Ultimo aggiornamento: 19/08/2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

26Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

72Commenti valutati

Saluti da Reviewbox! Se ti sei mai chiesto quanto è forte qualcuno, o quanto pesa qualcosa che non puoi mettere su una bilancia, ti portiamo uno strumento che ti darà le risposte, il dinamometro. Questo pratico strumento è usato dai professionisti in molti campi per ottenere informazioni sullo sforzo.

Se lavori nel campo medico, un dinamometro ti aiuterà a scoprire la forza di presa dei tuoi pazienti, così potrai scoprire quanto sono in forma. Può anche darti informazioni sul peso delle cose e sulla pressione che esercitano o a cui sono sottoposti alcuni oggetti, è uno strumento utile e versatile.

Dato che vogliamo che tu compri il miglior dinamometro sul mercato, in Reviewbox abbiamo realizzato questa guida all’acquisto analizzando le opinioni di acquirenti esperti. Qui scoprirai quali caratteristiche cercare in questi prodotti, quali sono i fattori di acquisto più importanti, dove puoi acquistarli e a quali prezzi.




Prima le cose più importanti

  • Un dinamometro è uno strumento di misurazione progettato per misurare le forze. Sono utilizzati per misurare la forza dei muscoli dei pazienti, le pressioni a cui sono sottoposti certi oggetti e la forza di trazione. Possono anche essere utilizzati per misurare il peso delle cose.
  • Ci sono molti tipi e sottotipi di dinamometri. Ci sono dinamometri meccanici e digitali, i primi funzionano senza componenti elettronici, i secondi sì. Questi sono suddivisi in dinamometri a misurazione muscolare, dinamometri a trascinamento e a spinta, dinamometri a compressione e dinamometri manuali.
  • Pensa sempre agli usi previsti di un dinamometro prima di comprarlo, dato che sono tutti specializzati per fare certi compiti con facilità. Se hai intenzione di usarlo per test medici, cerca dei modelli che ti permettano di misurare la forza dei muscoli dei pazienti, e se è per test di ingegneria, uno a trazione o compressione.

Dinamometro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Se non sai cosa sono i dinamometri e come puoi usarli, in questa sezione troverai alcune informazioni di base su di essi. Qui imparerai come puoi ottenere il massimo da loro, così come i diversi tipi che esistono. Imparerai anche dove puoi trovare modelli professionali e quanto costano.

I dinamometri a spinta e trazione sono comunemente usati nei centri di riabilitazione muscolare per misurare i progressi dei pazienti. (Foto: kzenon / 123rf.com)

Cos’è un dinamometro e quali sono i suoi vantaggi?

Un dinamometro è uno strumento che fornisce informazioni sulle forze. È alimentato da una o più molle interne che muovono un meccanismo mentre si espandono o si contraggono. Molti di questi modelli misurano le forze per mezzo di un gancio a cui vengono appesi gli oggetti.

Questi strumenti non solo possono darti il peso delle cose, ma possono anche darti informazioni sulle forze esercitate da persone e oggetti in determinate condizioni. Con loro puoi misurare quanta pressione un materiale può sopportare prima di cedere, o quanta forza qualcuno può esercitare tirando con le braccia o stringendo con le mani.

Vantaggi
  • Versatile
  • Nessuna conoscenza necessaria per l”uso
  • Può misurare il peso e la pressione
  • Fornisce informazioni sullo stress
  • Facile da calibrare
  • Compatto
Svantaggi
  • Inferiore alle bilance di massa
  • Necessita di calibrazione costante
  • I modelli professionali sono costosi

Dinamometri meccanici e digitali – Cosa cercare?

Anche se esistono molti sottotipi di dinamometri, si può dire che tutto parte da due diverse tecnologie, meccanica e digitale. Ognuno ha vantaggi e svantaggi, così come diverse comodità per l’utente. Qui spiegheremo ognuno di essi, dato che le differenze tra loro sono molto grandi.

Meccanico: Questi sono i tipici dinamometri che funzionano senza l’aiuto di alcun tipo di componente elettronico. Possono visualizzare i pesi usando quadranti simili a quelli di un orologio dove visualizzano i risultati usando le lancette, e lo fanno anche usando una scala di misurazione, che va su e giù a seconda degli sforzi che misura.

Sono considerati più precisi dei dinamometri digitali e sono anche più economici, ma sia le informazioni che i servizi offerti sono molto limitati. I dinamometri meccanici sono ideali per compiti molto specifici o se hai un budget limitato.

Digitale: Questo tipo di dinamometro utilizza componenti elettronici sia per misurare che per visualizzare i risultati. Molti di essi possono essere compatibili con più accessori per aumentare la loro utilità, come la misurazione della pressione nei contenitori, la trazione o il peso.

La comodità che offrono arriva sotto forma di display digitali in grado di mostrare i risultati utilizzando diversi sistemi di unità. Possono anche fornire funzioni come diversi tipi di grafici, tenere informazioni e anche connettersi ad altre apparecchiature attraverso uscite multiple. Il loro unico vero svantaggio è che utilizzano delle batterie.

Versatilità

Meccanico Digitale
Usa batterie No Sì [/th]

Spesso progettato per un singolo compito Alcuni usano accessori per aumentare la loro utilità
Modalità di visualizzazione dei dati Quadrante tipo orologio, scala di misurazione Display digitale
Considerazioni Economico, accurate Versatile, costoso, maggiori informazioni offerte
Usi comuni Misurare i pesi, misurare le pressioni Misurare la trazione, la compressione, i pesi, la forza muscolare

Un dinamometro connesso in modalità wireless ti permetterà di visualizzare i dati sul tuo tablet o smartphone da una posizione sicura. (Foto: Dmitriy Shironosov / 123rf.com)

Criteri di acquisto: Fattori che ti permettono di confrontare e valutare diversi tipi di dinamometri

Dato che i dinamometri sono strumenti molto semplici, non ci sono molti fattori che entrano nel loro acquisto, ma non dovresti trascurarli. Prestare attenzione ad alcune caratteristiche dei dinamometri sarà la differenza tra l’acquisto di un dispositivo di valore e uno che non funzionerà per te

  • Specialità
  • Limiti
  • Precisione
  • Materiale
  • Accessori
  • Connessione
  • Software

Specialità

Esistono diversi modelli di dinamometri che sono specializzati per eseguire determinate attività in modo più efficiente e accurato. Essere in grado di identificarli ti aiuterà a comprare questi strumenti in modo più efficiente, senza paura di finire per scegliere un modello che non farà il lavoro di cui hai bisogno.

Prese di misura: Questo tipo di dinamometro ha un design che permette di essere impugnato da una mano, appoggiando la sua base sul palmo in modo che le dita possano esercitare pressione sul dinamometro. Sono utilizzati per scopi medici, in quanto possono essere usati per valutare la forza di presa dei pazienti.

Test muscolare: Si tratta di dinamometri a trazione e spinta, che sono stati modificati per essere in grado di ricevere e valutare la forza esercitata su di essi. Come i dinamometri da presa, sono utilizzati in medicina per testare la forza dei muscoli dei pazienti. Alcuni possono essere utilizzati per la pesatura.

Tester di forza in trazione: Questi hanno un design che permette loro di essere appesi, anche se alcuni hanno delle fessure aggiuntive per essere imbullonati a strutture solide. Quelli più economici di solito visualizzano le misurazioni usando una scala verticale, mentre i modelli di fascia alta useranno puntatori o display digitali.

Misuratore di compressione: Questi sono dinamometri che incorporano un sistema per misurare le pressioni esercitate. Alcuni modelli digitali fanno uso di ingressi accessori, che ti permettono di inserire un sensore esterno se lo spazio di misurazione è troppo piccolo. Ci sono modelli che misurano la compressione e la trazione.

Limiti

Tutti i dinamometri sono progettati per sopportare una certa quantità di forza, quindi dovresti pensare a quanto peso hai intenzione di metterci sopra regolarmente prima di acquistarlo. Il superamento di questo limite può causare danni all’attrezzatura o l’impossibilità di effettuare misurazioni accurate.

Per scoprire i limiti di un dinamometro, basta guardare la pubblicazione o la scatola del prodotto, dato che questa è una caratteristica così importante, i produttori si assicurano di renderla nota. Di solito è dato in chilogrammi, libbre, tonnellate o Newton, e generalmente, più alto è il limite, più costoso è il dinamometro.

Precisione

Come tutti gli strumenti di misurazione, i dinamometri sono soggetti a piccoli cambiamenti nella misurazione che possono cambiare i risultati generali. I cambiamenti risultanti da queste variazioni sono spesso indicati come “margine di errore”, ed è qualcosa a cui prestare attenzione quando si acquistano questi strumenti.

Per scoprire quanto è accurato: basta cercare la percentuale di precisione del fondo scala, spesso determinata da un numero seguito dalle abbreviazioni “%F.S”, “%M.E” o “%F.E”. Più piccolo è il numero, più accurato sarà il tuo dinamometro. Per esempio, un dinamometro 0,05% F.S. è due volte più accurato di un dinamometro 0,1%.

Materiale

Il materiale di un dinamometro influenzerà il suo peso, la durata e il prezzo, quindi è un fattore di acquisto importante. Sia i dinamometri meccanici che quelli digitali possono utilizzare sia materiali plastici che metallici.

Metallo: La maggior parte dei dinamometri meccanici e digitali di buona qualità hanno alloggiamenti in una lega di alluminio, che li rende resistenti alla corrosione e dà loro una certa protezione contro le cadute e gli incidenti in cui possono cadere oggetti pesanti.

Plastica: Questo materiale leggero si trova solitamente nei dinamometri meccanici e digitali di fascia medio-bassa, anche se non è raro trovarlo nei modelli digitali professionali. È economico e leggero, anche se bisogna fare attenzione ad usarlo correttamente perché potrebbe rompersi se premuto accidentalmente.

Accessori

Sia i dinamometri meccanici che quelli digitali sono in grado di ricevere alcuni accessori che rendono alcuni compiti più facili. Va notato che i modelli meccanici sono molto limitati da questo punto di vista, quindi non aspettarti che siano in grado di svolgere compiti al di là di quelli per cui sono stati progettati.

Ganci e spine per il supporto: Questi sono gli accessori più basilari. La maggior parte dei dinamometri a trazione e compressione incorporano meccanismi di accoppiamento per installare i ganci, così come gli ingressi per l’installazione sui banchi di prova. Tali supporti sono essenziali per le prove di compressione e l’uso in laboratorio.

Pulsante della forza di picco: Permette di visualizzare solo la forza massima ottenuta durante la valutazione. Sui misuratori di forza meccanici e digitali di solito si presenta sotto forma di un pulsante laterale, che manterrà il peso massimo anche quando l’oggetto pesante viene rimosso.

Sensori esterni: Questi sono sensori che si attaccano ad un dinamometro a trazione o compressione via cavo o wireless, che possono essere utilizzati con misuratori di forza digitali compatibili. Questi accessori sono utilizzati per situazioni in cui è pericoloso o scomodo utilizzare il dinamometro per i test.

Connessione wireless esterna: alcuni dinamometri hanno la capacità di capire i dati dai sensori wireless, ma non di comunicare con essi. Questo accessorio può essere collegato al misuratore via USB per ricevere dati da altri dispositivi senza bisogno di cavi.

Memoria SD: questo accessorio ti permetterà di memorizzare i dati sul tuo misuratore, così come di installare gli aggiornamenti. Non è consigliabile utilizzare una scheda di memoria di grandi dimensioni, poiché è improbabile che un dinamometro faccia un uso significativo dello spazio di memoria.

Connessione

I dinamometri digitali hanno due metodi di scambio dati con altri dispositivi, via cavo e Bluetooth. Questo tipo di connessione si trova nella maggior parte dei modelli industriali e professionali, sebbene ci siano anche modelli di fascia media che incorporano queste tecnologie.

Uscita USB: con un’uscita USB puoi collegare il tuo dinamometro ad accessori che forniscono funzioni extra, e anche a computer per salvare i dati ottenuti. Basta collegare il cavo al tuo PC o laptop per salvare i tuoi preziosi dati dopo aver effettuato le misurazioni necessarie.

Analogico: Alcuni ingressi analogici come RS-232 permettono al dinamometro di collegarsi ad accessori, computer e stampanti statistiche. Potrebbe non essere versatile come la connessione USB, ma fornisce comunque un ulteriore livello di utilità.

Bluetooth: Questa è una tecnologia inclusa nei dinamometri digitali di fascia alta che ti permetterà di collegare il tuo dinamometro per esaminare e salvare i dati sul tuo smartphone Android o iOS compatibile. È ideale se ti piace tenere un registro ordinato dei tuoi studi con i tuoi strumenti.

Un dinamometro in grado di connettersi ai computer ti permetterà di studiare le valutazioni in modo più dettagliato. (Foto: goodluz / 123rf.com)

Software

Il software è un’altra ragione per cui è preferibile acquistare un dinamometro digitale rispetto a uno meccanico. È ciò che permette al dispositivo di elaborare le informazioni ottenute, oltre ad offrire all’utente alcune comodità per facilitare i compiti di valutazione e interpretazione dei dati.

Cambiare le unità: Una funzione di base dei dinamometri digitali è la capacità di cambiare le unità utilizzate per visualizzare i dati. Essere in grado di visualizzare i risultati in chilogrammi, tonnellate, libbre, newton, kilonewton e altri aumenterà la versatilità nell’interpretazione dei dati ottenuti.

Grafici: essere in grado di rivedere le valutazioni in grafici dà all’utente un modo per visualizzare gli studi effettuati. Può essere usato dai medici per valutare il tempo necessario ad un paziente per raggiungere o mantenere la forza massima, e dagli ingegneri per studiare la resistenza dei materiali all’aumentare della pressione.

Memoria: Un dinamometro con memoria sarà in grado di conservare i risultati delle valutazioni, che possono essere usati per scriverli su un quaderno o trasferirli su un computer o uno smartphone compatibile.

Funzione tara: Questo permetterà al dinamometro di non tenere conto del peso di recipienti, catene e ganci che possono influenzare i risultati ottenuti. Anche se puoi fare questo sui dinamometri meccanici calibrandoli, avresti bisogno di ricalibrare una volta che hai finito il test, con la funzione di tara sui dinamometri digitali eviterai questo.

Protocolli di sicurezza: Alcuni dinamometri incorporano allarmi per avvisare gli utenti di certe situazioni, come l’avvicinarsi al loro limite di peso massimo o l’essere vicini allo scarico. Queste sono caratteristiche utili per prolungare la vita di questa attrezzatura costosa da sostituire.

(Foto dell’immagine in evidenza: dolgachov / 123rf.com)

Recensioni