Le levigatrici a nastro sono diventate uno strumento indispensabile per gli amanti e i professionisti del fai-da-te. Con loro, compiti come limatura, levigatura o sabbiatura sono molto più semplici e veloci. In generale, il loro uso è più diffuso per la lavorazione del legno, ma possono anche essere utilizzate con materiali come plastica o metallo.

L’evoluzione verso strumenti portatili ha aumentato le possibilità d’uso moltiplicandone le applicazioni. Le levigatrici a nastro più grandi e potenti sono state ridotte a un uso industriale, mentre le levigatrici più piccole e portatili sono diventate uno strumento fondamentale per i professionisti e gli appassionati di bricolage.

Le cose più importanti in breve

  • Sono diventate uno strumento indispensabile per gli amanti del fai da te grazie alla loro grande versatilità. Possono essere piccole e portatili o più grandi e in posizione fissa.
  • Consentono di lavorare su grandi superfici in modo confortevole, rapido e preciso. Possono essere utilizzate su legno, ma anche su altri materiali come plastica o metallo.
  • Le loro applicazioni sono sempre più varie. Alcune fra le più comuni sono la lucidatura delle superfici, la rimozione rapida dei materiali e la sgrossatura.

Classifica: Le migliori levigatrici a nastro sul mercato

Ecco dunque la nostra classifica completa con le 5 migliori levigatrici a nastro disponibili sul mercato. In questo modo, potrai scegliere quella che si adatta meglio a ciò che stai cercando. Abbiamo fatto una selezione variata tenendo conto delle diverse esigenze che potresti avere.

Posto nº 1: Bosch 06032A1101 PBS 75AE

Levigatrice a nastro potente e robusta con sistema automatico a nastro e 750 W di potenza. Il suo design ergonomico compatto la rende uno strumento molto confortevole. Inoltre, funziona senza vibrazioni. Si adatta perfettamente a diversi materiali. Ha un sistema di microfiltri che ti permette di accumulare la polvere nel contenitore integrato.

La levigatrice Bosch PBS 75 AE è dotata di un sistema di centraggio automatico del nastro di levigatura che riposiziona il nastro al centro della piastra. Il nastro della PBS 75 AE può essere sostituito rapidamente e facilmente. La superficie di levigatura è di 76 x 165 mm. La qualità ha un prezzo e in questo caso non è disponibile per tutte le tasche.

Posto nº 2: Makita 9403

Con la levigatrice Makita siamo di fronte ad un attrezzo grande, pesante e ideale per lunghi progetti. La sua larghezza di nastro è di 100 mm, la sua velocità è di 500 metri al minuto e la sua potenza di 1200 watt. È un dispositivo robusto che offre grandi prestazioni. Ha una borsa per la raccolta della polvere regolabile a 360°.

È senza dubbio uno strumento potente, ma anche facile da usare. Inoltre, ha un sistema per regolare il nastro di levigatura centrandolo. Il suo prezzo alto è giustificato dalle magnifiche caratteristiche che offre. Se cerchi qualità e potenza, non esitare, questa è la levigatrice a nastro giusta per te.

Posto nº 3: BLACK+DECKER KA86-QS

La levigatrice a nastro Black+Decker KA86-QS ha un design pratico e ideale per tutti gli amanti del fai-da-te a livello amatoriale e semi professionale. Ha un motore da 720 W, ideale per levigare grandi superfici una Velocità di 206 m/min. È dotata di un sistema di allineamento automatico del nastro e di un aspirapolvere integrato che aiuta notevolmente chi ci tiene a un certo ordine quando lavora.

Gli utilizzatori la consigliano soprattutto per lavori di hobbistica, bricolage e casalinghi, meno per i lavori di una certa importanza. Il rapporto qualità prezzo è decisamente buono. Chi cerca una levigatrice a nastro per altri impieghi sicuramente deve considerare altri modelli.

Posto nº 4: Skil 1215AF

Con una potenza di 650 watt è una levigatrice a nastro adatta a qualsiasi tipo di lavoro. Tuttavia, se si distingue per qualcosa, è a causa del suo design portatile, che la rende uno strumento facile da trasportare e conservare. È un vero SUV ideale per i compiti più impegnativi come la pre-levigatura delle porte.

Le sue dimensioni assicurano un’ampia area di lavoro. Offre una velocità di nastro elevata che consente di rimuovere il materiale su larga scala. Ha un pratico sistema di centraggio automatico dei nastri. Inoltre, ha un sistema di aspirazione della polvere integrato con una grande borsa per una pulizia ottimale.

Posto nº 5: Tacklife 600W

La levigatrice a nastro Tacklife offre uno dei migliori rapporti qualità-prezzo sul mercato. Ha una potenza di 600 W e una velocità di 360-560 rpm/min. Inoltre, ha un sistema per i nastri adesivi capace di rendere semplice anche a chi è meno pratico cambiare il nastro adesivo. Il design è pratico e permette un’ottima presa e il cavo da 3 metri dà molta libertà di movimento.

Il suo prezzo è davvero economico, ma gode di opinioni più che buone anche se le caratteristiche non posso ovviamente essere quelle delle levigatrici di gamme superiori. Gli utilizzatori non soddisfatti hanno segnalato una notevole rumorosità di questo modello e la sua non adattabilità ai lavori più impegnativi e che richiedono più potenza.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle levigatrici a nastro

Per acquistare una levigatrice a nastro, è bene prendere in considerazione una serie di aspetti in modo da poter fare la miglior scelta possibile. Non dimenticare che l’informazione è potere. In questa sezione affrontiamo una serie di domande per chiarire i dubbi che possono sorgere durante il processo di acquisto.

levigatrice-a-nastro

La levigatrice a nastro è un elettroutensile la cui funzione è lucidare materiali diversi.
(Fuente: Stylephotographs: 98365742/ 123rf.com)

Che cos’è esattamente una levigatrice a nastro?

Una levigatrice a nastro è uno strumento meccanico la cui funzione principale è quella di lucidare rapidamente diversi materiali. Con questo utensile potrai ottenere superfici lisce e levigate con finiture di alta qualità. Può essere portatile e di piccole dimensioni o fissa e di grandi dimensioni. La maggior parte lavora con un motore elettrico.

Ciò che la distingue dal resto delle levigatrici è la sua grande potenza. Le levigatrici a nastro sono appositamente progettate per eseguire lavori professionali. Sono costituite da un nastro chiuso di carta vetrata che rimane teso grazie alla trazione dei due rulli. Inoltre, la rotazione di questi rulli è ciò che genera il movimento continuo della banda di levigatura.

Quali sono gli utilizzi di una levigatrice a nastro?

Le levigatrici a nastro hanno un numero di applicazioni interessante. Possono essere utilizzate per ridurre lo spessore di un materiale, lucidare una superficie o sabbiare superfici ruvide e scheggiate. Altre possibili applicazioni sono quelle di sistemare brutti tagli, costruire coperture ed eliminare rapidamente materiali in eccesso.

Jaime HayónDisegnatore Industriale

“Credo nell’artigianato. Credo nei dettagli, nelle cose ben fatte, credo in materiali nobili e naturali, credo che il design comunichi.”

Vantaggi e svantaggi delle levigatrici a nastro?

Molti sono i vantaggi offerti dalle levigatrici a nastro. Permettono di operare su ampie superfici comodamente e ad alta velocità. Inoltre, possono essere utilizzate su diversi tipi di materiali. Sono strumenti di alta precisione, quindi garantiscono finiture di alta qualità.

Al contrario, hanno anche alcuni svantaggi. È necessario utilizzarle con attenzione evitando di toccare la cinghia di levigatura quando la macchina è in funzione. Molte di queste sono elettriche, quindi è necessario utilizzare una fonte di energia. L’attrezzatura più potente richiede un grande investimento economico.

Perché è consigliabile acquistare una levigatrice a nastro?

Le levigatrici a nastro consentono di ottenere finiture migliori e in minor tempo. Sono strumenti versatili che consentono di eseguire diversi tipi di lavoro, in particolare la falegnameria.

Vantaggi Svantaggi
Sono molto facili da usare Se non fai abbastanza attenzione potresti ferirti
Risultano molto pratiche Richiedono un investimento economico
Permettono finiture molto più professionali Avrai bisogno di un compressore d’aria se decidi di acquistare una levigatrice pneumatica portatile
Sono strumenti ad alta precisione
Offrono una levigatura omogenea e veloce

Come funziona una levigatrice a nastro?

Il suo funzionamento è abbastanza semplice. Le levigatrici a nastro sono costituite da un motore che trasmette l’energia necessaria per far ruotare i rulli. La rotazione dei rulli è ciò che causa il movimento continuo del nastro di carta vetrata. Questo movimento logora il materiale senza che sia necessario applicare pressione su di esso.

Maggiore è la velocità della cinghia, maggiore è la velocità del nastro e, pertanto, è possibile ottenere una finitura migliore in meno tempo. Allo stesso modo, lo spessore della carta vetrata è un fattore fondamentale nel determinare la qualità del risultato finale. Il resto dipende dall’abilità della persona che gestisce la macchina.

Levigatrice-a-nastro-prodotto

Le levigatrici a nastro richiedono una serie di cure per funzionare correttamente.
(Fuente: Sudsaithong: 86560542/ 123rf.com)

Quali cure richiede una levigatrice a nastro?

Le levigatrici a nastro richiedono una serie di attenzioni per una buona conservazione. In questo modo, potrai godertele più a lungo e in condizioni migliori. In generale, conviene revisionare frequentemente la levigatrice a nastro per rilevare eventuali crepe e assicurarsi che i rulli rimangano allineati.

Sfortunatamente, è inevitabile che i rulli si logorino nel tempo. Quando ciò accadrà sarà necessario sostituirli con dei nuovi.

Un’altra pratica di manutenzione interessante è quella di aspirare la levigatrice. Ciò aiuta ad aumentare la vita utile della levigatrice evitando possibili guasti.

Come utilizzare una levigatrice a nastro?

Prima di tutto, dovresti sempre seguire le istruzioni per l’uso incluse nel manuale del produttore. È anche molto importante prestare molta attenzione alle misure di sicurezza indicate per evitare di subire qualsiasi tipo di incidente. In questo senso, dovresti indossare guanti anti-taglio, occhiali protettivi e una mascherina.

Quando inizi a levigare, non dimenticare che la prima cosa è preparare la superficie su cui lavorerai. Per levigare, posizionare la macchina sulla superficie del materiale, tenendola saldamente e iniziare a fare movimenti lenti avanti e indietro. Cerca di rendere questi movimenti lisci e simili alla superficie del materiale.

Quali tipi di levigatrici a nastro esistono?

Attualmente è possibile differenziare fra due tipi principali di levigatrici a nastro:

  • Le levigatrici a nastro portatili
  • Le levigatrici fisse

Naturalmente, in ciascuna di queste categorie possiamo trovare diverse varianti. Così, ad esempio, le levigatrici portatili possono essere distinte tra levigatrici elettriche e pneumatiche.

Le prime operano con un motore elettrico, mentre le seconde non richiedono un motore, poiché operano collegate ad un compressore d’aria. Queste ultime sono solitamente più economiche, più leggere e più sicure. Inoltre, ci sono levigatrici elettriche che non hanno bisogno di essere collegate alla corrente elettrica, dal momento che hanno una batteria.

Criteri di acquisto

Per continuare, analizzeremo una serie di problemi che dovresti prendere in considerazione prima di acquistare una levigatrice a nastro. In questo modo avrai tutte le informazioni necessarie per fare l’acquisto perfetto. È meglio informarsi bene prima. Non vogliamo che tu rimpianga il tuo acquisto nel tempo.

Principalmente dovresti tenere a mente:

  • Utilizzo che intendi farne
  • Dimensioni
  • Potenza
  • Superficie di levigatura
  • Velocità
  • Cambio della cinghia
  • Marca
  • Accessori

Utilizzo che intendi farne

A seconda del tipo di utilizzo che ne farai, avrai bisogno di un tipo di levigatrice a nastro o di altro. Una squadra di professionisti non è uguale ad una di dilettanti. Allo stesso modo, un altro aspetto che dovresti considerare è la frequenza con cui la userai. Prima di acquistare, pensa alle tue esigenze.

Allo stesso modo, se vuoi usarla in modo professionale, ti consigliamo di optare per un modello di fascia alta anche se il suo prezzo è più alto. Se, invece, sei un appassionato di fai da te e non hai intenzione di usarla molto spesso, forse ti basterà il modello a basso costo.

Dimensioni

In questo caso la dimensione conta. Le dimensioni e il peso della levigatrice determineranno in che misura è portatile o meno. E anche nei modelli portatili, con minor peso e dimensioni avrai maggiore comfort di utilizzo e maggiore facilità di trasporto. Pensaci molto bene prima di acquistare un utensile molto grande.

Lavorare per molte ore con una macchina molto pesante può significare che potresti ferirti la mano. In alcune circostanze rischi anche di subire un infortunio a seguito di sforzi eccessivi. Sembra chiaro che, salvo casi molto specifici, un’attrezzatura molto pesante non è l’opzione migliore.

levigatrice-a-nastro

Esistono diversi formati di levigatrici a nastro e tutti funzionano allo stesso modo, con un nastro di materiale abrasivo.
(Fuente: Schindl: 38796813/ 123rf.com)

Potenza

La potenza di cui hai bisogno dipende dal tipo di lavoro che dovrai svolgere con la levigatrice. In ogni caso, ti consigliamo di scegliere uno strumento con una potenza superiore a 500 W. Ricorda che una maggiore potenza significa maggiore velocità di lavoro. E anche un maggior consumo di elettricità e, quindi, una bolletta elettrica più alta.

D’altra parte, con una levigatrice a bassa potenza è possibile lavorare solo su legno e lucidare alcuni metalli. Tuttavia, con una potenza elevata puoi lavorare praticamente su qualsiasi materiale. Inoltre, otterrai finiture più professionali. Allo stesso modo, anche l’investimento necessario per acquistare lo strumento sarà maggiore.

Superficie di levigatura

Questa è una caratteristica che non puoi ignorare. Una maggiore superficie di levigatura del nastro implica meno lavoro, meno tempo e meno sforzo per eseguire lo stesso compito.

In generale, la larghezza del nastro varia tra 75 mm e 100 mm, mentre la sua lunghezza varia tra 450 mm e 600 mm.

Velocità

La velocità del nastro di levigatura è uno dei problemi fondamentali quando si decide per un attrezzo o per l’altro. La sua importanza è dovuta al fatto che la velocità e la possibilità di regolarla determineranno i compiti per i quali è possibile utilizzare la levigatrice. Inoltre, ad una maggiore velocità, sarà necessario meno tempo per lo stesso lavoro.

Generalmente l’unità di misura utilizzata è il metro al minuto. È anche possibile indicare la velocità di rotazione dei rulli. Se è così, di solito è indicato in giri al minuto (rpm). In ogni caso, la prima unità di misura fornirà sempre informazioni più accurate sulle prestazioni dell’apparecchiatura.

Cambio della cinghia

Il sistema di cambio della cinghia di levigatura è un aspetto da non sottovalutare quando si acquista una levigatrice a nastro. Si consiglia di optare per un attrezzo in cui il processo di sostituzione sia semplice e veloce. Fortunatamente, oggi la maggior parte dei nuovi modelli include già sistemi per facilitare questo compito.

Marca

Sul mercato ci sono molte marche che producono levigatrici a nastro. È importante sceglierne una che offra standard di alta qualità. Tieni presente che, in caso di problemi, i migliori produttori offriranno sempre un servizio clienti migliore. La fama di un marchio è spesso legata alla qualità dei suoi prodotti.

Un altro aspetto da non trascurare è la garanzia. Opta sempre per un produttore che offra almeno due anni di garanzia su tutti i suoi prodotti. Per riferimento, alcuni dei marchi più prestigiosi sono: Virutex, Black+Decker, Bosch, Makita, Diverse ed Einhell.

Accessori

I migliori modelli del mercato di solito includono accessori diversi. Alcuni dei più comuni sono: scatola cavi, sacchetti per raccogliere la polvere che si forma quando si leviga e si sostituisce la carta vetrata. Inoltre, alcuni modelli includono anche una pratica borsa per trasportare la levigatrice a nastro.

Nel caso delle levigatrici portatili è interessante notare che vengono fornite regolazioni aggiuntive per poterle utilizzare come levigatrici fisse. Sicuramente gli accessori non sono l’aspetto più importante da considerare quando si acquista una levigatrice, ma non bisogna trascurare neanche questo. Una buona levigatrice richiede buoni accessori.

Conclusioni

Le levigatrici a nastro sono strumenti versatili che consentono di lavorare diversi tipi di materiali come legno, metalli e plastica. Con loro è possibile eseguire lavori come lisciare una superficie, levigare superfici ruvide o rimuovere materiali in modo rapido e sicuro. Inoltre, il prezzo solitamente non è troppo alto.

Al momento dell’acquisto di una di queste apparecchiature è importante sapere molto bene quali sono le sue caratteristiche e quale sarà l’uso che se ne farà. Allo stesso modo, considera sempre il prezzo e la marca del prodotto. Alcune delle caratteristiche più importanti di queste macchine sono la potenza e la velocità del nastro di levigatura.

Speriamo che questa guida sia stata utile. Se è così, non esitare a lasciarci un commento e/o condividerlo con i tuoi amici e conoscenti.

(Fonte dell’immagine in primo piano: Isaac74: 90270800/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX Redazione
REVIEWBOX
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.