Un vecchio macinacaffè con chicchi di caffè

Benvenuto sul nostro articolo dedicato ai macinacaffè. Abbiamo raggruppato tutte le informazioni di base su questo particolare prodotto e abbiamo anche aggiunto i migliori articoli che puoi trovare sul mercato, scelti secondo le recensioni di clienti rilasciate online. Vogliamo rendere più semplice la tua decisione di acquisto e aiutarti a trovare il macinacaffè migliore per le tue esigenze.

Nella nostra guida troverai inoltre le risposte a domande poste frequentemente sui macinacaffè, come anche alcuni criteri di acquisto che dovresti tenere sempre presente prima di fare una scelta definitiva. Infine, troverai alcune informazioni importanti alle quali dovresti prestare attenzione se vuoi gustare un caffè appena macinato. Pronto? Iniziamo!

Le cose più importanti in breve

  • Il macinacaffè ha lo scopo di macinare i chicchi di caffè e di creare la polvere da inserire nella macchinetta da caffè.
  • Fondamentalmente si distingue dal genere di funzionamento: esistono i macinacaffè elettrici e quelli manuali.
  • I criteri di acquisto a cui fare attenzione sono diversi, tra cui le dimensioni e la capienza. Ne parleremo nella sezione finale dell’articolo.

I migliori macinacaffè sul mercato: la nostra selezione

Tra i tanti macinacaffè in commercio, è normale non sapere quale scegliere. Prima di entrare nelle specifiche caratteristiche di questo prodotto, ti consigliamo di dare un’occhiata ai migliori macinacaffè in commercio. Ti aiuteremo a conoscere meglio ogni loro dettaglio e anche a capire cosa li contraddistingue l’uno dall’altro.

Il miglior macinacaffè di qualità professionale

Graef CM 702 128W Nero

#AffiliateLink*

Graef CM 702 128W Nero

116,18 EUR

Con un serbatoio per i chicchi di caffè da ben 250 grammi, questo macinacaffè con base estraibile e rivestito in alluminio è il migliore se vuoi una macinatura di qualità a casa. Misura 26 centimetri in larghezza, 15,4 centimetri di profondità e 37,5 centimetri di altezza. La macinatura può essere facilmente regolata e la sua potenza è di 128 W.

Secondo le recensioni è perfetto per macinare i diversi chicchi di caffè, anche quelli più tosti, che altri macinacaffè non sono in grado di tritare finemente.

Il miglior macinacaffè elettrico

Il macinacaffè di KYG dispone di un moderno design e possiede un contenitore e delle lame in acciaio inossidabile che garantiscono una macinazione perfetta. Grazie al sistema antinfortunio la sicurezza durante l’utilizzo è garantita: la macchina funziona solo se il coperchio è inserito correttamente. Possiede una capienza di 100g e una potenza di 300 watt ed è possibile regolare il grado di macinatura.

Le recensioni considerano questo macinacaffè il top della gamma e apprezzano soprattutto il funzionamento molto semplice e la facilità di pulizia.

Il miglior macinacaffè manuale

Questo macinacaffè manuale è leggero, portatile e non occupa molto spazio, può dunque venire utilizzato sia in casa che fuori. Non necessita di elettricità o batterie, basta girare la manovella per macinare i chicchi di caffè. La polvere prodotta è uniforme e, grazie alla resistenza al calore, il caffè mantiene il suo aroma originale. Questo macinacaffè può inoltre essere lavato facilmente e possiede un design moderno.

Le recensioni lodano soprattutto il tipo di macinatura ottenuto con questo macinacaffè, così come il rapporto qualità prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui macinacaffè

Prima di fare un qualsiasi acquisto, è necessario conoscere a fondo un prodotto. Esistono diversi tipi di macinacaffè, in seguito ti spiegheremo la differenza tra quelli elettrici e manuali. Quindi se non sei uno specialista, vorrai saperne di più su questo prodotto. In questa sezione ci occuperemo proprio di rispondere alle domande più frequenti sui macinacaffè, così da chiarire ogni tuo eventuale dubbio.

Macinacaffè in primo piano

Un macinacaffè può essere sia elettrico che manuale (Fonte: Wouter de Jong 1442880/ – pexels.com)

Cos’è un macinacaffè?

In Italia il caffè è una bevanda molto apprezzata, motivo per il quale ci sono diversi apparecchi che permettono di preparare un buon caffè anche a casa. Grazie al macinacaffè si può gustare un caffè molto simile, se non migliore, a quello preparato in ottimi bar. Questo apparecchio che ha lo scopo di macinare i chicchi di caffè creando la polvere da inserire nella macchinetta, permettere di assaporare al meglio l’aroma e il profumo della bevanda.

I macinacaffè ti permettono di ottenere un ottimo caffè a casa

Si può inoltre scegliere in grado di macinatura del caffè, rendendolo più o meno intenso. I veri appassionati prediligono questo apparecchio in quanto il caffè appena tritato sprigiona al meglio il suo aroma.

Quanti tipi di macinacaffè esistono e qual è quello giusto per te?

Esistono diversi tipi di macinacaffè, la prima distinzione fondamentale da fare è quella tra macinacaffè manuali e elettrici. I primi funzionano manualmente mentre i secondi sono alimentati da corrente elettrica. Il secondo fattore da considerare prima di scegliere un macinacaffè è il sistema di macinatura: i macinacaffè elettrici infatti possono disporre di lame oppure di una macina interna.

Se desideri acquistare un macinacaffè, puoi dunque scegliere tra i tre seguenti tipi:

  • Macinacaffè manuale
  • Macinacaffè elettrico con lame
  • Macinacaffè elettrico con macina interna

Cosa caratterizza un macinacaffè manuale e quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I macinacaffè manuali sono costituiti da una manovella che, girando, aziona delle lame adatte a macinare i chicchi di caffè trasformandoli in polvere. Un vantaggio di questo genere di macinacaffè è che ti permette di macinare anche piccole quantità di caffè con facilità. Inoltre, visto che il processo di macinatura manuale richiede più tempo rispetto a quello elettrico, permette di preservare la purezza del caffè mantenendo inalterate le sue caratteristiche.

La possibilità di decidere lo spessore della polvere di caffè rappresenta un’ulteriore funzionalità molto importante. Il principale svantaggio di questo prodotto è che per macinare grandi quantità di caffè, nel caso si ricevano delle visite, bisogna investire più tempo che con un macinacaffè elettrico. Inoltre la macinatura richiede un certo sforzo e risulta più difficile renderla uniforme.

Vantaggi
  • Permettono di macinare piccole quantità di caffè
  • Preservano la purezza del caffè
  • Permettono di decidere lo spessore della polvere di caffè
Svantaggi
  • La macinatura richiede più tempo
  • La macinatura richiede un certo sforzo
  • È difficile ottenere una macinatura uniforme

Cosa caratterizza un macinacaffè elettrico con lame e quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I macinacaffè con lame funzionano come dei semplici tritatutto: sono dotati di lame in acciaio inossidabile che, una volta messe in funzione, iniziano a ruotare sminuendo e riducendo in polvere i chicchi di caffè. Sono ideali per macinare il caffè in maniera grossolana e permetteranno di ottenere deliziosi caffè americani o con la moka. Con questo genere di apparecchio puoi scegliere tu stesso il grado di macinatura, dunque quanto finemente vuoi macinare i chicchi.

Maggiore è il tempo di funzionamento, più la macinatura sarà fine. Tuttavia è importante sapere che il brusco movimento delle lame fa rimbalzare i chicchi durante lo sminuzzamento, questo può riscaldarli e alterare l’intensità del loro sapore originario. Inoltre questi modelli sono spesso piuttosto piccoli e comportano una pulizia più complessa e lunga.

Vantaggi
  • Permettono di ottenere maggiori quantità di caffè
  • Permettono di scegliere il grado di macinatura
Svantaggi
  • L’intensità del sapore del caffè può essere alterata
  • La pulizia è piuttosto complessa e lunga

Cosa caratterizza un macinacaffè elettrico con macina interna e quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I macinacaffè con macina interna frantumano i chicchi di caffè e garantiscono una qualità superiore nella macinatura. Sono molto apprezzati dai puristi del caffè in quanto il movimento della macina espone i chicchi a meno calore e non danneggia l’intensità dell’aroma originario. Il funzionamento è più semplice e comodo rispetto agli altri macinacaffè.

Questo tipo di prodotto tuttavia è molto costoso, se cerchi il miglior prezzo dunque ti consigliamo di rinunciare a questa tipologia. Inoltre la struttura di questo modello è più grosso e occupa più spazio che gli altri.

Vantaggi
  • Garantiscono una qualità superiore nella macinatura
  • Non danneggiano l’intensità dell’aroma del caffè
  • Il funzionamento è semplice
Svantaggi
  • Sono molto costosi
  • Il modello è più grosso e occupa più spazio che gli altri

I materiali del macinacaffè sono importanti?

Prima di scegliere il tuo macinacaffè è importante informarsi sui materiali di cui è composto il sistema di macinatura. Il materiale migliore per le lame rotanti è l’acciaio inox. Le macine invece possono essere di diversi materiali, tra i quali la ceramica, l’acciaio e il titanio. Ti suggeriamo di preferire quelle in ceramica, dato che questo materiale aiuta a mantenere al meglio le proprietà dei chicchi in termini di freschezza e aroma.

Qual è il miglior posto per conservare i chicchi di caffè?

Ti consigliamo di conservare i chicchi di caffè in un luogo asciutto e fresco. La cosa più importante è conservarli in un contenitore ermetico non trasparente, per evitare che i chicchi vengano in contatto con ossigeno e umidità. L’umidità infatti può alterare la qualità dei chicchi, rendendo il sapore del caffè stantio e insapore. L’ossigeno invece può ossidare il caffè macinato esaltando il sapore amaro della bevanda. Per questo motivo è fondamentale macinare i chicchi appena prima di bere il caffè.

Per quanto tempo posso tenere il mio caffè in polvere ottenuto con il macinacaffè?

Puoi conservare i chicchi di caffè per diversi mesi. Una volta macinato invece ti consigliamo di consumarlo rapidamente, siccome il rischio di perdere il sapore aumenta in questo stato. Puoi conservare il caffè macinato a temperatura ambiente in un contenitore ermetico non trasparente, per un massimo di 7 a 10 giorni. Se decidi di conservarlo in frigo la sua durata aumenta e può essere consumato fino a un mese dopo la macinatura.

Quanto costa un macinacaffè?

Il prezzo di un macinacaffè può variare di molto, questo dipende soprattutto dalla natura di funzionamento del prodotto che può essere sostanzialmente di tre tipologie: ci sono i macinacaffè manuali, quelli elettrici con lame e quelli elettrici con macina interna.

Tazzina di caffè macchiato su chicchi di caffè

A secondo del modello, un macinacaffè può essere più o meno caro (Fonte: M Kelley Ivey – Flickr.com)

Con un prezzo che va dai 10 ai 20 euro i macinacaffè manuali sono sicuramente il prodotto più economico che troverai. Naturalmente con questo genere di apparecchio impiegherai più tempo visto che dovrai occuparti tu stesso della macinatura utilizzando l’apposita manovella. I macinacaffè elettrici con lame possono costare leggermente di più che quelli manuali: il prezzo può variare da 15 a 60 euro.

Quelli più economici di solito hanno piccole dimensioni, mentre quelli più cari sono maggiormente sofisticati e accurati. Il prodotto più caro è sicuramente il macinacaffè con macina interna, con un prezzo che raramente va sotto i 60 euro. I modelli per uso domestico costano circa 100 euro, mentre quelli professionali possono costare fino a 350 euro.

Tipo di macinacaffè Prezzo
Macinacaffè manuali Da 10 a 20 euro
Macinacaffè elettrici con lame Da 15 a 60 euro
Macinacaffè elettrici con macina interna Da 100 a 350 euro

Dove posso comprare un macinacaffè?

