Un massaggiatore elettrico
Ultimo aggiornamento: 31/01/2020

Il nostro metodo

14Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

71Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al massaggiatore. Al giorno d’oggi esistono molti modi per rilassarsi. Qual è il tuo preferito? Un giorno al centro benessere? Fare sport all’aria aperta? Fare un viaggio? La quotidianità, con le sue mille attività, può essere stressante. Dopo una giornata pesante a lavoro, che sia in ufficio, in casa o dovunque, poche cose ci fanno piacere come un bel massaggio. Non sei d’accordo?

Avere un massaggiatore in casa può alleggerirci anche le giornate più difficili. Si tratta di quei dispositivi che ci aiutano a prenderci un momento tutto per noi, per dare sollievo al nostro corpo affaticato. Hai già provato ad usarne uno? Non tutti lo fanno, ma se vuoi saperne di più, continua a leggere questo articolo specializzato per conoscerne tutti i benefici.




Le cose più importanti in breve

  • I massaggiatori sono prodotti pensati per alleggerire i vari dolori muscolari del corpo, che possono essere causati da stress, stanchezza o sovraccarico a lavoro, tra le altre cose. L’idea è quella di applicare il massaggiatore sulla zona del corpo affetta da dolore muscolare per cercare di porvi rimedio.
  • I massaggiatori più comuni sono quelli elettrici, perché più semplici da usare, ma ne esistono anche di manuali, che sono ugualmente efficaci. Il modo principale per distinguere i vari modelli di massaggiatori, ovviamente, è rispetto alla zona del corpo per cui sono pensati: ce ne sono per cervicale, schiena, collo, piedi, spalle o una combinazione tra alcuni di questi.
  • Se davvero vuoi un massaggiatore che ti dia sollievo, devi considerare alcuni criteri di acquisto per assicurarti un’esperienza eccellente che non metta a rischio la tua salute: l’area del corpo per la quale è designato, il modo d’uso, design e peso, i livelli e le modalità di massaggio e sicurezza sono solo una parte dei fattori da prendere in conto.

I migliori massaggiatori sul mercato: la nostra selezione

Se riuscirai a dedicare qualche minuto della tua giornata ad un bel massaggio, noterai un netto miglioramento nella tua vita quotidiana e ti accorgerai di poter recuperare energie più velocemente. Prendersi del tempo per sé stessi è essenziale: è proprio questo l’obiettivo principale dei massaggiatori, ma sceglierne uno potrebbe risultare complicato, vista la grande offerta in commercio. Per questo motivo, ti consigliamo una selezione che include alcune delle migliori opzioni disponibili sul mercato.

Il massaggiatore più venduto

Il Naipo MGS-150D è attualmente uno dei massaggiatori elettrici meglio recensiti in assoluto, nonché il più venduto. Si tratta di un lungo cuscino sagomato adatto ad avvolgere spalle, schiena, collo o gambe. È dotato di 8 testine massaggianti con intensità regolabile, e funzione di riscaldamento fino a 40 °C. Gli acquirenti ne confermano l’efficacia nonché la versatilità, apprezzandolo per il buon rapporto fra qualità e prezzo.

Il massaggiatore più conveniente

Naipo propone anche un massaggiatore a percussione piccolo e maneggevole, dal peso di appena 800 g. È dotato di 5 diverse testine intercambiabili, con altrettante intensità di movimento. Le recensioni sono generalmente molto positive, e lodano l’efficacia del prodotto quando si utilizzano le testine adatte a situazioni diverse. È anche gradita la possibilità di usarlo con cavo o a batteria, quest’ultima inclusa e ricaricabile.

Il miglior massaggiatore in assoluto

L’Evieun GK2 è una pistola massaggiante particolarmente pratica e versatile, pensata per dare sollievo a muscoli tesi o indolenziti. Si tratta di un prodotto professionale il cui prezzo può spaventare, ma che gli utenti apprezzano in ogni sua caratteristica. È dotato di 6 diverse testine intercambiabili, utilizzabili con 6 diverse velocità di rotazione. Pesa appena 750 gr, la batteria dura fino a 6 ore, e sembra sia anche piuttosto silenzioso.

Il miglior cuscino massaggiante

Naipo propone infine un cuscino massaggiante piccolo ma funzionale, ottimo da usare manualmente sulle zone interessate o da allacciare ad una sedia per usarlo direttamente su collo, schiena o zona lombare. È dotato di 4 testine massaggianti in grado di raggiungere la temperatura di 35-40°C, a detta degli utenti ottime per alleviare i dolori del mal di schiena. Purtroppo funziona solo con cavo, la cui lunghezza di circa 2 m non dovrebbe creare troppi problemi.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui massaggiatori

Il mondo del massaggio non si limita solamente a centri estetici e spa. Oggi ci sono massaggiatori di ogni tipo alla portata di chiunque. Come sfruttarli al meglio? Bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli per utilizzare in modo corretto questi dispositivi. Te li riassumeremo, rispondendo alle domande più frequenti, nella sezione che segue. Non perdertela!

Ragazza che si stira

I massaggiatori sono dispositivi elettrici o manuali che, applicati su specifiche aree del corpo, apportano vari benefici, ad esempio riducono la tensione muscolare, alleviano il dolore ed eliminano la fatica. (Fonte: Yanyapong: 129905606/ 123rf.com)

Cos’è esattamente un massaggiatore?

I massaggiatori sono dispositivi elettrici o manuali che, applicati su specifiche aree del corpo, apportano vari benefici, ad esempio riducono la tensione muscolare, alleviano il dolore ed eliminano la fatica. In un certo senso, questi apparecchi simulano il lavoro di un operatore olistico e hanno come scopo quello di offrire un momento di puro relax.

Perché usare un massaggiatore?

L’utilizzo dei dispositivi massaggianti è aumentato negli ultimi anni, grazie al loro modo d’uso semplice e facile senza dover ricorrere ad un operatore professionista per regalarsi un momento di relax. Le ragioni per le quali questi strumenti sono molto richiesti sono diverse: la principale è lo stress, dovuto a varie cause, ma ce ne sono anche altre.

  • Contratture muscolari
  • Sovraccarico di lavoro
  • Dolori o lesioni dopo la pratica di attività fisica
  • Cellulite
  • Problemi posturali
  • Tensioni
  • Emicrania
  • Problemi di capelli
  • Ringiovanimento cutaneo (soprattutto per il viso)
Un massaggiatore elettrico sotto al collo

I massaggiatori sono semplici da utilizzare e necessitano semplicemente di corrente elettrica. (Fonte: Bellphotography423: 33896704/ 123rf.com)

Quali tipi di massaggiatori esistono?

In commercio, le varietà di massaggiatori sono moltissime. Sebbene ce ne siano di generici che possono essere usati in varie aree del corpo, hanno iniziato a fare la loro comparsa anche molti modelli specifici per alcune zone. Inoltre, alcuni funzionano tramite il calore, altri con movimenti circolari, rulli rotanti ed altri meccanismi. Ti mostriamo le varianti principali nella tabella che segue:

Tipo di massaggiatore Zona del corpo Il massaggio viene effettuato tramite Fonte di alimentazione
Poltrona massaggiante Schiena e gambe. Calore. Elettrico.
Schienale massaggiante Spalle, collo e schiena. Calore y rulli. Elettrico.
Massaggiatore per i piedi Piedi, gambe, polpacci. Vibrazione, rulli rotanti, calore e acqua. Elettrico o manuale.
Massaggiatore cervicale Collo e parte superiore della schiena (è possibile usarlo anche su altre zone). Calore e vibrazione. Elettrico.
Massaggiatore del tipo Shiatsu Qualunque area del corpo. Calore, vibrazione, rotazione di rulli. Elettrico.
Massaggiatore per la schiena Schiena e zona lombare. Rotazione di rulli. Elettrico.
Massaggiatore facciale Viso. Rulli. Elettrico o manuale.
Massaggiatore capillare Cuoio capelluto. Piccole spazzole o palline. Elettrico o manuale.

Per quanto tempo il massaggiatore va usato su una determinata parte del corpo?

I massaggiatori non sono pensati per essere utilizzati all’infinito ogni volta che desideriamo un massaggio, e i motivi sono principalmente due: prima di tutto, perché i dispositivi elettrici possono surriscaldarsi se tenuti in funzione per troppo tempo. Inoltre, perché rischiamo di sovraccaricare il muscolo o la zona del corpo su cui lo utilizziamo, e farci male.

Per fortuna, la maggior parte dei massaggiatori elettrici tiene conto di questo aspetto e dispone di un sistema automatico di disattivazione superato il limite di tempo consentito. Se il tuo modello non ne ha uno, ricorda che si sconsiglia di utilizzare i massaggiatori sulla stessa area per più di quindici o al massimo venti minuti.

I massaggiatori elettrici sono utili per combattere la cellulite?

Questa è una questione piuttosto controversa. Sebbene esistano molti modelli che promettano di eliminare definitivamente la cellulite, la realtà è che non è stato affatto provato al cento per cento. Quello che molti esperti sostengono è che questi dispositivi siano efficaci contro le aderenze che possono crearsi nelle fasce muscolari, e questo contribuisce a prevenire la comparsa della cellulite.

In più, i massaggiatori servono ad attivare la micro-circolazione, eliminare le tossine e facilitare il flusso sanguigno, e dunque l’apporto dei nutrienti a tutte le nostre cellule. Questi benefici sono di ulteriore supporto nella lotta contro la cellulite. Tuttavia, questi apparecchi devono sempre essere considerati come un complemento di trattamenti ben più specifici che vanno somministrati da medici professionisti.

Donna in una spa

Esistono infiniti modelli di massaggiatori in commercio, scegli quello che più si adatta alle tue esigenze. (Fonte: Lightfieldstudios: 131410589/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli inconvenienti di un massaggiatore elettrico?

Senza dubbio, l’avvento dei massaggiatori, e soprattutto di quelli elettrici, ha cambiato totalmente la definizione di “relax”. I massaggi hanno smesso di essere un servizio esclusivo offerto dai centri benessere o dalle strutture dedicate al fitness per diventare dei trattamenti alla portata di chiunque. Nella tabella che segue ti mostriamo i pro ed i contro di questi dispositivi:

Vantaggi
  • Evitano di doversi recare nei centri benessere
  • Non c”è bisogno di una terza persona per l”utilizzo (nella maggior parte dei casi)
  • Sono semplici da usare e hai bisogno solo della corrente elettrica
  • Pesano poco e occupano uno spazio minimo
Svantaggi
  • Non offrono lo stesso livello di efficacia di un operatore professionista
  • Se non si seguono scrupolosamente i consigli del medico, può causare più danni che benefici

Un massaggiatore riesce ad eliminare completamente dolori e lesioni?

No, assolutamente. I massaggiatori vanno considerati piuttosto come metodi complementari per il trattamento di dolore e tensione muscolare, ma mai come sostituti del medico o del fisioterapista. Se hai dolori cronici che non vanno via anche dopo aver usato un massaggiatore, la cosa migliore che tu possa fare è affidarti ad un professionista. Ti suggeriamo anche di seguire alcune raccomandazioni di base:

  • Praticare sport: Fare movimento fa sempre bene alla tua salute e ai tuoi muscoli. Camminare, nuotare, andare in bicicletta e correre sono le attività più consigliate.
  • Respirare correttamente: La respirazione è vitale per rilassare il corpo e liberarlo dalle tensioni. Ci sono molti esercizi di respirazione che puoi imparare, oppure potresti provare qualche lezione di yoga.
  • Dormire bene: Non è raro che chi soffre di stress non dorma il giusto numero di ore necessarie a svegliarsi completamente riposato. Puoi usare una mascherina per assicurarti la completa oscurità, oppure bere un infuso alla valeriana prima di andare a letto.
  • Fare attenzione alla postura: Una postura scorretta, molto spesso, è causa di dolori muscolari e contratture. Cerca di fare attenzione tutte le volte che fai qualche sforzo. Ad esempio, se devi sollevare oggetti pesanti, è meglio piegare le ginocchia e mantenere la schiena dritta.

Le donne incinte possono usare i massaggiatori?

Si, ma con alcune precauzioni. Ad esempio, durante il primo trimestre di gravidanza, i massaggi al ventre, alla zona lombare o alle articolazioni sono sconsigliati.
Bisogna considerare che il corpo femminile, durante questo periodo, è più delicato, a causa dei numerosi cambiamenti fisici ed ormonali a cui è sottoposto.

Se sei incinta, quindi, e vuoi utilizzare un massaggiatore durante i primi tre mesi, sarebbe meglio farlo nella zona delle spalle, l’area cervicale, i piedi e le gambe. Inoltre, i massaggi apportano vari benefici in queste circostanze: rilassano il corpo, migliorano la circolazione, eliminano le tossine e alleviano i dolori muscolari ed articolari.

Le donne incinte, di solito, sono particolarmente soggette a mal di schiena, a causa di una postura scorretta. I massaggi possono giovare anche a questo aspetto, e servire anche a diminuire il livello di stress. La cosa più consigliabile, ovviamente, è che ciascuna consulti il proprio medico di fiducia per chiedere quale sia il modo migliore di utilizzare questi dispositivi in base al caso specifico.

Donna che usa il cuscino per la cervicale

I massaggiatori sono pensati per essere utilizzati in autonomia, senza l’aiuto di terzi. (Fonte: Puhhha: 102557653/ 123rf.com)

Come funzionano i massaggiatori elettrici per il viso?

I massaggiatori per il viso meritano un capitolo a sé, perché hanno una dinamica diversa dagli altri modelli. Partono dal presupposto che i muscoli facciali possano essere esercitati con una routine di massaggio specifica, sia per rafforzarli, sia per prevenire la comparsa di rughe d’espressione o rughe dovute all’età.

È normale che, prima o poi, la pelle del viso inizi a perdere elasticità, mentre il grasso tenda ad accumularsi sotto il mento o nell’area degli zigomi. Questo è il momento in cui un buon massaggiatore viso può aiutarci a prenderci cura della pelle e a rilassare la muscolatura facciale. Ci sono due movimenti di base consigliati:

  • Movimenti circolatori: Stimolano il sistema circolatorio e permettono un miglior trasporto di ossigeno e dei nutrienti alla pelle, che appare cosi più soda, luminosa e sana. Inoltre, facilitano l’assorbimento dei prodotti di bellezza che applichiamo con un massaggio al viso.
  • Movimenti rilassanti: Rilassano i muscoli del viso, alleviando la tensione e quindi riducendo anche le rughe. Questa sensazione di relax, inoltre, aiuta a diminuire lo stress ed è benefica per la nostra salute in generale.

Criteri di acquisto

Avere un massaggiatore a disposizione in casa propria sembra essere diventata, ultimamente, una vera e propria necessità. Sono accessibili a tutti e ci regalano un momento quotidiano di calma e relax che, altrimenti, ci costerebbe dedicarci. L’offerta sul mercato è varia a seconda di diversi fattori; è dunque fondamentale considerare alcuni criteri d’acquisto prima di decidere quale sia il prodotto che fa al caso nostro.

Zona del corpo

I massaggiatori sono tanto performanti quanto la zona del corpo per la quale sono stati ideati. Se vuoi alleviare la tensione muscolare ai piedi, difficilmente ci riuscirai usando un massaggiatore cervicale. Sembra ovvio, ma non lo è. Quindi, prima di acquistare, scegli l’area sulla quale desideri concentrarti. Se invece cerchi qualcosa di generico, orientati sul modello più versatile in commercio.

Donna con dolore al collo

L’uso dei dispositivi massaggianti è aumentato negli ultimi anni, grazie al loro modo d’uso semplice e facile senza dover ricorrere ad un operatore professionista per regalarsi un momento di relax. (Fonte: Stokkete: 25840628/ 123rf.com)

Potenza

Se scegliamo un massaggiatore elettrico, uno degli aspetti più importanti da prendere in considerazione è la potenza, dalla quale dipende il sistema di rotazione dei rulli, l’intensità della vibrazione e l’efficacia dell’azione del calore sui tuoi muscoli. L’alternativa migliore è scegliere un modello che superi, come minimo, i 240 watt.

Tipo di massaggio

Non tutti coloro che acquistano un massaggiatore cercano gli stessi risultati. Per alcuni la priorità è il momento di relax, per altri alleviare la tensione e lo stress e per altri ancora eliminare un dolore localizzato. Proprio per questo, i tipi di massaggi offerti dai diversi dispositivi non sono uguali: alcuni agiscono tramite il calore, altri per vibrazione ed altri ancora con un sistema di rulli o sfere rotanti. Scegli ciò di cui hai bisogno.

Dimensioni e peso

Uno dei motivi del grande successo dei massaggiatori è che si possono trasportare facilmente da un posto all’altro. Non solo puoi usarli in casa quando vuoi, ma puoi anche portarli con te ovunque tu vada. Ovviamente, per fare questo, il modello che scegli dovrà avere un design comodo e compatto. Assicurati che il tuo massaggiatore pesi meno di 3 chili. Meglio ancora se è senza fili.

Fernando G. RubioFisioterapista

“Le aderenze sono fasce di tessuto che si formano tra due superfici dell’organismo, facendo si che queste si “incollino”. Possono essere causate da un meccanismo lesivo come un’infiammazione, una contrattura o un trauma, in seguito ad un intervento chirurgico, soprattutto nell’area addominale, o sulle cicatrici degli interventi di qualsiasi tipo”.

Presenza di fili

La maggior parte dei massaggiatori elettrici deve essere collegata ad una presa di corrente per funzionare. Di solito sono più potenti dei modelli senza fili, ma accertati che abbiano un cavo sufficientemente lungo per poterli utilizzare più facilmente. Inoltre, quelli senza fili funzionano a batteria, e sono quindi più consigliati, per la comodità di non dover dipendere dal cavo elettrico.

Conclusioni

I massaggiatori sono piccoli dispositivi, per la maggior parte elettrici, che hanno come obiettivo quello di alleviare la tensione muscolare in diverse zone del corpo. Si usano in autonomia e possono servire per molte cose legate alla salute ed al benessere della persona: per rilassarsi, per alleviare dolori muscolari, per ridurre lo stress, ringiovanire la pelle, contrastare la cellulite e correggere alcune posture.

Sebbene esistano modelli generici, normalmente ci sono apparecchi specifici per ciascuna zona del corpo, come piedi, cervicale, spalle e collo, eccetera. Anche le donne incinte, con alcune accortezze soprattutto nei primi mesi di gravidanza, possono utilizzarli. La durata consigliata per ogni sessione è di 15 minuti.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi contatti per svelare a tutti i dettagli sui massaggiatori. Di sicuro, queste informazioni possono essere utili a molti prima che acquistino il prodotto. Se ti fa piacere, puoi anche lasciarci un commento: ti risponderemo il prima possibile. Grazie!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Megastocker: 88532903/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Dalila Scrittrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.
Ignacio Scrittore
Specializzato in indagini di tipo giornalistico, sono appassionato di tecnologia e di tutto ciò che ha da offrire. Scrivo su questo argomento per rendere più facile la vita delle persone. Mi piace l’idea di farti avere informazioni aggiornate sui dispositivi più moderni che ogni giorno ci circondano.