macchina-da-cucire-singer-principale-xcyp1

Probabilmente già conosci la macchina da cucire Singer, visto che è quasi un emblema nel suo settore. Cucire oggi giorno non solo non è più una cosa solo da donne, ma è ormai una forma d’arte che molte persone adorano e a cui non rinuncerebbero per niente al mondo. Come per tutte le passioni, però, è necessario avere gli strumenti giusti per poterlo praticare.

Le macchine da cucire Singer sono sinonimo di qualità e prestigio sin dal 1851, quando Isaac Merrit Singer fondò la I.M. Singer & Company insieme a Edward C. Clark. Senza addentrarci nelle vicende commerciali, sappiamo che le macchine da cucire Singer hanno ottenuto un riconoscimento internazionale senza mai deludere la propria clientela, da qui parte l’idea di questa guida.

Le cose più importanti in breve

  • La produzione di massa dell’abbigliamento è iniziata a seguito della rivoluzione industriale e in essa ha svolto un ruolo cruciale la figura di Isaac Merrit Singer, fondatore delle famose macchine da cucire Singer, oggi conosciute in tutto il mondo e vero simbolo di prestigio nell’universo del cucito.
  • Esistono due tipi fondamentali di macchine da cucire Singer, quelle meccaniche e quelle elettroniche che a differenza delle prime sono digitali e hanno un gran numero di funzionalità. Se possiedi un modello antico tramite questa guida scoprirai come poter conoscere il suo anno di fabbricazione e l’attuale valore di mercato.
  • Al momento di acquistare una macchina da cucire Singer dovresti considerare tutta una serie di caratteristiche, come ad esempio il numero di punti o l’uso che ne farai sia nel presente che in futuro. Se hai intenzione di dedicarti al mondo della moda non scegliere un modello basico ma opta per le migliori prestazioni.

Le migliori macchine da cucire Singer: la nostra selezione

Tradizione e modernità sono due concetti che descrivono alla perfezione l’“anima” delle macchine da cucire Singer presenti sul mercato da decenni. Di seguito puoi leggere un’accurata selezione dei migliori prodotti di questo marchio, adatti sia in ambito domestico che per i professionisti del cucito.

Promise 1409

La Singer Promise è una macchina da cucire compatta pensata per chi è ancora alle prime armi, per chi ha poco spazio, o semplicemente per chi cerca un prodotto funzionale e a basso prezzo. Offre 15 funzioni di cucito tra cui 9 punti utili e decorativi, con lunghezza dei punti e ampiezza dello zig-zag regolabili. Consente di cucire a braccio libero, e la confezione include un vasto assortimento di accessori.

Gli acquirenti sono generalmente entusiasti nei riguardi della Promise, ottima per i principianti ed in grado di offrire tutto ciò che serve, sia in quanto a funzioni che accessori in dotazione. Funziona a dovere, è comoda e poco rumorosa, ma soprattutto è facile da usare. È un prodotto ideale per chi non vuole scendere a troppi compromessi pur spendendo poco.

Talent 3323

La Singer Talent offre un totale di 30 operazioni di cucito, di cui 14 punti elasticizzati e 5 decorativi, con ampiezza dello zig-zag regolabile fino a 6 mm. È una macchina da cucire con occhiellatore automatico ad un tempo e con la possibilità di cucire con doppio ago. Dispone inoltre di infila ago automatico.

La Talent è sicuramente orientata ad un’utenza più esperta e alla ricerca di una maggiore varietà di punti e funzioni, mantenendo comunque basso il prezzo; il suo uso è tuttavia piuttosto intuitivo, il che la rende buona anche per chi è alle prime armi ma cerca qualcosa di più professionale. Viene inoltre giudicata affidabile, silenziosa e robusta.

Tradition 2263

La Singer Tradition 2263 è una macchina da cucire con occhiellatore automatico a 4 tempi, braccio libero, e 23 operazioni di cucito tra punti utili, elastici e decorativi. La confezione include alcuni accessori essenziali fra cui 4 piedini, tre bobine, una copertina morbida e svariati aghi.

La macchina da cucire Tradition sembra essere particolarmente adatta per l’uso domestico o comunque amatoriale: offre infatti una discreta quantità di cuciture ed è molto semplice da usare. Il prodotto si conferma quindi ottimo e non presenta particolari difetti, anche se per qualcuno l’inserimento di filo e rocchetto possono risultano poco pratici.

Ultralock 14SH654

La Singer Ultralock 14SH654 è una tagliacuci con trasporto differenziale per 4 fili, pensata per lavorare con tessuti elasticizzati, robusti o difficili da gestire. Offre inserimento del filo e regolazione della tensione facilitati. Permette inoltre di cucire con il braccio libero, utile per le cuciture chiuse più piccole.

Si tratta di un prodotto semi-professionale che soddisfa amatori ed esperti, rappresentando un ottimo compromesso fra prezzo e qualità. È affidabile, silenziosa, e la cucitura con il braccio libero è particolarmente apprezzata. Tuttavia non è possibile usarla come macchina da cucire classica privandola della sua funzione principale, tagliare la stoffa, neanche togliendo la lama.

Simple SVP 3210

La Singer Simple SVP 3210 è una macchina da cucire automatica facile da usare e con un set minimo di impostazioni, pensata per i principianti. È dotata di occhiellatore automatico a 4 tempi, con 10 punti utili; lo zig-zag è regolabile in ampiezza, così come lo è la lunghezza del punto. È venduta in bundle con una borsa da trasporto o con un kit di accessori.

Gli utenti sono generalmente soddisfatti del prodotto, che si conferma ottimo per chi vuole avvicinarsi al mondo delle macchine da cucire automatiche o per chi non ha necessità particolari e vuole spendere poco. Secondo qualche utente, alcuni passaggi possono risultare poco comodi, come l’inserimento del filo nell’ago o la sistemazione del rocchetto.

Guida all’acquisto: Tutto ciò che devi sapere sulle macchine da cucire Singer

Se sei già un esperto di interfodere, ricami o cuciture saprai che le macchine da cucire Singer si distinguono per la loro efficienza e la loro qualità, ma sapevi che esistono anche macchine meccaniche ed elettroniche? E che le macchine meccaniche sono anche elettriche? Ne parliamo in questa sezione dedicata alle risposte alle domande più frequenti degli utenti.

macchina-da-cucire-singer-prima-xcyp1

Una macchina da cucire Singer ti garantirà un cucito di qualità. (Fonte: Dmitriy Shironosov: 64831687/ 123rf.com)

Cos’è esattamente una macchina da cucire Singer?

Una macchina da cucire, sia Singer sia di altri marchi, è un piccolo elettrodomestico meccanico o elettromeccanico che facilita l’unione del tessuto tessile e del filo e che in passato ha dato avvio alla produzione di massa dei vestiti coincisa con la Rivoluzione Industriale. Il primo esemplare datato 1790 si attribuisce all’inglese Thomas Saint.

Sebbene fossero già presenti sul mercato le macchine da cucire originali usavano ancora il punto catenella. L’evoluzione di questi apparecchi non sarebbe stata possibile senza l’intervento dell’americano Isaac Merrit Singer (1811-1875) che perfezionò le prime macchine da cucire e ottenne un grande successo grazie a un modello che poteva cucire 900 punti al minuto.

Perché la macchina da cucire Singer ha così tanto prestigio?

Le macchine da cucire venivano prodotte per un uso industriale fino al 1856, data in cui Singer mise in commercio delle macchine più piccole destinate a un uso domestico. In un primo momento non furono molti i modelli venduti a causa del prezzo elevato (100 dollari di allora), successivamente però il prezzo venne dimezzato e in più Singer diventò pioniere della stessa vendita a rate.

Grazie al “noleggio con opzione di acquisto” Singer riuscì a far sì che migliaia di sarti migliorassero la propria produttività e con le sue tecniche di marketing usate ancora oggi divenne presto leader assoluto nel suo settore, creando macchine da cucire per uso sia industriale che domestico. Oggi Singer rimane un simbolo di qualità ed efficienza.

foco

Sapevi che durante la seconda guerra mondiale la Singer sospese la produzione di macchine per cucire per assicurarsi gli appalti pubblici per la produzione di armi?

Che tipi di macchine da cucire esistono sul mercato?

Che siano Singer o di un altro marchio devi prima sapere come sono classificate le macchine da cucire. All’inizio includevano tutte un apparecchio che incorporava un pedale, proprio come quelle delle nostre nonne, e quando questo veniva premuto il lavoro proseguiva per inerzia. Ad oggi sono tutte elettriche e hanno nomi e caratteristiche diversi, come vediamo in questa tabella:

Tipi di macchina da cucire Qual è quella giusta per me?
Per punto dritto Lavora con uno, due o tre aghi, e in questi ultimi due casi viene chiamata “piana”. Sono le macchine da cucire più semplici e comuni in una casa.
Tagliacuci o Overlock Vengono usate per fare surfilature e sono ottime per gli indumenti elastici, inoltre si usano per unire due pezzi o per rifinire i bordi. Ne esistono di vario tipo a seconda dello spessore del tessuto su cui si vuole lavorare e ci sono anche quelle adatte all’uso domestico.
Per punto di copertura Per tessuti che necessitano punti di copertura. Queste macchine cuciono con uno, due o tre aghi e sono adatte per realizzare orli elastici o dei punti decorativi. Cuciono, surfilano e accorciano allo stesso tempo.
Occhiellatrice Viene usata specificatamente per fare occhielli ed è di solito industriale. Con questa macchina otterrai finiture professionali che difficilmente potresti realizzare cucendo a mano.
Collaretta Perfetta per la cucitura di indumenti sportivi, lavora con due o tre aghi e con tre o quattro fili. Il tipo di punto è molto discreto e viene solitamente utilizzata per finiture e chiusure professionali.
Intelaiatrice Serve per realizzare cuciture invisibili, come ad esempio gli orli dei vestiti.
Attaccabottoni Come suggerisce il nome questa macchina viene usata per cucire i bottoni ed è indicata per un uso industriale.
Travettatrice In genere viene usata per la chiusura delle tasche, sebbene non sia un prodotto molto popolare ma, come la maggior parte dei tipi di macchina inseriti in questa tabella, destinata a un uso industriale.
A braccio rovesciato Usata in particolare per chiudere maniche, camicie e pantaloni sportivi, raggiungendo il massimo delle sue capacità con tre aghi.
Per punto elastico Poco comuni al di fuori delle fabbriche, si utilizzano per cucire ad esempio gli elastici degli indumenti di biancheria.
Da taglio Vengono utilizzate per accorciare i modelli e quindi sono destinate maggiormente a un uso industriale.

Che budget mi serve per acquistare una macchina da cucire Singer?

Se sei un principiante avrai bisogno di una macchina da cucire Singer modello base, il cui prezzo si aggira sui 100 €, se invece hai già una certa esperienza rimarrai contentissimo con una delle ultime due macchine Singer della nostra Classifica. Le macchine per usi industriali partono invece da 600 €, sono molto più voluminose e possono raggiungere facilmente i 1500 €.

Che tipi di macchine da cucire Singer esistono?

Sul mercato c’è una grande varietà di macchine da cucire Singer, ognuna supportata da oltre 160 anni di storia e dalla loro ineguagliabile qualità. A seconda delle tue conoscenze e della tua esperienza nel mondo del cucito troverai una macchina da cucire Singer per ogni tua esigenza. Nell’elenco qui di seguito vediamo come vengono classificate:

  • Elettroniche. Quelle elettroniche possono raggiungere i 1300 punti al minuto e oggi sono molto popolari. Si tratta di modelli digitali e se stai usando un prodotto di fascia alta puoi anche selezionare il punto su uno schermo LCD. All’interno del catalogo Singer spiccano i modelli “Confidence” e “Starlet”.
  • Meccaniche. Al contrario di ciò che si potrebbe pensare le macchine da cucire Singer sono elettriche e spesso ce le ritroviamo in casa nostra. Tra gli altri spiccano i modelli “Simple” e “Tradition”, ma puoi trovare molte indicazioni sulle prestazioni nel catalogo Singer.
  • Da ricamo. Queste macchine vengono utilizzate per la cucitura ma anche per ricamare. Si tratta di prodotti diventati ad uso domestico da quando i produttori ne hanno visto la loro grande esplosione sul mercato. Oggi sono molto più accessibili rispetto al passato e nel catalogo Singer si evidenziano modelli come “Legacy” o “Futura”.
  • Tagliacuci. Come abbiamo già detto sono ideali per il surfilato e per pezzi di capi elastici e per quelli alla moda, cuciono e tagliano il tessuto in eccesso offrendo al contempo finiture rapide e professionali. Vengono chiamate anche tagliacuci Overlock e sono vendute un prezzo accessibile. All’interno del catalogo Singer spicca tra gli altri il modello 14T970.

Qual è la differenza tra una macchina da cucire Singer meccanica e una elettronica?

Fino a qualche decennio fa le macchine da cucire avevano la forma di un mobile, mentre oggigiorno sono portatili e il pedale si collega alla presa di corrente, come avviene con quelle meccaniche. Essendo elettriche devi selezionare il tipo di punto, la sua lunghezza e la sua larghezza manualmente, regolandoli tramite levette o rotelle a seconda della loro età.

Quelle elettroniche hanno invece dei pulsanti per scegliere il tipo di punto, la lunghezza e la larghezza, sono macchine digitali che includono diversi programmi oltre a uno schermo LED per visualizzare le opzioni selezionate. Più precise, in genere permettono di usare il punto Overlock o anche il Festone, sono quindi più efficienti ma anche più costose. I modelli di fascia alta includono uno schermo LCD.

macchina-da-cucire-singer-particolare-xcyp1

C’è una macchina da cucire Singer per ogni esigenza. (Fonte: Mariok: 64186539/ 123rf.com)

Come posso conoscere l’età delle mie macchine da cucire Singer?

Prima di rispondere a questa domanda lascia che ti diciamo che se la tua macchina da cucire Singer ha più di 100 anni si considera un pezzo antico e se ne ha invece meno è un articolo vintage. Gli anni determineranno il valore sul mercato e per conoscere l’età non devi far altro che cercare il n° di riferimento, che può essere indicato in luoghi diversi a seconda del modello.

Di seguito vedremo esattamente dove in base alle indicazioni del marchio:

  • Produzione a partire dal 1990. Cerca il numero di riferimento vicino all’interruttore on/off.
  • Produzione tra il 1970 e il 1980. Troverai il numero di riferimento sul pannello frontale delle macchine prodotte negli anni ’70 e ’80.
  • Produzione negli anni ’60. Le macchine da cucire prodotte negli anni ’60 hanno in genere il numero di riferimento sul pannello frontale della macchina, sopra o sotto il regolatore della lunghezza del punto.
  • Produzione prima del 1960. Il numero di riferimento si trova su una piastrina posizionata sul lato anteriore della macchina.

C’è un altro modo per determinare il valore delle macchine da cucire Singer?

Inserendo il numero di serie o di riferimento sul sito internet della Singer sarà possibile conoscere il modello e l’anno di produzione, ma potresti saperne di più sul valore del tuo elettrodomestico indagando su altri siti come quello della Società Internazionale dei Collezionisti di Macchine da Cucire (dalla sigla in inglese ISMACS).

Ricorda che il valore del modello non dipende solo dall’anno di produzione ma anche dalla sua qualità, ed infatti le macchine da cucire Singer non funzionanti hanno un valore inferiore, a meno che non si possano riparare con l’aggiunta di pezzi nuovi. Tieni anche presente che le macchine da cucire Singer prodotte prima del 1860 sono molto più ricercate dai collezionisti.

Che tipo di manutenzione serve per le macchine da cucire Singer?

Prima di tutto dovresti sempre rivedere le istruzioni del produttore, ma in ogni caso oltre a queste devi conoscere delle linee guida di base raccomandate per tutti gli utenti di macchine da cucire. Di seguito trovi un elenco con i consigli di manutenzione più appropriati per avere una macchina da cucire Singer sempre efficiente:

  • Scollega l’alimentazione. Questo è un primo consiglio chiave. Sia che tu la stia pulendo o che non la stia utilizzando, conviene sempre che la macchina da cucire rimanga totalmente scollegata dalla corrente elettrica.
  • Regolatore di corrente. Se hai una macchina da cucire Singer elettronica utilizza un regolatore di corrente per fare in modo che il dispositivo non subisca cali o aumenti di energia.
  • Pulizia. È importante pulire spesso la macchina contro l’accumulo di polvere e peli. Per la sua superficie un panno umido sarà sufficiente, mentre per rimuovere i peli dal meccanismo di tensione del filo utilizza un filo interdentale.
  • Lubrificazione. Nelle macchine da cucire l’olio può mescolarsi alle particelle di polvere e influire così sul loro normale funzionamento, per questo è necessario lubrificare i meccanismi periodicamente ed è meglio farlo con l’olio multiuso Singer, particolarmente indicato per il processo di lubrificazione descritto sui manuali d’uso del prodotto.
  • Luce diretta. La macchina da cucire Singer non deve essere esposta alla luce diretta del sole in modo da non rischiare che questa ne alteri il colore.
  • Ago corretto. Devi inserire l’ago più raccomandato a seconda del lavoro che stai svolgendo e non dimenticare di sostituirlo se si rompe.
  • Modifiche vietate. Non apportare modifiche alla tua macchina da cucire Singer per non influire negativamente sul suo funzionamento.
  • Conservazione. Se devi mettere da parte per un po ‘di tempo la tua macchina da cucire Singer non dimenticare di usare un rivestimento per proteggerla e non esporla alla luce diretta del sole.

Che tipi di aghi devo usare nelle macchine da cucire Singer?

Per fare un esempio cucire un pezzo di biancheria e cucire un altro tipo di indumento non sono ovviamente la stessa cosa. Per ottenere i risultati migliori devi usare l’ago giusto per ogni diverso compito: ci sono aghi specifici per pezzi elastici o anche per cuciture spesse tra gli altri.

Criteri di acquisto

Se hai già deciso di acquistare una macchina da cucire Singer saprai bene che prima di tutto occorre seguire una serie di criteri che ti aiuteranno a compiere la scelta giusta. Qui di seguito annotiamo gli aspetti più rilevanti che dovresti sempre tenere a mente. Presta attenzione in modo che tu possa scegliere la macchina da cucire Singer più adatta alle tue esigenze.

  • Che tipo di cucitura vuoi realizzare?
  • Che uso ne farai?
  • Caratteristiche tecniche da tenere in considerazione
  • Meccanica o elettronica
  • Accessori

Che tipo di cucitura vuoi realizzare?

Prima di iniziare un progetto devi aver già deciso il tipo di cucitura che vuoi realizzare. Per fare un esempio c’è differenza tra riparare un paio di collant di lycra e rifinire una giacca di jeans. Qui di seguito riassumiamo i tipi di cucitura che puoi svolgere con una macchina da cucire Singer:

  • Cucitura flessibile. È usata per cucire tessuti elastici e molto flessibili come la lycra o l’elastan oggi tanto di moda.
  • Cucitura decorativa. Parliamo di punti specifici che ti consentono di decorare tuoi abiti. Anche le macchine da cucire Singer più elementari di solito includono più di un punto di questo tipo.
  • Cucitura utile. Sono i punti utili per qualsiasi tipo di lavoro, come la realizzazione di punti invisibili sugli orli o di punti a zigzag. Ricorda che per un principiante i punti più usati sono i punti dritti e quelli a zigzag.

Ma anche lo stesso tipo di cucitura può essere classificato in base ai punti (o classi). Stavolta ci baseremo sullo standard industriale ASTM D6193-11 per le macchine per cucire, come vediamo nella seguente tabella:

Tipo di punto A cosa serve?
Punto 100 o catenella semplice Non richiede bobina ed è formata da uno o più aghi. Si scuce facilmente ed è un punto elastico.

Il 101 serve per cucire i bottoni, il 101 (tra gli altri usi) per cucire gli orli mentre il 104 è un punto decorativo.

Punto 200 Si realizza con un un unico filo e un solo ago. Sono inclusi anche i punti decorativi.
Punto 300 o di cucitura doppia Vengono utilizzati due fili intrecciati con l’ausilio di un ago e di una bobina. Il punto è resistente e non si scuce facilmente.

Il 301 è il punto più usato per la doppia cucitura, il 304 è a zigzag e tra le varie possibilità si utilizza maggiormente per la lingerie, indumenti sportivi, occhielli e passanti per cintura.

Punto 400 o catenella doppio Si possono utilizzare uno o più aghi combinati con uno o più fili intrecciati.

Sono necessari ago e crochet. Si tratta di punti resistenti e il loro aspetto è diverso da destra a rovescio. Esistono il 401, il 404 (a zigzag), il 406 e il 407.

Punto 500 o Overlock Richiede ago e due crochet e si realizza con uno o più fili intrecciati. È un punto molto elastico, ma è facile da scucire.

Abbiamo poi il punto 504 (surfilato, il più usato per l’Overlock), il 512, il 514, il 515 e il 516.

Punto 600 o punto di copertura Necessita di due o più aghi e di uno o più crochet. Si realizza tramite 3 punti intrecciati. Consuma molto filo. Sono punti elastici e resistenti.

Esistono anche i punti 602 (di copertura con due aghi) e il 607 (di copertura con quattro aghi).

Che uso ne farai?

Certo, riparare un semplice capo di abbigliamento o dedicarsi professionalmente al cucito non sono proprio la stessa cosa. Se hai intenzione di investire in una macchina da cucire Singer pensa al tempo che vorrai dedicarle. Se ami il mondo della moda e adori cucire sarà meglio optare per un prodotto di fascia alta così da ottenere tanti vantaggi.

Se invece sei una persona che sta cominciando a muovere i primi passi nel mondo del cucito ti basterà una macchina da cucire Singer più semplice. Anche se la tua intenzione è quella di continuare ad imparare sarà sempre meglio spendere un po’ di più e avere un buon prodotto che durerà una vita, la scelta è tua!

macchina-da-cucire-singer-xcyp1

Se la tua macchina da cucire Singer ha più di 100 anni si considera un pezzo antico.
(Fonte: Daniel Nicolae: 69871581/ 123rf.com)

Caratteristiche tecniche da tenere in considerazione

Oltre ad altri fattori quando si acquista una macchina da cucire Singer è importante tenere in considerazione una serie di caratteristiche tecniche importanti, come il tipo e il numero di punti che si realizzano, se è presente un occhiellatore o la larghezza del punto. Nell’elenco successivo riassumiamo le caratteristiche tecniche più importanti:

  • Tipi di punto. Il numero o il tipo di punti è un aspetto fondamentale al momento di acquistare una macchina da cucire Singer. Ce ne sono con otto punti mentre altre ne hanno 180, come puoi vedere nella nostra Classifica. Non tralasciare questo aspetto e considera attentamente il numero di punti che ti servono in base alla tua esperienza e capacità.
  • Variazione della lunghezza e della larghezza del punto. È molto utile che tu possa variare la larghezza e la lunghezza del punto, visto che tra cucire tessuti spessi e cucire tessuti leggeri c’è una bella differenza. Stai attento a questo dettaglio.
  • Posizioni dell’ago. Maggiore il numero delle posizioni dell’ago che la tua macchina da cucire Singer ti offre, maggiori saranno le possibilità creative. Questo è un altro aspetto importante, come già saprai se non sei estraneo al mondo del cucito.
  • Occhiellatore. L’occhiellatore, come dice il nome stesso, serve per realizzare occhielli. Se vuoi farli in un solo passaggio avrai bisogno di una macchina da cucire Singer avanzata. Non desistere dall’acquisto se sai già che il tuo mondo è quello della moda.

Meccanica o elettronica

Questo è un altro aspetto cruciale al momento di scegliere una macchina da cucire Singer. Abbiamo già affrontato l’argomento in una domanda della Guida all’acquisto, in questa sezione indicheremo invece i vantaggi e gli svantaggi all’interno di una tabella in modo che sia più facile per te effettuare un confronto e scegliere il tipo più adatto alle tue esigenze:

Macchina meccanica Macchina elettronica
Vantaggi Più economiche

Maneggio relativamente più semplice

Ideale per principianti

Ampia varietà di funzioni

Qualità di cucitura maggiore grazie alla sua precisione

Schermi per vedere l’opzione selezionata

Svantaggi Minori prestazioni

La qualità della cucitura è più bassa rispetto a quella delle macchine elettroniche

Più costose

Più difficili da maneggiare rispetto a quelle elettroniche

Accessori

In genere le macchine da cucire Singer includono un certo numero di accessori. Si tratta di un aspetto importante dato che questi non sono economici e faciliteranno il lavoro, soprattutto se sei ancora un principiante del cucito. Di solito questi possono includere diversi tipi di piedino, crochet, un kit di pulizia (olio, pennello, cacciavite ecc.), aghi e fili.

Conclusioni

Nel decennio post 1910 Singer arrivò a vendere tre milioni di macchine da cucire, un dato che ci rende chiara l’idea del potere economico della compagnia fondata da Isaac Merrit Singer. Tralasciando le vicissitudini economiche di questa azienda durante i suoi oltre 160 anni di vita quel che è certo è che le macchine da cucire Singer sono oggi un simbolo di qualità e prestigio.

Attraverso questa guida avrai scoperto fatti insoliti avvenuti nella storia della macchina da cucire Singer, ma soprattutto vogliamo che ti sia stata utile per scegliere un piccolo elettrodomestico con una qualità assicurata. Se tu e il cucito siete due compagni inseparabili, fidati dei nostri criteri e scegli la macchina da cucire Singer più affine alle tue esigenze: certamente non te ne pentirai.

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo in modo che anche i tuoi cari possano saperne di più sulle macchine da cucire Singer. O se preferisci, lasciaci un commento e saremo felicissimi di risponderti. Grazie mille!

(Fonte dell’immagine in evidenza: mnsanthoshkumar: 14646524/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Priscilla Ferrante Redattrice e traduttrice
Sono laureata in lingue e la mia passione principale è viaggiare. Grazie al lavoro di scrittrice freelance, posso girare il mondo mentre scrivo degli argomenti che preferisco, come i prodotti di bellezza, gli animali e l'arte.
Giornalista con più di venti anni di esperienza, sia nei media offline che online. Specializzata in varie materie, tra cui tecnologia ed economia, sono anche insegnante e correttrice di bozze linguistiche, sempre nel campo delle lettere, la mia grande passione.