Essendo il calcio uno sport di contatto, i parastinchi sono molto utili come protezione per la zona più esposta ai colpi e dove rischiamo di subire danni maggiori: la tibia. A dimostrazione dell’importanza di proteggere questa parte del corpo, il regolamento stesso del calcio esige che i giocatori utilizzino parastinchi.

Trattandosi dello sport più praticato al mondo ed essendo appunto necessario l’uso di parastinchi da parte di tutti i giocatori durante le partite, sul mercato si trova un’ampia offerta di questo tipo di prodotti. E la concorrenza tra i produttori fa sì che qualità e prezzo risultino sempre migliori. Non sai quali parastinchi scegliere e cosa considerare prima dellì’acquisto? La nostra guida ti sarà di aiuto in questo!

Le cose più importanti in breve

  • Il regolamento del calcio obbliga i giocatori tesserati ad utilizzare i parastinchi durante le partite.
  • I parastinchi proteggono la tibia dagli impatti che possono provocare gravi lesioni.
  • I parastinchi devono essere resistenti, ma al contempo leggeri e comodi.

Classifica: I migliori parastinchi sul mercato

I seguenti articoli sono tra i più richiesti sul mercato. In generale hanno un ottimo rapporto qualità prezzo e, in particolar modo, abbiamo selezionato i parastinchi che hanno ricevuto le migliori recensioni dagli acquirenti. Prova a dare un’occhiata alla nostra classifica, scoprirai tante caratteristiche utili per farti fare un acquisto di cui non pentirti in futuro.

Posto nº 1: Nike NK Merc Lt GRD

Nike è una delle più rinomate e affidabili marche di prodotti sportivi sul mercato. I parastinchi Mercurial Lite sono leggeri e resistenti. Assicurano un’ottima ammortizzazione dei colpi e massimo comfort. La confezione contiene anche un pratico calzino per il fissaggio dei parastinchi.

Le opinioni degli acquirenti sono decisamente positive. I parastinchi risultano comodi e resistenti, molto apprezzati anche dai bambini. Sono facili da indossare e leggeri, ideali per chi ricerca, oltre a sicurezza e protezione, anche praticità.

Posto nº 2: Sportout parastinchi

Parastinchi in polipropilene, resistenti e leggeri, che assicurano un’efficace protezione della tibia. Grazie al design ergonomico si adattano perfettamente alla gamba, mentre le calze incluse, in materiale traspirante e prive di cuciture, impediscono ai parastinchi di scivolare e spostarsi. Il prodotto prevede una garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

Le recensioni sottolineano in particolare la leggerezza e comodità di questi parastinchi, che non ostacolano in alcun modo il movimento delle gambe. Molto apprezzate anche le pratiche calze dotate di taschino per infilarvi i parastinchi. Ottimo il rapporto qualità/prezzo, nulla da invidiare ad altri marchi più costosi.

Posto nº 3: Nike J Guard-ce

Si tratta di un altro prodotto Nike, garanzia di affidabilità. Questa volta, però, all’interno della confezione non sono presenti calze per il fissaggio, ma fascette elastiche. Sono parastinchi leggeri e resistenti, con il guscio esterno fissato ad un rinforzo in schiuma densa per garantire massima ammortizzazione degli urti.

Chi ha acquistato questi parastinchi si dice soddisfatto per il rapporto qualità-prezzo, la leggerezza e la compattezza. Resistono bene agli urti, ma c’è chi li trova scomodi, soprattutto a causa delle fascette elastiche che non garantiscono massima stabilità dei parastinchi sulla gamba.

Posto nº 4: AUVSTAR Youth

Sono parastinchi di 18 cm di lunghezza per bambini, veloci e pratici da indossare, con rivestimento in EVA per garantire ottimo comfort e perfetta ammortizzazione. Il rinforzo interno in schiuma e i fori traspiranti permettono alla pelle di respirare e limitano la sudorazione. Per il fissaggio, sono dotati di cinghie elastiche regolabili in velcro.

I recensori sono tutti concordi nell’affermare che si tratta di un buon prodotto, ma soltanto per la fascia d’età indicata (circa 3-10 anni), cioè per bambini che muovono i primi passi nel mondo del calcio. I bordi in plastica non sono ben rifiniti, così come i fori traspiranti, e non sempre le cinghie elastiche si riescono a regolare adeguatamente.

Posto nº 5: Tagvo parastinchi

Si tratta di parastinchi per bambini e ragazzi, disponibili in diverse taglie, dotati di cavigliera e realizzati con materiale resistente e leggero, anti-foratura e anti-deformazione. Il rivestimento interno in EVA di questi parastinchi dal design arcuato garantisce massimo comfort. Il fissaggio avviene tramite cinturini elastici regolabili.

Le opinioni degli acquirenti sono al momento ancora limitate, ma positive. I parastinchi risultano comodi, semplici da indossare, e offrono una buona ammortizzazione. I cinturini elastici sotto il piede e dietro il polpaccio consentono di fissarli efficacemente, evitando che si spostino durante l’attività sportiva.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui parastinchi

Tenendo conto del fatto che i parastinchi sono articoli che dobbiamo obbligatoriamente acquistare e utilizzare se vogliamo giocare a calcio come giocatori tesserati, è importante raccogliere più informazioni possibili al riguardo. Ci troviamo di fronte un prodotto che protegge dalle lesioni una parte molto delicata del corpo, particolarmente esposta agli impatti in determinati tipi di sport come appunto il calcio.

parastinchi-prima-xcyp1

Il calcio è uno sport eccellente per il nostro benessere.
(Fonte: Bowden: 41493571/ 123rf.com)

Che cosa sono i parastinchi?

I parastinchi sono elementi dell’equipaggiamento sportivo che ci proteggono da possibili lesioni. La tibia è il secondo osso più lungo del corpo umano e nella sua parte anteriore manca di muscoli che lo proteggano. Per questo, praticamente in tutti gli sport di contatto, i parastinchi sono necessari, quando non addirittura obbligatori per regolamento.

Il loro compito è quello di evitare che gli impatti contro gli stinchi provochino lesioni, fratture comprese. Inoltre, la sottile membrana che ricopre la superficie delle ossa, chiamata periostio, è ricca di recettori del dolore.

foco

Qualsiasi colpo provoca forti dolori perché, come abbiamo detto, la tibia si trova direttamente sotto la pelle.

Quali sono i materiali utilizzati nella fabbricazione dei parastinchi?

Da quando, nel 1874, Samuel Weller Widdowson ebbe l’idea di adattare delle protezioni da cricket per realizzare i primi rudimentali parastinchi, sono stati molti e vari i materiali utilizzati per fabbricarli. Ovviamente i progressi tecnologici hanno costantemente migliorato il prodotto, al punto tale che oggi la loro qualità è indiscutibile.

Esistono comunque diversi livelli di prestazioni. La plastica è ormai rimasta indietro. Viene usata perché è economica e non tutti i giocatori hanno le stesse esigenze, ma l’avvento della fibra di carbonio ha permesso ai parastinchi di effettuare un vero salto di qualità. È la cosiddetta gamma alta, quella dei grandi campioni del calcio mondiale.

Materiale Caratteristiche
Fibra di carbonio La più leggera e resistente sul mercato
Fibra di vetro Più flessibile e di maggior peso
Poliuretano Pesante e rigido
Gommapiuma Leggera, protezione limitata
PVC (plastica) Non resiste a impatti forti

Come indossare e fissare i parastinchi?

Indossare i parastinchi solitamente non è difficile. L’importante è assicurarsi che siano ben sistemati, in modo che non ci siano zone non protette dove potremmo correre il rischio di subire lesioni. Dobbiamo anche controllare che non siano eccessivamente stretti, per evitare problemi di circolazione del sangue. Dobbiamo sentirci comodi.

  • Passaggio 1: Devi indossare i parastinchi con protezione per la caviglia e poi le calze. Nel caso dei parastinchi senza cavigliera, prima si indossano le calze senza coprire la tibia, quindi si fissano i parastinchi e li si ricopre con le calze.
  • Passaggio 2: Accertati che i parastinchi siano centrati sulle tibie e che le cavigliere, se presenti nel modello, coprano perfettamente entrambi i lati delle caviglie.
  • Passaggio 3: Fissa correttamente i parastinchi. Quelli con fascia incorporata impediscono i movimenti del rivestimento esterno e devi soltanto verificare che non ti provochino fastidio o eccessiva pressione. Quelli con cinturini tendono a muoversi di più, ma puoi risolvere il problema utilizzando del nastro adesivo o un cerotto.
  • Passaggio 4: Indossa le scarpe e verifica che non entrino in contatto con le protezioni.

Quali sono i vantaggi dei parastinchi in fibra di carbonio?

Per accertarsi di avere a disposizione parastinchi di alta qualità, la scelta migliore deve ricadere su quelli in fibra di carbonio. Sono flessibili, leggeri e molto resistenti. Costituiscono il massimo progresso tecnologico relativamente a questo prodotto, davanti a quelli in fibra di vetro. Ciò fa sì che il loro prezzo sia elevato, anche se è possibile trovare modelli adatti a tutte le tasche.

La loro produzione, a volte, viene effettuata in forma artigianale e personalizzata, principalmente su richiesta di calciatori professionisti che giocano nelle massime categorie. Sono quelli usati dai vari Messi, Cristiano Ronaldo, Neymar e altri calciatori famosi a livello mondiale. Ecco alcune caratteristiche di questi parastinchi:

  • Flessibili, leggeri e resistenti
  • Design asimmetrico per adattarsi alla tibia
  • La loro fabbricazione può essere artigianale e personalizzata
  • Interno in gommapiuma (assorbe colpi e sudore)
  • Il loro prezzo è alto, anche se esistono comunque modelli economici
  • Sono utilizzati dalle grandi stelle del calcio
    parastinchi-prodotto-xcyp1

    I parastinchi sono necessari in qualsiasi partita di calcio professionale.
    (Fonte: Sportgraphic: 27721642/ 123rf.com)

Quali sono i principali accessori dei parastinchi?

Se vuoi aspirare ad alcuni tra i migliori parastinchi, non necessariamente devi acquistarne di nuovi. Esistono infatti accessori che si possono abbinare a quelli che già possiedi per migliorarne le prestazioni e aumentarne la qualità. Guadagnerai comodità e protezione, riducendo ancora di più il rischio di lesioni.

  • Protezioni per la caviglia: Vengono vendute separatamente, quindi, se i tuoi parastinchi non le prevedono di fabbrica, non sarai costretto a farne a meno.
  • Gambali: Aiutano a fissare meglio il rivestimento esterno, impedendo che si muova e possa causarti lesioni.
  • Nastri: Si avvolgono attorno alla gamba per fissare e immobilizzare la protezione.
  • Fasce: Più forti e larghe dei nastri. Servono per fissare i parastinchi.

Come pulire i parastinchi?

Dato che i parastinchi sono a contatto con la pelle durante un’attività fisica impegnativa, è normale che si impregnino di sudore nella parte interna. A lungo andare, ciò produce un cattivo odore. È quindi necessario pulire le protezioni dopo ogni uso. Puoi farlo seguendo questi semplici passaggi:

  • Inumidire la parte interna dei parastinchi che sta a contatto con la pelle.
  • Strofinare la zona con una spazzola impregnata di sapone, se possibile dermatologico (per pelli sensibili).
  • Risciacquare la superficie finché non rimarrà alcun residuo di sapone.
  • Asciugare con un panno e lasciare che si asciughino completamente collocandoli in un luogo ventilato.
  • Il limone aiuta a rimuovere i cattivi odori, quindi spruzzarne qualche goccia sulla superficie appena lavata completerà con successo la pulizia.

Quali sono le marche di parastinchi più rinomate sul mercato?

Come succede con quasi tutti gli articoli legati al calcio, i più noti produttori di parastinchi sono principalmente Adidas e Nike. I due colossi nella vendita di materiale sportivo offrono un’ampia gamma di modelli per qualsiasi calciatore, indipendentemente dall’età o dalle esigenze competitive.

Ovviamente, queste due grandi firme, insieme all’altrettanto popolare Puma, producono parastinchi per le più importanti star del calcio, realizzando prodotti personalizzati. Altre aziende rinomate sono la cinese Sportout e la britannica Mitre Sports International.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare i migliori parastinchi sul mercato, dovrai concentrarti sui criteri più importanti, come la taglia, il tipo di fissaggio più comodo o il tuo ruolo sul campo da gioco. Analizzati questi aspetti, effettuerai sicuramente la scelta più corretta.

  • Taglia
  • Fissaggio
  • Ruolo
  • Età
  • Design

Taglia

Occorre riflettere bene sulle dimensioni dei parastinchi. Dobbiamo verificare che la taglia sia corretta, perché da questo dipenderà il nostro rendimento nelle partite e negli allenamenti. I parastinchi devono essere ben regolati e non ostacolarci nei movimenti, né crearci fastidi. Non devono neppure impedire o complicare la capacità di calciare il pallone.

È fondamentale assicurarsi che i parastinchi non siano piccoli e che non lascino priva di protezione nessuna zona, altrimenti rischierai di ricevere colpi che potrebbero comportare lesioni più o meno gravi, ma comunque evitabili scegliendo la taglia giusta. Anche una taglia troppo grande può comportare dolori.

parastinchi-squadra-xcyp1

Esistono parastinchi per ogni età e di ogni dimensione.
(Fonte: Matimix: 94492193/ 123rf.com)

Fissaggio

Fissare correttamente i parastinchi, impedendo che si muovano o smettano di coprire qualche zona della tibia, è fondamentale per evitare lesioni. Devi sentirti comodo e libero nei movimenti per poter sviluppare il tuo gioco, ma dovrai anche assicurarti che la protezione sia adeguata. Qui di seguito ti presentiamo pro e contro dei diversi tipi di fissaggio:

Velcro Guaina o calza Guaina con rinforzo o cavigliera
Pro Semplice e rapido da posizionare Guaina compressiva che si colloca sopra la tibia come una calza Protezione che si fissa ai parastinchi
Contro Può comportare fastidi e irritazioni Offre meno protezione, ma più mobilità La caviglia è protetta da un cuscinetto
Uso Solitamente si logora in breve tempo, compromettendo il fissaggio Ideale per calciatori esperti Consigliata per giocatori con poca esperienza

Ruolo

Anche il ruolo e la posizione che occupi in campo determinano il tipo di parastinchi che ti conviene di più. Ci sono giocatori abili e rapidi che hanno bisogno di leggerezza, ma anche di protezione extra, essendo molto esposti agli impatti. Altri proteggono il pallone in posizioni più statiche e sono le caviglie a correre rischi maggiori.

  • Portieri: Richiedono minore protezione e i parastinchi possono essere leggeri.
  • Difensori: Devono usare parastinchi molto resistenti e che siano dotati anche di protezione per le caviglie.
  • Centrocampisti: Necessitano di parastinchi meno rigidi. Per i centrocampisti difensivi può essere importante anche la protezione delle caviglie.
  • Attaccanti: Si consigliano parastinchi piccoli ma resistenti, oltre che leggeri, per permettere massima mobilità.

Età

I produttori raccomandano una taglia specifica per ogni fascia d’età, ma tutti quanti sappiamo che non sempre è valido seguire questa regola. Se non puoi provare i parastinchi, potrai basarti su questa indicazione e anche sull’altezza, un dato che ti può aiutare a fare la scelta giusta.

XS S M
Da 6 a 9 anni Da 10 a 13 anni Da 14 a 17 anni
Fino a 140 cm Tra 140 e 160 cm Tra160 e 175 cm

Per i calciatori più robusti esistono le taglie large ed extralarge.

Design

I parastinchi ci offrono vari tipi di design. Per esempio, quello tradizionale, con stecche solide e cave collocate longitudinalmente lungo la tibia. Oppure il design a scudo, resistente e comodo, con un rivestimento esterno duro e vari strati interni che si frappongono tra la forza dell’impatto e la tibia.

Infine, ricordiamo il design personalizzato. Si tratta di parastinchi di alta gamma, realizzati in fibra di carbonio, su misura e secondo i gusti del calciatore. Offrono massima protezione e comodità, così da permettere al giocatore di non avere preoccupazioni riguardo alla sua sicurezza e svolgere la sua attività senza alcun fastidio.

Conclusioni

Acquistare dei parastinchi sembra un compito facile, ma in realtà non è affatto così. Si tratta infatti di un articolo molto importante per chi gioca a calcio, visto che proteggono da gravi lesioni, nel peggiore dei casi, ma anche semplicemente da dolorosi colpi.

È quindi fondamentale acquistare un modello di qualità, almeno in rapporto al livello di gioco a cui intendi dedicarti. In questo articolo abbiamo scoperto i migliori materiali, i design più interessanti, le caratteristiche più adeguate al tuo ruolo in campo e tutto il necessario per scegliere i parastinchi che meglio soddisfino le tue esigenze.

Se ti è piaciuta la nostra guida, ti chiediamo di condividerla sui social oppure puoi anche lasciarci un commento o una domanda qui sotto, ti risponderemo il prima possibile.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Matixim: 55795718/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
33 Voto(i), Media: 4,50 di 5
Loading...