Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

4Prodotti analizzati

45Ore di lavoro

13Fonti e riferimenti usati

215Commenti valutati

Oggi, molti professionisti hanno dovuto incorporare questo dispositivo nella loro vita quotidiana. La digitalizzazione dei compiti e l’iperconnettività sono in gran parte responsabili di questo fenomeno. Quindi l’idea tradizionale di un microfono professionale solo per i cantanti o le emittenti è ormai superata. Oggi, ci sono molti microfoni in offerta per tutte le professioni e i gusti.

In questo articolo, vorremmo presentarti le caratteristiche più importanti dei microfoni professionali. Una volta che sarai informato, saprai come questo dispositivo potrebbe semplificare i tuoi progetti artistici e lavorativi e farli suonare meglio!




La cosa più importante da recordare

  • Al giorno d’oggi, i microfoni sono utilizzati in una varietà di professioni oltre a quelle tradizionali, come il canto e la voce fuori campo. Così, oggi troviamo diverse attività lavorative che utilizzano questo dispositivo come parte della loro routine.
  • Ci sono diverse opzioni che vanno dai microfoni a stativo, lavalier, ad archetto, wireless o con eliminazione del rumore esterno. Poiché la gamma di professioni che li richiedono sta diventando sempre più ampia, lo stesso vale per l’offerta.
  • Spesso non è facile distinguere quali microfoni sono professionali e quali no. Tuttavia, la qualità del suono restituita dal primo sarà sorprendentemente distinguibile dal secondo, così come una serie di differenze che renderanno i professionisti di qualità superiore e un suono squisito.

Microfono professionale: la nostra selezione

Ci sono diverse proposte sul mercato, alcune più convincenti di altre. Dovresti tenere a mente che, all’interno di questa varietà, di solito c’è un dispositivo che si distingue per qualche caratteristica speciale che lo renderà quello giusto per la tua professione. Pertanto, ti presenteremo i migliori microfoni professionali che puoi trovare sul mercato. Per qualsiasi tuo progetto, le seguenti alternative saranno all’altezza del compito.

Guida all’acquisto: cosa devi sapere su un microfono professionale

Tutti possiamo incorporare un microfono professionale nella nostra routine, semplificando i nostri compiti e dando loro la qualità che meritano. Qui ti parleremo dei punti principali di questo dispositivo, così potrai conoscere le sue specificità e prendere decisioni migliori quando lo includerai nei tuoi progetti.

Mujer hablando por microfono

Oggi, i microfoni sono utilizzati in una varietà di professioni che vanno oltre quelle tradizionali, come il canto e il voice-over. (Fonte: Cathy Yeulet: 89290435/ 123rf)

Cos’è un microfono e come funziona?

Un microfono è un dispositivo composto da due trasduttori: uno meccanico-acustico, che trasforma le vibrazioni di pressione in meccaniche, e uno elettroacustico, che trasforma le vibrazioni meccaniche in grandezze elettriche.

Fondamentalmente, ciò che fa un microfono è trasformare un’energia in un’altra.

In altre parole, raccoglie un segnale acustico (un suono) e lo converte in energia elettrica equivalente, aumentandone l’intensità, trasmettendo il suono o registrandolo.

Qual è la differenza tra un microfono professionale e uno non professionale?

Ci sono diverse classificazioni di microfoni, come vedremo. Tuttavia, uno dei più importanti è quello che li divide in professionali e amatoriali. Per essere considerato professionale, un microfono deve avere le seguenti caratteristiche

  • Buon livello di pressione sonora: tollera la pressione sonora senza distorcere il segnale in uscita.
  • Basso rumore: riduce il rumore prodotto dalla collisione delle molecole d’aria contro la membrana del microfono.
  • Sensibilità: accuratezza nel captare i suoni deboli. Si misura in tensioni.
  • Fedeltà: la risposta in frequenza. Più alta è la fedeltà, più il suono sarà fedele alla fonte originale.
  • Direzionalità: ci dice dove dirigerlo in modo che raccolga il suono in modo ottimale.

Quali tipi di microfoni professionali esistono?

Nel mercato dei microfoni professionali, troveremo diversi modi per classificarli o dividerli tra loro. Tuttavia, abbiamo sviluppato la seguente tabella per spiegare in modo ordinato quali sono i diversi tipi di microfoni che esistono:

Microfono professionale Caratteristiche principali Possibili suddivisioni Usi
Dinamico

  • Il diaframma viene mosso dal cambiamento della pressione sonora, muovendo la bobina e causando il flusso di corrente.
  • Catturano meglio i suoni bassi e medi (voci), sono robusti e non richiedono alimentazione esterna.
  • Possono sopportare alte pressioni sonore.
  • Tecnologia semplice ed eccellente rapporto segnale-rumore
  • Bobina mobile: piccola bobina di induzione mobile che è attaccata al diaframma. Quando vibra, la bobina si muove producendo una corrente variabile. Resistente allo stress meccanico e a basso costo
  • Audio dal vivo,
  • Karaoke
  • Studi di registrazione
Condensatore
  • Impiega una membrana e una piastra che agiscono come lati opposti di un condensatore.
  • Sono sorprendenti, sottili e robusti. Hanno una risposta in frequenza uniforme e un suono chiaro, dettagliato e fine.
  • Sono altamente sensibili al suono.
  • Richiedono un’alimentazione esterna per funzionare (alimentazione phantom)
  • Diaframma grande: cattura il segnale in modo più ampio
  • Diaframma piccolo: cattura il suono in modo più localizzato
  • Studio di registrazione professionale.
Nastro adesivo/nastro adesivo
  • Sono più delicati.
  • Raccolgono il suono per mezzo di una fragile lamina di metallo.
  • Qualità eccellente.
  • Restituiscono un suono robusto e pastoso.
  • Sono sensibili alla pressione esercitata dal suono.
  • Classico: equalizzazione naturale, tende a perdere le alte frequenze, suono grande e retrò
  • Attivo: compensare con la nuova tecnologia le carenze dei classici. Per esempio, sono progettati per essere collegati all’alimentazione Phantom, richiedono un preamplificatore meno virtuoso e compensano il roll-off naturale del microfono a nastro nelle alte frequenze.
  • Raccomandato per l’uso quando sei lontano dal microfono
  • Per registrare i cori
  • Per i cantanti che non hanno la tendenza ad emettere frequenze medie
  • Per accentuare la voce
  • Per gli strumenti di registrazione

Quali sono i componenti di base di un microfono professionale?

Anche se è vero che i modelli di microfono sono diversi tra loro, i componenti che compongono un microfono professionale sono generalmente gli stessi. Questi sono:

  • Diaframma: Questa è la parte più sensibile. Riceve le vibrazioni del suono.
  • Griglia: Questa è la parte esterna che protegge il diaframma.
  • Capsula: il trasduttore che converte i segnali sonori in segnali elettrici
  • Alloggiamento: il materiale che copre e contiene i componenti interni. A seconda del tipo di microfono, la sua composizione varia, ma la resistenza è buona in tutti i casi.
  • Connettore di uscita: Questa è la porta da cui l’audio viene emesso verso il tavolo o il registratore

A seconda di ogni modello, troveremo altre parti aggiuntive, come cavi, schermi fonoassorbenti, treppiedi, interruttori per regolare il volume.

Che cura devo avere con un microfono professionale?

Come ogni dispositivo tecnologico, un microfono professionale richiede la cura adeguata. Oltre ad evitare cadute, urti e incidenti, tieni presente che la sua durata è ciò che è in gioco.

In questo senso, dovresti occuparti di quanto segue

  • Microfono dinamico: è robusto e affidabile. Non richiede molta manutenzione, ma un trattamento attento garantirà una lunga vita
  • Microfono a nastro: questi sono più delicati. Evita disconnessioni improvvise, ad esempio mentre l’amplificatore è collegato. Inoltre, dovresti evitare di farli cadere o di farli cadere, oltre a fare attenzione a controllare se sono attivi o passivi (in quest’ultimo caso, non hanno la protezione dell’alimentazione phantom)

 Micrófono de condensador de estudio profesional

Ci sono diverse classificazioni per i microfoni, come vedremo. (Fonte: Thananit Suntiviriyano: 43952653/ 123rf)

Criteri di acquisto

Alcuni aspetti dei microfoni professionali variano molto poco da modello a modello. Altri, invece, saranno un po’ diversi. In questa sezione, delineeremo i criteri di acquisto che dovresti considerare prima di decidere su un dispositivo piuttosto che un altro. Ricorda che è il tuo progetto e le tue esigenze che dovrebbero guidare la tua scelta.

Risposta in frequenza

La risposta in frequenza si riferisce alla gamma di frequenze che il microfono capta, che può variare da valori alti a valori bassi. Questa grandezza si misura in Hertz e, per identificare se un dispositivo è buono, deve essere compresa tra 80 e 15 kHz.

C’è anche quella che viene chiamata “curva di risposta in frequenza”, che dovrebbe essere esplicitata da ogni produttore. Questo ci dirà a quale gamma di frequenza i suoni sono meglio ascoltati e registrati e a quale gamma di frequenza i suoni sono peggiori. Questa curva ci permetterà di identificare quali usi potremmo dare a quel particolare microfono.

Dispositivo d’uso

Allo stesso modo in cui i microfoni professionali si sono evoluti, si sono evoluti anche i dispositivi a cui possono essere collegati. Oggi, le connessioni e le compatibilità non sono più un ostacolo all’utilizzo dei microfoni su qualsiasi apparecchiatura.

Oggi, i microfoni professionali sono progettati per essere utilizzati su una varietà di dispositivi, quindi dovresti controllare su quale dei seguenti utilizzerai il tuo

  • Computer: Mac o Windows
  • Telefonicellulari: iOS o Android
  • Console per videogiochi
  • Amplificatori e altoparlanti
  • Macchine per karaoke
  • TV e persino automobili

Suoni predominanti

I suoni che noi umani emettiamo sono composti da toni alti e bassi. Questo si applica alla nostra voce così come agli strumenti che usiamo. Allo stesso modo, i microfoni professionali sono progettati per captare e riprodurre un certo livello di suono.

Per esempio, le chitarre basso e la batteria richiedono microfoni che danno priorità ai bassi. Mentre per altri strumenti, come chitarre e tastiere, dovremmo dare la priorità ad altri modelli che registrano gli alti. La voce della persona, allo stesso tempo, sarà fondamentale nella scelta del microfono.

Mujer cantando

Le voci femminili sono generalmente più acute, quindi hanno bisogno di un microfono progettato per raccogliere e restituire questi suoni il più accuratamente possibile. (Fonte: Josh Rocklage: HAAsKeZbHAc/ Unsplash)

Modalità Phantom

Prima abbiamo notato che ci sono microfoni wireless con diverse connessioni e sistemi di alimentazione: senza fili e cablati (USB, Jack, XLR), a batteria o a batteria. Inoltre, vorremmo segnalare un’alimentazione speciale che è meno conosciuta di quelle menzionate sopra: la Phantom Power. Cos’è?

Questa modalità si applica esclusivamente ai microfoni a condensatore. Si tratta di un’alimentazione invisibile, per cui la console di mixaggio invia l’alimentazione ai cavi in modo remoto. Fornisce fino a 48 V, ma il dispositivo utilizza ciò che è necessario e scarta la carica rimanente senza problemi.

Tuttavia, non è tutto oro quello che luccica. Il principale ostacolo o rischio della Phantom Power risiede nei cavi. Se sono fatti male (saldati male, troppo corti o fuori standard), possono generare rumore e persino bruciare le apparecchiature.

Sommario

I microfoni professionali sono diventati dispositivi classici e indispensabili sia nel lavoro che nelle prestazioni. Mentre qualche anno fa il loro acquisto implicava praticamente un investimento, i microfoni sono diventati così popolari che qualsiasi progetto professionale può contare su questo strumento come punto di partenza.

In questo articolo, abbiamo condiviso con te le caratteristiche principali dei microfoni professionali offerti sul mercato. Inoltre, conosci già alcuni “segreti” su di loro, e a quali fattori prestare attenzione prima di andare avanti nella scelta del tuo.

Se ti è piaciuto il nostro articolo, per favore lasciaci un commento con la tua opinione e condividilo con i tuoi amici e conoscenti. Rendiamo il tuo progetto professionale una realtà!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Andrey Tsidvintsev: 10853371/ 123rf)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni