pentola-in-terracotta-principale-xcyp1

Se hai deciso di acquistare una pentola di terracotta, significa che sei una di quelle persone a cui piace cucinare prendendosi tutto il tempo necessario. Oggi, le nostre mille attività ci costringono spesso a ridurre sempre più le ore o i minuti che dedichiamo ai vari ambiti della vita, cucina compresa. Ma c’è ancora chi ama trascorrere il tempo tra i fornelli e cuocere piatti a fuoco lento.

Per queste persone, come dicevamo, una pentola di terracotta può essere l’ideale. Permette appunto di cuocere a fuoco lento, intensificando i sapori e conferendo un tocco speciale ad ogni piatto. Per scegliere il modello più adatto a te, abbiamo preparato questa completa guida all’acquisto.

Le cose più importanti in breve

  • Le pentole di terracotta sono una magnifica scelta per cucinare ricette tradizionali. Conferiscono un sapore e un aroma che difficilmente potrai ottenere con altri tipi di pentole e cotture.
  • È importante studiare bene il modello che conti di acquistare, perché dalle sue caratteristiche dipenderà l’utilizzo che ne potrai fare. Verifica che soddisfi determinati requisiti per te fondamentali.
  • È anche importante controllare che, per la fabbricazione della pentola, non siano stati utilizzati smalti con piombo. Scegli anche la giusta capacità. Non dimenticare che deve essere facile da pulire e adatta al tuo tipo di cucina. E, ovviamente, scegli un modello che ti offra le massime garanzie.

Le migliori pentole di terracotta sul mercato: la nostra selezione

Uno dei modi migliori per iniziare questa guida all’acquisto è scoprire alcuni dei modelli più apprezzati sul mercato. Ciò ti aiuterà a scegliere con maggiore consapevolezza e ti permetterà di conoscere alcune caratteristiche che ti saranno utili al momento di effettuare l’acquisto. Per questo, abbiamo preparato la seguente selezione.

La preferita dai consumatori

Assolutamente made in Italy, si tratta di una classica pentola di terracotta marrone dotata di coperchio. Presenta un diametro di 24 cm, un’altezza di 12 cm senza coperchio e 15 cm con coperchio. È realizzata con smalto senza piombo, può essere utilizzata sia nel forno tradizionale che nel microonde ed è comodamente lavabile in lavastoviglie. È un prodotto particolarmente apprezzato per il suo buon rapporto qualità/prezzo.

La migliore con manico

Anche questa pentola è made in Italy e fa parte della linea “Antichi sapori” di Excelsa. Realizzata in terracotta marrone, è priva di coperchio e dotata di manico molto comodo da impugnare. Presenta un diametro di 21 cm (è disponibile comunque anche con diametro da 18 cm) e un’altezza di 9 cm. Può essere tranquillamente lavata in lavastoviglie e prevede una garanzia di 2 anni.

La più elegante

Emile Henry propone una pentola in ceramica Frame dal design originale ed elegante: si tratta, per l’esattezza, di una tajine, utilizzata solitamente per cucinare il piatto di origine marocchina che porta lo stesso nome. Il caratteristico coperchio conico permette una perfetta circolazione del vapore durante le lunghe cotture. Dotata di fondo smaltato, presenta un diametro di 27 cm e un’altezza di 20 cm.

Il miglior set

È un utile set di sei tegamini di terracotta dal diametro pari a 14 cm, ideale per cuocere, riscaldare o anche servire in tavola delle monoporzioni. Comodamente lavabili in lavastoviglie, sono esteticamente gradevoli e ben rifiniti, ottimo esempio di artigianato made in Italy. Sono piuttosto delicati, ma se maneggiati e trattati con le dovute attenzioni possono tranquillamente essere usati anche tutti i giorni.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle pentole di terracotta

Sicuramente, la nostra analisi delle migliori pentole di terracotta sul mercato ti sarà servita per conoscere un po’ meglio questo tipo di stoviglia. Avrai scoperto alcuni modelli interessanti e può darsi che uno di questi sia quello che alla fine sceglierai. Ma, per poter effettuare il miglior acquisto possibile, ti consigliamo caldamente di leggere il resto della guida. Presta attenzione alle prossime righe.

pentola-in-terracotta-prima-xcyp1

È uno dei sistemi di cottura più antichi, eppure permette di ottenere risultati fantastici. (Fonte: Olena Yakobchuk: 48201615/ 123rf.com)

Che cos’è una pentola di terracotta?

Una pentola di terracotta è un recipiente di forma sferica che viene cotto in forni speciali che raggiungono temperature superiori ai 1.000 gradi. Quello basato sulle pentole di terracotta è uno dei sistemi di cottura più antichi, eppure permette di ottenere risultati fantastici. Con una cottura lenta, riuscirai a rafforzare gli aromi e i sapori degli alimenti che cucinerai.

Perché cucinare in una pentola di terracotta?

Al momento di acquistare una pentola di terracotta, uno degli aspetti più importanti è avere ben chiari i suoi benefici. Per questo abbiamo creato questa sezione, per mostrarti le ragioni per cui vale la pena cucinare in stoviglie di terracotta. Nella seguente tabella, troverai diverse caratteristiche che ti serviranno per comprendere meglio tutti i vantaggi. Prendi nota!

Motivo Spiegazione
Versatilità Anche se c”è chi pensa il contrario, le pentole di terracotta sono adatte a quasi tutti i tipi di fornelli. Puoi anche metterle nel forno, tradizionale o microonde.
Più sapore Le pentole di terracotta ti permetteranno di ottenere un sapore eccezionale per i tuoi piatti. La cucina tradizionale tornerà sulla tua tavola con tutto il suo fascino.
Pulizia semplice Un altro timore legato alle pentole di terracotta è che siano difficili da pulire. Invece, sono antiaderenti e molti modelli sono lavabili in lavastoviglie.
Cottura perfetta Un altro dei vantaggi di queste pentole è la perfetta porosità. Ciò facilita l”eliminazione del vapore in eccesso, così che il cibo mantenga un giusto livello di umidità.
Cottura uniforme Le pentole di terracotta si riscaldano completamente, permettendo una cottura uniforme di tutti gli alimenti.
Mantengono il calore Una volta finito di cucinare, le pentole di terracotta riescono a mantenersi calde per diverso tempo, caratteristica che può risultare molto utile.
Cottura a secco In questo tipo di pentole puoi preparare ogni piatto che richieda una cottura a secco o con pochissima acqua. Sono perfette per piatti cucinati al forno.
Cottura lenta Le pentole di terracotta sono ideali per la cottura lenta, per esempio per stufati di cui si voglia potenziare al massimo il sapore e apprezzare retrogusti sconosciuti.

Come preparare una pentola di terracotta per il primo utilizzo?

Prima di utilizzare una pentola di terracotta per la prima volta, è necessario effettuare un determinato processo, essenziale per evitare che si rovini. Devi tenere in considerazione che, quando acquisti una pentola, i suoi pori sono eccessivamente aperti. A causa di ciò, una volta messa sul fuoco, potrebbe rompersi. Ecco allora i passi da seguire prima di usarla per la prima volta.

  • Acqua. Il primo passo consiste nell’immergere la pentola di terracotta in un recipiente pieno d’acqua. In tal modo, i pori si chiuderanno. Devi lasciarla in ammollo per almeno otto ore. È importante che l’acqua la ricopra e riempia completamente, coperchio compreso.
  • Bolle. Per avere certezza della buona riuscita del procedimento, controlla che si formino piccole bolle sulla superficie della pentola. Significa che i pori si stanno chiudendo.
  • Asciugatura. Quando le otto ore saranno trascorse, rimuovi la pentola dall’acqua e asciugala con cura con un panno o con carta assorbente.
  • Aglio. Quando la pentola sarà ben asciutta, strofina la base esterna con uno spicchio d’aglio per chiudere ulteriormente i pori.
  • Asciugatura perfetta. Anche se avrai asciugato bene la pentola, all’interno rimarrà comunque umidità. Prima di usarla, devi aspettare che si asciughi completamente: evita quindi di riporla in un armadietto finché non sarà pronta.
pentola-in-terracotta-set-xcyp1

Le pentole di terracotta sono adatte a quasi ogni tipo di fornello.
(Fonte: Наталья-Ерофеева: 52461378/ 123rf.com)

Quali altre precauzioni devo usare con la mia pentola di terracotta?

Per mantenere la tua pentola di terracotta nelle migliori condizioni possibili, dovrai adottare alcune precauzioni. Se non lo farai, è probabile che si rovinerà velocemente, quindi segui i nostri consigli per allungare la sua vita utile. Non trascurare nessun dettaglio.

  • Devi tenere in considerazione che la pentola di terracotta conserva molto bene il calore. È quindi necessario spegnere il fuoco prima che gli alimenti siano cotti al 100%, per evitare che brucino. Finiranno di cuocere con il calore che la pentola manterrà anche a fuoco spento.
  • Non mettere mai sul fuoco la pentola vuota. Non collocarvi neppure alimenti estremamente freddi. In entrambi i casi, la pentola potrebbe creparsi.
  • Non riscaldare la pentola bruscamente, per evitare di rovinarla.
  • Non lavare la pentola quando è ancora calda, perché anche in questo caso potrebbe danneggiarsi.
  • Non dimenticare che la terracotta conserva perfettamente sapori e aromi. Quindi, se utilizzi molto questa stoviglia e con alimenti dal sapore forte, ti consigliamo di acquistarne più di una. Per esempio, una per la carne e un’altra per il pesce.
Andrea RavoniChef

“La sfida della nostra cucina consiste nel recuperare la gastronomia tradizionale senza trascurare il valore di quella d’avanguardia nella giusta misura”.

Come pulire una pentola di terracotta?

La pulizia, in cucina, è essenziale, quindi sarai sicuramente interessato a scoprire come pulire la tua pentola di terracotta. Se non conti di pulirla subito dopo l’uso, ti consigliamo di lasciarla in ammollo. Ovviamente, tutto sarà più semplice se potrai metterla in lavastoviglie. Se non è così, usa un panno morbido e il detersivo che utilizzi abitualmente per lavare i piatti. Strofina finché non sarà perfettamente pulita.

Poi, asciugala bene. Se presenta residui di cibo incrostato, consigliamo di riempirla quasi completamente con acqua e aggiungere una goccia di detersivo. Mettila sul fuoco e porta l’acqua a ebollizione. Lascia la pentola sul fuoco per un minuto, poi rimuovila e svuotala. A questo punto, come dicevamo prima, puliscila con un panno o una spugna morbidi e detersivo. Vedrai che tornerà come nuova.

Come e dove conservare le pentole di terracotta?

Come avrai potuto capire, prendersi cura delle pentole di terracotta è importantissimo. La terracotta è un materiale piuttosto resistente ma, sotto certi aspetti, è anche delicato. Quindi, oltre a lavare bene queste pentole e asciugarle con un panno morbido, prima di riporle dopo averle utilizzate dovrai aspettare qualche ora. L’ideale sarebbe lasciarle asciugare alla luce diretta del sole.

Poi, riponi la pentola di terracotta in un armadietto privo di umidità. Per evitare la formazione di muffa, ricoprila con un panno e collocaci sopra il coperchio girato al contrario. Scegli un armadietto fuori dalla portata dei bambini, perché è realizzata con un materiale pesante e in caso di caduta, oltre a rompersi, risulterebbe pericolosa.

pentola-in-terracotta-xcyp1

Una volta finito di cucinare, le pentole di terracotta riescono a mantenere il calore per diverso tempo. (Fonte: Liu Chen Chia: 20780913/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle pentole di terracotta?

Ormai conosci un buon numero di caratteristiche delle pentole di terracotta e hai anche scoperto come prendertene cura. Conoscere tutto ciò è essenziale per capire se questi dettagli si adattano alle tue abitudini. È inoltre necessario conoscere alcuni criteri da tenere in considerazione al momento dell’acquisto ma, prima, ecco qui una sintesi di vantaggi e svantaggi di queste stoviglie.

Vantaggi
  • Permettono di cuocere in modo speciale
  • Sono ideali per alcuni piatti
  • Diversi modelli hanno prezzi accessibili
Svantaggi
  • Occupano parecchio spazio
  • Non si usano sui fornelli a induzione

Criteri di acquisto

Stiamo ormai per arrivare alla fine della nostra guida, quindi sei quasi pronto ad effettuare il tuo acquisto. Prima di concludere, però, è essenziale tenere in considerazione una serie di importanti caratteristiche che ti saranno di aiuto per scegliere la pentola più adatta alle tue esigenze. Se trascurerai uno di questi criteri, potresti pentirtene. Quindi, fai attenzione!

  • Smalto senza piombo
  • Capacità
  • Pulizia
  • Garanzia
  • Fornelli

Smalto senza piombo

Solitamente, le pentole di terracotta non si usano tutti i giorni, ma è comunque necessario assicurarsi che non comportino rischi per la salute. In particolare, è importante verificare che siano realizzate con smalto senza piombo, poiché questo metallo può risultare nocivo. Se trovi una pentola di terracotta in un negozio e noti che non ha l’etichetta, forse non è la scelta migliore.

pentola-in-terracotta-xcyp1

Ricorda di non riscaldare la pentola bruscamente, per evitare di rovinarla.
(Fonte: Bazru: 91312756/ 123rf.com)

Capacità

Un altro fattore da valutare con attenzione è la capacità della pentola. Se sarà troppo grande, impiegherà più tempo per scaldarsi e la pagherai di più, inutilmente. Se invece sarà troppo piccola, non riuscirai a cucinare come e quanto vorrai. Inoltre, tieni in considerazione se conti di usarla solo per la tua famiglia o anche quando avrai ospiti. Dai un’occhiata alla seguente tabella.

Capacità Commensali
2,5 litri Da 1 a 2 commensali.
3-4 litri Da 2 a 4 commensali.
5-6 litri Da 3 a 6 commensali.
8-9 litri Da 6 a 8 commensali.

Pulizia

Un’altra delle caratteristiche su cui concentrarti è la pulizia della pentola di terracotta. È importante che si possa pulire nel modo più semplice possibile. Senza dubbio, il fatto di poterla lavare in lavastoviglie sarebbe l’ideale. Non trascurare questo fattore, perché col passare del tempo potresti pentirtene.

Garanzia

È importante acquistare la pentola in un negozio che ti offra le massime garanzie ad ogni livello. Per esempio, riguardo al fatto che siano stati rispettati tutti i protocolli di sicurezza per la sua fabbricazione. Ma accertati anche che sia prevista una garanzia che copra eventuali difetti o problemi non dovuti ad un uso improprio. Se la pentola è di una marca conosciuta, generalmente potrai stare tranquillo.

Fornelli

Devi tenere in considerazione che non tutte le pentole di terracotta sono adatte ad ogni tipo di fornello. Quindi, devi valutare se il modello scelto andrà bene per la tua cucina. Una cosa è certa: nessuna pentola di terracotta può essere collocata direttamente sui fornelli a induzione, anche se esistono adattatori per poter utilizzare queste stoviglie anche con questo tipo di cucina. Non dimenticarlo, al momento di effettuare l’acquisto.

Conclusioni

Disporre di una pentola di terracotta può rappresentare senza dubbio una magnifica possibilità per godersi la cucina più tradizionale. Se ti piacciono le cotture lente e i piatti carichi di sapore e aroma, questa stoviglia è perfetta per te. Non dimenticare però di informarti bene sulla sua pulizia, prima di utilizzarla per la prima volta. Se non seguirai le relative istruzioni, potrebbe rovinarsi presto.

Al momento di acquistare la tua pentola di terracotta, controlla che non sia realizzata con materiali nocivi per la salute. Verifica anche che le dimensioni siano adatte alle tue particolari esigenze. Scegli un modello che sia facile da pulire e valido per il tuo tipo di cucina e, naturalmente, opta sempre per un produttore che ti offra qualità al miglior prezzo.

Il contenuto di questa guida ti è sembrato interessante? Allora non esitare a condividerla sui tuoi social network. Ma, prima, lasciaci la tua opinione nei commenti.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Bazru: 91117965/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Cecchetto Redattrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Come madre mi piace scoprire nuovi prodotti per la casa e scriverne in modo che anche altri li conoscano meglio. La mia priorità è di aiutarti a selezionare il miglior articolo possibile. Sei con me?