotato di tecnologia per la cancellazione del rumore e di amplificatore digitale S-Master HX per garantire un’elevata qualità audio. Inoltre, il motore Digital Sound Enhancement Engine HX converte i file musicali compressi ripristinando le alte frequenze perse durante la compressione. È dotato di connettività NFC e Bluetooth.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui lettori MP3

Anche se sono sempre di più le persone che ascoltano musica attraverso gli smartphone, i lettori MP3 non solo continuano ad esistere, ma si sono anche evoluti moltissimo. Se vuoi goderti un suono di livello superiore, potresti essere ancora interessato a questi dispositivi. I motivi possono essere diversi e molto validi. Continua a leggere e li scoprirai.

Generalmente, un lettore audio specifico offre un suono migliore rispetto ad uno smartphone.
(Fonte: Antonio Guillem: 71234161/ 123rf.com)

Che cos’è un lettore MP3 e a che cosa serve?

È ormai passato qualche anno da quando questi dispositivi per riprodurre file audio andavano di moda. L’avvento degli smartphone ha fatto sì che un ampio settore di consumatori si dimenticasse di loro, ma i produttori hanno poi reagito, tramite importanti sviluppi che hanno migliorato notevolmente le prestazioni dei loro prodotti.

Sono stati realizzati, ad esempio, lettori con grandi capacità di memoria e accessibili a tutte le tasche. Già di per sé offrono maggiore potenza di uscita rispetto a gran parte dei cellulari, ma sono ora comparsi anche dispositivi Hi-Res, che dispongono di potenti chip audio per elaborare il suono con una qualità decisamente migliore.

Quindi è certo che un lettore MP3 riproduca audio meglio di uno smartphone?

Prima di tutto, occorre dire che, sia per quanto riguarda gli smartphone che i lettori MP3, esistono diversi modelli, con diversi rendimenti. In generale, un lettore specifico offrirà un suono migliore rispetto ad uno smartphone, principalmente perché è stato creato concentrandosi esclusivamente sulla riproduzione audio.

Se poi pensiamo ad un lettore Hi-Res, la bilancia pende ancora di più a favore di questi dispositivi. Quando si analizzano le specifiche di un cellulare relative al suono, le informazioni a disposizione sono solitamente scarse; se invece esamini le caratteristiche di un lettore Hi-Fi, ti accorgerai che si tratta di una lunga lista. Questo la dice lunga su quanto questi ultimi siano interessati ad offrire un suono eccellente.

I lettori MP3 incorporano chip audio di qualità.
(Fonte: Antonio Guillem: 71228691/ 123rf.com)

Il dispositivo che elabora il suono è sempre il più importante. Gli smartphone tendono ad essere sempre più sottili: tieni in considerazione che in questo ridottissimo spessore si concentrano lo schermo, la batteria, il processore, la scheda grafica e la scheda audio, l’antenna e alcuni altri componenti. Un lettore MP3 Hi-Fi può invece concentrarsi esclusivamente su un chip audio di qualità.

Quali sono i vantaggi di un lettore MP3 rispetto agli smartphone?

Attraverso la seguente tabella, potrai vedere i vantaggi di possedere un lettore MP3. Ci concentreremo sui modelli Hi-Fi. In tal modo, potrai capire chiaramente per cosa si contraddistinguono e quali sono vantaggi e svantaggi che presentano. Sempre, ovviamente, se per te la qualità del suono è qualcosa di imprescindibile.

Vantaggi Svantaggi
Concentrati esclusivamente sul suono. Sono decisamente superiori ai lettori MP3 normali. Non occorre sottolineare che sono lontani anni luce dalla qualità offerta dalla maggior parte degli smartphone. Anche se esistono modelli Hi-Res di grande qualità a poco più di 100 €, ne esistono altri che possono arrivare a costare più di 1.000 €.
Incorporano chip audio di qualità. Se non sei interessato alla qualità del suono, rappresentano una spesa inutile.
L’elaborazione del suono. Ciò assicura una maggiore qualità audio, relativamente allo stesso file riprodotto da uno smartphone e da un lettore MP3 di base. Se non disponi di auricolari validi, è probabile che non potrai sfruttarne tutto il potenziale.
Uscita audio più potente. Ovviamente, se utilizzi un lettore MP3, dovrai portare con te un dispositivo in più, oltre allo smartphone.
Possono riprodurre file con e senza perdite audio, esprimendo al massimo le loro potenzialità.
Alcuni lettori possono essere collegati al PC e utilizzati come DAC.

Quali formati di file e codec audio sono solitamente compatibili con i lettori MP3?

I lettori MP3 accettano solitamente un buon numero di formati audio. Alcuni sono compressi e comportano una certa perdita di qualità, mentre altri sono compressi solo fino ad un certo punto e non comportano tale perdita. Infine, esistono formati non compressi, con una qualità intatta, che però occupano molto spazio. Vediamo i formati più diffusi.

  • MP3: È il formato più comune. I file sono compressi ma, con un bitrate pari a 320 kbps, la qualità del suono è piuttosto buona.
  • WAV: Formato digitale sviluppato da Microsoft e IBM senza compressione audio. Lo svantaggio principale è che occupa troppo spazio.
  • FLAC: Codec audio con licenza open source. Il suo maggiore punto di forza risiede nel fatto che permette una compressione lossless, cioè senza perdita di qualità audio. Per questo motivo, è molto diffuso tra gli audiofili ed è il formato preferito dai lettori MP3 Hi-Res. Occupa meno spazio degli WAV.
  • AIFF: Formato audio sviluppato da Apple Inc. Non è compresso, quindi la qualità è eccellente.
  • OGG: Formato audio libero sviluppato da Xiph.Org Foundation. Solitamente incapsula il codec Vorbis, di qualità simile all’MP3. È il file audio utilizzato da piattaforme come Spotify.
  • ALAC: Formato sviluppato da Apple per fare concorrenza al FLAC. È quello usato da iTunes.

I lettori MP3 accettano solitamente un buon numero di formati audio.
(Fonte: Dean Drobot: 112763606/ 123rf.com)

Che cos’è il DAC quando si parla di lettori MP3?

Prima di tutto, occorre chiarire che ogni dispositivo che ti permette di ascoltare musica contiene un DAC, che non è altro che un convertitore digitale-analogico. Ciò significa che qualsiasi smartphone, computer, lettore DVD e, ovviamente, qualsiasi lettore MP3 è dotato di un DAC integrato. Tuttavia, i vari DAC possono offrire prestazioni diverse, così da consentire esperienze sonore di qualità differenti.

Per farti un’idea, possiamo farti notare che nessuno smartphone ti informa del DAC di cui dispone, perché questi dispositivi non sono particolarmente concentrati sulla riproduzione di un suono eccezionale. Invece, i lettori MP3 Hi-Res solitamente lo indicano, tra le loro specifiche, poiché è grazie ad esso che otterrai prestazioni di vario livello.

Qualsiasi dispositivo che ti permetta di ascoltare musica contiene un DAC, che non è altro che un convertitore digitale-analogico. (Fonte: Antonio Guillem: 71129796/ 123rf.com)

Inoltre, per approfondire un poco il discorso, possiamo dire che questi lettori Hi-Fi offrono anche la possibilità di utilizzare il dispositivo come DAC quando collegato al computer. Così facendo, il tuo computer userà la scheda audio del lettore, migliorando le proprie prestazioni. Ciò è l’ideale quando la scheda audio del PC non è di qualità eccezionale.

Criteri di acquisto

Attraverso questa guida hai potuto scoprire qualcosa in più sui lettori MP3 e, soprattutto, su ciò che offrono i lettori Hi-Res rispetto ad altri dispositivi per riprodurre musica. Rimangono però ancora da valutare i diversi criteri di acquisto che ti permetteranno di effettuare la scelta migliore per un acquisto di successo.

  • Importanza del suono
  • Tipo di lettore MP3
  • Connettività
  • Extra

Importanza del suono

Al momento di acquistare un lettore MP3, devi stabilire quanta importanza attribuisci alla qualità del suono. Se sei tra coloro che si accontentano di ciò che offre uno smartphone, comprare un lettore non avrà molto senso. I lettori MP3 sono pensati esclusivamente per riprodurre musica, quindi la loro tecnologia è concentrata su questa funzione.

Se per te la qualità del suono è invece qualcosa di imprescindibile, puoi prendere in considerazione l’acquisto di uno di questi dispositivi, dato che presentano una potenza di uscita e un chip audio decisamente migliori rispetto a quelli degli smartphone. Le differenze sono piuttosto evidenti già con un lettore di discreta qualità, per non parlare di quelli Hi-Res.

Esistono molti lettori MP3 che, oltre a permettere di collegare un jack da 3,5 mm, offrono anche la possibilità di connessione via Bluetooth. (Fonte: Dean Drobot: 124365973/ 123rf..com)

Tipo di lettore MP3

Una volta stabilito se desideri realmente un lettore che ti offra un’esperienza musicale di maggiore qualità, devi scegliere tra un lettore standard o uno Hi-Res. La grande differenza esistente tra queste due opzioni risiede nella potenza di uscita e nella qualità del DAC. L’elaborazione del suono dei dispositivi Hi-Res è decisamente migliore, quindi la qualità audio sarà superiore.

I modelli entry level dei lettori Hi-Res possono aggirarsi attorno ai 100 €. Shanling e FiiO ne offrono alcuni a meno di 200 € con una qualità davvero notevole, per tale prezzo. Ne esistono poi altri che possono superare anche i 1.000 € e che sono consigliati ad utenti che abbiano un orecchio davvero allenato e auricolari potenti.

Connettività

Esistono diversi lettori MP3 che, oltre a permettere di collegare un jack da 3,5 mm, offrono anche la possibilità di connessione via Bluetooth. Solitamente sconsigliamo questa modalità, se pretendi almeno una minima qualità audio, perché tale sistema comprime ancora di più i dati, indipendentemente dal formato del file.

I lettori più avanzati possono anche presentare connessione wifi. Questo sistema è decisamente più consigliabile del Bluetooth: permette infatti di collegare auricolari o altoparlanti dotati anch’essi di connessione wifi, sfruttando al massimo la banda larga per non perdere qualità del suono. Se possibile, prendi in considerazione l’idea di acquistare un dispositivo dotato di questa connettività.

Extra

Per farti un’idea, possiamo dirti che gli smartphone che offrono la miglior qualità di suono possono arrivare semplicemente ad eguagliare i lettori Hi-Res di gamma bassa. Uno smartphone con un’uscita potente e un chip audio di qualità può arrivare a costare tra i 600 e i 1.000 €. Tuttavia, un Hi-Res di gamma bassa si aggira intorno ai 100 €.

Un altro fattore da tenere in considerazione sono gli auricolari. Non serve a nulla disporre di un buon lettore MP3 con un buon DAC e una potenza di uscita eccellente, se poi vi colleghi auricolari mediocri. Per sfruttare al massimo il rendimento del lettore e il suo potenziale sonoro, devi puntare almeno ad una gamma media, il che può richiedere una spesa extra di circa 100 €.

Conclusioni

I migliori lettori MP3 riguardo al rapporto qualità/prezzo possono offrire prestazioni molto diverse. Con un dispositivo da 30 € otterrai un rendimento discreto e compatibilità con formati audio non compressi. Se punti a lettori Hi-Res, a meno di 200 € puoi optare per una qualità superiore con un’affascinante elaborazione del suono.

Come abbiamo detto, esistono altri lettori che possono costare anche più di 1.000 €, con DAC dal rendimento eccezionale per ottimizzare la qualità audio. Ma bisogna anche tenere conto di alcuni elementi aggiuntivi che non tutti considerano o possiedono. Per esempio, molto dipende anche dalla qualità degli auricolari.

Ci auguriamo di averti aiutato almeno in minima parte nella tua decisione di acquisto. Se è così, ti saremmo grati se volessi condividere l’articolo sui tuoi social network!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Monika Wisniewska: 34480299/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
30 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...