Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

23Prodotti analizzati

16Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

85Commenti valutati

La gastronomia messicana è diventata nota in tutto il mondo. È comune vedere ovunque autentici ristoranti messicani, dove puoi assaggiare i loro deliziosi “platillos” e ricette. Oltre al cibo, la birra, le micheladas e, naturalmente, la tequila sono ben conosciute, non solo nei ristoranti, ma anche nei bar, nelle discoteche e nei cocktail bar.

Tuttavia, fino a poco tempo fa, questo altro distillato ancestrale messicano è rimasto ostentato. Ha un aroma inconfondibile e un sapore affumicato e sta vivendo un momento di grande popolarità. In effetti, è fatto in molte regioni, sai di cosa stiamo parlando? Mezcal. Se vuoi saperne di più, qui ti spiegheremo tutto su questa bevanda.




Le cose più importanti

  • È una delle bevande più antiche del Messico. È stato prodotto per la prima volta circa 400 anni fa. È fatto da diverse varietà di Agave o Maguey.
  • Ci sono tre tipi o varietà di mezcal e non si beve con limone o sale. È anche possibile identificare 9 regioni messicane che fanno parte della denominazione d’origine del mezcal.
  • La gradazione di questa bevanda è tra i 35 e i 55 gradi di alcol, con un sapore affumicato, caratteristico e prodotto della sua elaborazione

Mezcal: la nostra selezione

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sul mezcal

Se sei curioso e vuoi aggiungere del mezcal al tuo minibar, dovresti conoscere le caratteristiche organolettiche, le varietà e altri aspetti di questa bevanda. Di seguito, ti forniamo le informazioni più importanti che dovresti sapere. Inoltre, risponderemo alle domande più comuni sul mezcal.

shots de mezcal

È una delle bevande più antiche del Messico. Fu prodotta per la prima volta circa 400 anni fa. (Fonte: Marcos Castillo: 146536770/123rf )

Cos’è il mezcal e quali sono le sue caratteristiche?

Mezcal deriva dalla parola Náhuthl “Mexcalli”. È una bevanda distillata, fatta da diverse varietà della pianta Agave o Maguey, più precisamente dai suoi grandi ananas. Nonostante le innovazioni che sono sorte nel tempo, continua ad essere un prodotto con un’elaborazione abbastanza simile.

È una bevanda ad alta gradazione alcolica. Ha note erbacee, floreali e fumose. È disponibile in diversi tipi e anche con ingredienti aggiuntivi oltre all’agave, come vedremo più avanti in dettaglio. È una bevanda complessa e molto versatile con diversi usi nell’ospitalità, nella gastronomia e nei cocktail.

Quali tipi di mezcal esistono?

Nel 2016, la legge riguardante la produzione di mezcal è stata cambiata. La legge ora richiede il 100% di agave e non permette l’uso di zuccheri da altre fonti. In questo modo, è possibile allontanare il mezcal dall’industrializzazione e mantenere così un prodotto di qualità superiore. Secondo questa legge ci sono tre tipi di mezcal

  • Giovane o bianco: è un mezcal che una volta distillato viene imbottigliato direttamente senza passare per il legno, quindi questo mezcal è incolore.
  • Reposado: Una volta che questo mezcal viene distillato, viene invecchiato in legno per 2-12 mesi in condizioni ottimali. Questo tipo di mezcal ha un colore simile a quello del legno.
  • Añejo: Una volta distillato, viene invecchiato in legno per più di 12 mesi in condizioni ottimali. Questo mezcal ha un colore più intenso del reposado, poiché è invecchiato più a lungo in legno.

Come si produce il mezcal?

  1. Taglio dell’Agave: Per prima cosa, la maguey viene tagliata per mantenere l’ananas o il cuore.
  2. Cottura: gli ananas sono cotti in un forno di pietra con spessi pezzi di legno. Questo processo viene effettuato per ottenere gli zuccheri fermentabili dall’agave.
  3. Macinazione: in questa fase, le piñas di agave cotte vengono macinate, sia in un contenitore con un mazzuolo, una tahona cilena o un mulino a cavallo.
  4. Fermentazione delle agavi: le agavi cotte e schiacciate vengono prese e fatte fermentare. Questa fermentazione è chiamata Tepache.
  5. Distillazione del tepache: infine, il tepache viene distillato per fare il mezcal. Se viene imbottigliato direttamente, sarebbe giovane. Se è maturato in legno per un periodo di tempo più o meno lungo, è chiamato reposado o añejo.

Come si beve il mezcal?

Allo stesso modo in cui la tequila si beve con limone e sale, nel caso del mezcal gli ingredienti di accompagnamento sono sale e arancia. In realtà, se il mezcal è di buona qualità, non sarebbe necessario. Per questo motivo, i bevitori più puristi raccomandano di bere il mezcal senza nulla per poterlo gustare e come si dice: “non si sorseggia il mezcal, lo si bacia”

mezcal con limón

Il mezcal è una bevanda ancestrale, con una storia, che grazie alle sue varietà e sfumature. (Fonte: Brent Hofacker: 82545118/ 123rf)

È meglio il mezcal giovane, riposato o invecchiato?

Come per altre bevande, c’è la tendenza a pensare che una bevanda invecchiata sia di qualità superiore a una che non lo è. Che questo tempo di maturazione conferisca maggiore complessità e qualità.

Questo non è necessariamente il caso. Anche se è vero che l’invecchiamento può dare al mezcal quel punto, c’è chi preferisce un mezcal giovane ad uno riposato o invecchiato, perché dicono che l’invecchiamento in legno può togliere certe sfumature. In breve, è soggettivo.

Cosa sono il mezcal de gusano e il mezcal de pechuga?

Ci sono alcuni mezcal a cui vengono aggiunti ingredienti non agave nella loro produzione. Questi sono chiamati mezcals di abocado. Anche così, non sono considerati un tipo separato di mezcal, nonostante la loro unicità dovuta all’uso di tali ingredienti.

Mezcal de gusano: Mezcal che contiene un verme maguey, un insetto della pianta di agave e tipico del cibo pre-ispanico.

Mezcal de pechuga: Mezcal fatto con agave, petto di pollo, pollo, tacchino o anche coniglio, più una serie di frutti che gli danno un sapore particolare.

Ilmezcal è uguale alla tequila?

Anche se hanno molte somiglianze, sono prodotti in modo diverso. Sono due distillati diversi e per non entrare nelle cose da esperti, lo rendiamo più semplice con una tabella. Quindi possiamo guardare le differenze in modo pratico:

Tequila Mezcal
Ingredienti Agave Tequiliana Weber Rest of Mezcal Agaves
Quantità di Agave Dal 51% al 100% 100%
Regioni di lavorazione 5 9
Varietà Blanco o Silver, Joven o Oro, Reposado, Añejo e Extra Añejo Joven, Reposado e Añejo
Contenuto alcolico Dal 35% al 45% Dal 35% al 55%
Tipo di cottura Forno a vapore Forno a legna
Categorie 1 Mezcal, Artesanal e Ancestral

Criteri di acquisto

Prima di acquistare un mezcal, si raccomanda di analizzare una serie di fattori prima di fare la tua scelta. Ecco alcuni criteri che consideriamo di vitale importanza perché tu possa fare la scelta giusta e goderti il mezcal selezionato.

Denominazione di origine

Anche se la zona di produzione del mezcal più famosa è lo stato di Oxaca, non è l’unica zona del Messico dove si produce questo distillato. Inoltre, gli stati di Guerrero, Durango, San Luis de Potosí, Zacatecas e alcune aree specifiche negli stati di Guanajuato, Michoacán e Tamaulipas sono le regioni che compongono la Denominazione di Origine Mezcal. Cioè, sono quelli che possono produrre legalmente il mezcal in base a una serie di regole, così come commercializzare il prodotto usando quel nome.

Contenuto di alcol

Secondo le norme attuali per la produzione del mezcal, perché un distillato di agave sia considerato mezcal, deve avere tra i 35 e i 55 gradi di alcol. La percentuale alcolica non determina la qualità della bevanda, ma può essere molto importante quando si sceglie un mezcal.

Qualsiasi mezcal sarà una bevanda forte, ma c’è una grande differenza tra un distillato di 35 e 55 gradi. Pertanto, se non sei molto abituato a bevande altamente alcoliche, è meglio iniziare con un mezcal leggero.

shot de mezcal

È una buona scelta come aperitivo, accompagnamento di cibo, digestivo e compagno di feste. (Fonte: Nadezhda Rybalchenk: 88776733/ 123rf)

Con o senza additivi

Prima abbiamo parlato degli abocado mezcals. Sono quelli che, oltre ad essere distillati dall’agave, hanno una serie di additivi o altri ingredienti a dir poco particolari. Questi includono il Maguey worm e il breast mezcal.

Entrambi possono essere una buona alternativa per le persone che trovano il sapore del mezcal forte, specialmente nel caso del breast mezcal, che ha un gusto più piacevole tra l’uccello e il frutto. Allo stesso modo, ci sarà chi ama il sapore erbaceo, floreale, affumicato e intenso di un mezcal e trova queste variazioni eccessive.

Il prezzo

Come per qualsiasi tipo di prodotto. Nel caso dei mezcals c’è una vasta gamma di prezzi. Questo può essere dovuto a molte ragioni, come un invecchiamento più lungo o un produttore più prestigioso. Tuttavia, è consigliabile fare un’analisi dettagliata, poiché un prezzo più alto non è sempre sinonimo di maggiore qualità. Un mezcal giovane può essere altrettanto buono quanto un mezcal invecchiato. Ma quest’ultimo, poiché è invecchiato in legno, è più costoso.

Riassunto

In conclusione, il mezcal è una bevanda ancestrale, con storia, che grazie alle sue varietà e sfumature può essere una bevanda adatta a diversi tipi di palati. Con i suoi tre tipi, giovane, riposato e invecchiato, così come i curiosi mezcals abocados, offre una vasta gamma di odori e sapori.

La sua versatilità lo ha portato a diventare un habitué di bar, ristoranti e cocktail bar. È un’ottima scelta come aperitivo, accompagnamento al cibo, digestivo e compagno per una serata fuori, e molti hanno trovato un nuovo amore per esso. E tu, non ti va? Lasciaci un commento con la tua esperienza o dubbio e non dimenticare di condividere.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Nadezhda Rybalchenko: 88649885/ 123rf)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni