olio-di-oliva-principale-xcyp1
Ultimo aggiornamento: 11/10/2019

Il nostro metodo

9Prodotti analizzati

31Ore di lavoro

8Fonti e riferimenti usati

63Commenti valutati

L’olio di oliva, a volte chiamato “oro liquido” è uno dei prodotti più importanti della dieta mediterranea. Come probabilmente sai, quest’ultimo è uno stile alimentare considerato tra i più sani ed equilibrati e consiste nel privilegiare il consumo di prodotti originari di questa zona, tra cui proprio l’olio di oliva.

Saprai anche che l’olio di oliva si utilizza per friggere, come condimento, ma si può consumare anche così com’è, su una fetta di pane tostato. Esistono diversi tipi e svariate qualità di questo prodotto, che secondo noi dovrebbe essere presente tutti i giorni sulla tua tavola. Abbiamo preparato questa guida all’acquisto per aiutarti a scegliere l’olio di oliva adatto alle tue esigenze ed ai tuoi gusti, continua a leggere se sei interessato!




Le cose più importanti in breve

  • L’olio di oliva ha alcune caratteristiche comuni a tutti gli oli di origine vegetale, ed altre che sono proprie delle olive. Le proprietà dell’olio di oliva dipendono dalla varietà, dal metodo di produzione e di conservazione.
  • Come dicevamo, l’olio di oliva possiede molte proprietà. Rappresenta una fonte naturale di vitamina E, che ha effetti benefici per l’organismo e, per esempio, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo.
  • L’olio di oliva si ottiene dalle olive, che contengono una percentuale di olio compresa tra il 25 e il 30%, a seconda della varietà.
  • In commercio esistono diversi tipi di olio di oliva. Per scegliere quale prodotto comprare, bisogna capire le diverse caratteristiche e l’uso che si farà dello stesso.

I migliori oli di oliva sul mercato: la nostra selezione

Per iniziare, ti proponiamo una lista di quelli che sono considerati i migliori oli di oliva su Amazon. Sappiamo che ci sono altri modi di acquisire l’olio, ma in questa nostra lista abbiamo voluto aggiungere i prodotti che puoi provare e trovare più facilmente, con un ottimo rapporto qualità prezzo anche secondo le recensioni rilasciate dagli acquirenti.

Uno dei più apprezzati oli novelli del 2020

Latta da 5 litri di olio extravergine di oliva novello 2019/2020. Sapore fruttato con profumi di carciofo e erba tagliata, dal sapore equilibrato tra l’amarognolo e il piccante. La regione di produzione è la Puglia, più precisamente il basso Salento (Morciano di Leuca). Quest’olio ha vinto vari premi e riconoscimenti.

Secondo gli acquirenti che l’hanno provato la qualità di questo olio è eccezionale. Il sapore è intenso (come il suo nome) e vale quello che costa.

L’olio extravergine meglio recensito

L’olio proposto da Le Fascine è l’extravergine attualmente meglio recensito sulla piattaforma, nonché uno fra i più venduti. Si tratta di un olio 100% italiano ottenuto dalla spremitura a freddo di olive provenzali, confezionato in lattine da 5 l che lo proteggono dall’esposizione alla luce solare.

Per gli acquirenti si tratta di un prodotto qualitativamente sopra la media, caratteristico di un gusto piccante e deciso, con forti note fruttate.

L’olio extravergine con la proposta più conveniente

L’olio extra vergine d’oliva venduto da Hacienda Ortigosa è venduto in una damigiana in plastica con tappo richiudibile da 5 l, ed è di produzione spagnola. Pur non trattandosi di un olio nostrano, risulta fra i più venduti in assoluto grazie ad un prezzo particolarmente accessibile e ad un sapore giudicato positivamente da chiunque.

I recensori lo definiscono un olio dolce e per nulla piccante, con lievi note fruttate che lo rendono adatto ad ogni tipo di palato e pietanza.

I miglior olio extravergine biologico da 5 litri (nuova raccolta)

L’extra vergine di Piana del Lentisco è un olio completamente biologico con acidità dello 0,3%, derivato dalla spremitura meccanizzata dei frutti di ulivi leccino coltivati in provincia di Lecce. È caratterizzato da un gusto delicato con note amarognole appena accennate.

L’olio si presenta nella sua tipica colorazione dorata con sfumature verdastre, ed un profumo fresco e intenso; il gusto viene definito leggero e poco amaro, e soddisfa praticamente chiunque. Il prezzo è considerevole, ma in fondo si tratta di un olio di produzione 100% italica e che viene venduto in lattine da 5 l.

Il formato da 5 litri più pratico

L’olio extra vergine d’oliva del Frantoio Oleario Martino Alfonso è prodotto interamente in Italia, ottenute da olive raccolte dalla pianta e spremute a freddo, appartenenti alle cultivar coratina e ogliarola. L’olio è confezionato in un brick da 5 l, con tappo erogatore, che ne mantiene inalterate le proprietà organolettiche.

L’olio in questione è caratterizzato da un sapore morbido e delicato, con un retrogusto leggermente piccante ed un profumo di olive fresche e leggere note di carciofo. Il gusto piace un po’ a tutti e la confezione con rubinetto risulta abbastanza comoda.

L’olio extravergine più conosciuto

L’olio extra vergine di oliva De Cecco, venduto in bottiglie da 1 l, è ottenuto dalla spremitura con mezzi meccanici di olive provenienti da coltivazioni dell’Unione Europea. Ha un sapore pieno ed equilibrato, ideale per ogni palato.

Le recensioni confermano che si tratta di un olio dal gusto effettivamente equilibrato, quindi non troppo intenso ma neanche leggero, buono sia crudo che per soffriggere. Pur non essendo un olio pregiato, ciò che convince di più gli utenti è la convenienza del prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’olio di oliva

Dopo aver letto la descrizione dei migliori oli di oliva, conosci già alcune caratteristiche del prodotto. Ora è giunto il momento di approfondire ulteriormente la tua conoscenza, in modo da poter fare la migliore scelta possibile. Scoprirai diverse proprietà dell’olio di oliva ed altre informazioni interessanti.

olio-di-oliva-prima-xcyp1

Le caratteristiche dell’olio di oliva dipendono dalla varietà di olive usate per la produzione. (Fonte: nikkiphoto: 22249567/ 123rf.com)

Che cos’è l’olio di oliva?

L’olio di oliva è un olio di origine vegetale che si utilizza in cucina. Il suo uso risale a migliaia di anni fa e il nome è dovuto alle olive, materia prima utilizzata per ottenere questo prodotto tipicamente mediterraneo. Infatti, i tre principali produttori a livello mondiale sono Italia, Spagna e Grecia.

Per poter estrarre l’olio, le olive devono maturare per circa otto mesi. Dopo la raccolta, che avviene alla fine dell’autunno, le olive sono sottoposte alla molitura per ottenere il succo. Da qui inizia il processo di produzione, che influenzerà significativamente la qualità dell’olio.

Olio di oliva ed olio di girasole: qual è meglio?

Uno dei dibattiti ricorrenti riguarda il confronto tra olio di oliva ed olio di girasole. Senza voler screditare l’olio di girasole, l’olio di oliva è di gran lunga migliore per quanto riguarda la produzione e le sue caratteristiche. Per questo conviene puntare sull’olio di oliva, possibilmente extra vergine.

Miguel Angel Martinez-GonzalezProfessore di Medicina Preventiva e Sanità Pubblica dell’Università di Navarra

“Gli effetti antinfiammatori e antiossidanti dell’olio di oliva extra vergine nella dieta mediterranea possono spiegare i benefici osservati”.

Quanti tipi di olio di oliva esistono?

Uno degli aspetti più interessanti riguardo l’olio di oliva è capire le differenze e le proprietà dei diversi oli di oliva. Avrai sentito parlare di queste categorie, però probabilmente non sai a cosa si riferiscano. Per questo abbiamo preparato questa tabella, in cui ti spieghiamo le principali caratteristiche di ogni categoria.

In generale, gli oli di oliva vergini si ottengono attraverso un processo meccanico di estrazione, non vengono trattati con solventi chimici. Gli oli di oliva non vergini si ottengono dal taglio di oli di oliva raffinati con oli vergini. Gli oli di sansa invece si ottengono dalla sansa, che rappresenta il residuo della macinatura delle olive dopo l’estrazione dell’olio. Vediamo qualche dettaglio!

Tipo di olio Caratteristiche principali
Olio di oliva extra vergine È l’olio di oliva di migliore qualità e ha un sapore più piacevole. Ha un’acidità libera inferiore a 0.8% ed il colore tende al verde
Olio di oliva vergine È un olio di qualità buona, però non si può paragonare con l’extra vergine, il quale non ha eguali per quanto riguarda le caratteristiche organolettiche. Ha un colore più tendente al dorato e l’acidità si avvicina al 2%.
Olio di oliva vergine lampante Quest’olio non è adatto al consumo diretto. Ha un’acidità superiore a 2% e deve essere sottoposto a processi di rettifica per correggere l’acidità ed il gusto. In passato si utilizzava come combustibile per le lampade.
Olio di oliva raffinato si ottiene dalla raffinazione di oli vergini non adatti al consumo umano con solventi chimici. L’olio di oliva raffinato come tale non è adatto al consumo diretto.
Olio di oliva Non è un olio di alta qualità, presenta un sapore decisamente meno piacevole rispetto all’olio extra vergine. Si ottiene dal taglio di oli di oliva raffinati con oli vergini, diversi dal lampante. L’acidità ridotta (inferiore all’1%) lo rende un prodotto adatto al consumo umano, però alcune delle proprietà organolettiche dipendono dalle proporzioni della miscela.
Olio di sansa di oliva greggio Questo tipo di olio si ottiene per estrazione dell’olio dalla sansa con solventi chimici e non è adatto al consumo umano ma deve essere sottoposto ad ulteriori fasi di lavorazione.
Olio di sansa di oliva raffinato si tratta di olio di sansa di oliva greggio sottoposto a raffinazione per ridurre il grado di acidità.
Olio di sansa di oliva È l’olio che si ottiene tagliando oli di sansa raffinati con oli vergini, diversi dal lampante, fino ad ottenere un’acidità inferiore all’1%. Quest’olio presenta caratteristiche organolettiche molto simili a quelle dell’olio d’oliva classico, ed è particolarmente consigliato per preparare focacce, pane e biscotti a cui dona friabilità e croccantezza.

Quante varietà di olio di oliva esistono?

Abbiamo già visto i tipi di oli di oliva, ora conoscerai alcune delle varietà più famose, considera che solo in Italia ce ne sono più di 150! Esistono due categorie di oli: “blend” sono gli oli che si ottengono miscelando olive di varietà diverse, mentre i “monovarietali” o “monocultivar” sono quelli che contengono un solo tipo.

Considerando gli oli monovarietali, tra le varietà più apprezzate troviamo Coratina, Frantoio e Taggiasca. In questa tabella ti spieghiamo le caratteristiche principali e gli usi di questi oli.

Varietà di olio Caratteristiche
Coratina Da questa varietà si ottiene un olio dal gusto deciso, amaro, e dalla bassa acidità. Sapore piccante. Perfetto per i sapori forti, come grigliate di carne, selvaggina, formaggi stagionati a pasta dura, ma anche per zuppe di farro o di ceci.
Frantoio Presenta note di frutta fresca e mandorla. Ideale per piatti dai sapori decisi, presenta un colore tendente al verde con venature gialle
Taggiasca Si caratterizza per un colore giallo, che a volte tende al giallo-verde e per il gusto fruttato, dolce e lievemente piccante. Esalta il sapore delle ricette più delicate, ideale per pesce o verdure ed in particolare per utilizzo a crudo.

Come si legge l’etichetta dell’olio di oliva?

Sfortunatamente i consumatori molte volte non leggono l’etichetta dei prodotti che acquistano. L’etichetta contiene informazioni molto importanti e molto utili, per questo ti spieghiamo come leggere l’etichetta di una bottiglia di olio di oliva:

  • Uso consigliato. Alcune etichette contengono informazioni circa l’uso che si consiglia per l’olio in questione, per esempio con quali alimenti usarlo.
  • Varietà di olive. Abbiamo visto le principali varietà di olive che si utilizzano, il sapore dell’olio cambia a seconda della varietà usata. Quindi, ti consigliamo di considerare questo aspetto quando acquisterai un prodotto.
  • Raccolta. Fornisce informazioni circa l’anno di raccolta delle olive utilizzate per produrre l’olio.
  • Estrazione a freddo. Se questa dicitura è presente nell’etichetta, significa che l’olio è stato estratto ad una temperatura inferiore ai 27 gradi centigradi. In questo caso, il sapore sarà migliore e le proprietà rimarranno invariate.
  • Denominazione d’origine. Esistono oli di oliva vergine o extra vergini che hanno una denominazione d’origine. Questi oli sono più pregiati.
  • Grado. Informazione sul grado di acidità dell’olio.
  • Tipo di olio. Probabilmente l’informazione più importante, perché ci spiega che tipo di olio è contenuto nella bottiglia. Come abbiamo detto più volte, è preferibile l’olio di oliva extravergine.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’olio di oliva?

L’olio di oliva è presente in quasi tutte le case. Si utilizza per cucinare, ma anche per altri usi, come ad esempio per condire un’insalata. Abbiamo già visto alcune delle caratteristiche più importanti di questo prodotto, ora andiamo a scoprire quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’olio di oliva.

Vantaggi
  • È un prodotto salutare
  • Migliora il sapore degli alimenti
  • È un prodotto facilmente reperibile
Svantaggi
  • Alcune varietà sono piuttosto costose
  • Esistono prodotto di bassa qualità
  • Bisogna sapere come utilizzarlo

Criteri di acquisto

Siamo arrivati quasi alla fine di questa guida, però vogliamo ribadire alcuni concetti importanti. L’olio di oliva è un prodotto che si compra e si usa frequentemente, per questo è importante sceglierlo bene. Non ti perdere le informazioni che abbiamo preparato per te con i criteri di acquisto più importanti.

Tipo di olio

Abbiamo visto che esistono diversi tipi di olio di oliva in commercio, e non tutti hanno gli stessi benefici. Per questo, ti consigliamo di acquistare sempre oli di oliva extra vergini, oppure vergini. Sono quelli che apportano più benefici e quelli che che conferiscono agli alimenti il sapore migliore.

olio-di-oliva-piatto-xcyp1

L’olio si usa per cucinare e per altri usi, come ad esempio per condire un’insalata. (Fonte: Marian Vejcik: 41977009/ 123rf.com)

Varietà

Al momento dell’acquisto di un olio di oliva, bisogna considerare la varietà e gli usi consigliati. L’ideale sarebbe avere in casa diverse varietà per poter usare, ogni volta l’olio adeguato. Quello che è fondamentale, è consumare l’olio in un tempo ragionevole, perché dopo un po’ perde alcune delle sue proprietà.

Mario SandovalCuoco famoso

“L’olio di oliva extra vergine è l’alimento perfetto”.

Acidità

L’acidità misura la concentrazione di acidi grassi liberi nell’olio. Si tratta di un parametro di qualità degli oli di oliva vergini. Gli oli vergini di maggiore qualità, hanno acidità inferiore. L’olio di oliva vergine ha un’acidità pari o inferiore al 2%, mentre l’olio extra vergine deve avere un’acidità inferiore allo 0.8%.

Autenticità

Bisognerebbe acquistare solo prodotti con garanzia d’origine, che rispettino ciò che viene dichiarato nell’etichetta, anche per quanto riguarda la provenienza. Non dimenticarti che in passato l’olio di oliva è stato soggetto a frodi e sofisticazioni.

Dimensione della bottiglia

Bisogna comprare la quantità di olio di oliva adatta alle proprie esigenze. Non ha molto senso risparmiare, comprando una damigiana di 5 litri se poi non riesci a consumare tutto il prodotto in tempi ragionevoli. Inoltre, la dimensione minima della bottiglia dovrebbe essere di mezzo litro, per assicurare il mantenimento della qualità.

Conclusioni

L’olio di oliva è un prodotto con numerose proprietà, che è indispensabile in qualsiasi cucina. Si usa per preparare numerose ricette, a cui dona un sapore speciale. Quando scegliamo un olio di oliva, dobbiamo selezionare quello più adatto al piatto che cucineremo, in modo da ottenere il risultato migliore.

Esistono diversi tipi di olio di oliva in commercio, e non tutti hanno la stessa qualità, né gli stessi benefici per la salute. In questa guida ti abbiamo spiegato come scegliere quale prodotto comprare, e ti abbiamo ribadito più volte che il migliore è l’olio di oliva extra vergine.

Speriamo che le informazioni contenute in questa guida ti siano sembrate utili ed interessanti. Lasciaci un commento e condividi questo articolo!

(Fonte dell’immagine in evidenza: subbotina: 39033415/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Camilla Scrittrice e traduttrice
Laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari, attualmente mi occupo di Regulatory Affairs per una multinazionale del Food. Freelancer nel tempo libero, mi dedico per lo più a traduzioni e scrittura di testi e i miei argomenti preferiti sono salute e benessere, fai da te, ma non solo! Inoltre adoro viaggiare con lo "zaino in spalla" per conoscere nuove persone, nuove culture e nuove lingue!
Cristina Scrittrice
Come madre mi piace scoprire nuovi prodotti per la casa e scriverne in modo che anche altri li conoscano meglio. La mia priorità è di aiutarti a selezionare il miglior articolo possibile. Sei con me?