Ultimo aggiornamento: 23/08/2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

3Fonti e riferimenti usati

55Commenti valutati

Benvenuto su ReviewBox Brasil. Oggi parleremo dello scaldacera, un dispositivo utilizzato per sciogliere la cera per la depilazione, e che può essere del tipo termocera e roll-on.

Entrambi i dispositivi possono essere trovati in versioni per uso domestico e professionale, ciò che cambia tra loro è la capacità, che può essere più piccola o più grande.

La ceretta è uno dei metodi più popolari, perché nonostante sia un po’ doloroso, tira fuori i peli dalla radice, ha un’ottima durata e il costo è basso. Vuoi sapere tutto su questi riscaldatori? Andiamo avanti!




Sommario

  • Ci sono diversi metodi di depilazione: quelli che rimuovono solo la superficie dei peli come il rasoio e la lametta, e quelli che strappano i peli alla radice come la cera fredda e calda, le pinzette, le pinzette, la luce pulsata e il laser.
  • Anche i riscaldatori sono diversi, ce ne sono due tipi: il convenzionale (chiamato anche thermocera), per la cera del miele e il riscaldatore di tipo roll-on.
  • Per la cera convenzionale il riscaldatore è un tipo di “pentola” elettrica, con termostato e resistenza. Quella per la cera roll-on è una base collegata alla presa che dovrebbe essere montata sul contenitore che riceve la ricarica di cera.

Scaldacera: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Non c’è niente di meglio che sbarazzarsi dei peli superflui e poter mostrare gambe lisce, giusto? Per questo, devi affrontare la ceretta. Ci sono diversi metodi e uno dei migliori è la ceretta a caldo.

Se di solito fai la ceretta a casa, devi sapere che al giorno d’oggi c’è uno scaldacera automatico che rende la tua vita molto più facile, perché scioglie la cera e la mantiene calda durante tutta la procedura. Vuoi sapere tutto sullo scaldacera? Leggi la nostra Guida all’acquisto!

Imagem de uma mulher sendo depilada com cera quente.

La cera a caldo è uno dei migliori metodi di depilazione perché i risultati sono rapidi, duraturi e il costo è relativamente basso. (Fonte: Rawpixel.com / Pexels)

Cos’è uno scaldacera e dove usarlo?

Prima di parlare dello scaldacera, spieghiamo un po’ di più su questo metodo di depilazione, che può essere fatto con cera fredda o calda (ci limiteremo a parlare solo di cera calda in questo articolo).

La ceretta può essere fatta su aree piccole o grandi. Quando la cera viene applicata su una certa parte del corpo comincia a raffreddarsi e ad indurirsi, attaccandosi ai capelli.

Dopo il breve intervallo tra l’applicazione e il completo indurimento della cera, la cera viene tirata nella direzione opposta alla crescita del pelo, rimuovendolo dalla radice (follicolo).

Il tempo totale della procedura varia a seconda dell’area che viene cerata, ma il modo corretto è quello di applicarla su piccole porzioni di pelle alla volta, per evitare che la cera si rompa.

Il riscaldatore servirà a sciogliere la cera e a tenerla calda durante la procedura. Controlla i vantaggi e gli svantaggi di questo prodotto:

Vantaggi
  • Serve sia a sciogliere che a mantenere calda la cera
  • Ci sono versioni per la cera convenzionale e per il tipo roll-on
  • I dispositivi possono essere trovati in versioni per uso domestico o professionale
  • Sono dispositivi relativamente economici
Svantaggi
  • Nel caso della termocera, c”è una certa difficoltà nel rimuovere ciò che rimane del prodotto dopo che si è indurito
  • Lo scaldacera roll-on non ha un controllo della temperatura

Termocera o scaldacera roll-on: quale scegliere?

Ci sono due tipi di scaldacera: lo scaldacera convenzionale per miele, che si chiama thermocera e il tipo roll-on.

Scaldacera convenzionale (thermocera)

Lo scaldacera convenzionale è molto simile ad una padella, sia per forma che per dimensioni (e anche perché ha un coperchio). La capacità di questo tipo di riscaldatore varia, ci sono modelli per uso domestico per 400 g di cera.

Questo dispositivo è elettrico e ha diverse caratteristiche interessanti come il termostato, il pulsante di controllo della temperatura (fino a 6 livelli di regolazione) e la spia di funzionamento.

Il riscaldatore serve sia a sciogliere i blocchi di cera che a mantenerli caldi (basta abbassare la temperatura). La cosa più bella è che la parte del riscaldatore che è in contatto con la cera può essere conservata con l’uso di una ricarica di alluminio o di plastica.

La base, dove si trova la resistenza, non ha bisogno di essere sostituita, a meno che non sia difettosa o si rompa. È fatto di plastica ABS (molto resistente).

Scaldacera roll-on

Lo scaldacera roll-on è composto da una base riscaldante, che può avere uno o due riscaldatori e ha lo stesso formato della ricarica di cera roll-on, solo più grande.

È molto facile da maneggiare. Basta mettere la ricarica di cera all’interno del dispositivo, chiudere il coperchio che viene fornito con il riscaldatore e aspettare che la cera si ammorbidisca. Il controllo della temperatura è automatico.

Dopo circa 30 minuti (questo tempo può variare da un dispositivo all’altro, quindi fai attenzione al manuale di istruzioni), rimuovi il riscaldatore dalla base e puoi usarlo normalmente.

Ci sono dispositivi in cui la base serve per una sola ricarica, questo modello è più destinato all’uso domestico. I dispositivi per due o quattro ricariche di cera sono indicati per l’uso professionale.

Lo scaldacera roll-on ha dei lati trasparenti, che puoi usare per controllare la consistenza della cera durante il processo di riscaldamento e il livello di prodotto disponibile.

Scopri ora le principali differenze tra lo scaldacera roll-on e la termocera:

Scaldacera roll-on Thermocera
Tipo di cera utilizzata Roll-on wax refill Tablet o cera granulata
Tempo di riscaldamento 30 minuti Dipende dalla temperatura selezionata sul termostato
Vantaggi Facile da pulire, basso consumo di energia Agilità nel fondere la cera e stretto controllo della temperatura
Svantaggi Lento nel fondere la cera Difficile da pulire

Criteri di acquisto: Fattori per confrontare gli scaldacera

Prima di scegliere uno scaldacera, devi decidere a quale metodo di depilazione sei più adatto, se è il roll-on, dove si usano fogli di carta per rimuovere il prodotto, o tirare la cera stessa dopo che si è asciugata.

Solo quando hai preso questa decisione dovresti comprare gli articoli di cui avrai bisogno per la ceretta. Per scegliere il miglior scaldacera dovresti osservare i seguenti criteri

  • Tipo di riscaldatore
  • Capacità
  • Ricarica
  • Controllo della temperatura
  • Tensione

Spiegheremo ognuno di questi elementi in questa sezione, per eliminare tutti i tuoi dubbi e aiutarti a scegliere l’opzione migliore.

Tipo di riscaldatore

Ci sono due tipi di riscaldatori a cera: roll-on e convenzionali. Sono diversi per formato, peso, dimensioni, caratteristiche tecniche e prezzi

  • Scaldacera roll-on. Ha una base elettrica con uno o due riscaldatori, che viene inserita e collegata al contenitore che riceverà la ricarica di cera. La temperatura è automatica.
  • Thermocera. È composto da due parti: la struttura in plastica (che ospita la resistenza elettrica) e la parte metallica interna. Puoi mettere la cera direttamente nella parte metallica o in una ricarica di alluminio che può essere montata sulla base.

Capacità

Sia la termocera che lo scaldacera roll-on hanno versioni con diverse capacità. Lo scaldacera roll-on è disponibile nelle versioni con una, due o quattro ricariche.

La termocera è disponibile nelle versioni a blocchi o in granuli da 150, 400, 700, 1000 o 1200 grammi. I dispositivi più piccoli sono per uso domestico e le versioni più grandi sono destinate ai depilatori professionali.

Refill

Con refill non ci riferiamo alla cera, ma al pezzo che deve essere usato come supporto per fonderla (nella termocera). Questo componente può venire con il dispositivo o essere acquistato separatamente.

Se il dispositivo è per uso personale non c’è bisogno di comprare o anche di usare la ricarica, puoi mettere la cera direttamente sulla base del dispositivo. Tuttavia, se l’attrezzatura è condivisa, è più igienico che ogni persona abbia la propria ricarica.

Controllo della temperatura

Lo scaldacera roll-on ha una temperatura automatica, ma la termocera ha una regolazione manuale, con sei opzioni di temperatura, il massimo è 100º C.

È normale che, quando si seleziona la temperatura, la luce di funzionamento oscilli tra on e off, perché dopo che il dispositivo raggiunge un certo grado, il termostato si spegne e riaccende automaticamente per mantenere quel livello di temperatura.

Tensione

Entrambi i modelli di scaldacera sono dispositivi bivolt. Nel caso della termocera, il pulsante per selezionare il voltaggio dell’apparecchio è sul fondo del pezzo e dovresti ricordarti di selezionarlo ogni volta che cambi la spina. Anche lo scaldacera roll-on è bivolt.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Flaviasaad0 / Pixabay)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni