Una levigatrice rotorbitale

La levigatrice rotorbitale è uno strumento indispensabile nel bricolage, soprattutto se ti dedichi a lavori di falegnameria. Con questo attrezzo elettrico potrai ottenere rifiniture molto sottili, non solo sul legno, ma anche sulle pareti e addirittura sulle auto.

Di tutte le attività necessarie per terminare questo genere di lavori, la levigatura non è decisamente la più piacevole. Tuttavia, grazie alle levigatrici rotorbitali, rifinire i tuoi progetti sarà più semplice e riuscirai ad ottenere la superficie elegante e liscia che desideri nel minor tempo possibile.

Le cose più importanti in breve

  • La levigatrice rotorbitale semplifica e velocizza i lavori di falegnameria, levigatura, smerigliatura e pulizia. È uno strumento indispensabile se ti dedichi a questo tipo di attività e, al giorno d’oggi, non è necessario spendere tanto per acquistare un buon prodotto.
  • Molta gente confonde le levigatrici rotorbitali con le levigatrici orbitali, per via della somiglianza tra i nomi. In questo articolo chiariremo la differenza tra le due e ti aiuteremo a capire quale ti conviene acquistare.
  • La scelta di una levigatrice dipenderà da diversi aspetti che non puoi tralasciare, tra cui la dimensione del disco, l’alimentazione, la velocità, il controllo della vibrazione e il raccoglitore di polvere.

Le migliori levigatrici rotorbitali sul mercato: la nostra selezione

Attenzione, scegliere una levigatrice non è facile come sembra! Per iniziare, devi sapere che ne esistono di diversi tipi, per cui potresti non avere le idee molto chiare su quale sia quella che più ti conviene. Tra l’altro, a volte capita di imbattersi in informazioni sbagliate su internet, ed è per questo che abbiamo selezionato per te i migliori prodotti sul mercato:

La levigatrice rotorbitale più conveniente

Quella proposta da Amzdeal è la levigatrice rotorbitale più venduta in assoluto, ed il motivo è presto detto: è la più conveniente. Non si tratta di un modello rivolto ai professionisti ma piuttosto all’uso hobbistico; è leggera e pronta all’uso, basta solo avere a disposizione un compressore. Raggiunge i 10.000 giri al minuto, comprende un sacchetto per l’aspirazione della polvere, monta un platorello da 150 mm e dischi abrasivi di diversa grana.

La levigatrice rotorbitale che si maneggia meglio

La DeWalt DWE6423-QS è equipaggiata con un platorello da 125 mm, ed è in grado di effettuare dalle 8.000 alle 12.000 rotazioni al minuto, con controllo elettronico e diametro di 2,6 mm. La carta abrasiva usa un attacco a velcro, ed è incluso un sacchetto per raccogliere la polvere. Con i suoi 1,28 kg di peso, la levigatrice in esame risulta particolarmente leggera e maneggiabile, come confermano gli utenti, pur restando un prodotto professionale.

La migliore per rapporto qualità prezzo

La Bosch PEX 300 AE è una levigatrice rotorbitale compatta da 270 W, con un peso di 1,5 kg ed un platorello da 125 mm. Una regolazione elettronica della velocità le consentono di andare dai 4.000 ai 24.000 giri per minuto, con oscillazioni di 2 mm. Ha un prezzo contenuto nonostante si tratti di un prodotto destinato anche all’uso professionale, affidabile e performante, ed può essere acquistata in bundle con diversi accessori.

La levigatrice rotorbitale più potente

La Makita BO5041 è una levigatrice con un motore da 300 W, la cui velocità variabile permette al platorello da 125 mm di effettuare dalle 4.000 alle 12.000 rotazioni al minuto, con un diametro dell’orbita di 2,8 mm. Pesa 1,6 kg, ha un cavo da 2,5 m e dischi con attacco in velcro. Può essere collegata ad un aspiratore e dispone di una sacca per raccoglier le polveri, di cui gli acquirenti ne esaltano l’efficacia.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla levigatrice rotorbitale

Sappiamo che identificare le differenze tra tutti i tipi di levigatrici presenti sul mercato può essere difficile e può generare molti dubbi e domande. In questa sezione, perciò, ti daremo tutte le risposte che cerchi.

