Piano cottura a gas
Ultimo aggiornamento: 23/09/2020

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

26Ore di lavoro

8Fonti e riferimenti usati

71Commenti valutati

I tradizionali piani cottura a gas che tutti conosciamo continuano a godere di grande popolarità. E non sorprende, dal momento che sono i più economici e permettono di cucinare il cibo più rapidamente. Inoltre negli ultimi anni il loro design è migliorato molto. Quindi  è normale che ci siano ancora molte persone che continuano a scommettere su di loro.

Rispetto alla versione elettrica, il piano cottura a gas secondo qualcuno è quello con il calore più potente. E in effetti è così. Tuttavia, non tutti i piani cottura a gas sono uguali. Per scegliere tra l’ampia varietà di modelli disponibili è importante essere ben informati sulle loro caratteristiche e sui vantaggi che offrono. Nel nostro articolo ti diremo tutto quello che devi sapere sul piano cottura a gas in modo che tu possa fare un acquisto consapevole. Iniziamo!




Le cose più importanti in breve

  • Il piano cottura a gas è molto più economico delle sue alternative come la vetroceramica e il piano cottura a induzione. Inoltre si può regolare la fiamma in maniera istantanea.
  • La cottura con il gas di solito viene preferita dagli chef, perché si regola meglio e di conseguenza si hanno i risultati sperati.
  • Quando arriva il momento di acquistare un piano cottura a gas, devi tenere in considerazione criteri di acquisto come il numero di fuochi, le dimensioni del piano cottura e la sua potenza. Ne parleremo nella sezione finale della nostra guida.

I migliori piani cottura a gas sul mercato: la nostra selezione

Noi di REVIEWBOX.it abbiamo preparato per te una selezione completa di piani cottura a gas. Abbiamo cercato di inserire solo prodotti con un ottimo rapporto qualità prezzo e che godono delle migliori recensioni. Prova a dare un’occhiata a ciò che abbiamo selezionato, forse trovi il piano cottura adatto alle tue esigenze.

Il piano cottura a gas con il miglior rapporto qualità-prezzo

Il piano cottura Smeg da 60 cm, modello Srv564Gh3, è una delle proposte a gas meglio recensite in assoluto, e garantisce i migliori materiali costruttivi ad un prezzo equilibrato. Ha una potenza nominale di 7800 W, mentre i quattro bruciatori sono da 1,1 kW, 3,3 kW, e due da 1,7 kW.

Il piano è in acciaio inox satinato con griglie in ghisa, mentre i comandi sono frontali. Per gli acquirenti è un ottimo prodotto, spazioso e funzionale, realizzato con materiali di qualità.

Il piano cottura a gas più venduto

Il CANDY CHW6LBX è il piano cottura a gas più venduto in assoluto, il che può essere spiegato dal prezzo particolarmente conveniente e dalle tante recensioni positive. È un piano in acciaio da 60 cm, con manopole poste sul lato destro e due griglie smaltate. Dispone di 4 bruciatori, la cui potenza combinata è di circa 7 kW.

Secondo gli acquirenti si tratta di un buon prodotto, funzionale ed esteticamente appagante, nonché facile da pulire; i materiali sono buoni, almeno per il prezzo a cui è venduto.

Il miglior piano cottura a gas con 5 bruciatori

Il KLARSTEIN Ignito – Sabaf Edition è destinato alle utenze più esigenti, e propone un piano in vetroceramica nera da 75x10x51 cm, con 5 bruciatori a disposizione (3,6 kW, 3 kW, 1 kW e due da 1,75 kW). Le griglie in ghisa sono 3, ed è compreso anche un adattatore ad anello per le pentole wok.

La maggior parte degli acquirenti consiglia il piano cottura in esame ad occhi chiusi, a patto che il budget lo consenta, naturalmente. Viene apprezzato innanzitutto per l’eccellente design, ma nel complesso è un prodotto di ottima qualità che non rivela alcun difetto particolare.

Il miglior piano cottura a gas con 2 bruciatori

Destinato alle cucine contemporanee meno spaziose, il K&H Domino è un piano cottura a gas con superficie in vetro temprato da 8 mm e manopole frontali. Caratteristica chiave della proposta in questione è la categoria di appartenenza, ovvero due bruciatori per 30 cm, i quali hanno una potenza di 2,4 kW e 1,8 kW, per un totale nominale di 4,2 kW.

Anche le griglie sono due, e sono in ghisa. Secondo gli acquirenti è un prodotto valido, molto apprezzato per il design e la qualità costruttiva, sebbene il prezzo possa sembrare un po’ alto.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul piano cottura a gas

Per scegliere un piano cottura a gas tra l’ampia varietà di opzioni disponibili, è una buona idea avere una conoscenza approfondita di come funziona. Per questo motivo abbiamo preparato una sezione dove cerchiamo di chiarire eventuali dubbi che possono sorgere nel processo di acquisto, per poter prendere una decisione informata e, quindi, con più sicurezza.

Donne in cucina che si divertono

Il piano cottura a gas permette di regolare molto meglio l’intensità del calore. (Fonte: Ammentorp: 116021941/ 123rf.com)

Cos’è un piano cottura a gas esattamente?

Il piano cottura a gas è un piano di lavoro che si riscalda grazie all’azione della fiamma prodotta dai diversi bruciatori. Sono installati su una superficie piana e sono costituiti da bruciatori e spartifiamma. In genere utilizza gas naturale, butano o propano. La sua potenza normalmente si regola tramite un comando che muove la valvola di chiusura, consentendo il passaggio di più o meno gas.

Perché comprare un piano cottura a gas?

Uno dei motivi più comuni per acquistare un piano cottura a gas è che è più economico rispetto ai piani in vetroceramica o a induzione. Un altro motivo importante per installarlo nella tua cucina è che ti permette di raggiungere immediatamente il calore desiderato.
Ti dà la possibilità di cucinare in maniera tradizionale.

Negli ultimi anni sono anche stati sviluppati piani cottura a gas in vetro, con il miglioramento estetico che questo tipo di design presenta. A tutto questo bisogna aggiungere che cucinare a gas è più economico che farlo con l’elettricità e sì, anche più semplice. Non è tutto oro quello che luccica però, quindi nel prossimo paragrafo ti parleremo anche degli svantaggi di questo tipo di piano cottura.

Joseba HurtadoResponsabile del progetto Fagor Industrial
“Una cucina a gas rappresenta un risparmio energetico rispetto a qualsiasi cucina che funziona ad elettricità”.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un piano cottura a gas?

Il piano cottura a gas offre una serie di vantaggi. I più importanti li abbiamo già anticipati, ma ci sembra giusto che tu possa leggerli accanto ai suoi svantaggi per trarre le tue conclusioni. Trovi pro e contro nella tabella qui sotto.

Vantaggi
  • È più economico
  • Permette di regolare meglio l”intensità del calore
  • Il gas costa meno dell”elettricità
  • Ti permette di sperimentare la cucina tradizionale
  • Ha una grande potenza
  • Ha una larga vita utile
  • Non richiede molta manutenzione
  • Risponde immediamente alla regolazione
  • È molto versatile, visto che si può usare qualsiasi tipo di pentola
Svantaggi
  • È più difficile da pulire
  • È meno sicuro
  • È meno piacevole esteticamente

A chi è consigliato un piano cottura a gas?

I piani cottura a gas sono consigliati a chi vuole assaporare una cucina più tradizionale, a chi vuole risparmiare sia nel breve che nel lungo termine e anche a chi non ha molto tempo per cucinare.

Il prezzo, anche se più basso, non implica una cattiva qualità, quindi non esitare se hai un budget limitato.

Infine è adatto per tutte quelle persone che da tutta la vita cucinano con questo tipo di fornelli e che non vogliono passare ai piani cottura a induzione. Naturalmente potrebbero non essere l’opzione migliore per le famiglie con persone molto anziane.

È sicuro il piano cottura a gas?

Una delle maggiori preoccupazioni di chi deve comprare un piano cottura a gas è la sua sicurezza. Attualmente, per legge, tutti devono avere un sistema di sicurezza che chiuda l’uscita del gas in caso di spegnimento della fiamma. In questo modo, i pericoli derivanti dalla dimenticanza o dalle distrazioni sono limitati.

Ad ogni modo un rischio minimo c’è sempre quando esiste un impianto a gas. Per questo motivo sono importanti le revisioni periodiche. Per quanto riguarda il rischio di bruciature, il pericolo è più o meno lo stesso dei piani cottura in vetroceramica o a induzione perché la fiamma accesa è più visibile di un “pericolo scottature” segnalato da un indicatore luminoso.

Cucina moderna

I piani cottura a gas sono molto più economici di alternative come la vetroceramica e piani cottura a induzione. (Fonte: Kuprynenko: 113379811/ 123rf.com)

Quali vantaggi offre un piano cottura a gas quando devo cucinare?

Se la cottura sui fornelli a gas continua ad essere preferita dagli esperti, rispetto a quella a conduzione, un motivo ci sarà. L’esperienza è diversa e questo è innegabile e quelli che seguono sono i vantaggi che si ottengono cucinando con il piano cottura a gas:

  • Si ha una più immediata e semplice gestione della cottura degli alimenti.
  • L’alta potenza della fiamma permette di avere soffritti e fritti in minor tempo.
  • La fiamma è sfruttabile anche per fare diverse preparazioni (come la cottura delle castagne “bruciate”).

Perché è importante pulire bene un piano cottura a gas?

Uno degli svantaggi del piano cottura a gas è la difficoltà di pulirlo. Tuttavia è fondamentale farlo in modo corretto, sia per motivi igienici che di sicurezza, poiché cibo, sporco o grasso possono ostruire le vie di uscita del gas.

Ti consigliamo di pulire piano cottura e bruciatori subito dopo l’uso o almeno una volta al giorno, con prodotti delicati, in modo che lo sporco non si incrosti e diventi così più difficile da togliere.

Quali alternative esistono al piano cottura a gas?

Fortunatamente oggi si trova un’ampia varietà di possibilità quando si tratta di allestire una cucina. Le alternative al piano cottura a gas sono i piani cottura a induzione (o le piastre a induzione) e la vetroceramica.

Piano cottura a induzione: Si riscalda perché una bobina produce un campo elettromagnetico. Questo campo trasmette il calore al cibo attraverso il contenitore che va posto sulla piastra e che deve essere di materiale ferromagnetico. Si tratta di un piano la cui superficie è completamente liscia. È molto facile da pulire.

Piano cottura di vetroceramica: Hanno una resistenza che viene riscaldata dal passaggio di energia elettrica. Possono raggiungere temperature elevate. Inoltre la zona riscaldata si illumina di un caratteristico colore rosso. Anche la sua superficie è completamente liscia e si pulisce molto facilmente.

Cucina moderna con cucina a gas

Il piano cottura a gas è molto versatile perché permette di usare tutti i tipi di pentole. (Fonte: Iriana88w: 89679773/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Un piano cottura dura una vita, o almeno molti anni. Per questo motivo è fondamentale fare una buona scelta. E non c’è niente di meglio che avere buoni criteri di acquisto da seguire. Noi di REVIEWBOX.it abbiamo preparato quelli che consideriamo i più importanti. Seguili se vuoi essere sicuro di trovare il miglior piano cottura per le tue esigenze.

Design e materiali

Oggi i piani cottura a gas sono disponibili con diversi design. Da un lato, ci sono quelli che hanno il design tradizionale di una vita e, dall’altro, si trovano quelli più moderni, chiamati vetro-gas. Questi ultimi sono più facili da pulire e molto più belli da vedere. Per quanto riguarda i materiali, la cosa più comune è che siano realizzati in acciaio inossidabile.

Quando si tratta di griglie, il nostro consiglio è di optare per quelle in ghisa piuttosto che smaltate. La ghisa è un materiale più durevole e la sua vita utile è molto più lunga. Inoltre, è importante che le griglie garantiscano la massima stabilità possibile, altrimenti dovrai bilanciare sempre pentole e padelle.

Piano cottura a gas moderno

L’alta potenza della fiamma permette di avere soffritti e fritti in minor tempo. (Fonte: Dbajurin: 30655621/ 123rf.com)

Numero e tipo di fuochi

Tradizionalmente la maggior parte dei modelli di piano cottura a gas prevedeva quattro fuochi, che si presumeva fossero di dimensioni standard. Tuttavia, ultimamente, anche quelli a tre e cinque bruciatori sono diventati molto popolari. Questi ultimi sono ideali per le cucine più grandi.

Eistono anche modelli a due e sei fuochi.

Il vantaggio dei piani cottura a gas a tre fuochi è che di solito ne hanno uno più grande. Inoltre, hanno un bruciatore in meno da pulire. D’altra parte, è conveniente per te che il piano di cottura abbia un bruciatore a doppia corona, poiché fornisce più potenza ed è ideale per cucinare molto più velocemente.

Dimensione

La grandezza è normalmente legata al numero di fuochi, anche se le dimensioni possono leggermente variare. Pertanto, è importante verificare che le dimensioni del piano di lavoro siano appropriate per la cucina in cui lo installerai. Quelle con quattro fuochi sono solitamente di 60 cm.

View this post on Instagram

Piano cottura a gas o ad induzione? La cucina è sicuramente l'ambiente, che in fase di arredo, prevede il maggior numero di scelte. Una tra queste è proprio quella del piano cottura. Noi abbiamo optato per quello a gas, come ben sapete..probabilmente per familiarità e per la poca conoscenza verso quello ad induzione (nonostante quest'ultimo mi fosse stato consigliato). Spesso mi chiedete come mi trovo con il mio.. e vi dico che fin da subito mi ha colpito! Quando ancora non avevamo idea della cucina, quello che sapevo con certezza è che volevo questo piano, a 5 fuochi e bianco.. a livello estetico per me era il top! Sicuramente, è meno pratico da pulire rispetto all'altra alternativa.. bisogna asciugarlo bene altrimenti rimangono gli aloni, considerando anche le "simpatiche" griglie.. ma comunque molto comodo, visti anche i 5 fuochi.. Quando lo guardo sono proprio contenta della nostra scelta! E voi invece? Avete preferito come me un piano a gas o uno ad induzione? Aspetto di leggere i vostri commenti e vi auguro buon pomeriggio 😘 #kitchen #cucina #apartment #homedecor #homeideas #arredamentomoderno #arredamentointerni #cucinamoderna #cucinadesign #kitchendesign #kitchenideas #casadolcecasa #buongiorno #ristrutturarecasa #ristrutturazione #fotogrammidicucina #scorcidicasa #angolidicasamia #kitchendetails #ristrutturarecasa #cosedicasa #inspired #welcometomyhome #ideeperlacasa #pianocottura #pianocotturainvetro #pianocotturainduzione #pianocotturaagas #fornelli

A post shared by Maria 🎀 (@unacasapermeeperte) on

Potenza

Senza dubbio uno dei grandi vantaggi dei piani a gas è la maggiore potenza che sono in grado di offrire. Inoltre, negli ultimi anni, i produttori hanno sviluppato piani cottura molto più prestanti e ottimizzati per trasmettere il calore. Puoi trovare modelli che hanno nove livelli di regolazione. Quindi, quando cucini, puoi regolare il calore della fiamma in modo più preciso.

Conclusioni

Il piano cottura a gas consente di cucinare praticamente con qualsiasi pentola, è più economico e consuma meno. Inoltre, con esso hai un ottimo controllo del calore della fiamma, visto che qualsiasi variazione ha un effetto immediato. Non sorprende che ci siano ancora molti utenti che continuano a cercarne uno.

Negli ultimi anni sempre più modelli sono nati e sono state apportate importanti innovazioni nei progetti e nei materiali. I piani cottura a gas migliorati esteticamente, ma anche in termini di prestazioni, oltre a essere più facili da pulire.

Se ritieni che questa guida sia stata utile nel tuo processo di scelta del tuo piano cottura a gas, puoi condividerla sui diversi social network. Puoi anche lasciarci un commento o farci una domanda, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Delesha: 136319665/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni