Ultimo aggiornamento: 28/07/2021

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

22Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

73Commenti valutati

Il micrometro è uno strumento di misurazione che viene comunemente utilizzato in ambienti di lavoro meccanici. È lo strumento utilizzato, per esempio, per misurare una vite o per calibrare l’asse di un veicolo. Ma ci sono anche micrometri che vengono utilizzati per calibrare la larghezza interna di un dado o la profondità di un pezzo specifico.

La scelta di un modello o di un altro può essere basata sui diversi livelli di precisione disponibili. Il micrometro più semplice può calibrare fino a un centesimo di millimetro. I più accurati possono misurare lunghezze fino a un millesimo di millimetro, o un micron. Per saperne di più, continua a leggere.




Il più importante

  • Ci sono tre tipi fondamentali di micrometri, a seconda della loro utilità: esterno, interno e profondità.
  • Puoi scegliere tra un modello normale o un micrometro con lettura digitale.
  • Prima di comprare un micrometro, controlla che il sistema di misurazione sia adatto – millimetri o pollici – e che la gamma di misurazione sia quella di cui hai bisogno.

Micrometri: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere su un micrometro

Ci sono diversi tipi e dimensioni di micrometri disponibili sul mercato. Il più comune è il micrometro esterno, che viene utilizzato per misurare spessori e dimensioni. Qui troverai informazioni utili per aiutarti a capire cos’è un micrometro, quali sono i suoi diversi usi e qual è il più adatto al tuo lavoro.

Hombre con micrómetro en mano

Quello che il micrometro fa in realtà è “ingrandire” la lettura di lunghezze molto piccole, che sarebbero difficili da misurare direttamente. (Fonte: Kittiwut: 42066113/ 123rf.com)

Cos’è un micrometro?

Il micrometro, conosciuto anche come “vite Palmer”, o direttamente “palmer”, è uno strumento di precisione utilizzato per misurare lo spessore e le dimensioni di vari oggetti. Il micrometro ha due estremità che possono essere unite per mezzo di una vite filettata fine con una scala incisa.

La misurazione viene effettuata per mezzo dei segni sulla scala

Alcuni micrometri possono calibrare fino al centesimo di millimetro (0,01 mm). Quelli più accurati sono all’altezza del loro nome e possono misurare fino a unità di un micron o millesimo di millimetro (0.001mm). Ci sono altri strumenti con una funzione simile, come il tradizionale “calibro a corsoio”, ma qui ci concentriamo in particolare sulla vite Palmer.

Quali sono le parti di un micrometro?

In questa sezione vedremo le diverse parti che compongono un micrometro esterno. È uno strumento compatto, quindi le diverse parti sono assemblate per adempiere ad una specifica funzione meccanica all’interno del processo di misurazione dello spessore. Queste sono le parti che compongono il micrometro.

  • Corpo. Questo è l’arco e la cornice del micrometro. Di solito ha piastre di isolamento termico per evitare che il materiale si espanda con il calore, il che influenzerebbe la precisione della misurazione.
  • Fermati. Chiamato anche “incudine” o “punta fissa”. È l’estremità del micrometro che rimane sempre nello stesso posto.
  • Mandrino. Questa è la parte che si muove. È una barra di metallo che solitamente ha la sua estremità indurita con una lega resistente all’usura.
  • Leva di bloccaggio. Questo è il sistema di bloccaggio che ci permette di immobilizzare il mandrino.
  • Tamburo fisso. Questa è la parte immobile, attaccata al “corpo”, che contiene una scala fissa incisa su di essa (da 0 a 25 mm per i micrometri più piccoli)
  • Tamburo mobile. Si muove allo stesso tempo del mandrino. Contiene una scala incisa, con 50 divisioni.
  • Ratchet. Si trova all’estremità del micrometro e viene utilizzato per regolare la forza che eserciteremo durante la misurazione.

micrómetro para trabajo

Il principio di funzionamento del micrometro Palmer è simile a quello di un dado e un bullone.
(Fonte: Kittiwut: 34791515/ 123rf.com)

Quali sono gli usi principali del micrometro?

Abbiamo già detto che i micrometri possono avere tre diversi usi a seconda del tipo di dimensione da misurare: esterno, interno o profondità. Quest’ultimo tipo di micrometro è utilizzato per misurare la profondità di alcuni incavi e scanalature. Ecco alcune applicazioni pratiche:

  • Misurazioni di laboratorio
  • Officine meccaniche
  • Taratura dei macchinari
  • Gioielli

D’altra parte, la forma dei fermi (o incudini) determina altri usi più specializzati nelle misurazioni di alta precisione nei campi della meccanica e dell’ingegneria. Per esempio:

  • Fermate parallele piatte. Questi sono comunemente usati per misurare superfici piane in parallelo.
  • Tappi con punte coniche. Sono utilizzati per misurare lo spazio tra i bordi di una superficie filettata.
  • Il piatto si ferma. Sono utilizzati per misurare lo spazio tra i denti di un ingranaggio.
  • Fermate radiali. Usato per misurare il diametro di piccoli fori.

Piezas del micrómetro

All’interno della categoria dei micrometri nel loro formato abituale, come vite di misura, ci sono diverse categorie. (Fonte: Kittiwut: 94932516/ 123rf.com)

Come funziona un micrometro?

Il principio di funzionamento del micrometro Palmer è simile a quello di un dado e un bullone. Girando il nottolino all’estremità si produce un movimento assiale che sposta il mandrino in avanti di 50 centesimi di grado per ogni giro completo (360 gradi). Per questo motivo, sul tamburo è incisa una scala divisa in 50 parti.

Ciò che il micrometro fa in realtà è “ingrandire” la lettura di lunghezze molto piccole, che sarebbero difficili da misurare direttamente. Per migliorare la precisione della misurazione, le suddivisioni, o “vernier”, sono incluse all’interno della scala. È questa seconda scala che ci permette di mettere a punto la misurazione sulla scala principale.

Quali tipi di micrometri esistono?

All’interno della categoria dei micrometri nel loro formato abituale, come viti di misura, ci sono diverse categorie. Si distinguono fondamentalmente per il loro uso specifico e per il formato della lettura. Ci sono anche altri strumenti, come il tradizionale “calibro”, che possono svolgere le funzioni del micrometro. Lo vedrai più chiaramente di seguito.

Tipo di misurazione

  • Micrometro esterno. Più comunemente usato in ambienti industriali. Le applicazioni più comuni consistono in misurazioni esterne: sfere, fili, viti, alberi e parti meccaniche in generale.
  • Micrometro interno. Viene utilizzato per misurare accuratamente il diametro di cavità come fori o buchi nel muro.
  • Micrometro di profondità. Come suggerisce il suo nome, questo micrometro è utilizzato per misurare la lunghezza interna di un pezzo.

Tipo di lettura

  • Analogico. Questo è il micrometro tradizionale, con un funzionamento puramente meccanico.
  • Digitale. Il micrometro ha la stessa forma e lo stesso funzionamento. In questo caso, la lettura appare anche sotto forma di cifre su un display.

Micrómetro de cerca

I micrometri tradizionali funzionano solo con uno dei due sistemi di misurazione. (Fonte: Kittiwut: 65715737/ 123rf.com)

Quali misure di micrometro sono disponibili?

A seconda del campo di misurazione, sono disponibili sul mercato micrometri di diverse dimensioni. Il più popolare è ancora il micrometro esterno da 25 millimetri. Questo è logico, dato che l’uso più comune dei micrometri è quello di misurare piccole parti nel modo più accurato possibile.

Il micrometro da 25 mm è presente in ogni negozio di macchine, ma ci sono altre misure. Le dimensioni successive dei micrometri seguono uno schema di 25 millimetri. Cioè, se la dimensione micrometrica più piccola ha una capacità di misurazione fino a 25 mm, le dimensioni successive hanno una gamma di 50 mm, 75 mm e così via.

Come leggere un micrometro?

