Minipimer rosso
Ultimo aggiornamento: 12/03/2020

Il nostro metodo

Products

15Prodotti analizzati
Hours

21Ore di lavoro
Studies

6Fonti e riferimenti usati
Comments

77Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato all’utilissimo minipimer. Sei qui perché ti piace cucinare, o semplicemente sei alla ricerca di informazioni per ottimizzare il tuo tempo in cucina, visto che odi perdere tempo dietro ai fornelli? Qualunque sia la ragione, sai già quanto il minipimer sia utile e per questo ne stai cercando uno, giusto?

Nel tempo il minipimer, o frullatore a immersione, ci ha aiutato in infinite preparazioni culinarie con i più diversi ingredienti disponibili sul mercato. Sebbene oggi esistano apparecchi sempre più moderni e funzionali, i minipimer continuano ad essere venduti per la loro versatilità e utilità. Oggi ti diremo tutto quello che devi sapere su questo piccolo elettrodomestico e ti aiuteremo a trovare il migliore per le tue esigenze. Iniziamo!




Le cose più importanti in breve

  • Avere un minipimer in cucina è straordinariamente vantaggioso. Consente di fare una serie di lavoretti, come frullare e tritare velocemente, senza occupare troppo spazio né quando si usa né quando deve essere riposto.
  • Inoltre, gli ultimi modelli di frullatori a immersione includono una vasta gamma di accessori che rendono il minipimer un apparecchio versatile e altamente funzionale, da usare sempre per più occasioni.
  • Quando devi scegliere il miglior minipimer per te, è importante che tu tenga in considerazione aspetti come il tipo, l’uso che ne vuoi fare, i materiali, la potenza o la manutenzione di cui ha bisogno. Ne parleremo nella sezione dei criteri di acquisto.

I migliori minipimer sul mercato: la nostra selezione

Il minipimer più venduto

Sebbene sia uno dei modelli più semplici, questo minipimer ha 750 W di potenza e ventuno velocità variabili per ottenere i migliori risultati. Sicuramente è per questo che è uno dei frullatori a immersione più venduti. La campana è in acciaio inox e include un bicchiere dosatore in plastica.

Le recensioni lo considerano un minipimer potente e silenzioso, oltre che versatile. Ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il minipimer più potente

Se qualcosa caratterizza questo modello di minipimer con campana in acciaio inox è la sua potenza di 1.000 W. Il suo motore ad alte prestazioni ha anche 25 velocità regolabili e una funzione turbo per gli alimenti più difficili. Ha 4 lame di cui 2 interne diritte per miscelare e 2 lame esterne curve per raccogliere tutto.

L’impugnatura è ergonomica e Infiny Force Ultimate di Moulinex viene venduto con un mini tritatutto da 500 ml e una frusta per frullare, oltre a un bicchiere con 800 ml di capacità. Le recensioni apprezzano soprattutto la sua potenza, oltre agli accessori.

Il minipimer più versatile e funzionale

La nostra terza raccomandazione è il minipimer elencato come Amazon’s Choice. È un miscelatore manuale molto versatile e comodo da usare, grazie alla sua impugnatura SoftTouch e al suo cavo a spirale. Include anche accessori: tritatutto universale con lama per rompighiaccio, frusta per montare e bicchiere di miscelazione graduato. Ha dodici velocità e quattro pale QuattroBlade Pro per migliori risultati.

Anche in questo caso le recensioni sono nella maggior parte dei casi positive. È potente e versatile grazie agli accessori, ma secondo qualcuno non dura molto.

Il minipimer più completo di tutti

Con un design originale, una potenza più che buona e molti accessori disponibili, questo minipimer Kenwood si merita di essere incluso nella nostra selezione. Ha 3 lame e l’asta removibile in acciaio inox, una potenza di 800 W e diverse velocità tra cui il turbo. Come accessori comprende uno schiacciaverdure in metallo con pala in plastica e 2 setacci in acciaio inox, un tritatutto da 0.5 l, una frusta, un bicchiere graduato da 0.75 ml con coperchio e manico e un’asta SOUP XL.

Viene considerato veloce e facile da pulire, molto versatile e piacevole da usare per le diverse preparazioni. Qualcuno dice che vengono fuori difetti nel montaggio delle parti.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul minipimer

Il minipimer, o frullatore a immersione, è un apparecchio che esiste da svariato tempo. Tuttavia, quasi certamente, non ti sei mai soffermato a pensare veramente a come funziona. Qui di seguito risponderemo alle domande più frequenti sul minipimer, in modo che tu possa scoprire tutte le sue caratteristiche e fare un acquisto più consapevole. Buona lettura!

Donna in cucina con minipimer

Avere un minipimer in cucina è straordinariamente vantaggioso. (Fonte: Lightfieldstudios: 120874884/ 123rf.com)

Quali vantaggi ha usare un minipimer?

Anche se li conoscerai già, perché sicuramente hai usato uno di questi elettrodomestici più di una volta, non fa male ricordare i principali vantaggi del minipimer:

  • È molto semplice e comodo da usare.
  • Puoi usarlo nello stesso contenitore in cui stai cucinando.
  • Il suo mantenimento e pulizia sono molto semplici.
  • Non occupano troppo spazio in cucina.
  • Sono molto utili e hanno una gran durata.
  • Grazie ai suoi accessori, può essere un piccolo elettrodomestico ancora più versatile e pratico.

Quanti tipi di minipimer esistono?

Oggi il mondo degli elettrodomestici si è evoluto molto. Questo apre una vasta gamma di possibilità tra cui scegliere per trovare il prodotto più adatto alle nostre esigenze. E i minipimer, ovviamente, sono in questo mondo. Tuttavia, sebbene possiamo trovare modelli diversi, possiamo solo differenziare due tipi di minipimer:

  • Minipimer semplice. Quello che conosci da sempre. È stato progettato esclusivamente per tritare e frullare. Possiamo trovare modelli in cui l’intero mixer manuale è un blocco singolo e altri in cui le parti possono essere separate.
  • Minipimer con accessori. La versione più moderna e versatile. Comprende diversi accessori che, oltre a frullare, consentono di tagliare, montare o sminuzzare.

La scelta tra l’uno o l’altro tipo dipenderà soprattutto dall’uso che ne vuoi fare. I modelli che hanno gli accessori sono più costosi, ma anche più versatili. Tuttavia, non avrà molto senso comprare uno di questi se poi li userai solo per frullare ogni tanto qualcosa.

Purea

Può essere utilizzato nello stesso contenitore in cui stai cucinando. (Fonte: Markstout: 105588181/ 123rf.com)

Quali accessori può avere un minipimer?

Bene, se hai deciso di optare per un minipimer con accessori, dovresti conoscere ciascuno degli accessori che puoi utilizzare e sapere a cosa servono. Per spiegarli in maniera chiara, abbiamo preparato la seguente tabella. Dai un’occhiata:

Accessorio Utilità
Tritatutto XL Puoi tagliare grandi frutti e verdure, tritare la carne, preparare minestre e salse
Taglierina Serve per tagliare frutta e verdura sotto forma di spaghetti, nastri o spirali (per preparare noodles o pasta vegetale)
Frusta La puoi utilizzare per montare panna, preparare maionese o impasti di vario tipo
Bicchiere graduato Serve per misurare le quantità degli ingredienti

Come usare al meglio un minipimer?

Sebbene l’uso di questo tipo di miscelatore manuale sia molto semplice, non guasta mai sapere come ottenere il massimo da esso. Bene, prendi nota di questi semplici trucchi e inizia a utilizzare il tuo minipimer con la massima efficacia:

  • Inizialmente devi posizionare il minipimer completamente sul fondo del contenitore. Primo perché è più efficace in questo modo, poi perché eviterai che gli ingredienti vengano schizzati fuori macchiando tutto.
  • La velocità che utilizzi deve essere progressiva. Prima devi iniziare a bassa velocità in modo che gli ingredienti vengano miscelati. Quindi, a poco a poco, quando la miscela è già stata creata, puoi aumentare l’intensità.
  • Ti consigliamo vivamente di effettuare movimenti oscillanti durante l’utilizzo del mixer manuale. In questo modo, ti assicurerai che tutti gli ingredienti passino attraverso le lame.
  • Quando quasi tutto è stato montato o tritato, puoi alzare e abbassare il frullatore per ottenere una trama più omogenea e finire di tritare tutti i pezzi che potrebbero essere rimasti più interi.
  • Se il tuo minipimer ha una funzione turbo, usalo sempre alla fine per completare il mix.

È così semplice. Se prendi in considerazione questi suggerimenti, noterai che i risultati che il tuo minipimer può offrirti sono ancora migliori. Non devi dimenticare che, anche se si tratta di un apparecchio automatico, anche la tua manualità gioca un ruolo importante in questo tipo di frullatore a immersione.

Come deve essere pulito un minipimer?

Sapevi che uno dei motivi principali per cui i minipimer si rompono e devono essere cambiati è perché non vengono puliti correttamente? È un peccato, perché in realtà è piuttosto semplice. La prima cosa che dovresti sapere è che la parte superiore, quella che contiene il motore, non deve mai entrare a contatto con l’acqua.

La maggior parte dei modelli consente di separare le parti, la parte del motore e la parte che contiene le lame del mixer.

In caso contrario, durante la pulizia del minipimer è necessario prestare la massima attenzione. Per pulire le lame, la cosa più semplice è mettere una miscela di acqua calda e detergente in un contenitore e avviare il mixer.

In questo modo, eventuali residui di cibo eventualmente incorporati nelle lame verranno rimossi. Gli esperti non consigliano di mettere la parte separabile del minipimer nella lavastoviglie, poiché può accelerarne il deterioramento. Per noi, per quanto è facile pulirlo, non vale la pena correre il rischio.

Uomo che usa il minipimer

Gli ultimi modelli di frullatori a immersione includono una vasta gamma di accessori che rendono il minipimer un apparecchio versatile e altamente funzionale che finirai per utilizzare in molte occasioni. (Fonte: Dolgachov: 85679925/ 123rf.com)

Che differenze ci sono tra un minipimer, un frullatore e un robot da cucina?

La domanda da un milione di dollari. In molte occasioni, con il numero di nuovi apparecchi che appaiono negli ultimi tempi, possiamo chiederci se abbiamo davvero bisogno di tutti questi dispositivi. Bene, la verità è che, sebbene non sia indispensabili, ognuno di essi ha una funzione particolare:

Funzione Minipimer Frullatore Robot da cucina
Funzioni di base Frulla o trita Frulla o trita Taglia, impasta, trita, mescola e a volte cuoce
Quantità eseguibile Poca Media Alta
Spazio occupato Pochissimo Medio Di solito richiedono un’area estesa
Potenza Media Medio-alta Alta

Se guardi la tabella, ti puoi facilmente accorgere che il robot da cucina, soprattutto il modello multifunzione è l’apparecchio più completo. Eppure, nonostante questo, anche chi ha l’ultimo ritrovato per cucinare tutti i tipi di piatti prima o poi finisce per comprare anche un minipimer. Il motivo? Molto semplice:

Il minipimer occupa meno spazio, è più veloce e più utile se tutto ciò che vogliamo è frullare e non cucinare un intero piatto.

Criteri di acquisto

Una volta risolti tutti i dubbi, puoi passare all’azione. Quando stai per comprare un minipimer, è importante tenere conto di alcuni aspetti che ti aiuteranno a prendere la decisione giusta e in base alle tue specifiche esigenze. Prova a seguire i criteri di acquisto che ti consigliamo qui di seguito:

Tipo e uso

La prima cosa che devi chiederti è l’uso che farai del minipimer. A seconda della risposta, potrai scegliere un modello più semplice o più completo. Come abbiamo sottolineato, non ha molto senso acquistare un minipimer di ultima generazione se vuoi fare semplici puree. In tal caso, uno di quelli convenzionali sarà più economico e più funzionale.

Minipimer in funzione

Quando scegli il miglior minipimer per te, è importante prendere in considerazione aspetti come il tipo, l’uso che ne farai, i materiali, la potenza o la manutenzione di cui ha bisogno. (Fonte: Photosiber: 44192023/ 123rf.com)

Potenza e velocità

Una volta chiarito quale tipo di minipimer vuoi acquistare, dovresti confrontare le diverse potenze e funzioni di velocità di ciascun modello. Da un lato, per quanto riguarda la velocità, è più che consigliabile che sia regolabile manualmente, così puoi usarlo in base alle tue esigenze.

