Un monitor 4K e un cellulare

Ci hanno messo tanto tempo, ma finalmente i monitor 4K sono arrivati! Se ne è parlato e riparlato, sembrava che arrivassero da una galassia lontana e da un futuro ormai irraggiungibile, ma oggi sono una realtà. Ed inoltre, non si tratta più un bene di lusso. Fortunatamente al giorno d’oggi si possono acquistare monitor 4Ka prezzi molto più accessibili, questi dispositivi ormai sono alla portata di molti.

Se stai cercando una buona soluzione per modificare ed editare video, se desideri giocare al meglio ai tuoi videogiochi preferiti o se ami ritoccare le fotografie, il monitor 4K fa proprio al caso tuo, infatti ti assicura un’eccellente qualità ad un prezzo più che ragionevole. In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni necessarie riguardo al monitor 4K.

Le cose più importanti in breve

  • Abbiamo dovuto attendere molti anni prima che i monitor 4K facessero la loro comparsa sul mercato, ma finalmente oggi sono una realtà.
  • I monitor 4K offrono una qualità grafica eccellente ad un prezzo ragionevole. Ti permetteranno di godere di una buona visione durante i film, i videogiochi o la navigazione su Internet.
  • Che cosa bisogna considerare prima di acquistare un monitor 4K? Nella sezione “Criteri di acquisto” parleremo delle caratteristiche più importanti di questo prodotto, ossia le dimensioni dello schermo, la frequenza di aggiornamento e la connettività.

I migliori monitor 4K sul mercato: la nostra selezione

I monitor 4K possono presentare alcune funzionalità avanzate. Per questo, converrà sempre scegliere un monitor 4K in base all’utilizzo che desideriamo dare a questo dispositivo elettronico. Per aiutarti ad individuare l’opzione più adeguata alle tue esigenze abbiamo preparato una selezione con i migliori modelli attualmente disponibili sul mercato. 

Il monitor 4K più venduto

Questo monitor 4K Samsung U28E570D è attualmente l’Amazon choice. È un 28 pollici con risoluzione UHD 3840 x 2160, 60 Hz, risposta 1 ms, e 1 miliardo di colori, ideale anche per il gaming. Grazie al suo ottimo livello di luminosità (pari a 370 cd/m²), le immagini risultano nitide e intense. La modalità Eye Saver riduce in maniera intelligente le emissioni di luce blu e la tecnologia Flicker Free riduce lo sfarfallio dello schermo, per garantire un’esperienza visiva più confortevole. Ottimo il rapporto qualità prezzo.

Il miglior monitor 4K per il gaming

Con un display da 27 pollici e uno schermo QHD con retroilluminazione LED e risoluzione 2560 x 1440, questo monitor 4K HP è uno dei preferiti dai gamer. Il tempo di risposta di risposta di 1 ms con Overdrive, offre un’esperienza di gioco fluida, anche grazie alla tecnologia AMD FreeSync. Può essere regolato in altezza e ruotato di 90° per personalizzare la visualizzazione del monitor. I colori del display possono essere regolati con la modalità Low Blue Light per renderli più naturali e sforzare meno la vista.

Il monitor 4K con il miglior rapporto qualità-prezzo

Utilizzabile anche per applicazioni grafiche e tecniche, questo monitor Philips da 27” ha il pannello IPS e una risoluzione 4K UHD (3840 x 2160). Ha una visuale ampia di 178/178 gradi e colori vivi che rendono l’esperienza piacevole qualsiasi sia l’uso che si fa del monitor. La cornice è minima per l’ottimizzazione dello schermo e la tecnologia Philips Flicker-Free evita lo sfarfallio e regola la luminosità per evitare l’affaticamento della vista.

Il miglior monitor 4K da 43”

A differenza dei modelli precedenti, questo monitor 4K da 43″ offre un’esperienza unica grazie allo schermo particolarmente grande che permette un multiscreen PBP fino a quattro sorgenti. La risoluzione è di 3840×2160 e il pannello IPS permette una visione ottimale da qualsiasi angolazione. Ha due altoparlanti da 10W e le sue dimensioni con stand sono larghezza 967 mm, altezza 647,6 mm e profondità 275 mm. Il peso complessivo è di 15,9 kg.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui monitor 4K

Prima di acquistare un monitor 4K, dovresti considerare i fattori che ti garantiranno di fare l’acquisto ottimale. Da un lato dovresti pensare all’utilizzo che farai del monitor, dall’altro alle caratteristiche tecniche di cui avrai bisogno per ottenere risultati di buona qualità. In questa sezione cercheremo di rispondere alle principali domande riguardo a questo tipo di monitor.

Uomo davanti a un monitor 4K

Se stai cercando una buona opzione per modificare video, utilizzare i tuoi videogiochi preferiti o ritoccare le fotografie, il monitor 4K fa proprio al caso tuo, infatti ti assicura un’eccellente qualità ad un prezzo più che ragionevole. (Fonte: Andriy Popov: 106572797/ 123rf.com)

A cosa serve il monitor 4K?

Come abbiamo detto, prima di scegliere un particolare modello di monitor 4K ti conviene pensare bene al tipo di uso che ne farai. Se lo utilizzerai principalmente in ufficio, probabilmente avrai bisogno di un monitor che ti garantisca buone prestazioni e che offra qualche funzionalità aggiuntiva. Se invece lo utilizzerai per modificare ed editare fotografie o video, probabilmente sarà più conveniente acquistarne uno con lo schermo di grandi dimensioni.

Se sei appassionato al mondo dei videogiochi, avrai bisogno di un monitor dall’eccellente performance – con una scheda grafica avanzata, una buona frequenza di aggiornamento ed un angolo di visione orizzontale ideale – per ottenere i migliori risultati. Esistono modelli di monitor 4K specificamente pensati per ogni uso.

Perché è così importante il pannello del monitor 4K?

Vi è un fattore che, oggi più che mai, gioca un ruolo fondamentale nella scelta di un monitor 4K: si tratta del pannello, che contribuisce a determinare la qualità dell’immagine dello schermo. In generale, possiamo classificare i pannelli in tre grandi gruppi: quelli tipo IPS, quelli TN ed i VA. Ti spieghiamo di cosa si tratta:

IPS (In-plane Switching) VA (Vertical Aligement) TN (Twisted Nematic)
Descrizione Si tratta della tecnologia LCD più avanzata disponibile sul mercato. Pannello rapido con immagini fluide.
Arrivano fino a 140Hz.
I pannelli TN hanno un tempo di risposta inferiore rispetto agli altri.
Pro Grande angolo di visione. Buona rappresentazione del colore. Puoi usarli per giocare videogiochi ai massimi livelli. Buon rapporto di contrasto. Normalmente hanno il prezzo più competitivo. Elevata frequenza di aggiornamento.
Contro Tempo di risposta elevato. Hanno prezzi molto elevati. Tempo di risposta superiore al pannello TN. Angoli di visione inferiori rispetto ai pennelli IPS. Qualità dell’immagine inferiore rispetto ai pannelli IPS e VA. Precisione del colore inferiore.

Qual è la relazione tra HDR e monitor 4K?

Perché l’acronimo HDR – l’abbreviazione di High Dynamic Range in inglese – appare in relazione ai monitor 4K? Si tratta di una tecnologia che aiuta i monitor a fornire immagini più realistiche e con una maggiore precisione per quanto riguarda il contrasto e la riproduzione dei colori.

I monitor HDR sono dotati di una migliore riproduzione dei colori, quindi avere un monitor 4K dotato di HDR sarà l’ideale se ti dedichi al mondo dei videogiochi, ma anche per vedere i contenuti multimediali di buona qualità. In questo modo potrai goderti delle immagini di qualità imbattibile comodamente dal tuo divano!

Gamer davanti a monitor 4K

Questi monitor di eccellente qualità sono dotati di molte caratteristiche positive, ma possono provocarci qualche problema se non prestiamo attenzione alla raccomandazione di non rimanere seduti di fronte ad essi per molto tempo. (Fonte: Dean Drobot: 107576431/ 123rf.com)

Che cosa si intende per risoluzione 4K del monitor?

La comparsa della risoluzione 4K rappresenta uno sviluppo significativo rispetto al Full HD, che fino a poco tempo fa era il migliore per quanto riguarda le registrazioni e la visualizzazione delle immagini. Attualmente però il formato 4K offre una qualità delle immagini migliore: dai 1920 x 1080 pixel del Full HD siamo passati ai 3840 x 2160 del 4K. Andiamo a vedere lo sviluppo nella seguente tabella:

Sigla in inglese Nome completo Tipo di risoluzione Come si conosce normalmente
QHD Quarter of High Definition. 960 x 540 pixel.
HD High Definition. 1280 x 720 pixel. 720p.
FHD Full High Definition. 1920 x 1080 pixel. 1080p.
QHD Quad High Definition. 2560 x 1440 pixel. 2K.
UHD Ultra High Definition. 3840 x 2160 pixel. 4K.

Ha senso acquistare un monitor 4K?

Non è un caso che il monitor 4K abbia fatto la sua comparsa sul mercato con una tale forza! Camminando in un negozio di elettrodomestici, è difficile non notare la differenza della qualità dell’immagine di un monitor 4K con quella dei suoi predecessori. Non tutti i contenuti multimediali sono già stati adattati al 4K, ma ogni giorno sono sempre di più quelli che si possono riprodurre su questo tipo di monitor.

Tra i loro vantaggi, i monitor 4K garantiscono una migliore risoluzione e profondità del colore, e sono sempre di più i produttori che puntano su questa tecnologia. Tra i contro invece, vi è il fatto che questi monitor abbiano bisogno di una grande larghezza di banda per funzionare con una risoluzione tanto elevata. Il prezzo, anche se si sta gradualmente abbassando, rimane comunque superiore rispetto a monitor con altre tecnologie.

Come sedersi di fronte ad un monitor 4K per mantenere una postura corretta?

Spesso, chi trascorre molte ore davanti ad un monitor 4K, soffre di mal di schiena o mal di testa, complice il fatto che utilizziamo sempre di più la tecnologia in generale. I monitor 4K sono dotati di molte caratteristiche positive, ma possono provocarci qualche problema se non prestiamo attenzione alla raccomandazione di non rimanere seduti di fronte ad essi per molto tempo.

  • Mantieni lo sguardo rivolto di fronte a te, evitando di girare il collo.
  • Cerca di tenere le spalle rilassate ed evita di forzare i muscoli.
  • Cerca di mantenere le braccia sulla scrivania, possibilmente in linea con i polsi.
  • Mantieni la posizione naturale della schiena, appoggiandola allo schienale della sedia.
  • Le tue gambe devono formare un angolo maggiore rispetto a 90 gradi. Non piegarle e mantieni i piedi appoggiati al pavimento.
  • Di tanto in tanto fai dalle pause di pochi minuti, distogliendo lo sguardo dal monitor, per riposare la vista.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare un monitor 4K, la prima cosa da considerare sono le caratteristiche tecniche di ciascun modello. Al giorno d’oggi esistono diverse opzioni, specialmente pensate per i diversi usi che si possono fare di questo dispositivo, alcune più adatte all’intrattenimento ed altre più professionali. Ti consigliamo di tener conto dei seguenti aspetti prima di effettuare il tuo acquisto:

  • Proporzioni
  • Dimensioni dello schermo
  • Frequenza di aggiornamento
  • Connettività
  • Tecnologia Eye-Care

Proporzioni

Le proporzioni sono date dal rapporto tra la misura della larghezza e quella dell’altezza del monitor. Si calcola dividendo entrambe queste misure e si esprime con due punti tra i due numeri. Potrai trovare anche qualche denominazione commerciale, come ad esempio l’espressione inglese Ultrawide. Si tratta di una caratteristica che si trova sempre descritta, per qualsiasi modello di monitor 4K.

Esistono monitor con diverse proporzioni (chiamate anche “formato dello schermo”). I diversi formati sono apparsi nel corso degli anni, attualmente i più popolari sono i monitor 16:9, 16:10 e 21:9. Non è da escludersi che possano comparire sul mercato dei nuovi formati, anche se quelli attualmente disponibili sono quelli che abbiamo citato sopra.

Monitor 4K in primo piano

Le dimensioni dello schermo, oltre a comparire tra le caratteristiche tecniche di qualsiasi monitor, è uno degli aspetti da tener maggiormente in considerazione al momento dell’acquisto. (Fonte: Nosua: 85336589/ 123rf.com)

Dimensioni dello schermo

Le dimensioni dello schermo, oltre a comparire tra le caratteristiche tecniche di qualsiasi monitor, sono tra gli aspetti da tener maggiormente in considerazione al momento dell’acquisto. Si misurano come la distanza diagonale da un vertice dello schermo a quello contrario, in pollici. Come si sceglie il monitor con le dimensioni appropriate?

L’offerta disponibile sul mercato è davvero varia, dai 14-15 pollici fino ai 65 nei casi più estremi. La media, globalmente, si aggira attorno ai 21 pollici, anche se sta gradualmente aumentando verso i 24-27 pollici. Prima di tutto, dovrai assicurarti di avere a disposizione lo spazio sufficiente per poter collocare il monitor 4K con le dimensioni dello schermo che hai scelto.

Frequenza di aggiornamento

La frequenza di aggiornamento è stata per anni un concetto un po’ dimenticato. Con l’ascesa dei videogiochi però è un fattore che diventa ogni giorno più importante. Di fatto è proprio il settore dei videogiochi che aiuta di più la vendita dei monitor 4K, ed è anche per questo che, sempre più produttori puntano su questa tecnologia.

I pannelli più rapidi offrono ovviamente un tempo di risposta inferiore, che ammonta a circa un millisecondo. Quindi un millisecondo è il tempo che impiega un pixel per passare da un colore o tonalità ad un altro, e poi tornare al suo originale. Le frequenze più alte, a seconda della risoluzione con cui operiamo, oscillano tra i 60 ed i 240 Hz.

Serie di monitor 4K in fila

Il settore dei videogiochi è uno di quelli che sta aiutando sempre di più la vendita dei monitor 4K. (Fonte: Ratchadaphon Sriprapha: 93767870/ 123rf.com)

Connettività

I monitor più avanzati attualmente disponibili in commercio sono dotati di diversi tipi di entrate per dare maggiore versatilità al tuo monitor 4K. I collegamenti analogici VGA sono stati sostituiti con opzioni digitali più moderne come il USB Type-C o il Thunderbolt 3.

Questi ultimi, seppure acquistano sempre più popolarità, non sono di certo i più utilizzati. Sono infatti gli ingressi HDMI e Display Port quelli più gettonati. Inoltre alcuni monitor 4K hanno diverse porte USB per poter collegare le batterie di smartphone, altoparlanti etc., o altri dispositivi.

Tecnologia Eye-Care

Tendiamo ad utilizzare sempre più spesso monitor 4K ed a passare sempre più tempo di fronte ad essi, quindi non sorprende che alcuni produttori si siano già adoperati per evitare che quest’abitudine abbia delle ripercussioni negative sulla nostra vista. Se ci tieni a mantenere la tua vista, sicuramente ti interesserà acquistare un modelo di monitor 4K dotato della tecnologia Eye-Care.

Praticamente, la tecnologia Eye-Care filtra la luce blu dannosa e contribuisce a diminuire l’affaticamento della vista. Garantisce quindi una luminosità intelligente che diminuisce le differenze tra la luce ambientale e la luce dello schermo, elimina  i riflessi e permette di modificare l’altezza e la posizione dello schermo.

Conclusioni

Negli ultimi tempi i monitor 4K stanno diventando esponenti sempre più popolari del mercato della tecnologia. Benché fino a qualche tempo fa sembrassero dispositivi praticamente irraggiungibili, fin dalla loro comparsa si sono affermati molto rapidamente come strumenti fondamentali per chi desidera usufruire di una qualità dell’immagine significativamente superiore al Full HD.

Prima di optare per un monitor 4K specifico, bisogna assolutamente fermarsi un attimo e pensare al principale uso che si desidera fare di questo articolo. Ci sono diversi modelli pensati per gli appassionati di videogiochi, altri che sono perfetti per gli editor di video o foto ed alcuni ideali per chi ne farà un uso meno specifico. A seconda dell’attività, troverai sicuramente quello che fa per te.

Se ti è piaciuta questa guida all’articolo, lasciaci un commento e condividi l’articolo con i tuoi contatti!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Destinacigdem: 43572533/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.