La lettura è fatta sommando i valori delle diverse scale del micrometro. È comune vedere una scala aggiuntiva a 6 posizioni di tipo Vernier che segna la misura ai due millesimi di millimetro più vicini. Un secondo tipo di scala Vernier a 11 posizioni facilita le misurazioni al millesimo di millimetro più vicino (0,001 mm). Ecco come funziona:

  • Un giro completo del ditale sposta il mandrino di mezzo millimetro (0,5 mm), che è la corsa della vite micrometrica.
  • Lalinea orizzontale sul manico contiene una scala graduata in millimetri. Ognuno di questi millimetri è diviso in due sotto la linea.
  • Il bordo smussato ha 50 graduazioni. Ognuno di essi rappresenta un centesimo di millimetro (0,01 mm). La numerazione mostrata sulla scala è numerata 5 per 5 per una facile lettura.
  • Imicrometri più accurati includono scale aggiuntive che misurano al centesimo (0,01) e persino al millesimo di millimetro (0,001 mm)

Trabajador con micrómetro

Infatti, se stiamo usando il sistema metrico decimale, bisogna fare attenzione a non scegliere un micrometro con scale graduate in pollici. (Fonte: Kittiwut: 28351373/ 123rf.com)

Quali sono le differenze tra il micrometro e il tradizionale “calibro”?

Il calibro Vernier, conosciuto anche come “calibro a corsoio”, è stato lo strumento più preciso per secoli. Infatti, il micrometro adotta le scale Vernier per aumentare la precisione della misurazione, anche se con un mezzo diverso: la “vite a mano del micrometro”, inventata da Jean Laurent Palmer nel 1848.

Se dovessimo riassumere le differenze tra i due strumenti in due righe, diremmo che il micrometro guadagna in precisione, mentre il calibro guadagna in versatilità. La scelta tra l’uno o l’altro dipenderà dalle specifiche esigenze di misurazione che abbiamo in ogni caso. Le differenze fondamentali sono mostrate nella seguente tabella.

Micrometro (Palmer) Piede di Re (Vernier)
Precisione Può misurare con precisione al centesimo di millimetro (0.01 m) e anche al millesimo di millimetro (0.001 mm). Non è preciso come il Palmer. Può misurare con unità piccole come due centesimi di millimetro (0,02 mm).
Facilità d’uso Il sistema a vite Palmer non richiede nessuna abilità manuale particolare. È uno strumento di misurazione estremamente delicato e richiede una certa abilità di manipolazione.
Robustezza La costruzione robusta garantisce un funzionamento perfetto e senza distorsioni. Le estremità di misurazione (la battuta e il mandrino) sono fatte di una lega particolarmente dura per evitare l’usura è importante evitare di piegarla o graffiarla. È anche importante evitare la limatura di metallo, che può penetrare tra le parti e danneggiare lo strumento.
Versatilità I micrometri di solito hanno solo una funzione: esterno, interno o profondità. Il calibro può misurare dimensioni in tutte e 3 le varianti (interno, esterno e profondità).

Criteri di acquisto

Un micrometro non è qualcosa che hai nella tua cassetta degli attrezzi a casa. È uno strumento di misurazione specializzato che ha senso sul posto di lavoro. La meccanica automobilistica o la fabbricazione di gioielli sono mestieri che richiedono il tipo di precisione che un micrometro offre. Questi sono i fattori di base da considerare prima dell’acquisto:

Grado di accuratezza della misurazione

I micrometri sono solitamente accurati entro un centesimo di millimetro (0.01 mm) o il suo equivalente in pollici (0.00005″). Se non hai bisogno di tale precisione, puoi accontentarti di un “calibro”. Se hai bisogno di maggiore precisione, ci sono modelli che sono accurati al millesimo di millimetro (0,001 mm). Qui puoi vedere la precisione dei micrometri della nostra lista:

Marca / Modello Precisione massima
nº 1 Silverline 282378 0.01mm
nº 2 Proster 0.001mm / 0.00005″
nº 3 Zeng 0.01 mm
nº 4 TOPINCN 0.01 mm
nº 5 TACKLIFE-DC01(caliper) 0.02 mm

Funzione

L’uso che faremo del nostro micrometro sarà un fattore fondamentale per decidere se scegliere un modello o un altro. Fondamentalmente, possiamo scegliere tra tre modelli a seconda della funzionalità del micrometro: esterno, interno e profondità. La misurazione esterna di spessori e dimensioni è il compito più comune.

Le differenze più sottili possono essere trovate anche all’interno della categoria dei micrometri esterni. Ricorda quello che abbiamo discusso sopra sui diversi tipi di fermi – paralleli, a punta di cono o a piattino – che sono usati per misurare rispettivamente le superfici piane parallele, le superfici filettate e la spaziatura dei denti degli ingranaggi.

Dimensione degli oggetti da calibrare

Abbiamo già detto che le diverse dimensioni micrometriche seguono uno schema progressivo di 25 millimetri per 25 millimetri. Se lavori in un’officina meccanica, potresti utilizzare micrometri di diverse dimensioni. In ogni caso, sia in meccanica che in altri mestieri che richiedono precisione, la dimensione più comune è la più piccola, 25 mm.

Un micrometro da 50 mm può ovviamente essere utilizzato per misurare pezzi da 25 mm, ma in questo caso sceglieremo lo strumento più piccolo per facilità d’uso. Se il lavoro comporta la misurazione di parti con grandi differenze di dimensioni, un “calibro” può essere la scelta migliore, a patto che tu ti accontenti di una precisione massima di 0,02 mm.

micrometro con sus piezas elementales

Il micrometro è uno strumento di misurazione che viene comunemente utilizzato in ambienti di lavoro meccanici. (Fonte: Kittiwut: 34791514/ 123rf.com)

Digitale o analogico

I professionisti della meccanica hanno utilizzato il micrometro per molti decenni. Una volta che il micrometro analogico è diventato abile, è normale continuare con lo stesso sistema. I micrometri normali sono robusti e possono resistere agli urti meglio di qualsiasi micrometro digitale. Qui non ci sono schermi da rompere.

Nella nostra lista troverai un modello di micrometro digitale (No. 2) e un calibro Vernier o “calibro a corsoio” (No. 5) che ha un display integrato per la misurazione digitale. I display retroilluminati li rendono facili da leggere in condizioni di luce intensa. Inoltre, le letture digitali sono in grado di misurare sia in millimetri che in pollici.

Sistema di misurazione da utilizzare

Questo è un fattore molto importante perché può portare a una confusione fatale quando si acquista un micrometro. Infatti, se stiamo usando il sistema metrico decimale, dobbiamo fare attenzione a non scegliere un micrometro con scale graduate in pollici. I micrometri tradizionali funzionano solo con uno dei due sistemi di misurazione.

Naturalmente, il conflitto tra i diversi sistemi di misurazione scompare quando si utilizza un micrometro digitale. Questa tecnologia ci permette di passare dai millimetri ai pollici con la semplice pressione di un pulsante. Questo tipo di micrometro ci evita di dover fare calcoli di conversione, che sono ingombranti e portano ad errori di misurazione.

Riassunto

Non tutti hanno un micrometro nella loro cassetta degli attrezzi. Se hai letto fin qui, probabilmente sei un meccanico professionista. O un gioielliere. O forse sei un fai-da-te. Ovunque tu abbia bisogno di misurare lo spessore di una vite, i micrometri sono un buon argomento di conversazione. Qui abbiamo spiegato come funzionano e quanti tipi di micrometri ci sono.

Se stai pensando di comprare un micrometro, ricorda quello che abbiamo detto sui tre tipi di misurazione delle dimensioni: esterno, interno e profondità. Controlla anche che il micrometro funzioni nel giusto sistema di misurazione: millimetri o pollici. E se hai bisogno di gestire entrambe le misurazioni, scegli un micrometro digitale per passare da una all’altra facilmente.

Se ti è piaciuto l’articolo, lasciaci un commento qui o condividilo sui tuoi social network, ma puoi anche fare entrambe le cose!

(Fonte dell’immagine: Witsonkitiwutt: 65693790/ 123rf.com)

Recensioni