Lucidatrice auto in funzione
Ultimo aggiornamento: 22/08/2020

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

71Commenti valutati

La lucidatrice elettrica è uno strumento molto versatile. Ha un’ampia varietà di funzionalità, sia in ambito professionale che domestico. In casa le lucidatrici vengono utilizzate per lucidare il pavimento o la carrozzeria dell’auto e nel settore professionale vengono solitamente utilizzate per le finiture lucide di impiallacciature o legno.

In questo articolo spiegheremo tutto quello che c’è da sapere sulla lucidatrice, uno strumento spesso indispensabile. Le sue caratteristiche principali, i suoi usi più comuni e tutti i fattori che ti aiuteranno a fare il miglior acquisto possibile, sia per la tua officina professionale che per completare la tua cassetta degli attrezzi.




Le cose più importanti in breve

  • Le lucidatrici ti consentono di ottenere risultati professionali e ottime finiture. Se sei un appassionato del fai da te, apprezzerai sicuramente una di queste macchine.
  • Le lucidatrici consentono di rimuovere eventuali danni alle superfici metalliche e plastiche, lasciandole lucide e levigate. Ecco perché sono indispensabili nelle carrozzerie e nella produzione e riparazione di veicoli.
  • Uno dei fattori spesso trascurati dagli utilizzatori di lucidatrici è il controllo della velocità. Si tratta però di un fattore importante che vedremo più in dettaglio nell’ultima sezione della guida, dedicata ai criteri di acquisto.

Le migliori lucidatrici sul mercato: la nostra selezione

Le lucidatrici non sono gli strumenti più comuni sul mercato. Ecco perché è facile non averne una grande conoscenza. Acquistare uno strumento con queste caratteristiche alla cieca di solito non è una buona idea. Pertanto, per aiutarti a scegliere quello più adatto alle tue esigenze, abbiamo ricercato e selezionato quelle che secondo noi sono le migliori lucidatrici sul mercato:

La lucidatrice per pavimenti più venduta

La Hoover Polisher F38PQ è la lucidatrice preferita dai consumatori per pulire e passare la cera sui propri pavimenti, siano essi in marmo, legno o piastrelle. Il prodotto viene giudicato molto positivamente per la sua versatilità, la sua efficacia, e la potenza complessiva di 800 W.

È corredata da un set di spazzole per il parquet e da 6 feltrini. Ha un sacco per raccogliere la polvere da 3,5 L ed un paraurti gommato, a protezione dei mobili.

La lucidatrice per veicoli più adatta per i principianti

La lucidatrice Einhell CC-PO 90 è uno strumento piccolo, maneggevole e robusto. Con un grande disco lucidante da 240 mm di diametro, un motore elettrico da 230 volt (V) e una forza di 3700 oscillazioni al minuto.

Questa lucidatrice di tipo orbitale è ideale per i principianti che vogliono imparare a lucidare la propria auto senza danneggiare la carrozzeria. Ha un cuscinetto di ricambio e un design compatto, con le maniglie su entrambi i lati del corpo.

La miglior lucidatrice professionale per veicoli

La Makita 9237CB è una lucidatrice rotativa da 18 cm, costosa ma di grande efficacia, utilizzabile su autovetture e barche. È una proposta indicata per i professionisti e gli appassionati più esigenti, ed include un’ampia impugnatura a D ed il platorello con panno.

Gli acquirenti confermano la qualità del prodotto, elogiandone l’affidabilità e la qualità dei materiali. È anche possibile usarla per diverse ore senza che si surriscaldi o che ne risentano le prestazioni, convalidando l’idea di ciò che dovrebbe rappresentare una lucidatrice professionale.

La lucidatrice per veicoli più completa

La proposta di Meterk fa parte di un set completo e conveniente, dimostrando un rapporto qualità-prezzo fra i più alti. Si tratta di una lucidatrice rotorbitale con platorello da 15 cm, potenza massima di 1200 W e rotazioni per minuto impostabili su 6 velocità, fra 600 e 4000. Supporta inoltre l’avvio lento.

Gli acquirenti ritengono l’articolo in esame valido e funzionale, maneggevole e conveniente. Particolarmente apprezzato è il set di accessori a corredo, composto da 2 carboncini di ricambio, due manici rimovibili, chiavi di montaggio, manuale multilingua e vari dischi e tamponi.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla lucidatrice

Quando si tratta di correggere o rimuovere la vernice da un veicolo, totalmente o parzialmente, correggere imperfezioni o rimuovere tracce di ruggine e materiale, le lucidatrici sono gli strumenti giusti. Successivamente, presentiamo una guida all’acquisto in cui imparerai tutto ciò di cui hai bisogno sulle lucidatrici e le loro caratteristiche più importanti.

Lucidatrice su auto nera

Le lucidatrici elettriche sono strumenti molto versatili. (Fonte: Dolmatov: 83406552/ 123rf.com)

Cos’è una lucidatrice?

Le lucidatrici sono utensili elettrici la cui versatilità è importante per lucidare creste o bordi, nonché per allentare rivetti, arrotondare angoli e riparare danni alle superfici metalliche e plastiche. Per questo motivo trovano largo impiego in svariati processi di levigatura o bordatura di superfici, soprattutto nelle industrie meccaniche.

Spesso le lucidatrici sono confuse con le smerigliatrici.

Sebbene le smerigliatrici abbiano dischi speciali per la lucidatura, in realtà sono macchine completamente diverse. Le lucidatrici non possono essere utilizzate per il lavoro di taglio e hanno anche due tipi di movimento che le smerigliatrici non hanno.

A cosa serve una lucidatrice?

Le lucidatrici vengono utilizzate per eliminare qualsiasi tipo di danno sulle superfici metalliche e plastiche, ottenendo la lucentezza originale di un pezzo nuovo. Per questo motivo trovano largo impiego nei laboratori di lavorazione della lamiera e di verniciatura. Con una lucidatrice si possono anche rimuovere vecchie pitture, carta da parati e ridare lucentezza a vecchie superfici esposte al sole.

Nel mercato troverai una grande varietà di modelli. Puoi scegliere una macchina più grande e professionale o un modello domestico corredato da una valigetta accessoria, per diversi lavori. Comunque sia, le lucidatrici sono macchine molto utili anche se richiedono una certa abilità per non lasciare aloni.

Lucidatrice su macchina gialla

Le lucidatrici ti consentono di ottenere risultati professionali e ottime finiture.
(Fonte: Bondariev: 89779724/ 123rf.com)

Com’ è composta una lucidatrice?

Fondamentalmente, le lucidatrici sono composte da tre parti, che dovresti conoscere nel miglior modo possibile per maneggiare correttamente lo strumento. Alcune parti, poiché i dischi sono intercambiabili, è importante che tu sappia come differenziarle. Ecco le diverse parti di una lucidatrice:

  • Manico: con caratteristiche ergonomiche, è il pezzo chiave della lucidatrice, poiché incorpora il grilletto di attivazione della lucidatrice. Deve essere di materiale non conduttivo.
  • Corpo: è la parte che protegge le parti interne e il motore dell’utensile. I migliori strumenti hanno sistemi a tenuta stagna IP che li proteggono da polvere e umidità.
  • Disco: abrasivi, rotanti e di diverse gradazioni che dipendono dalla necessità di lucidatura. Questo è l’accessorio principale della lucidatrice.
  • Cavo o batteria: forniscono alimentazione alla macchina. Le batterie devono essere agli ioni di litio, poiché non hanno effetto memoria.

Quali sono gli usi di una lucidatrice?

Sia per la casa che per l’industria una lucidatrice elettrica è uno strumento fondamentale. Con essa, puoi eseguire un’ampia varietà di lavori, dalla rimozione dei danni a un corpo alla lucidatura o lasciare un pezzo di legno lucido per un progetto di falegnameria. Come puoi vedere, sono molto versatili.

Successivamente, presentiamo una tabella con i principali utilizzi delle lucidatrici:

Professionale Domestico
La più utilizzata in ambito professionale è la rotativa. Utilizzata per mantenere patine e finiture lucide.
Riparazione della carrozzeria del veicolo. Pulizia e lucidatura della carrozzeria dell’auto.
Lucidatura lamiere e parti metalliche.
Lucidatura pietre.  
Lucidatura e pulizia di parti e tavole in legno e plastica.  

Quali tipi di lucidatrice esistono?

Esistono fondamentalmente due tipi di lucidatrici: rotativa (circolare) e doppia azione (orbitale). Quelle rotative sono le più diffuse, la loro manovrabilità richiede abilità ed esperienza, motivo per cui sono comparse quelle a doppia azione, più facili da usare e capaci di ottenere finiture perfette anche nelle mani dei principianti.

La differenza fondamentale tra un tipo e l’altro è nel modo in cui ruota il disco o il tampone di lucidatura. Le presse ruotano sul proprio asse in un cerchio perfetto e la velocità si misura in giri al minuto (RPM). La doppia azione ruota circolarmente e oscilla descrivendo orbite ellittiche e si misura in oscillazioni al minuto.

Tipo de lucidatrice Velocità Controllo della velocità Ergonomia Caratteristiche
Rotatorie Variabili.
Da 1100 a 2000 RPM.
Elettronico. Comode. Distribuzione uniforme degli abrasivi.
Molto flessibile per la correzione della vernice.
Genera molto calore che può influire sulla vernice.
Spazzole in schiuma o lana.
Ideale per rimuovere graffi profondi.
Doppia azione Fissa.
1100 oscillazioni al minuto.
Non disponibile. Più leggera e facile da usare. Sono molto meno usate.
Genera meno calore sopra la vernice.
Migliore per utenti inesperti.
Sono più costose.
Non si adattano alla corrente, quindi hanno bisogno di trasformatori.
Usano solo spazzole in schiuma.
Non lasciano aloni.

Lucidatrice con cavo o a batteria?

Una delle domande più comuni che possono sorgere è: qual è la migliore: una lucidatrice a batteria o una elettrica? È un dibattito comune nel campo degli elettroutensili, dal momento che ogni giorno sempre più produttori optano per prodotti alimentati a batteria e smettono di produrre macchine con cavo, poiché più comode per gli utenti.

Ci sono alcuni aspetti che non cambiano, ad esempio, qualsiasi attrezzo con cavo sarà sempre più potente e, inoltre, sarà sempre pronto per l’uso, mentre gli strumenti a batteria possono lasciarti fermo in un momento inappropriato, soprattutto quando le batterie si esauriscono diventando vecchie.

Nella tabella seguente confrontiamo i pro e i contro delle lucidatrici a batteria e con cavo:

Pro Contro
Lucidatrice a batteria Le batterie agli ioni di litio hanno una lunga durata.
Sono più leggere.
Non dipendono da fonti di alimentazione esterne.
Ideali per spazi ristretti.
Sono più facili da riporre.
Anche le migliori batterie perdono potenza nel tempo.
Dovendo portare batterie e caricabatterie, dovrai spostare più materiale.
Lucidatrice con cavo   Hanno un’ alimentazione continua, che le rende più potenti.
Le sue prestazioni non risentono della batteria.
Devi avere un cavo lungo o una prolunga.
Sono più pesanti.
Non ti consentono di avere molta mobilità, poiché il cavo non è lunghissimo.
Sono più difficili da riporre, poiché occupano più spazio.

Criteri di acquisto

Ora che sai cosa sono le lucidatrici, perché comprarne una e come usarla, è arrivato il momento di scegliere quella più adatta alle tue esigenze. La scelta di una lucidatrice può diventare un compito arduo, che può complicarsi se non sai quali fattori fanno la differenza tra una buona lucidatrice e la migliore di tutte. Per questo abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i criteri di acquisto più importanti:

Utilizzo

La prima cosa da considerare è l’uso che ne farai. Vuoi una lucidatrice per la tua auto? Ne vuoi uno per lavori fai da te? Una Lucidatrice per pavimento? Non è lo stesso se pensi ad un uso sporadico, ad esempio ogni tre o quattro mesi per lucidare l’auto, che un uso frequente per diversi tipi di superfici o per progetti di una certa dimensione.

Per un uso occasionale, una lucidatrice semplice, di base, a doppia azione a un prezzo accessibile sarà sufficiente. Queste macchine sono ideali per i principianti, in quanto non lasciano segni e con esse puoi familiarizzare con il processo senza danneggiare la tua auto. Queste lucidatrici, d’altra parte, hanno poca potenza e richiedono molto tempo per l’elaborazione, quindi non sono ideali per i professionisti.

Lucidatrice su auto rossa

Uno dei fattori spesso trascurati dagli utilizzatori di lucidatrici è il controllo della velocità. (Fonte: Algre: 33355608/ 123rf.com)

Velocità

Le lucidatrici rotative hanno più potenza e la loro velocità si misura in RPM. Sono le più comuni e le più utilizzate in ambito sia professionale che domestico. La gamma di velocità di queste macchine è compresa tra 700 e 2800 RPM, considerando idonea qualsiasi macchina tra 1100 e 2000 RPM.

In questo modo, coprirai un’ampia varietà di applicazioni.

D’altra parte, le lucidatrici a doppia azione, note anche come lucidatrici orbitali rotanti, hanno meno potenza ma i loro risultati sono più fini. Sono ideali per i principianti in quanto non lasciano facilmente segni di lucidatura. Quando orbita sul proprio asse, la sua velocità viene misurata in OPM (orbite al minuto), con intervalli che vanno da 4.000 a 6.000 OPM.

Controllo della velocità

Il controllo della velocità è un fattore importante nell’acquisto di una lucidatrice. Il fatto di poter regolare la velocità elettronicamente sarà vantaggioso, poiché avrai un maggiore controllo sulla macchina e, quindi, otterrai finiture migliori. Il controllo diventerà un elemento essenziale se hai bisogno di finiture di pregio e professionali.

Per darti un’idea, i lavori più delicati richiedono velocità basse, mentre quelli grandi e grossolani richiedono velocità elevate. Ovviamente se usi velocità troppo alte corri il rischio di distruggere la vernice. Se la velocità è troppo bassa, potresti metterci ore e a volte non raggiungere il risultato.

Uomo che lucida l'auto

Le lucidatrici vengono utilizzate per eliminare qualsiasi tipo di danno sulle superfici metalliche, ottenendo la lucentezza originale di un pezzo nuovo. (Fonte: Prostooleh: 134876174/ 123rf.com)

Ergonomia

L’ergonomia è un fattore da tenere in considerazione in tutti i nostri acquisti, e ancor di più quando parliamo di macchine elettriche e pesanti. Se hai intenzione di passare molte ore a lavorare con la lucidatrice, l’ideale è che si adatti bene alle tue mani e al tuo corpo. Questo può essere un fattore in qualche modo soggettivo, poiché ogni corpo è diverso e ogni persona ha forza e resistenza uniche.

In genere è meglio testare la macchina di persona prima dell’acquisto e vedere come si adatta. Se non è possibile, puoi sempre guardare i commenti di altri acquirenti. È importante prestare attenzione al peso, poiché può influenzare sia la sua potenza che il suo comfort.

Tipologia

Sul mercato troverai fondamentalmente due tipi di lucidatrici. Le rotorbitali e quelle rotative. Differiscono nel meccanismo e nel tipo di movimento che offrono, che sarà determinante a seconda del lavoro che vuoi fare. Le orbitali sono le più comuni sul mercato ed eseguono movimenti circolari, sono efficienti, ma richiedono una certa esperienza.

A differenza di quelle rotative, che spesso lasciano segni di lucidatura (chiamati ologrammi), le orbitali sono più facili da usare. Queste sono adatte ai principianti, anche se sono meno potenti, più difficili da trovare e un po’ più costose, quindi alla fine dovrai calcolare se ne valgono la spesa.

Conclusioni

Per ridare brillantezza alla carrozzeria della tua auto, per lucidare un pavimento, un piano di lavoro, per lavorare su progetti di falegnameria o per lucidare grandi superfici in pietra, la lucidatrice è una macchina che ti sarà di grande aiuto in qualsiasi attività di lucidatura. Grazie ad essa, puoi ripristinare la lucentezza e riparare i danni alla maggior parte delle superfici.

Ogni progetto o lavoro richiede una lucidatrice diversa. Ecco perché, nel mercato, troverai diversi modelli, con caratteristiche e funzionalità molto diverse. In questo articolo abbiamo spiegato tutto quello che ti serve per scegliere la lucidatrice più adatta alle tue esigenze. Adesso tocca a te, buona fortuna!

Se l’articolo ti è piaciuto, lascia un commento o condividilo con i tuoi amici e familiari perchè anche possano trovare la migliore lucidatrice sul mercato. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Scyther5: 82172155/ 123rf.com) 

Perché puoi fidarti di noi?

Claudio Scrittore e traduttore
Sono una persona solare, che ama tutto ciò che riguarda la natura, ma amo anche la tecnologia e il fai da te. Sono un tipo sportivo, ma allo stesso tempo mi piace starmene seduto a leggere. Una volta laureato, vorrei insegnare.
Jaume Scrittore
Mi dedico alla scrittura di testi per diversi siti web. Adoro scrivere e sono un maniaco del SEO e del marketing digitale (sono appassionato di Inbound Marketing e Content Marketing). Le mia specialità sono gli attrezzi e i prodotti tecnologici.