Ultimo aggiornamento: 23/08/2021

Il nostro metodo

10Prodotti analizzati

25Ore di lavoro

4Fonti e riferimenti usati

73Commenti valutati

Se ti chiediamo di dirci le 3 migliori marche di pianoforte che ti vengono in mente, Yamaha farà sicuramente parte di quella lista. Questa azienda è senza dubbio una delle più importanti al mondo per la qualità dei suoi prodotti. Vuoi sapere di più su questi pianoforti? Torakusu Yamaha fondò una piccola fabbrica di pianoforti nel 1887, alla quale diede il suo cognome.

Nel corso degli anni, l’azienda iniziò a crescere commercialmente e cominciò ad incorporare altri strumenti, fino a diventare una delle più grandi aziende del mondo. Il successo di questa azienda è senza dubbio dovuto all’eccellenza dei suoi prodotti, tra i quali spiccano i pianoforti.

In questo articolo ti parleremo delle caratteristiche più importanti dei pianoforti Yamaha, in modo che tu possa conoscere le loro caratteristiche principali e scegliere il modello perfetto per te.




Sommario

  • I pianoforti Yamaha sono strumenti prodotti da questo marchio leader giapponese. Sono molto apprezzati per la qualità e la resistenza dei loro materiali, il loro suono chiaro e pulito, la morbidezza e la leggerezza dei loro tasti e il loro design bello e sofisticato, tra gli altri aspetti.
  • Tra le marche di pianoforti più riconosciute potremmo anche menzionare Casio, che si differenzia da Yamaha principalmente per il numero di modelli, il suono, le funzioni, i costi e la qualità dei materiali, tra gli altri aspetti rilevanti. Tuttavia, Yamaha ha dei vantaggi rispetto a Casio.
  • È importante che quando acquisti un pianoforte Yamaha tu prenda in considerazione alcuni fattori rilevanti, come le loro diverse varietà, categorie, materiali e modelli specifici, come i pianoforti ibridi.

Pianoforte Yamaha: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sui pianoforti Yamaha

Lo scopo principale di questa guida all’acquisto è quello di fornirti informazioni sul prodotto che sei interessato ad acquistare. Pertanto, ti parleremo delle caratteristiche più importanti dei pianoforti Yamaha, inclusi i loro vantaggi e svantaggi.

I pianoforti Yamaha sono caratterizzati e si distinguono per la qualità del loro suono e la durata dei loro materiali. (Foto: Serhiy Divin / 123rf.com)

Qual è la differenza tra i pianoforti Yamaha e i pianoforti Casio?

Di seguito, confronteremo due marchi leader di pianoforte, Yamaha e Casio, per mostrarti le loro principali differenze. Queste informazioni ti serviranno come riferimento; tuttavia, idealmente dovresti provare entrambi i tipi e scegliere quello che meglio si adatta al tuo gusto personale.

La differenza centrale tra i pianoforti Yamaha e Casio è legata al suono, perché sebbene questi ultimi siano superbi, il marchio giapponese si distingue per la sua eccellenza in questo senso. I materiali di fabbricazione di Yamaha sono anche un’altra caratteristica distintiva di questa azienda, tra gli altri fattori.

Yamaha Pianoforti Casio Pianoforti
Numero comparativo di funzioni (modelli digitali) Grande numero di funzioni Molte funzioni, anche se meno dei pianoforti Yamaha
Qualità del suono comparativa Eccellente Molto buona
Varietà di modelli Ampia Non così ampia
Qualità comparativa dei materiali Molto alta Alta
Costo comparativo Abbastanza alto Meno alto

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei pianoforti Yamaha?

I pianoforti Yamaha sono caratterizzati e si distinguono per la loro qualità del suono e la durata dei materiali. In effetti, questi due fattori sono collegati, dato che gli ottimi legni utilizzati per realizzarli contribuiscono ad un suono pulito e spazioso (e alla durata dello strumento).

D’altra parte, c’è un’enorme varietà di modelli di pianoforte Yamaha con diverse caratteristiche che li differenziano l’uno dall’altro, quindi troverai sempre la variante perfetta per soddisfare le tue preferenze ed esigenze. Inoltre, i tasti dei pianoforti Yamaha sono solitamente molto morbidi e leggeri.

Vantaggi
  • Sono fatte di legno di alta qualità
  • Il loro suono è pulito e chiaro
  • C”è una grande varietà di modelli
  • I loro tasti sono morbidi e leggeri
  • Hanno un design bello e sofisticato
Svantaggi
  • I costi sono di solito abbastanza alti
  • Ci sono modelli che per sfruttarli al meglio devi avere una buona conoscenza della musica

Fatti curiosi: quello che non sapevi sui pianoforti Yamaha

Ecco alcuni fatti interessanti sui pianoforti Yamaha, che non solo saranno interessanti per te, ma ti aiuteranno anche nell’acquisto di questo strumento. Tre domande ti aiuteranno a scoprire di più sui pianoforti di questa nota marca.

Dove vengono fabbricati i pianoforti Yamaha?

I pianoforti Yamaha sono prodotti solo in Giappone, il che significa che la produzione è stabile e che puoi essere sicuro della qualità e dell’autenticità del prodotto. Questo aspetto può essere controproducente in termini di costi di spedizione, dato che aumentano notevolmente con la distanza e quindi aumentano anche il prezzo di vendita.

Qual è il periodo di garanzia dei pianoforti Yamaha?

I pianoforti Yamaha hanno solitamente un periodo di garanzia di 24 mesi. Se entro questo periodo di tempo lo strumento è difettoso, puoi contattare il rivenditore dove hai acquistato il prodotto o un centro di assistenza autorizzato Yamaha per risolvere il problema.

Sapevi che Yamaha è il produttore che ha venduto più pianoforti di fascia media e professionale fin dalla sua fondazione, grazie alla qualità e all’eccellenza di questi strumenti musicali?

Quali sono le caratteristiche delle materie prime utilizzate nei pianoforti Yamaha?

I pianoforti Yamaha si distinguono dalle altre marche per il loro eccellente suono, qualità e resistenza, e questo è dovuto al fatto che sono realizzati con diversi tipi dei migliori legni (come quercia, abete rosso, noce, ecc.), appositamente selezionati per ogni parte specifica dello strumento.

Criteri di acquisto

In questa sezione finale dell’articolo parleremo dei fattori più importanti che dovresti prendere in considerazione quando acquisti un pianoforte Yamaha, dato che questa marca si caratterizza per la sua versatilità di funzioni e varietà di modelli, tra gli altri aspetti. Non perdertelo!

Varietà

I pianoforti Yamaha si caratterizzano e si distinguono per la loro grande varietà di modelli. Di seguito, discuteremo le caratteristiche principali delle varianti acustiche e digitali in modo che tu possa confrontarle e scegliere quella che fa per te.

Pianoforti acustici Yamaha. Questi pianoforti, il cui meccanismo di funzionamento è generato dal colpo delle corde nella tavola armonica, si distinguono per il loro eccellente suono, la durata e la capacità espressiva. Sono varianti da concerto ideali grazie alla loro espressività e precisione.

Pianoforti digitali Yamaha. Hanno un meccanismo di funzionamento che viene attivato da sensori che rilevano i movimenti delle chiavi. Queste varianti Yamaha si distinguono per il loro suono pulito, chiaro e continuo (senza cut-off) e per le loro molteplici funzioni, che li rendono estremamente versatili e adattabili a diversi stili musicali.

Categorie

I pianoforti acustici Yamaha possono essere divisi in tre categorie: pianoforti premium, pianoforti verticali e pianoforti a coda. Di seguito, descriveremo le caratteristiche di ognuno di questi tipi in modo che tu possa confrontarli e scegliere la varietà che fa per te.

Pianoforti Premium. I pianoforti premium Yamaha sono fatti per l’uso concertistico, quindi hanno diversi colori tonali che li rendono molto espressivi. Inoltre, questi modelli sono completamente artigianali, il che influenza il suono e anche il design (che è estremamente bello e accattivante).

Pianoforti verticali. I pianoforti verticali Yamaha hanno la particolarità di essere ispirati alla cultura orientale ma sono principalmente realizzati per il mercato europeo. Hanno una grande performance e sono ideali per le persone che stanno imparando a suonare questo strumento (sono usati da molte scuole di pianoforte).

Pianoforti a coda. Questi sono tra i pianoforti più sofisticati disponibili. Yamaha ne ha 4 tipi: Serie CX (hanno timbri chiari e armonie pulite), C3 Studio (hanno un eccellente controllo espressivo), Serie GC (è una delle più tradizionali e complete) e GB1k (hanno grande suono e risonanza).

Materiali

I materiali di fabbricazione dei pianoforti sono un fattore fondamentale in relazione alla qualità del suono e alla durata dello strumento; ecco perché Yamaha ha dato priorità all’eccellenza delle sue materie prime. Qui li menzioneremo in modo che tu possa conoscere le loro qualità principali.

Legno. Yamaha non utilizza un solo tipo di legno, poiché questo materiale offre risultati diversi a seconda della parte del pianoforte in cui si trova. Per esempio, ci sono legni che sono ideali per il rimbalzo e altri che sono perfetti per migliorare la vibrazione dello strumento. Pertanto, il telaio dei moderni pianoforti Yamaha è solitamente fatto di quercia, abete, faggio o noce; il meccanismo di percussione è fatto di pino, pero o acero; la tastiera di tiglio, e l’esterno di legni esotici che gli danno un aspetto molto bello. Il suono è molto personale, quindi dovresti idealmente provare tu stesso le diverse varianti.

Avorio sintetico. Un’altra caratteristica dei pianoforti Yamaha (principalmente le varianti digitali) è la morbidezza e la leggerezza delle parti. Questo è dovuto al fatto che le coperture sono fatte di avorio sintetico, che ti permette di suonare più a lungo senza stancarti. Questa materia prima rende anche i tasti più leggeri negli alti e più pesanti nei bassi. Questa caratteristica favorisce il suono dei pianoforti digitali, rendendolo più simile alle varianti acustiche, come i pianoforti a coda utilizzati per i grandi concerti.

Pianoforti ibridi

I pianoforti ibridi Yamaha sono caratterizzati dall’avere le stesse qualità di un pianoforte acustico, ma con tecnologia digitale. Ecco le caratteristiche principali dei 4 stili di pianoforti ibridi:

Disklavier. Questo tipo di pianoforte Yamaha ha un sistema unico che ti permette di registrare e riprodurre in alta definizione. È anche molto facile da configurare e si adatta a diversi spazi, quindi puoi usarlo a casa tua, negli studi di registrazione, nelle scuole, ecc.

TransAcoustic. Questo modello si distingue per essere molto innovativo e versatile. Ha anche il controllo del volume, la tavolozza dei suoni, la connessione Bluetooth e la modalità mute (che ti permette di collegare le tue cuffie alla console e suonare solo per te), tra molte altre grandi caratteristiche.

Silent Piano. Yamaha è una delle prime marche a realizzare questa tecnologia avanzata, che è molto pratica per te per suonare in qualsiasi momento e luogo senza disturbare nessun altro (poiché solo tu senti il suono). Inoltre, questi pianoforti Yamaha hanno un sistema unico di sensori altamente sofisticati e precisi.

AvantGrand. Questo pianoforte è considerato uno dei due migliori al mondo, e questo perché Yamaha è riuscita ad incorporare il suono di due pianoforti a coda in un unico pianoforte ibrido, che produce la massima risonanza, chiarezza e potenza. Inoltre si adatta a qualsiasi spazio, rendendolo pratico e allo stesso tempo musicalmente eccellente.

(Foto dell’immagine in evidenza: svglass / 123rf.com )

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni