Ultimo aggiornamento: 04/10/2021

Internet è il canale di marketing più importante oggi. Ecco perché è importante per le aziende e i marketer online capire quali soluzioni stanno cercando gli utenti. Con le giuste parole chiave, il proprio contenuto può essere preparato in modo tale da avere un valore aggiunto per l’utente e di conseguenza avere un posizionamento preferenziale su Google.

Cosa sono le parole chiave e quali strumenti per le parole chiave puoi usare per una ricerca di successo sono spiegati nel nostro articolo per le parole chiave 2021. Affrontiamo le domande più comuni e più importanti sull’argomento delle parole chiave in modo che tu possa avere una buona panoramica.




Sommario

  • Una parola chiave è un termine di ricerca che un utente inserisce nella maschera di ricerca di un motore di ricerca come Google per cercare informazioni. Google cerca di catturare l’intenzione di ricerca dell’utente e fornisce i risultati più adatti possibili nella pagina dei risultati di ricerca (SERP).
  • Ci sono molti tipi diversi di parole chiave. Dietro ogni tipo di parola chiave c’è la rispettiva intenzione di ricerca dell’utente. Google ha definito le query know, do, website e visit-in-person nelle linee guida del Quality Rater.
  • Con l’aiuto degli strumenti per le parole chiave, puoi scoprire quali parole chiave stanno cercando gli utenti. Fornitori ben noti sono Google Keyword Planner, Ubersuggest, Ahrefs Keywords Explorer, SEMRush, rispondono al pubblico, ma anche la funzione Google Suggest fornisce informazioni.

Voce del glossario: Il termine parole chiave spiegato in dettaglio

Per rendere il complesso argomento dell’ottimizzazione dei motori di ricerca e delle parole chiave un po’ più chiaro, abbiamo selezionato e risposto alle domande più importanti per te qui sotto.

Cosa sono le parole chiave?

Una parola chiave è un termine di ricerca, conosciuto anche come catchword o parola chiave. L’utente inserisce un termine o anche intere domande nella maschera di ricerca di un motore di ricerca come Google, Bing o Yahoo per cercare su Internet informazioni specifiche. Il motore di ricerca cerca nel suo indice e poi presenta il contenuto più pertinente possibile nella pagina dei risultati di ricerca, la cosiddetta SERP (search engine result page).

Perché le parole chiave sono così importanti?

Affinché un sito web si posizioni il più in alto possibile su Google, più di 200 fattori giocano un ruolo che vengono registrati e valutati dall’algoritmo di Google e dai web crawler. Quali siano questi fattori in termini concreti è in parte noto, in parte speculativo o controverso. Tuttavia, è un fatto che le parole chiave sono un elemento importante nell’ottimizzazione dei motori di ricerca. (1)

La ricerca delle parole chiave è una parte importante dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Con le giuste parole chiave, il contenuto è allineato con le intenzioni di ricerca dell’utente. (Fonte immagine: pixabay / Gerd Altmann)

Il contenuto delle pagine web dovrebbe quindi essere adattato e ottimizzato alle rispettive query di ricerca degli utenti. Per esempio, è importante che le giuste parole chiave siano incluse nei titoli e nel testo. Tuttavia, non dovresti riempire il tuo sito web di parole chiave, poiché Google svaluta lo spamming di parole chiave nel ranking.

Quali sono i diversi tipi di parole chiave?

Una varietà di termini chiave sono emersi nel marketing online. A seconda del tipo di parola chiave, c’è un’intenzione diversa dietro l’inserimento di un termine o di una domanda, che chiarisce anche l’intenzione di acquisto dell’utente.

Tipi di parole chiave classiche

  • Parole chiave di marca
    Con una parola chiave di marca, l’utente cerca una marca conosciuta.
  • Parole chiave commerciali
    Se l’utente inserisce una parola chiave commerciale, sa cosa vuole, ma non ancora esattamente quale prodotto o modello, fornitore. L’utente ha quindi già l’intenzione di comprare, ma ha bisogno di più informazioni.
  • Parole chiave composte
    Come suggerisce il termine, queste sono parole chiave composte. L’utente persegue quindi due intenzioni di ricerca, che di solito consistono in un marchio e una parola chiave commerciale.
  • Parole chiave informative
    Con le parole chiave informative, gli utenti cercano informazioni, ad esempio nelle guide.
  • Parole chiave di navigazione
    Con una parola chiave di navigazione, l’utente cerca ulteriori informazioni su un prodotto, un’azienda, ecc. che conosce. La parola chiave spesso contiene l’URL completo o parti di esso. Esempio: perforatrice amazon, aeroporto di Berlino, azienda Porsche, ecc. Sta quindi cercando la sottopagina di un sito web.
  • Parole chiave transazionali
    Le parole chiave transazionali contengono i termini “comprare”, “scaricare”, ecc. L’utente sa esattamente cosa vuole. L’utente sa esattamente cosa vuole e sta per comprare. (2, 4)

Tipi di parole chiave secondo la lunghezza

Un’altra classificazione delle parole chiave è la differenziazione secondo la lunghezza della parola chiave.

  • Parole chiave a coda corta: le parole chiave a coda corta, chiamate anche parole chiave di testa o termini di testa, consistono fondamentalmente in una parola. Questi sono termini che vengono cercati spesso e quindi hanno un volume di ricerca molto alto. Tuttavia, sono molto generici e hanno un povero tasso di conversione.
  • Parole chiave a metà coda: le parole chiave a metà coda consistono in due o tre parole. Sono più specifiche delle parole chiave a coda corta e hanno un tasso di conversione medio. In linea di principio, tuttavia, si fa una distinzione tra parole chiave a coda corta e a coda lunga.
  • Parole chiave a coda lunga: le parole chiave a coda lunga sono parole chiave di nicchia che consistono di tre o quattro parole. Sono molto specifici e hanno un basso volume di ricerca. Tuttavia, sono molto interessanti perché costituiscono la maggior parte delle query di ricerca e hanno un alto tasso di conversione nella nicchia specifica.(3, 4)

Conversione significa la conversione di un visitatore in un acquirente. Tuttavia, qualsiasi altro obiettivo definito in precedenza come la registrazione alla newsletter, il download, ecc. può anche essere inteso come una conversione. Il tasso di conversione ora descrive il rapporto di visitatori che si convertono in acquirenti o conversioni.

Una buona strategia SEO non dovrebbe concentrarsi esclusivamente sulle parole chiave a coda lunga, ma coprire tutti e tre i tipi.

Tipi di parole chiave da Google

Dagli ultimi aggiornamenti di Google Humming-Bird e RankBrain, Google è diventato anche più bravo a capire le intenzioni dell’utente. Riconosce i sinonimi e il contesto semantico del contenuto e quindi opera in aree tematiche piuttosto che in singole parole chiave. Capire e conoscere l’intenzione di ricerca dell’utente è quindi essenziale per un SEO di successo. Nelle linee guida di Google Raters, Google parla dei seguenti intenti dell’utente.

  • Conoscere la query
    Le parole chiave di conoscenza sono identiche alle parole chiave informative e sono spesso formulate come una domanda. Google usa la seguente definizione: “Gli utenti vogliono sapere di più su qualcosa. La domanda non deve essere scritta per intero. “Piantare pomodori” è sufficiente perché Google elenchi delle guide, per esempio.
  • Know-Simple Query
    Questa è una sottocategoria di know keywords. Le risposte sono visualizzate da Google in alto e sono mostrate in brevi frasi esplicative o sotto forma di liste.
  • Do Query
    La Do Query corrisponde alla parola chiave Transazionale e Commerciale. Google descrive: “L’utente vuole fare qualcosa”. Questo può essere comprare, ricevere, scaricare o semplicemente interagire con i media. Nell’e-commerce, il termine Money Keyword è usato come sinonimo.
  • Website Query (Go Query)
    Google ha diviso il precedente termine Go Query in Visit-in-person e Website Query. L’interrogazione di un sito web significa che l’utente persegue un obiettivo specifico inserendo un nome di marca o un dominio che conosce.
  • Visit-in-person Query e User Location (Go-Query)
    Visit-in-person query significa che gli utenti usano i loro telefoni cellulari per cercare il distributore di benzina, il ristorante, il bancomat, ecc. più vicino. Vogliono visitare un luogo in prima persona. Questa domanda è particolarmente rilevante per il lavoro di SEO locale. (5, 6)

Perché la ricerca delle parole chiave è utile?

La ricerca delle parole chiave è fatta per scoprire quali parole chiave i tuoi potenziali clienti stanno digitando su Google. Che domande hanno su una parola chiave? Quali soluzioni stanno cercando e, soprattutto, esattamente quali parole chiave stanno digitando?

Il content marketing crea contenuti di valore per l’utente e crea fiducia.

Quindi devi sapere quali parole chiave sono rilevanti per la tua azienda e i tuoi prodotti e dove ha senso ottimizzare il contenuto del tuo sito web e degli altri canali. La ricerca delle parole chiave serve anche a trovare argomenti per articoli e post e a costruire una migliore comprensione delle esigenze dei tuoi clienti. (3)

Quali strumenti per le parole chiave sono disponibili?

Ci sono molti strumenti per la ricerca di parole chiave, alcuni dei quali sono gratuiti e altri a pagamento. Vorremmo introdurre brevemente alcuni di questi strumenti.

Strumenti gratuiti

Se sei un principiante del SEO o non vuoi spendere soldi in strumenti per le parole chiave al momento, ti consigliamo di utilizzare diversi strumenti gratuiti come supplemento. I seguenti strumenti si sono dimostrati efficaci nelle ricerche di parole chiave.

  • Google Suggest o funzione di completamento automatico: questa è la funzione di completamento automatico nella maschera di input di Google, Amazon, Youtube, Bing, ecc. Google e altri forniscono ulteriori suggerimenti per la tua parola chiave che sono frequentemente e attualmente inseriti dagli utenti.
  • Elenco di query di ricerca simili: questo elenco appare in fondo alla SERP e contiene anche ulteriori suggerimenti KW.
  • Google Keyword Planner: Il Google KW Planner è lo strumento più conosciuto, ma hai bisogno di un account Google AdWords per usarlo. Inoltre, i numeri sono imprecisi e non dovrebbe essere usato come unico strumento.
    Google Trends: come suggerisce il nome, questo strumento può essere utilizzato per determinare la curva di tendenza di una parola chiave.
  • Keyword.io: questo è uno strumento solido per raccogliere idee di parole chiave, ma non genera dati di analisi.
  • Keyword Shitter: Questo strumento è anche adatto alla raccolta di parole chiave, i termini possono essere inclusi ed esclusi con il filtro positivo e negativo.
  • Rispondi al pubblico: è uno strumento per parole chiave e domande W in uno, la parola chiave viene visualizzata graficamente con le domande e le preposizioni.

Strumenti a pagamento

Per realizzare un’ottimizzazione strategica dei motori di ricerca, difficilmente puoi evitare gli strumenti a pagamento. Permettono analisi più complesse e valori di dati per le singole parole chiave. Alcuni di questi strumenti sono:

  • Mangools KWFinder
  • keywordtool.io
  • Ubersuggest
  • Esploratore di parole chiave Ahrefs
  • SEMRush
  • Xovi
  • SECockpit
  • SearchMetrics
  • Sistrix
  • Esploratore di parole chiave di Moz
  • Hypersuggest

Qual è l’importanza delle parole chiave nell’ottimizzazione on-page?

Nell’ottimizzazione on-page, il contenuto di un sito web è progettato in modo tale da fornire un valore aggiunto per l’utente e quindi posizionarsi bene nei motori di ricerca. Il contenuto dovrebbe quindi essere informativo e contenere le parole chiave più importanti. Google può distinguere tra pagine di alta e bassa qualità.

Il motore di ricerca trova anche informazioni sul tuo sito web attraverso i meta tag. Dato che il keyword stuffing era praticato prima degli aggiornamenti di Google, i meta tag non hanno più un fattore diretto di ranking. Tuttavia, appaiono nelle SERP e possono avere un effetto positivo sul tasso di clic. (2, 7)

Le parole chiave aiutano i motori di ricerca a capire meglio e a categorizzare la pagina. (Fonte immagine: 123rf / scyther5)

Il titolo e il sottotitolo sono chiamati tag title. Vengono visualizzati nei risultati di ricerca come titoli e sono un importante fattore di ranking nell’ottimizzazione dei motori di ricerca. (2, 7)

Qual è l’importanza delle parole chiave nell’ottimizzazione off-page?

Nell’area off-page, il link marketing è uno strumento essenziale nell’ottimizzazione dei motori di ricerca. In relazione alle parole chiave, il testo del link o anchor text dovrebbe essere menzionato qui. Un testo di collegamento è una parola chiave che viene evidenziata visivamente nel testo e fornita con un collegamento ipertestuale.

Dal momento che i testi dei link sono un importante fattore di ranking, dovrebbero consistere in singole parole significative o in più parole e riferirsi brevemente e concisamente alla pagina di destinazione collegata. Parole come “qui” o “clicca” sono troppo generiche e non danno all’utente nessuna informazione sulla pagina collegata. I testi dei link non dovrebbero essere utilizzati più di una volta o eccessivamente. Google identifica entrambi come spam e penalizza la pagina nel ranking. (2)

Qual è l’importanza delle parole chiave per SEA?

Le parole chiave sono particolarmente importanti nella pubblicità sui motori di ricerca (SEA). Con l’aiuto di Google AdWords, gli annunci possono essere inseriti utilizzando determinate parole chiave. Questi appaiono come annunci nelle sezioni superiore e inferiore della pagina dei risultati di ricerca.

La visibilità di questo annuncio su Google è gratuita per la prima volta. Tuttavia, se un utente clicca sull’annuncio, i costi sono sostenuti dall’inserzionista (costo per clic). Questi costi sono determinati in un processo di gara e possono essere fissati in anticipo. In questo modo può determinare quanto è disposto a pagare per l’annuncio. Inoltre, Google AdWords offre la possibilità di definire le parole chiave da escludere.

Tuttavia, il posizionamento degli annunci non dipende solo dal processo di offerta, ma anche dal contenuto delle pagine web. Da questo punto di vista, il SEA è efficace a lungo termine solo se viene effettuata anche la SEO, cioè l’ottimizzazione a livello organico. (2)

Conclusione

Le parole chiave sono una componente centrale dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Per produrre contenuti olistici e buoni per il tuo sito web e altre forme di media, la ricerca delle parole chiave è elementare. L’intenzione di ricerca dell’utente è in primo piano. Quali soluzioni di problemi sta cercando? Google ha quindi descritto le intenzioni di ricerca degli utenti nelle linee guida di Google Raters con i termini know-, do-, website- e visit-in-person-queries.

Un fattore decisivo di ranking è il posizionamento di parole chiave importanti nel titolo e nei sottotitoli così come nell’URL. Quando si ricercano le parole chiave, le parole chiave a coda lunga non dovrebbero essere trascurate, poiché hanno un alto tasso di conversione nonostante il basso volume di ricerca. Ci sono una serie di strumenti a pagamento e gratuiti per la ricerca di parole chiave che dovrebbero essere utilizzati come supplemento.

Fonte immagine: 123rf / Rabia Elif Aksoy

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni