Ultimo aggiornamento: 04/10/2021

Ogni anno, circa 10-20 persone ogni 100.000 abitanti contraggono la pancreatite in Germania. Nel 2018, quasi 54.000 persone in Germania hanno sofferto della malattia(1).

Anche se molte persone non sanno cosa sia esattamente la pancreatite, può avere conseguenze molto gravi. Le persone colpite di solito soffrono di un forte dolore nella parte superiore dell’addome e all’inizio non possono immaginare nulla del dolore.

Ma se il pancreas è infiammato, allora bisogna agire rapidamente. A seconda del tipo di infiammazione, la malattia può portare a situazioni pericolose per la vita.

Questo articolo ha lo scopo di darti maggiori informazioni sul quadro clinico e gli altri sintomi di un pancreas infiammato e di presentare le misure adeguate contro di esso. Riceverai quindi informazioni e consigli preziosi su come affrontare la pancreatite.




Sommario

  • Il pancreas svolge un ruolo molto importante per noi umani. Da un lato, secerne enzimi digestivi che sono necessari per una corretta digestione, specialmente dei grassi. D’altra parte, il pancreas produce, tra le altre cose, l’ormone insulina, che regola il nostro equilibrio energetico. Questo significa che il pancreas è essenziale per la nostra digestione e la regolazione dello zucchero nel sangue.
  • Se soffri di un pancreas infiammato, di solito si nota subito. I sintomi più comuni includono: Forte dolore nell’addome superiore, nausea, gonfiore e febbre.
  • I calcoli biliari e il consumo eccessivo di alcol sono le cause più comuni dell’infiammazione pancreatica. Per mantenere il tuo pancreas sano e prevenire possibili infiammazioni, è quindi importante condurre uno stile di vita sano. Cibi sani, evitare l’alcol e le sigarette e l’esercizio fisico giocano tutti un ruolo importante.

Definizione: qual è la funzione del pancreas?

Il pancreas è un organo che si trova davanti alla spina dorsale e dietro lo stomaco. Quindi, si trova in posizione relativamente centrale nel nostro corpo(2). Ma non solo la sua posizione è centrale, gioca anche un ruolo molto centrale e vitale per noi. Pertanto, è importante prestare attenzione alla salute del nostro pancreas.

Questo perché il pancreas svolge due funzioni vitali: Da un lato, produce i succhi digestivi che sono necessari per rompere e schiacciare il nostro cibo nell’intestino. D’altra parte, è responsabile della produzione degli ormoni insulina e glucagone, che controllano il livello di zucchero nel sangue.

Questo significa che per la nostra digestione, il controllo dello zucchero nel sangue e per la crescita cellulare, che è anche promossa dall’insulina, il pancreas è una parte necessaria del corpo umano(3).

Background: Cosa dovresti sapere su un pancreas infiammato

Come puoi vedere, il pancreas ha un ruolo più importante nel nostro corpo di quanto tu possa immaginare inizialmente. Affinché tu possa vivere la tua vita quotidiana senza disagi o limitazioni, un pancreas sano è un must.

Un pancreas infiammato non solo può essere sgradevole, ma in alcuni casi può anche avere conseguenze pericolose per la vita o a lungo termine.

Se sospetti di avere un pancreas infiammato, è importante innanzitutto identificare i sintomi esatti e i quadri clinici dell’infiammazione. Ci sono aspetti importanti a cui dovresti prestare attenzione prima di passare alle possibili soluzioni. Nella sezione seguente, esamineremo quindi più in dettaglio le domande che vengono poste più frequentemente in relazione alla pancreatite.

Cosa causa un pancreas infiammato?

Ci sono due tipi di pancreatite: Pancreatite acuta e pancreatite cronica. Il termine medico per entrambe le forme è pancreatite.

La causa più comune di pancreatite acuta include le malattie dei dotti biliari (pancreatite “biliare”). Il 35-40% di tutte le infiammazioni può essere attribuito alla malattia dei calcoli biliari. Un’altra causa può essere il consumo eccessivo di alcol (pancreatite “alcolica”), che è anche responsabile di circa il 35-40% di tutte le pancreatiti(4).

In alcuni casi, anche farmaci, traumi o infezioni possono scatenare l’infiammazione. Inoltre, la causa è sconosciuta nel 10% di tutti i malati (pancreatite “idiopatica”)(5).

Nella pancreatite cronica, il consumo di alcol è il principale fattore scatenante. Più del 70% dei casi sono il risultato di un abuso di alcol eccessivo e a lungo termine(5). L’aumento dei livelli di grasso nel sangue, i farmaci, le malattie metaboliche, i difetti genetici sono anche tra le cause della pancreatite cronica in rari casi.

Un pancreas infiammato può anche derivare generalmente da uno stile di vita non sano, specialmente se la dieta è sbagliata.

Quali sono i sintomi tipici di un pancreas infiammato?

Di nuovo, dipende se soffri di un’infiammazione acuta o cronica:

La pancreatite acuta si manifesta principalmente con un forte dolore nell’addome superiore. Questo dolore può correre come una cintura lungo la schiena o nel petto ed è spesso accompagnato da nausea, febbre e problemi circolatori.

Alcune persone si lamentano dell’accumulo di acqua nell’addome o di un addome gonfio in generale. La grande differenza rispetto all’infiammazione cronica è che il dolore di un pancreas acutamente infiammato è improvviso e grave, quindi è necessaria un’azione immediata.

Un forte dolore addominale è un sintomo tipico della pancreatite. (Fonte immagine: 123rf / piksel)

La pancreatite cronica si manifesta di solito con ripetuti fastidi all’addome superiore e dolore alla schiena. La gravità e la durata del dolore possono variare da persona a persona e per alcune persone può durare anche per giorni.

Inoltre, la digestione delle proteine e dei grassi è permanentemente compromessa e si verifica la diarrea, motivo per cui la maggior parte dei malati perde peso. Anche la nausea e lo stomaco gonfio non sono rari nell’infiammazione cronica. Più la pancreatite cronica progredisce, più è probabile che chi ne soffre sviluppi il diabete mellito.

La maggior parte delle persone nota rapidamente un’infiammazione del pancreas, principalmente a causa del dolore che provoca. Ma questo non è sempre il caso. In alcuni casi, l’infiammazione è appena percettibile:

I sintomi generali (possono) essere lievi, poco appariscenti o addirittura assenti nei danni acuti e cronici.(6)

Come viene diagnosticata la pancreatite?

Se sospetti di avere una pancreatite, vai dal tuo medico di famiglia o, se il dolore è molto forte, in ospedale. Il medico prima palperà il tuo addome e ti chiederà dei fattori di rischio come il consumo di alcol, i farmaci e le indicazioni di calcoli biliari o sintomi come i crampi nell’addome superiore.

L’intervista e l’esame fisico sono seguiti da un esame del sangue per controllare i livelli di alcuni enzimi digestivi che sono elevati durante l’infiammazione. Spesso viene presa anche un’immagine ad ultrasuoni o una tomografia computerizzata(7).

Come si cura la pancreatite?

Se il tuo medico scopre che hai un pancreas infiammato, ci sono diversi modi per trattarlo, a seconda del tipo di infiammazione che hai. Abbiamo riassunto i metodi più rilevanti per te:

La pancreatite acuta viene solitamente trattata in ospedale. Gli effetti e i sintomi della malattia vengono trattati somministrando sangue, farmaci antispastici e nutrizione parenterale. Questo significa che il nutrimento e i fluidi sono presi dal sangue durante i primi giorni per alleggerire il pancreas. Se l’infiammazione è grave, può essere somministrato anche un antibiotico.

Il trattamento viene solitamente somministrato in un ospedale.

Se le misure non chirurgiche non sono sufficienti, in alcuni casi è necessaria la chirurgia. Questo è il caso in circa il 20 – 25% di tutti i pazienti(8). Se l’infiammazione causa molto tessuto morto nel pancreas, deve essere tagliato chirurgicamente. Nella pancreatite biliare, il calcolo biliare viene anche rimosso chirurgicamente.

La pancreatite cronica non è curabile e l’obiettivo del trattamento è quello di prevenire gli episodi infiammatori e diminuire i sintomi. Questo significa che la terapia è limitata al controllo dei sintomi. Pertanto, vengono somministrati farmaci antidolorifici, a seconda della gravità del dolore. Se l’infiammazione ha già raggiunto il punto in cui si è sviluppato il diabete, i malati ricevono regolarmente insulina.

Un aspetto importante del trattamento è anche quello di evitare l’alcol, specialmente se il consumo di alcol è stato il fattore scatenante dell’infiammazione. Inoltre, chi ne soffre ha bisogno di assumere enzimi digestivi e nutrienti, per esempio attraverso integratori alimentari, per compensare la carenza nel corpo.

Gli interventi chirurgici possono portare a successi a lungo termine nella malattia cronica, che combattono il dolore per un periodo di tempo più lungo(9).

Se il pancreas è cronicamente infiammato, spesso si verificano restringimenti del sistema duttale o cisti. Se questo è il caso, anche queste cose devono essere trattate chirurgicamente per alleviare i sintomi. L’operazione riduce quindi la pressione nel pancreas. In rari casi, il pancreas può anche essere rimosso parzialmente o completamente se i metodi precedenti non hanno aiutato.

Sommario:

Trattamento Pancreatite acuta Pancreatite cronica
Trattamento non chirurgico Trattamento in ricovero in ospedale Prodotti ematici, farmaci antispastici e nutrizione parenterale Lo scopo del trattamento è quello di prevenire gli episodi infiammatori e ridurre i sintomi. Vengono somministrati farmaci antidolorifici, a seconda della gravità del dolore
Trattamento chirurgico Il tessuto morto del pancreas deve essere asportato chirurgicamente se necessario. Nella pancreatite biliare, il calcolo biliare viene anche rimosso chirurgicamente Procedure chirurgiche per controllare il dolore per un periodo di tempo più lungo. La chirurgia riduce la pressione nel pancreas. In rari casi, il pancreas può anche essere parzialmente o completamente rimosso

Quanto è pericoloso un pancreas infiammato?

Prima di tutto, è anche importante distinguere tra le due forme di infiammazione. Se un pancreas infiammato è pericoloso o meno dipende dal corso e dalla gravità dell’infiammazione.

Il pancreas acuto è solitamente innocuo. Se il trattamento va avanti senza complicazioni, la maggior parte dei pazienti di solito non subisce alcuna conseguenza (grave). Tuttavia, non dovresti prendere la malattia pancreatica alla leggera.

Tuttavia, nel 20 per cento dei casi, possono svilupparsi gravi conseguenze, che poi devono essere trattate ulteriormente. Circa il 3% dei pazienti muore per pancreatite acuta a causa di complicazioni o di un trattamento tardivo(10). Pertanto, dovresti prevenire la malattia il più possibile. Puoi scoprire come farlo in questo articolo.

Poiché un’infiammazione cronica del pancreas non può essere curata, è più pericolosa di un’infiammazione acuta.

Tuttavia, questo non significa che la malattia cronica sia fatale. Di solito non è fatale, ma i pazienti spesso hanno una durata di vita ridotta che è influenzata da malattie secondarie o concomitanti alla pancreatite. Questo significa che la durata della vita ridotta non può essere attribuita solo all’infiammazione cronica, ma anche all’alcolismo, per esempio, che promuove la malattia.

Inoltre, è importante menzionare che le persone con pancreatite cronica hanno un rischio aumentato di cancro al pancreas(11). Sfortunatamente, questo di solito è fatale. Un altro problema della malattia cronica è che a causa della mancanza di enzimi importanti, i pazienti soffrono di disturbi digestivi e sottopeso, così che l’intero corpo è generalmente indebolito.

Come puoi vedere, l’infiammazione cronica del pancreas è molto più pericolosa di quella acuta. Ma una durata di vita ridotta è di solito associata solo ad un consumo eccessivo di alcol.

Quanto dura la pancreatite?

Se il tuo pancreas è acutamente infiammato, di solito sarai trattato direttamente come paziente. Dovrai stare senza cibo per i primi giorni. Durante la tua permanenza in ospedale, sarai alimentato per via endovenosa (attraverso le vene) per alleviare il più possibile il pancreas.

Dopo questo, sarai gradualmente in grado di mangiare di nuovo normalmente. Dopo diverse settimane (circa due o tre settimane), la maggior parte dei pazienti sta di nuovo bene, ma dovrebbero comunque assicurarsi di condurre uno stile di vita sano. Solo in casi gravi di pancreatite acuta il paziente sarà trattato per più di tre o quattro settimane, per esempio con alimentazione endovenosa (attraverso le vene).

La pancreatite cronica non può essere curata ed è quindi permanente. Ma gli episodi acuti di dolore possono essere trattati come i sintomi dell’infiammazione acuta.

I malati cronici devono essere preparati a vivere con certe restrizioni e doveri per sempre. Per esempio, la maggior parte dei pazienti deve prendere delle compresse contenenti importanti enzimi digestivi prima di ogni pasto per compensare la carenza nel corpo.

Pancreas infiammato: I migliori consigli per un pancreas sano

Un pancreas infiammato non è una malattia da sottovalutare. A seconda di quanto è grave l’infiammazione, può avere conseguenze a lungo termine per la nostra salute. Anche se l’infiammazione non è sempre grave, non dovresti rischiare.

Ma come puoi esattamente evitare la pancreatite (se non è genetica)? Per evitare un pancreas infiammato, devi prestare attenzione ad alcuni aspetti della tua vita. Nella parte seguente, otterrai alcuni preziosi consigli per un pancreas sano.

Assicurati di condurre uno stile di vita sano

Come previsto, uno stile di vita sano è l’alfa e l’omega della prevenzione delle malattie. Proprio come quasi tutte le altre malattie, l’infiammazione del pancreas può essere prevenuta con uno stile di vita sano. Questa è la migliore base per un corpo forte e in forma!

Anche se non è sempre facile condurre una vita sana, puoi prevenire molte malattie e sostenere il tuo sistema immunitario con pochi cambiamenti. Se hai mai avuto la pancreatite o la pancreatite cronica, dovresti immediatamente interrompere le cattive abitudini e iniziare nuove abitudini sane.

Dieta equilibrata

Il primo passo per uno stile di vita sano è la dieta. La tua dieta dovrebbe essere equilibrata e povera di grassi se vuoi ridurre il rischio di malattie pancreatiche. Dato che mangiare troppi grassi può causare calcoli biliari non rilevati a lungo termine, che a loro volta possono portare all’infiammazione del pancreas, dovresti evitare i grassi il più possibile.

Bauchspeicheldrüse entzündet

Noi esseri umani siamo attratti dalle cose che non fanno bene a noi o al nostro corpo. Ma l’impatto dei cibi malsani, del fast food e dei dolci sulla nostra salute è spesso sottovalutato. Consumarli troppo spesso può danneggiare permanentemente il nostro corpo. (Fonte immagine: Pexels / Daniel Reche)

Dovresti anche evitare i cibi pronti e i fast food, perché spesso sono molto grassi e contengono molti additivi. Dovresti evitare i seguenti alimenti, tra gli altri

  • Cioccolato e altri dolci
  • Cibo fritto come patatine, ali di pollo, polpette, ecc
  • Salsiccia
  • Prodotti caseari grassi

Prepara i tuoi pasti con prodotti naturali in modo da sapere cosa stai mangiando. I pasti freschi sono i migliori per un pancreas sano. Assicurati che i tuoi pasti contengano molti nutrienti. Si raccomandano i seguenti alimenti

  • Verdure
  • Frutta
  • Fagioli e lenticchie
  • Cereali integrali

Frutta e verdura in particolare fanno bene al pancreas. I ricercatori hanno scoperto che le persone che mangiano molta frutta e verdura hanno un rischio molto più basso di sviluppare il cancro al pancreas(12).

Evita alcol e sigarette

Per prevenire la pancreatite acuta o cronica, dovresti bere alcol solo con moderazione. Dovresti anche evitare le sigarette. Queste sostanze sono i fattori di rischio più pericolosi per le malattie del pancreas. Se hai la pancreatite cronica, evita tutti i cibi che contengono alcol.

Ma non dovresti solo evitare l’alcol e le sigarette se vuoi evitare un pancreas infiammato, ma anche prevenire numerose altre malattie. Il duo può portare a vari tipi di cancro, malattie cardiovascolari e malattie polmonari.

Chi vuole condurre una vita sana in generale farebbe il primo grande passo rinunciando a questi stimolanti. Inoltre, le sigarette e l’alcol non solo sono dannosi per la salute, ma possono anche creare dipendenza.

Fai abbastanza esercizio fisico

L’esercizio fisico fa bene al tuo pancreas! La mancanza di esercizio fisico è anche un fattore di rischio per una malattia dell’organo. Dato che l’attività fisica è uno dei fattori che determina se sei in sovrappeso o meno, dovresti condurre uno stile di vita attivo. Perché più sei in forma, meno spesso i nostri organi si infiammano.

Bauchspeicheldrüse entzündet

Che si tratti di allenamento della forza, cardio, Zumba, yoga o passeggiate all’aria aperta, l’esercizio non fa bene solo alla tua salute fisica, ma anche a quella mentale. Dopo un po’ di esercizio, ti sentirai automaticamente meglio. (Fonte immagine: Pexels / Burst)

Quindi se vuoi ridurre il rischio di pancreatite, l’esercizio fisico è un fattore importante. Non devi necessariamente fare subito degli allenamenti intensi. Aumenta il tuo livello di fitness lentamente ma costantemente. All’inizio, aiuta fare una passeggiata o salire le scale più spesso invece di prendere l’ascensore.

Conclusione

Non molte persone conoscono il pancreas. Quasi nessuno conosce le sue funzioni esatte, ma questo non significa che non sia importante per il nostro corpo. In realtà è vero il contrario: il pancreas regola i livelli di zucchero nel sangue e produce vari enzimi digestivi che sono necessari per la nostra digestione.

L’infiammazione acuta o cronica del pancreas è (di solito) causata da uno stile di vita malsano. L’infiammazione può causare alcune limitazioni e rischi. Pertanto, dovresti evitare la pancreatite a tutti i costi. Uno stile di vita sano senza consumo eccessivo di alcol e molto esercizio fisico sono i modi migliori per prevenire un pancreas infiammato.

Fonte dell’immagine: Popov/ 123rf

Riferimenti (12)

1. Leading Medicine Guide Redaktion. (2021). Die Bauchspeicheldrüse - Anatomie, Funktion und häufige Erkrankungen. Heidelberg: Deutscher Verlag für Gesundheitsinformation GmbH.
Fonte

2. Schneiderbaur A. (1952). Erkrankungen der Bauchspeicheldrüse. In: Lehrbuch der Inneren Medizin für Schwestern. Wien: Springer Verlag.
Fonte

3. Schneider H.J., Jacobi N., Thyen J. (2020). Die Bauchspeicheldrüse – die Blutzucker-Zentrale. In: Hormone – ihr Einfluss auf mein Leben. Berlin: Springer Verlag.
Fonte

4. Huber, W. & Schmid, R. (2011). Diagnostik und Therapie der akuten Pankreatitis. Internist 52, 823–832. https://doi.org/10.1007/s00108-010-2796-x
Fonte

5. Klöppel G., Lüttges J., Sipos B. (2020). Pankreatitis. In: Tannapfel A., Klöppel G. (eds) Pathologie. Berlin: Springer Verlag.
Fonte

6. Katsch G. & Brinck J. (1938) Die Krankheiten der Bauchspeicheldrüse. In: Baumann W. et al. (eds) Krankheiten der Verdauungsorgane. Handbuch der Inneren Mediƶin. Berlin: Springer Verlag.
Fonte

7. Lankisch, P. & Layer, P. (2000). Chronische Pankreatitis: Update - Diagnostik und Therapie. In: Deutsches Ärzteblatt. 97(33).
Fonte

8. Akute Pankreatitis. Klinik und Poliklinik für Chirurgie.
Fonte

9. Lerch, M., Bachmann, K. & Izbicki, J. (2013). Neue Leitlinie zur chronischen Pankreatitis. Chirurg 84, 99–105.
Fonte

10. Gesundheitsinformationen.de (2018). Akute Entzündung der Bauchspeicheldrüse (Pankreatitis). Institut für Qualität und Wirtschaftlichkeit im Gesundheitswesen (Hrsg).
Fonte

11. Pickartz, T., Mayerle, J., Kraft, M. et al. (2010). Chronische Pankreatitis als Risikofaktor für ein Pankreaskarzinom – diagnostische Herausforderungen. Med Klin 105, 281–285.
Fonte

12. Chan JM, Wang F & Holly EA. (2005). Vegetable and fruit intake and pancreatic cancer in a population-based case-control study in the San Francisco bay area. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev. 14(9):2093-7.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo online
Leading Medicine Guide Redaktion. (2021). Die Bauchspeicheldrüse - Anatomie, Funktion und häufige Erkrankungen. Heidelberg: Deutscher Verlag für Gesundheitsinformation GmbH.
Vai alla fonte
Libro
Schneiderbaur A. (1952). Erkrankungen der Bauchspeicheldrüse. In: Lehrbuch der Inneren Medizin für Schwestern. Wien: Springer Verlag.
Vai alla fonte
Libro
Schneider H.J., Jacobi N., Thyen J. (2020). Die Bauchspeicheldrüse – die Blutzucker-Zentrale. In: Hormone – ihr Einfluss auf mein Leben. Berlin: Springer Verlag.
Vai alla fonte
Rivista specializzata
Huber, W. & Schmid, R. (2011). Diagnostik und Therapie der akuten Pankreatitis. Internist 52, 823–832. https://doi.org/10.1007/s00108-010-2796-x
Vai alla fonte
Libro
Klöppel G., Lüttges J., Sipos B. (2020). Pankreatitis. In: Tannapfel A., Klöppel G. (eds) Pathologie. Berlin: Springer Verlag.
Vai alla fonte
Libro
Katsch G. & Brinck J. (1938) Die Krankheiten der Bauchspeicheldrüse. In: Baumann W. et al. (eds) Krankheiten der Verdauungsorgane. Handbuch der Inneren Mediƶin. Berlin: Springer Verlag.
Vai alla fonte
Rivista specializzata
Lankisch, P. & Layer, P. (2000). Chronische Pankreatitis: Update - Diagnostik und Therapie. In: Deutsches Ärzteblatt. 97(33).
Vai alla fonte
Articolo su Internet dall'Università Tecnica di Monaco
Akute Pankreatitis. Klinik und Poliklinik für Chirurgie.
Vai alla fonte
Rivista scientifica
Lerch, M., Bachmann, K. & Izbicki, J. (2013). Neue Leitlinie zur chronischen Pankreatitis. Chirurg 84, 99–105.
Vai alla fonte
Articolo internet IQWiG
Gesundheitsinformationen.de (2018). Akute Entzündung der Bauchspeicheldrüse (Pankreatitis). Institut für Qualität und Wirtschaftlichkeit im Gesundheitswesen (Hrsg).
Vai alla fonte
Rivista specializzata
Pickartz, T., Mayerle, J., Kraft, M. et al. (2010). Chronische Pankreatitis als Risikofaktor für ein Pankreaskarzinom – diagnostische Herausforderungen. Med Klin 105, 281–285.
Vai alla fonte
Studio scientifico
Chan JM, Wang F & Holly EA. (2005). Vegetable and fruit intake and pancreatic cancer in a population-based case-control study in the San Francisco bay area. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev. 14(9):2093-7.
Vai alla fonte
Recensioni