Sdraio e ombrellone sulla spiaggia
Ultimo aggiornamento: 24/08/2020

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

19Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

63Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato all’ombrellone da spiaggia. Quando si avvicina la primavera e le giornate sono più soleggiate, non possiamo fare a meno di pensare a quando arriva l’estate. Tuttavia, sebbene il sole e il mare ci lascino sempre bei ricordi, è importante essere responsabili e prendersi cura della nostra pelle. Da qui l’importanza degli ombrelloni.

Sebbene di solito non prestiamo la dovuta attenzione a questo articolo che ci è così familiare in estate, la verità è che si tratta di un fattore fondamentale per poter godere al meglio della stagione estiva. Pertanto, questa guida ti aiuterà a conoscere i vari aspetti di un ombrellone per poter scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Andiamo avanti?




Le cose più importanti in breve

  • Anche se può sembrare sciocco, l’ombrellone gioca un ruolo fondamentale nelle nostre giornate in riva al mare. I raggi UV possono avere un effetto dannoso sulla nostra pelle e l’ombrellone ci proteggerà.
  • I modelli di ombrelloni sono tanti, ma solo alcuni potranno soddisfare le nostre esigenze ed esserci completamente utili. Dopotutto, dobbiamo goderci la spiaggia, giusto?
  • Pertanto, per scegliere sempre quello più adatto a noi, è importante che teniamo conto di fattori di acquisto come materiali, dimensioni, portabilità e altre caratteristiche funzionali che analizzeremo nel dettaglio alla fine dell’articolo.

I migliori ombrelloni da spiaggia sul mercato: la nostra selezione

Sei uno di quelli che compra il primo ombrellone che trova nel negozio all’angolo, proprio accanto al bar della spiaggia? Se è così, non sai quante possibilità stai tralasciando. Abbiamo fatto alcune ricerche per selezionare quelli che secondo noi sono i migliori ombrelloni attualmente sul mercato. Dagli un occhiata!

L’ombrellone più venduto

L’ombrellone da spiaggia più venduto del momento è prodotto da MVPower, ed offre una serie di caratteristiche che lo rendono un prodotto adatto a tutti, pur essendo acquistabile ad un prezzo allettante. Offre una copertura inclinabile con protezione dai raggi UV, realizzata in poliestere dal diametro di 200 cm, ed è disponibile di colore arancione o blu. Si può inoltre regolare in altezza, fino ad un massimo di 225 cm.

Gli acquirenti ne sono entusiasti, apprezzandone l’ottimo rapporto qualità-prezzo senza evidenziare alcun difetto in particolare.

L’ombrellone più avvolgente

Quello proposto da Homecall è un ombrellone da spiaggia in stile tenda, ovvero provvisto di due alette laterali che gli consentono, posizionandolo direttamente sul terreno e fissandolo con due picchetti, di offrire una migliore protezione dal sole rispetto agli ombrelloni tradizionali. È provvisto di due finestrelle richiudibili per far circolare meglio l’aria, essendo in poliestere, e può comunque essere piazzato verticalmente come un ombrellone classico.

Gli utenti sono soddisfatti dalla robustezza e dalla versatilità del prodotto, la cui confezione include inoltre 6 picchetti, una corda, un puntale a trivella, ed una sacca per trasportare il tutto.

L’ombrellone meno costoso e più leggero

L’ombrellone commercializzato da The Magic Toy Shop è disponibile in tre splendidi design vintage, ed è caratterizzato da un prezzo estremamente competitivo e da un peso fra i più bassi in assoluto. La copertura  è sorretta da 8 stecche ed ha un’ampiezza di 160 cm; è realizzata in poliestere ed è inclinabile. L’altezza è regolabile e può raggiungere i 190 cm.

Naturalmente non è fra gli ombrelloni più stabili e robusti, ma è un compromesso che agli acquirenti non dispiace visto quanto costa l’ombrellone, che tutto sommato ha un buon rapporto qualità-prezzo. Include anche una sacca con tracolla per il trasporto.

L’ombrellone più ampio

Con i suoi 240 cm di copertura, pari ad un’area effettiva dal diametro di ben 217 cm, l’ombrellone di Sekey è fra i più ampi in commercio. È realizzato in poliestere con protezione dai raggi UV, ed è inclinabile. Raggiunge un’altezza complessiva di 250 cm e protegge dalla pioggia.

Secondo il parere dell’utenza si tratta di un prodotto, oltre che molto coprente, anche piuttosto robusto e stabile, a giustificarne il prezzo più alto della media.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’ombrellone

Ora che ti sei reso conto che forse acquistare il primo ombrellone che trovi non è l’opzione migliore, sicuramente ti è sorta qualche domanda. Bene, per questo noi di REVIEWBOX.it abbiamo creato questa apposita sezione, per rispondere alle domande che possono sorgere al momento di dover scegliere il miglior ombrellone. Prendi appunti, iniziamo!

Ombrellone arcobaleno in spiaggia

I raggi UV possono avere un effetto dannoso sulla nostra pelle e l’ombrellone ci proteggerà.
(Fonte: Chukhlebova: 37053519/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’utilizzo dell’ombrellone?

Quando ci prepariamo per andare in spiaggia, ci sono momenti in cui ci accorgiamo che abbiamo già molte cose da portare con noi e pensiamo che qualcosa potrebbe non essere indispensabile. Con questo pensiero molte volte facciamo a meno di portare con noi l’ombrellone. Tuttavia, il suo utilizzo ha una moltitudine di vantaggi che vedremo di seguito:

Vantaggi
  • Ci protegge dai raggi UV che, in eccesso, possono essere dannosi per la salute (1)
  • Grazie a loro possiamo goderci il sole o l”ombra a nostro piacimento
  • Si montano e si smontano facilmente
  • Gli ultimi modelli sono sempre più leggeri e facili da trasportare
Svantaggi
  • Devi essere consapevole di fattori come il vento, poiché potrebbe volare via ed essere pericoloso
  • Dobbiamo spostarlo seguendo la posizione del sole per avere più ombra

Come puoi vedere, sebbene ci siano alcuni svantaggi, i vantaggi hanno la meglio. È importante che tu sia consapevole dell’importanza di proteggere la tua pelle e quella dei tuoi cari dai raggi ultravioletti per evitare fastidiose ustioni, mal di testa o disturbi anche peggiori(2).

Quanti tipi di ombrellone esistono?

Sebbene possiamo trovare una moltitudine di diversi modelli di ombrelloni, con disegni e forme molto vari, tutti potrebbero essere raggruppati in tre grandi gruppi. Quindi, possiamo parlare di:

  • Ombrello da sole: nonostante non siano i più comuni, sono anche molto pratici. È un tipo di ombrellone molto compatto, che possiamo portare con noi senza essere un carico pesante e che, in fondo, fa il suo lavoro. Ovviamente, dovrai tenerlo sempre in mano.
  • Ombrellone da spiaggia standard: quelli di sempre, con la tomaia in tessuto e ancorati alla sabbia tramite un tubo solitamente in legno, acciaio o alluminio. Normalmente possono essere orientati in base alla posizione del sole e hanno una borsa per un più facile trasporto.
  • Ombrellone tipo tenda: l’ultima rivoluzione degli ombrelloni. In questo caso, agli ombrelloni standard vengono aggiunte una sorta di ali laterali che formeranno qualcosa come una piccola tenda. Sono molto utili soprattutto per proteggere dal vento. Tuttavia, si deve prestare maggiore attenzione al suo ancoraggio.

Come deve essere posizionato un ombrellone?

Gli ombrelloni sono molto pratici, ma è importante posizionarli bene per garantire che svolgano la loro funzione ed evitare che di diventino pericolosi. Altrimenti, una folata di vento potrebbe portarlo via e ferire qualcuno. Pertanto, è essenziale prestare particolare attenzione al loro posizionamento.

  1. La prima cosa è preparare il buco nella sabbia. Questo deve essere abbastanza stretto e profondo in modo che l’ombrellone sia ancorato e stabile. Puoi farlo sia con il palo dell’ombrellone stesso che con un accessorio apposito.
  2. Assicurati che la sabbia sia un po’ umida per essere più compatta. Se la vedi troppo secca, inumidiscila tu stesso.
  3. Dopo aver inserito il bastone nel foro, calpesta la sabbia circostante per compattarla un po’ di più. Puoi anche aggiungere un mucchio di sabbia o alcune pietre.
  4. Per posizionare la parte superiore, è essenziale tenere in considerazione la posizione del sole per orientarlo in modo corretto.
  5. L’altezza alla quale puoi posizionare l’ombrellone dipenderà anche dalla forza del vento. Se è molto ventoso, è meglio metterlo il più in basso possibile per evitare che offra resistenza e voli via.

Donna che prende il sole in spiaggia

I modelli di ombrelloni sono tanti, ma solo alcuni potranno soddisfare le tue esigenze ed esserti completamente utili. (Fonte: Bowie15: 36222717/ 123rf.com)

Quali meccanismi posso utilizzare per non far volare l’ombrellone?

Chi non ha visto in più di un’occasione volare un ombrellone senza che i suoi proprietari potessero impedirlo? Anche se all’inizio può sembrare una situazione divertente, niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Un ombrellone volante può essere un vero pericolo. Fortunatamente, evitarlo è abbastanza facile:

  • Sicurezza nel bastone: sì, quei piccoli “coni” a forma di vite che sono attacchi all’estremità del tubo dell’ombrellone. Oltre ad aiutarci a fare il buco nella sabbia, questa parte manterrà anche l’ombrellone più saldo a terra.
  • Picchetti: come quelli di una tenda. Molti modelli che hanno le ali laterali includono già picchetti in quanto questo è il modo più sicuro per ancorare le ali nella sabbia.
  • Sacchi di sabbia: questa è stata una delle risorse più utilizzate da sempre. Il peso del sacco di sabbia attaccato all’ombrellone gli impedirà di volare via. Ora non è più necessario utilizzare un sacchetto di plastica perché hanno creato sacchetti appositamente progettati per questo.

Nonostante tutto, se il vento in spiaggia è troppo forte è meglio non posizionare l’ombrellone. Ricorda che non si tratta solo di comfort, ma anche di sicurezza per te e per il resto dei bagnanti che si godono una giornata di mare.

Di che manutenzione ha bisogno un ombrellone?

Gli ombrelloni, purché ci prendiamo cura di loro, possono diventare uno degli articoli estivi che durano più a lungo senza deteriorarsi. Come per la sedia da spiaggia, una delle chiavi fondamentali per mantenere l’ombrellone è una corretta conservazione.

Pensa che l’ombrellone trascorrerà molti mesi dell’anno riposto, quindi è fondamentale che tu lo faccia sempre nelle migliori condizioni possibili. Per fare ciò, è meglio coprirlo con un sacchetto per evitare che la polvere si accumuli. E, naturalmente, tienilo lontano dall’umidità.

Due sdraio e un piccolo ombrellone vicino al mare

Gli ombrelloni sono molto pratici, ma è importante posizionarli bene per garantire che svolgano la loro funzione ed evitare che diventino pericolosi. (Fonte: Siraphol: 39145185/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Giunti a questo punto, vedrai in modo diverso il fatto di scegliere l’ombrellone che ti accompagnerà per le prossime estati. Per aiutarti in questo compito, abbiamo selezionato alcuni dei criteri d’acquisto più importanti per trovare l’ombrellone più adatto alle tue esigenze. Presta attenzione!

Materiali e protezione UV

Lo scopo principale di un ombrellone è proteggerti dai raggi del sole. E in questo senso i materiali che compongono la sua copertura sono i più importanti. Normalmente troviamo ombrelloni in poliestere o tessuto. Vediamo le differenze tra i due materiali:

Caratteristiche Tela Poliestere
Protezione UV No Si, fino UV50
Sensazione di calore La tela è un materiale più fresco che il poliestere, però non è capace di riflettere i raggi solari Il poliestere riflette i raggi del sole e impedisce la concentrazione di calore sotto l’ombrellone
Estetica Maggiore Minore

Certo, sebbene gli ombrelloni in poliestere abbiano una maggiore protezione dai raggi UV, l’uso della crema solare è fondamentale (3) per mantenere la nostra pelle protetta.

Design

In molte occasioni scegliamo l’ombrellone in base al design che esteticamente ci piace di più. Tuttavia, in questo caso, i colori possono diventare molto più importanti di una semplice questione estetica. A seconda del colore, stare sotto l’ombrello può diventare un compito difficile.

Ti sei mai fermato a pensare perché non ci sono ombrelloni neri? Bingo! Perché il colore nero assorbe il calore della luce solare e crea una zona di calore eccessivo sotto l’ombrellone. Tenendo conto di ciò, cerca di scegliere sempre colori chiari con un basso grado di saturazione. Questi rifletteranno la luce solare e non creeranno quell’effetto forno.

Praticità

Sembra che la praticità sia una qualità intrinseca degli ombrelloni. Per questo è importante prestare attenzione ad alcuni aspetti che renderanno l’utilizzo dell’ombrellone un vero relax, e non uno stress:

  • Assicurati che l’asta dell’ombrellone possa essere regolata in altezza. A seconda del vento, della posizione del sole o se vuoi starci sotto, avrai bisogno che sia più o meno alto.
  • È anche essenziale che tu abbia la possibilità di cambiare il suo orientamento in base alla posizione del sole. Così potrai avere l’ombra che desideri in qualsiasi momento della giornata.
  • Se il materiale della parte superiore è impermeabile, tanto meglio. Non dovrà necessariamente  bagnarsi, ma finché accadrà si asciugherà molto più velocemente e non si rovinerà.
  • Ci sono alcuni modelli che hanno dei piccoli ganci per appendere occhiali da sole, una maglietta e altri oggetti personali. Sono molto pratici se non vogliamo che si riempino di sabbia.

Sdraio e ombrellone in riva al mare

Gli ombrelloni, se ci prendiamo cura di loro, possono diventare uno degli articoli estivi che durano più a lungo senza deteriorarsi. (Fonte: Siraphol: 40463696/ 123rf.com)

Dimensioni

Come hai visto, l’ampia varietà di modelli di ombrelloni presenti sul mercato ti permette di scegliere sempre quello più pratico per te. E, continuando con il criterio di praticità, devi tenere conto delle dimensioni dell’ombrellone a seconda delle persone che lo useranno.

Grandezza Per quante persone è adatto?
Piccolo (meno di un metro di diametro) Per una sola persona. Esistono anche modelli che si agganciano alle sdraio
Medio (tra un metro e mezzo e due metri di diametro) Per due o tre persone
Grandi (fino a tre metri di diametro) Si adatta a quattro persone, comprese sedie e effetti personali

Portabilità

Ultimo ma non meno importante, dobbiamo affrontare la questione della portabilità. Pensa che l’ombrellone sarà un oggetto che porterai con te ogni volta che scendi in riva al mare. Pertanto, è più che essenziale che sia il più comodo possibile da trasportare.

La maggior parte dei modelli include una borsa per il trasporto in cui puoi mettere sia l’ombrellone che il palo. Queste borse hanno una grande maniglia per portarlo a spalla. Inoltre, assicurati che sia leggero. Lo porterai tutti i giorni sulla spalla e non dovrebbe pesare troppo.

Istituto Superiore di Sanità (ISS)
“La luce solare aiuta la pelle a produrre vitamina D, necessaria per la normale funzione e salute delle ossa. Tuttavia, la luce solare può anche causare danni”.

Conclusioni

Se pensi all’estate, sicuramente nell’immagine che ti crei della spiaggia c’è un ombrellone. Ed è uno degli articoli che ci accompagnano da così tanto tempo nelle nostre giornate di svago e che gioca un ruolo fondamentale nella protezione dai raggi del sole.

La sovraesposizione al sole, oltre a bruciare la nostra pelle, può provocare anche fastidiosi mal di testa o colpi di calore. Con un buon ombrellone, eviterai questi problemi. Inoltre, quelli in poliestere offrono anche una protezione dai raggi UV. Cosa puoi volere di più?

Se la nostra guida sugli ombrelloni ti ha reso più sopportabile il caldo dell’estate, condividila sui social o lasciaci un commento.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Warrengoldswain: 12755053/ 123rf.com)

Riferimenti (4)

1. Viera Ramírez A. Fundación Piel Sana - Academia Española de Dermatología y Venereología.  ¿El sol es bueno o malo? Fundacionpielsana.es.
Fonte

2. Romaní De Gabriel J. Especialista en Dermatología. Lesiones y enfermedades en la piel por radiaciones solares - canalSALUD. canalSALUD.
Fonte

3. Contreras P. Dermatóloga. Protección solar, imprescindible en verano. Blogs Quirónsalud.
Fonte

4. NIH. El sol y la piel: El lado oscuro de la exposición al sol. OCPL NIH.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
Viera Ramírez A. Fundación Piel Sana - Academia Española de Dermatología y Venereología.  ¿El sol es bueno o malo? Fundacionpielsana.es.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Romaní De Gabriel J. Especialista en Dermatología. Lesiones y enfermedades en la piel por radiaciones solares - canalSALUD. canalSALUD.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Contreras P. Dermatóloga. Protección solar, imprescindible en verano. Blogs Quirónsalud.
Vai alla fonte
Articolo informativo
NIH. El sol y la piel: El lado oscuro de la exposición al sol. OCPL NIH.
Vai alla fonte
Recensioni