Inoltre, la qualità dei risultati dipende in gran parte dalla potenza del mixer. Sebbene possiamo trovare un minipimer con potenze molto basse, non è consigliabile sceglierne uno inferiore a 600 W. Se ne trovano modelli anche da 800 W e fino a 1.000 W, quest’ultimo molto più efficace con i cibi duri o per tritare il ghiaccio.

Mantenimento e pulizia

Un altro aspetto a cui è importante prestare attenzione quando scegli il minipimer più adatto per te è la sua manutenzione e la pulizia. Cosa intendiamo con questo? Bene, prima di tutto, sebbene la manutenzione di questi frullatori a mano sia molto semplice, è essenziale tenere presente che ad un certo punto avrai bisogno di pezzi di ricambio. Quindi scegli un marchio con un’assistenza valida.

D’altra parte, devi anche considerare il fattore pulizia. In questo senso, affinché l’attività sia il più semplice e veloce possibile, sarebbe meglio che il modello scelto ti consentisse di separare la parte del motore dalla parte con le lame. E ricorda sempre che il corpo motore non deve entrare a contatto con l’acqua.

ocu.orgSito web

“Se hai già un tritacarne o un robot da cucina ben attrezzato, un semplice minipimer è sufficiente per te. Tuttavia, se è l’unico dispositivo che hai, dovresti optare per un modello con tutti gli accessori: lame diverse, aste, ecc… Renderai quindi il tuo mixer un vero pezzo immancabile della cucina”.

Materiali

Naturalmente, come con qualsiasi apparecchio, i materiali svolgono un ruolo importante, sia in termini di qualità dei risultati che di durata dell’apparecchio. La maggior parte dei minipimer sono realizzati in acciaio inossidabile, un materiale molto resistente che offre una buona durata.

Tuttavia, possiamo trovare modelli più economici realizzati in plastica. Sebbene la plastica utilizzata in questi dispositivi sia generalmente di qualità piuttosto elevata, questo tipo di minipimer sarà sempre meno resistente di quelli in acciaio. Considera anche che l’acciaio si pulisce più facilmente.

Accessori

Ultimo ma non meno importante, devi anche pensare agli accessori. Se hai deciso di acquistare un minipimer di quelli forniti di vari gli accessori, devi tenere in considerazione quelli di essi possono esserti più utili e se ne esistono di disponibili con acquisto separato, da effettuare anche in un secondo momento.

Se, al contrario, hai optato per un modello più semplice, dovresti comunque considerare gli eventuali accessori disponibili da acquistare separatamente. Per questo motivo, potresti considerare la scelta di minipimer con attacchi universali. In questo modo, se e quando ne avrai bisogno, sarà più facile per te trovare gli accessori giusti.

Preparazione frullata

Grazie ai loro accessori, possono diventare apparecchi molto versatili e pratici. (Fonte: Margouillat: 48431184/ 123rf.com)

Conclusioni

Esiste un apparecchio più semplice, ma anche più pratico e funzionale del minipimer? Noi pensiamo di no. In realtà, è uno dei piccoli elettrodomestici culinari più utilizzati di tutti i tempi. Sia per la sua versatilità, la sua velocità o il suo buon rapporto qualità-prezzo, la verità è che si tratta di un aiuto indispensabile in qualsiasi casa.

Certo, i tempi avanzano e, con loro, la tecnologia. Quindi i modelli di minipimer che possiamo trovare oggi sono molto più efficienti di quelli più tradizionali. Ora, grazie al numero di accessori disponibili, è possibile frullare, tagliare e macinare rapidamente e con lo stesso dispositivo.

Se ti è piaciuta e hai trovato utile la nostra guida al minipimer, condividila sui social network e lasciaci un commento. Puoi anche farci una domanda, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Auremar: 23873606/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Laureata in scienze politiche, amo scrivere su blog e testate giornalistiche online. I miei argomenti preferiti sono l'attualità, la storia, ma anche la tecnologia, gli animali e i prodotti di bellezza.
La traduzione è la mia vocazione (e la mia professione) e la scrittura, la mia filosofia di vita. Sono una freelance da un po' di tempo e credo che gli ingredienti fondamentali per preparare un articolo di qualità siano il rigore delle informazioni e un tocco di buone maniere. Faccio ricerche quotidiane e scrivo di cosmetici, bellezza, educazione efficace e prodotti per la casa.