Levigatrice rotorbitale in azione

Se decidi di acquistare una levigatrice rotorbitale, scegline una con velocità variabile.
(Fonte: Konstantin Pelikh: 102214192/ 123rf.com)

Che cos’è una levigatrice rotorbitale e come funziona?

La levigatrice rotorbitale combina l’azione oscillante di una levigatrice orbitale con la rotazione della levigatrice a disco, che sono le caratteristiche principali di entrambi i prodotti. Questa elimina il materiale in maniera efficiente, dà rifiniture morbide a seconda della carta utilizzata e riduce la possibilità di lasciare segni circolari come può succedere con le levigatrici normali.

Questo strumento elettrico è, inoltre, molto utilizzato da falegnami, costruttori di mobili e tanti altri lavoratori del settore e consiste in un motore a corrente o a batteria alloggiato in un corpo ergonomico che può essere collegato ad un cuscinetto di levigatura.

Successivamente, si unisce un disco da levigatura al cuscinetto attraverso il velcro (metodo Hook and Loop). Il motore spinge il disco e lo fa girare ad alta velocità, facendolo muovere in un’orbita ellittica per evitare che esegua lo stesso movimento sulla stessa zona.

Per cosa può essere usata una levigatrice rotorbitale?

Le levigatrici rotorbitali sono strumenti versatili che possono essere utilizzate per un’ampia varietà di lavori di falegnameria, ma non solo. Dato che combinano diversi aspetti delle varie levigatrici esistenti, sono perfette anche per le seguenti mansioni:

  • Spianare: possono essere utilizzate per rendere liscia in maniera rapida ed efficace una superficie in legno ruvida.
  • Rimuovere materiale: oltre a spianare, le levigatrici rotorbitali possono essere usate anche per rimuovere il materiale, “livellando” il pezzo su cui si lavora.
  • Dare forma: questo tipo di levigatrice può essere usato anche per dare forma ad un pezzo di legno. Inclinando il disco da levigatura, puoi creare curve e forme libere seguendo la tua immaginazione e la tua abilità.
  • Lucidare: utilizzando un cuscinetto da levigatura morbido e una copertura di lucido, potrai ripulire le superfici che vuoi per ottenere brillantezza. È un processo molto utilizzato per lucidare la pittura delle auto.
  • Disossidazione: utilizzando accessori più abrasivi, la levigatrice rotorbitale può aiutarti ad eliminare l’ossido da una superficie in metallo.
Una levigatrice rotorbitale

Le levigatrici rotorbitali utilizzano dischi di carta vetrata di diverse dimensioni.
(Fonte: Burnel1: 25306163/ 123rf.com)

Da cosa è formata una levigatrice rotorbitale?

È fondamentale sapere da cosa è composto questo attrezzo, soprattutto nel caso in cui dovessi sostituire dei pezzi. Se sai di che si tratta, infatti, sarà più facile trovare i componenti giusti senza perdere troppo tempo o descrivere dei pezzi in maniera vaga. Ecco quali sono:

Corpo (carcassa del motore)

  • Ospita il motore che spinge il cuscinetto da levigatura.

Interruttore di alimentazione

  • Accende e spegne la levigatrice.
  • Nella maggior parte delle levigatrici moderne, il cuscinetto non inizierà a girare se non eserciti pressione.

Presa

La presa può essere di tre tipi:

  • Presa col palmo: è ergonomica e comoda da mantenere, di conseguenza riduce l’affaticamento della mano in lavori lunghi e facilita il controllo dell’attrezzo.
  • Manico a D: conosciuto come manico o presa secondaria per levigare.
  • Presa a barile: permette di sostenere la levigatrice dal corpo e manovrarla comodamente.

Raccoglitore di polvere

  • Raccoglie le particelle di legno man mano che il pezzo di materiale viene levigato.
  • La sacca per la polvere è unita al corpo della levigatrice attraverso una ventola.

Cuscinetto da levigatura

  • È la parte dell’attrezzo che gira e oscilla. Su di esso di posiziona un disco da levigatura per fare in modo che il materiale venga effettivamente lavorato.
Operaio con levigatrice rotorbitale

È fondamentale sapere in che modo è fatto un attrezzo elettrico.
(Fonte: Rido: 31178917/ 123rf.com)

Quali sono le differenze tra una levigatrice rotorbitale e una levigatrice orbitale?

Uno degli errori più comuni è pensare che entrambe siano la stessa cosa. Addirittura, alcune levigatrici orbitali vengono pubblicizzate come rotorbitali e viceversa, generando confusione e rendendo difficile sapere a cosa ci si sta riferendo esattamente. Per eliminare ogni dubbio, eccoti una tabella in cui ti mostriamo le differenze principali:

Levigatrice rotorbitale Levigatrice orbitale
Movimenti Due. Uno.
Rifiniture Sottili. Basiche.
Migliori per Smerigliare il legno.

Lucidare plastica e metalli.

Livellare materiali.

Preparare superfici.

Eliminare la vernice.

Migliori per materiali come Legno.

Plastica.
Metalli non ferrosi.
Lastre d’acciaio.

Legno.
Livello di rimozione di materiale Alto. Basso o moderato.
Sistema di cambio del cuscinetto o lastra Hook and Loop (con velcro) o PSA (adesivo sensibile a pressione). Un quarto di lastra fissato.
Cuscinetto da levigatura Rotondo. Quadrato.
Prezzo Moderato o alto. Basso o moderato.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle levigatrici rotorbitali?

Prima di acquistare una levigatrice rotorbitale, ti conviene valutarne per bene i vantaggi e gli svantaggi, visto che solo così potrai comparare i prodotti e scegliere il migliore. Comunque, tieni in considerazione il fatto che la tua scelta dipenderà dall’uso che ne vorrai fare e quindi devi valutare se un determinato fattore rappresenterà un vantaggio o uno svantaggio per te.

Vantaggi
  • Eccellente per eliminare materiale
  • Rifiniture lisce
  • Sostituzione dei dischi da levigatura semplice grazie al velcro
  • Sistema di raccoglimento della polvere
  • Alcuni tipi hanno velocità variabili
  • Motori più grandi
  • Minor affaticamento della mano
Svantaggi
  • Più cara sia per l’acquisto che per l’utilizzo
  • L’intensità della levigatura può rovinare la superficie del pezzo da lavorare
  • Il sistema di velcro del cuscinetto può sporcarsi e non reggere più il disco
  • Difficoltà nel lavorare negli angoli o spazi ridotti

Criteri di acquisto

Prima di un qualsiasi acquisto è fondamentale valutare una serie di criteri e questo vale anche per le levigatrici rotorbitali. Per questo, eccoti una lista degli aspetti più importanti da valutare per scegliere la levigatrice ideale.

  • Fonte di alimentazione
  • Raccoglitore di polvere
  • Grandezza del disco
  • Velocità variabile
  • Controllo della vibrazione
  • Sistema del cuscinetto
  • Tipo e comodità della presa
  • Peso

Fonte di alimentazione

Le levigatrici rotorbitali possono funzionare in diversi modi; alcuni dispositivi devono essere collegati alla corrente, quindi se hai intenzione di lavorare all’aria aperta ti servirà una prolunga. Altre, invece, sono senza fili e dotate di batterie ricaricabili.

Anche se queste ultime sono provviste di batteria e dunque sono portatili, hanno un tempo di utilizzo molto limitato e, in alcuni casi, anche una potenza ridotta. Per finire, alcune levigatrici rotorbitali funzionano con compressori d’aria, perciò se hai un compressore a casa o nella tua officina sono davvero convenienti.

Trucioli di legno

Le levigatrici rotorbitali sono strumenti versatili che possono essere utilizzati per diversi lavori di falegnameria. (Fonte: Jozef Polc: 36097196/ 123rf.com)

Raccoglitore di polvere

Visto che levigare produce un grande quantitativo di segatura, molte persone preferiscono le levigatrici con raccoglitore di polvere incorporato. Questa funzione fa in modo che i resti di legno vengano accumulati in una sacca che va svuotata periodicamente. Tuttavia, se hai intenzione di lavorare in un posto dove non è importante raccogliere i residui, puoi tranquillamente scegliere un modello senza alcun tipo di raccoglitore.

Grandezza del disco

Le levigatrici rotorbitali utilizzano dischi di carta vetrata di varie dimensioni. La grandezza adatta a te dipenderà da quanto è grande il pezzo su cui stai lavorando. Con un disco più grande, infatti, levigherai aree più grandi rapidamente. Quelli più piccoli, invece, sono perfetti per progetti di dimensioni ridotte e pesano anche di meno.

Velocità variabile

Al momento dell’acquisto, ti consigliamo di scegliere una levigatrice rotorbitale con velocità variabile. Questa opzione ti sarà utile per accelerare o rallentare il movimento del cuscinetto a seconda del materiale che stai levigano e delle rifiniture che vuoi ottenere. È molto importante perché aiuta a regolare il ritmo della levigatura e anche la quantità di materiale da rimuovere.

Se devi rimuovere molto materiale dalla superficie, allora dovrai aumentare la velocità. Al contrario, se vuoi solo dare un ritocco veloce alla superficie dei tuoi mobili in legno, assicurati di ridurre la velocità per farla coincidere con lo strato di materiale che vuoi eliminare.

Primo piano di una levigatrice rotorbitale

Le levigatrici rotorbitali sono attrezzi elettrici molto utilizzati da falegnami, costruttori di mobili e altri lavoratori del settore. (Fonte: Konstantin Pelikh: 102214189/ 123rf.com)

Controllo della vibrazione

Tutti i tipi di levigatrice vibrano parecchio, e le rotorbitali non fanno eccezione. Trattandosi di uno strumento che gira e oscilla contemporaneamente, la vibrazione è inevitabile. Per questo, alcune sono provviste di funzione di controllo della vibrazione per aiutare a ridurla e rendere l’attrezzo più comodo.

Questo aspetto è particolarmente utile e importante, perché il controllo della vibrazione farà in modo che lo strumento risulti più comodo da maneggiare anche per periodi di tempo più estesi. In questo modo, potrai realizzare o terminare lavori rapidamente e allungando le tue sessioni.

Sistema del cuscinetto

È abbastanza insolito utilizzare lo stesso cuscinetto o la stessa dimensione dall’inizio alla fine del progetto, visto che questo oggetto va cambiato periodicamente quando si usura o quando hai bisogno di una grandezza diversa per ottenere il risultato che cerchi. Ci sono due sistemi di attacco: il velcro e l’adesivo.

La semplicità con cui è possibile cambiare la carta vetrata è un altro aspetto fondamentale. Il metodo più semplice per togliere e mettere la carta vetrata sul cuscinetto è l’Hook and Loop, con il veltro. Se hai intenzione di fare queste sostituzioni rapidamente per ricominciare ad usare subito la tua levigatrice, questo è sicuramente il metodo migliore.

Tipo e comodità della presa

La levigatrice rotorbitale deve offrire una buona presa, in modo da poter essere mantenuta comodamente in mano per periodi di tempo estesi. Dai un’occhiata alle opinioni degli utenti per sapere se il prodotto che hai intenzione di acquistare è abbastanza confortevole.

Quando acquisti online, devi verificare che il prodotto abbia l’impugnatura in gomma, che permette di mantenere in maniera ferma ma comoda la levigatrice; evita, quindi, quelle in plastica, che possono causare calli. La gomma aiuterà a ridurre la tensione tra la mano e l’attrezzo.

Peso

Se ti dedichi solo alla levigatura di superfici orizzontali, il peso della tua levigatrice non sarà un fattore fondamentale. D’altra parte, se lavori su superfici verticali, come i lati delle mensole o mobili verticali che richiedono un movimento dall’alto verso il basso dello strumento, non puoi non considerare questo aspetto.

Se la levigatrice pesa troppo, le tue braccia ne risentiranno presto e non potrai lavorare quanto vorresti. Per questo motivo, cerca un prodotto che non abbia un peso eccessivo e le tue braccia te ne saranno grate!

Conclusioni

Le levigatrici rotorbitali sono strumenti elettrici che funzionano in maniera formidabile. Ovviamente, per ottenere i risultati migliori da questo attrezzo dovrai informarti prima sul suo funzionamento e, soprattutto, dovrai sapere in quali casi ti conviene utilizzarla e per quale tipo di lavoro è più adatta.

Una volta raccolte abbastanza informazioni, non sarà difficile scegliere tra i modelli che ti abbiamo indicato in questo articolo, ma ricorda che anche le opinioni degli utenti sono importanti. Adesso è il tuo turno di valutare e comprare come un vero esperto!

Se hai qualche domanda o un’opinione che vuoi condividere, non esitare a lasciare un commento e a pubblicare l’articolo sui social. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Dmytro Sidelnikov: 124837681/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.