Scegliere il miglior monitor del momento può non essere affatto semplice. Magari ne stai cercando uno economico o uno dei migliori per giocare con la PS4 e sai di dover valutare diversi aspetti. Il mercato attuale infatti, si contraddistingue per la grande varietà e le notevoli differenze tra le caratteristiche di questi dispositivi. Il che può fare confusioni in chi non è del settore.

Ci sono svariati elementi importanti in un monitor che vanno dalla risoluzione alla luminosità dello schermo, dalla frequenza di aggiornamento alle connessioni presenti. Tutto ciò, insieme a qualche altro dettaglio, contribuisce a creare il mix del perfetto monitor. Se vuoi comprarne uno di cui non pentirti in seguito, continua a leggere la nostra guida!

Le cose più importanti in breve

  • A seconda della qualità d’immagine che stai cercando, dovrai scegliere un tipo di monitor piuttosto che un altro. Un monitor per il gaming e uno per designer o destinato al multitasking non sono la stessa cosa.
  • La connettività è un dettaglio fondamentale, al momento di acquistare uno dei migliori monitor sul mercato. Se desideri collegarlo al tuo computer o alla tua console, dovrai assicurarti che disponga delle relative porte di ingresso e uscita.
  • Se pensi di giocare con giochi che richiedono molto a livello tecnico, avrai bisogno di un monitor per gaming che presenti una frequenza di aggiornamento elevata, oltre che un tempo di risposta molto basso. Verifica le caratteristiche del modello che desideri acquistare.

I migliori monitor sul mercato: la nostra selezione

Come utenti, è ovvio ricercare sempre il meglio. Come gamer o appassionati di serie TV, l’eccellenza. Qui di seguito ti offriamo un elenco dei monitor che, a nostro avviso, sono i migliori attualmente sul mercato. Non ci siamo basati su un solo criterio, ma abbiamo cercato di offrirti varietà e vastità di scelta. Puoi trovare un breve riassunto delle loro caratteristiche e delle opinioni di chi li ha acquistati in precedenza.

Samsung S24F350

È uno schermo da 24” ultrasottile (10 mm) dal design elegante. Ideale per il gioco: la tecnologia AMD FreeSync riduce al minimo interruzioni e ritardi, mentre il tempo di risposta è pari a 4 ms. L’angolo di visione è di 178 gradi e la modalità EyeSaver e la tecnologia Flicker Free riducono l’affaticamento degli occhi.

Le recensioni sottolineano l’elevata qualità del monitor, nonostante sia di fascia medio-bassa e il suo prezzo contenuto. Luminosità e colori risultano eccellenti. L’installazione è semplicissima ed è anche possibile appenderlo. Gli acquirenti lo ritengono un ottimo monitor multitasking, perfetto sia per lavorare che per giocare o guardare film.

HP22w

Monitor IPS con retroilluminazione a LED dal design elegante, con risoluzione Full HD. Lo schermo misura 21,5”, con un angolo di visuale di 178°. È dotato di una porta VGA e una HDMI che permettono di collegarlo facilmente a PC desktop o computer portatili. Il tempo di risposta è pari a 5 ms da grigio a grigio.

Chi l’ha acquistato sostiene di essere rimasto positivamente colpito dall’incredibile rapporto qualità-prezzo. Con meno di 100 € è possibile godere di una qualità d’immagine superba, sempre nitida e luminosa, e di colori perfetti. Risulta svolgere ottimamente le sue funzioni sia per lavorare che giocare o guardare film.

Samsung C24FG73

L’azienda produttrice Samsung (sempre una garanzia) sottolinea come questo suo monitor curvo (1800 R) sia principalmente destinato al gioco, grazie anche alla sua frequenza di aggiornamento di 144 Hz e al tempo di risposta ultrarapido di 1 ms. Sviluppato con tecnologia Quantum Dot, offre una gamma cromatica ampia e ben definita.

Secondo le opinioni degli acquirenti, è effettivamente un ottimo monitor per gaming. Permette un’esperienza immersiva ed è molto apprezzato il fatto che sia dotato di modalità Eye Saver e tecnologia Flicker Free per ridurre l’affaticamento visivo. C’è però chi lamenta la mancanza di altoparlanti integrati e l’impossibilità di regolarlo in altezza.

AOC G2590PX

Anche questo modello è un monitor pensato ed ottimizzato per il gaming. Il display è da 24,5” Full HD, con frequenza di aggiornamento di 144 Hz e tempo di risposta di 1 ms. È dotato di tecnologia FreeSync, Flicker Free e Anti-Blue Light, riducendo così l’affaticamento della vista. Ben 8 porte garantiscono ampia connettività.

Le recensioni sono per la maggior parte positive: effettivamente, il monitor svolge adeguatamente il suo lavoro relativamente al gaming. Alcuni acquirenti lamentano però una scarsa qualità audio e una certa instabilità quando si cerca di regolare l’altezza o l’inclinazione.

LG 27UD59

L’ultimo prodotto che consigliamo è un monitor piuttosto grande (27”) multitasking, con pannello IPS e varie opzioni di Screen Split. Per il gaming, la tecnologia AMD FreeSync e la modalità Dynamic Action Sync permettono un’esperienza ottimale, mentre l’utile funzione Black Stabilizer garantisce visibilità anche nelle scene più buie.

I recensori confermano che si tratta di un monitor ideale per il multitasking, il che significa, dall’altra parte, che non è adatto a chi ricerca particolari esperienze di gaming o a chi ha bisogno di un prodotto per specifiche esigenze professionali. In generale, un ottimo monitor per chi non ha troppe pretese.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui monitor

Come puoi vedere, su Amazon ci sono monitor per tutti i gusti. Forse però ti stai comunque domandando di quale hai davvero bisogno. O, magari, ti chiedi quale può offrirti il miglior rendimento in base al tuo budget. È quindi importante conoscere tutto ciò che ruota attorno ai migliori monitor sia per gaming che di altro tipo: per questo abbiamo realizzato la seguente sezione.

monitor-prima-xcyp1

I migliori monitor operano con schede grafiche AMD e Nvidia.
(Fonte: Dean Drobot: 51967641/ 123rf.com)

Che cos’è un monitor e a che cosa serve?

I monitor sono un hardware (componente fisico) che serve per mostrare contenuti audiovisivi. Inizialmente, i monitor erano un elemento tipico dei computer desktop ma, col passare del tempo, sono stati sviluppati separatamente, per coloro che desideravano collegarvi la console o il computer portatile.

Oggi, i migliori monitor operano con schede grafiche AMD e Nvidia. Se all’inizio erano in grado di riprodurre soltanto 16 colori, attualmente solo pochi monitor scendono al di sotto della sbalorditiva cifra di 17 milioni di tonalità. Grazie ad essi, l’esperienza gaming o cinematografica raggiunge livelli impensabili con altri tipi di schermi.

Quali sono i vantaggi di acquistare uno dei migliori monitor?

Nella maggior parte dei casi, i computer desktop sono dotati di un monitor di serie. Questo però non significa che non puoi acquistare uno dei migliori monitor per PC economici per sostituire quello che già possiedi. Nel caso di un portatile o una console, un monitor adattato può offrire un’esperienza ineguagliabile. Perché?

Qui di seguito ti presentiamo alcuni pro e contro al riguardo:

Pro:

  • Offrono una gamma di colori molto superiore a quella di un televisore tradizionale o dello schermo del tuo portatile.
  • I loro vari design ti permettono di sceglierne uno che si adatti alle condizioni della tua casa o della tua camera da letto.
  • I materiali con cui sono fabbricati garantiscono un’elevata durabilità.
  • Permettono un angolo di visione superlativo.
  • Alcuni includono potenti altoparlanti che permettono di approfittare di un’esperienza sonora di livello superiore.
  • La loro ampia gamma di risoluzioni offre una qualità di immagine eccezionale e adatta ad ogni tipo di budget.
  • In generale, comportano un consumo minore rispetto ai televisori tradizionali.
  • Se lavori nell’editing o in scenari multitasking, consentono totale versatilità e controllo delle tue attività.

Contro:

  • Alcuni modelli presentano prezzi non alla portata di tutte le tasche.
  • Quelli di bassa qualità possono presentare livelli di luminosità irregolari, cosa che fa sì che l’immagine non si veda bene quanto si dovrebbe.

Quali tipi di monitor esistono?

A grandi linee, possiamo dire che esistano tre tipi di monitor. In base a come pensi di utilizzarlo, dovrai sceglierne uno piuttosto che un altro. Le loro prestazioni e la loro struttura sono differenti. Perciò, è importante avere le idee chiare su ciò che stai cercando. I tre tipi di monitor sono: monitor per gaming, monitor per designer e monitor multitasking. Acquistarne uno per designer, se sei un gamer, non ha molto senso.

  • Monitor per gaming: le caratteristiche più importanti di un monitor per gaming sono le dimensioni e, soprattutto, la risoluzione. Maggiori sono le dimensioni, maggiore è l’impressione visiva. Tuttavia, è la risoluzione ad offrire maggiore qualità di immagine e, quindi, un’esperienza immersiva superiore. Per scegliere il miglior monitor per gaming, devi prestare attenzione alle configurazioni del tuo computer o della tua console, oltre che ai giochi con cui conti di divertirti.
  • Monitor per designer: se stai cercando un monitor per designer, non potrai comprarne uno qualsiasi. A questo proposito, di certo non ti basterà acquistare uno dei migliori monitor economici sul mercato. I monitor di tipo professionale devono garantire una risoluzione eccezionale, oltre che diverse possibilità di connessione. Forse, la scelta migliore sono i monitor dotati di pannelli basati sulla tecnologia IPS.
  • Monitor multitasking: se stai cercando semplicemente uno schermo di qualità per goderti le serie TV, svolgere lavori di vario tipo, mixare musica o giocare con qualche videogame di tanto in tanto, allora devi scegliere uno dei migliori monitor multitasking. Puoi quindi valutare le diverse tecnologie dei pannelli e i prezzi, dato che non hai bisogno di nulla di specifico.

Che cosa sono la frequenza di aggiornamento e il tempo di risposta di un monitor?

La frequenza di aggiornamento dei migliori monitor economici oppure di alta gamma si riferisce al numero di volte al secondo in cui generano un’immagine. Viene rappresentata con una cifra seguita da Hz (hertz). Ovviamente, maggiore è il numero di hertz, maggiore è la capacità del monitor di generare una determinata quantità di immagini.

I migliori monitor attualmente sul mercato, solitamente, presentano una frequenza di aggiornamento tra i 60 Hz e i 240 Hz. Tuttavia, in genere non superano i 144 Hz. Questa cifra, che può sembrare piuttosto bassa rispetto a quella massima, offre in realtà una fluidità eccezionale. Con un monitor con questa frequenza di aggiornamento puoi approfittare di una riproduzione costante e senza blocchi o salti.

Per quanto riguarda il tempo di risposta, si tratta della nitidezza con cui il monitor riesce a mostrare immagini in movimento. Si tratta, cioè, della capacità di evitare di riprodurre immagini con aree sfocate o aloni fastidiosi. I pannelli con tecnologia TN offrono un tempo di risposta minimo (spesso di 1 millisecondo), quindi in questo caso sono la scelta migliore.

Che cos’è la tecnologia del pannello di un monitor?

Il pannello è, senza addentrarci in spiegazioni eccessivamente tecniche, lo schermo del monitor. È un componente fondamentale per la riproduzione di immagini, in quanto incide direttamente sulla sua qualità. Quindi, è un aspetto da studiare accuratamente. I pannelli dei migliori monitor economici e di gamma alta ricorrono, a grandi linee, a tre tecnologie: IPS, VA e TN.

Qui di seguito ti presentiamo i pro e i contro di ognuna:

Vantaggi dell’IPS (In-Plane Switching, in inglese)

  • La qualità di immagine è, in linea di massima, molto elevata
  • Riproduzione di un’ampia e accurata gamma di colori
  • L’immagine si rovina raramente, grazie ad ampi angoli di visione

Svantaggi dell’IPS (In-Plane Switching, in inglese)

  • Il tempo di risposta è solitamente maggiore di quello della tecnologia TN
  • I pannelli IPS di gamma medio-bassa presentano solitamente dispersione di luce
  • Il contrasto nativo è solitamente inferiore a quello dei pannelli di tecnologia VA

Vantaggi del VA (Vertical Alignment, in inglese)

  • Le tonalità di nero presentano un grado di profondità molto elevato
  • Il contrasto nativo raggiunge, in generale, i livelli più alti
  • Livelli di luminosità di grande qualità
  • Per quanto riguarda la riproduzione dei colori, si collocano a metà tra i pannelli TN (di minore qualità) e i pannelli IPS (di maggiore qualità)
  • Solitamente, presentano meno dispersioni di luce dei pannelli di tecnologia IPS

Svantaggi del VA (Vertical Alignment, in inglese)

  • Il tempo di risposta dei pannelli VA è superiore rispetto a quello dei pannelli con tecnologia TN
  • Riguardo agli angoli di visuale, la tecnologia VA è inferiore ai pannelli IPS
  • Oggi come oggi, pochi monitor ricorrono a questo tipo di tecnologia

Vantaggi del TN (Twisted Nematic, in inglese)

  • Il tempo di risposta di questi pannelli è il più breve in assoluto
  • I migliori pannelli TN offrono frequenze di aggiornamento sopra i 144 Hz
  • La loro gamma di prezzi è ampia, con prodotti per tutti i budget

Svantaggi del TN (Twisted Nematic, in inglese)

  • La qualità dell’immagine è solitamente inferiore a quella dei pannelli IPS o VA
  • Riproducono i colori ad un livello inferiore rispetto ai pannelli IPS e VA
  • Angoli di visione piuttosto limitati

Di quali tipi di porte e connessioni dispongono i migliori monitor?

I migliori monitor per gaming offrono più di una porta di entrata per le connessioni. Inoltre, molti presentano combinazioni di porte HDMI, DisplayPort o DVI. Ognuna di queste comporta vantaggi diversi. L’HDMI e il DisplayPort permettono un migliore trasferimento audiovisivo, dato che riproducono l’audio del PC o della console senza costringerci a ricorrere a cavi extra.

monitor-prodotto-xcyp1

Verifica che il tuo computer o la tua console siano compatibili con il monitor che sceglierai.
(Fonte: Dotshock : 65180398/ 123rf.com)

Qual è la differenza tra i monitor G-Sync e i monitor FreeSync?

I migliori monitor attualmente sul mercato presentano queste due tecnologie di elaborazione grafica. Servono per evitare ritardi di sincronizzazione tra PC o console. A grandi linee, entrambe le tecnologie offrono le stesse caratteristiche. Tuttavia, oltre alla marca a cui sono legate, presentano un paio di altre differenze che è utile conoscere.

Il G-Sync di Nvidia presenta un hardware dedicato all’interno del monitor. Il motivo? Favorire l’aggiornamento adattativo. Pertanto, i monitor di questo tipo sono solitamente più costosi. Dall’altra parte, il FreeSync di AMD aggiunge le funzioni al DisplayPort di serie. Non offrendo hardware aggiuntivo, sono ovviamente più economici.

Criteri di acquisto

Ora che conosci un po’ meglio i monitor attualmente sul mercato, è il momento di pensare di acquistarne uno. Non si tratta però di lanciarsi e basta: per comprare in maniera intelligente, occorre prima effettuare qualche considerazione. Abbiamo quindi raccolto cinque criteri chiave per l’acquisto di un buon monitor. Sei ad un passo dal cominciare a goderti ciò di cui hai davvero bisogno!

  • Budget
  • Tipo di utilizzo che ne farai
  • Connettività
  • Design e versatilità
  • Caratteristiche tecniche

Budget

Ovviamente, nella società attuale, il denaro è un fattore chiave. Se stai cercando un monitor per designer, forse non vale la pena risparmiare. Se, invece, ciò che ti serve è uno dei migliori monitor multitasking, puoi trovarne alcuni di qualità a prezzi accessibili (tra i 75 e i 175 €). Se sei un gamer, tieni anche conto dei giochi a cui hai intenzione di dedicarti.

foco

Sapevi che l’azienda Samsung ha lanciato il monitor più grande del mondo? Misura 49 pollici e presenta un angolo di visione di 178 gradi: senza alcun dubbio, consente all’utente una vera esperienza immersiva.

Tipo di utilizzo che ne farai

Si ricollega al punto precedente. Non serve a nulla investire molti soldi in un monitor per designer, se conti di usarlo per navigare in Internet e giocare a un paio di vecchi giochi. Il prodotto adatto è quello che combacia con l’uso che vuoi farne (al di là delle sue prestazioni o del prezzo). Valuta di che cosa hai bisogno e acquista di conseguenza.

Connettività

A questo proposito, la compatibilità assume un ruolo fondamentale. Al di là della qualità che può offrire una porta HDM 2.0 o un DisplayPort, devi cercare un monitor che ti permetta di utilizzare i sistemi di cui disponi. Per esempio, se vuoi collegare il tuo PC, che però non ha una porta HDMI, ti servirà a poco che ce l’abbia il monitor che acquisterai. Valuta bene la tua situazione.

Design e versatilità

Può sembrare un aspetto futile, ma non lo è affatto. Il design non solo è importante a livello di personalizzazione, ma determinerà anche le possibilità di installazione. Se hai poco spazio o cerchi un monitor di molti pollici, dovrai tenere in considerazione questo aspetto. Dall’altra parte, è importante anche il luogo in cui lo collocherai (per esempio, esistono monitor da parete).

monitor-xcyp1

Per acquistare un monitor, devi tenere in considerazione molti aspetti che ti aiuteranno a scegliere il più adatto alle tue esigenze. (Fonte: Gstockstudio: 52406422/ 123rf.com)

Caratteristiche tecniche

Tecnología del pannello, frequenza di aggiornamento, capacità di riproduzione cromatica, risoluzione… Tutto conta. Ovviamente, questo punto si ricollega al secondo, ma va ancora oltre. Esistono ottimi monitor per gaming, ma se ti dedichi a giochi che presentano molto movimento, te ne servirà uno con un’elevata frequenza di aggiornamento e un tempo di risposta molto basso.

Conclusioni

Arrivato a questo punto, ormai conoscerai sicuramente un po’ meglio il mondo dei migliori monitor economici e di gamma medio-alta. Questi prodotti cercano di rendere la tua esperienza audiovisiva più che gratificante. Con risoluzioni eccezionali, giocano con i colori e il movimento come pochi, cosa che permette di godersi giochi e film a livelli altissimi.

Per acquistare quello che meglio si adatta alle tue esigenze, devi valutare diversi aspetti. Ad esempio, la tecnologia del pannello o la frequenza di aggiornamento, ma anche altri elementi apparentemente superflui come la connettività o il design. Raccogliere tutte le informazioni e valutare i pro e i contro di ogni opzione ti permetterà di comprare il monitor più adeguato.

Ci auguriamo che tu abbia apprezzato questo articolo quanto a noi è piaciuto scriverlo. Non dimenticare di condividerlo sui social network o di lasciarci un commento!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Ayphoto: 44235155/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Cecchetto Redattrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Come redattore e traduttore di contenuti, per me la scrittura è un'opera orafa che dovrebbe servire a decorare e completare la vita del lettore. Per quanto riguarda la mia vita personale, non concepisco il mondo senza dischi in vinile, la poesia di Jaime Gil de Biedma, i miei due gatti (Molly e Cohen) e il clutch time della NBA.