I macinacaffè sono disponibili nei supermercati, nei negozi di elettrodomestici e nei grandi magazzini, nonché in molti negozi online.
Secondo le nostre ricerche, la maggior parte dei macinacaffè sono venduti attraverso i seguenti negozi online:

  • amazon.it
  • ebay.it
  • coffeeitalia.it
  • mediaworld.it
  • unieuro.it

Criteri di acquisto

Siamo quasi arrivati alla fine del nostro articolo sui macinacaffè. Vorremmo però darti ancora gli ultimi consigli su come scegliere il giusto prodotto in base ad alcuni criteri che consideriamo essenziali per non pentirsi della propria decisione. Ecco quali sono:

Dimensioni

Un macinacaffè di grandi dimensioni è generalmente associato a una capacità di produzione superiore rispetto a un apparecchio più piccolo.

È importante non dimenticare che un macinacaffè occupa sempre spazio nel tuo armadio o in cucina. L’apparecchio che occupa meno spazio è il semplice macinacaffè manuale. Tuttavia, ci sono anche macinacaffè elettrici che non hanno bisogno di molto spazio, siccome sono dotati di contenitori piccoli.

Poiché ogni macinacaffè ha il suo design individuale, è difficile dire quanto spazio occuperà l’apparecchio nella tua cucina. Tuttavia la maggior parte dei macinacaffè possiede una base di circa 20 x 15 cm e un’altezza di 20 a 30 cm.

Capienza

Se stai preparando una colazione da solo o in coppia, macinerai meno chicchi per il tuo caffè rispetto a quando prepari il caffè per i tuoi amici o la tua famiglia. Poiché il caffè appena macinato ha il sapore migliore, è importante che tu abbia la capacità di produrre la giusta quantità al momento giusto.

I macinacaffè manuali sono maggiormente adatti alle piccole quantità e possono macinare fino a 70 g di chicchi di caffè. Questo produce circa 5 – 7 tazze di caffè a seconda del grado di intensità desiderato. I macinacaffè più abbondanti invece sono quelli elettrici e contengono fino a 250g di chicchi.

I macinacaffè elettrici sono ideali a produrre grandi quantità di caffè in poco tempo.

Tipo di macinatura

Una delle cose più importanti prima di acquistare un macinacaffè è assicurarsi che i chicchi vengano macinati senza generare troppo calore : il calore intensifica l’aroma e può dargli un sapore amaro indesiderabile. Inoltre, un buon macinacaffè dovrebbe macinare il più omogeneamente possibile, solo così l’aroma può essere estratto uniformemente durante il processo di macinazione!

Facilità di pulizia

Ci sono diversi tipi di macinacaffè e non tutti possono venire puliti facilmente. Fai dunque attenzione alla facilità di pulizia e informati in anticipo su come pulire il prodotto. In alcuni casi è possibile estrarre il contenitore di macinatura per facilitare la pulizia, altri prodotti invece includono una spazzolino che aiuta a liberare l’apparecchio dalla polvere del caffè. Infine ci sono dei contenitori lavabili in lavastoviglie che ti aiutano a risparmiare tempo nella pulizia.

La facilità di pulizia dipende dal modello di macinacaffè

11/10/19

Conclusioni

Qualsiasi sia l’occasione in cui bere il tuo caffè, adesso sai tutto quanto è necessario per poter non solo comprare il prodotto più adatto a te, ma anche come conservare i chicchi una volta che sarà in tuo possesso.

Non dimenticarti i nostri consigli sui migliori materiali di un macinacaffè e su come valutarlo alla perfezione prima di comprarlo. Adesso puoi testare tu stesso il gusto di un caffè appena macinato.

Se ti è piaciuta la nostra guida sui macinacaffè, puoi condividerla sui tuoi social o puoi lasciarci un commento. Accettiamo di buon grado anche consigli e domande, a cui risponderemo il prima possibile. Al prossimo articolo!

(Fonte dell’immagine in evidenza: 3465494/ maxpixel.net)

Perché puoi fidarti di me?

Laureata in scienze politiche, amo scrivere su blog e testate giornalistiche online. I miei argomenti preferiti sono l'attualità, la storia, ma anche la tecnologia, gli animali e i prodotti di bellezza.