Doppia piastra ad induzione
Ultimo aggiornamento: 21/02/2020

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

25Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

57Commenti valutati

Il progresso tecnologico ha contribuito a migliorare innumerevoli aspetti della vita quotidiana, anche in cucina: oggi, i camini ed i fornelli convenzionali sembrano essere a rischio di estinzione. Sai perché? Le migliori piastre a induzione si sono rivelate l’opzione per cucinare più efficace, rapida e pulita: fantastico, no?

Se stai ristrutturando la tua cucina o stai per trasferirti in una casa che non dispone di tale tecnologia, questo articolo fa al caso tuo: le migliori piastre a induzione non solo ti aiuteranno a risparmiare energia, ma eviteranno anche che il cibo caduto possa incrostarsi sulle zone di cottura. Ormai, puoi dire addio a sgrassatori e spugne abrasive!




Le cose più importanti in breve

  • Le piastre a induzione sono dei sistemi di cottura molto più sicuri rispetto ai fornelli convenzionali. Inoltre, sono molto più rapide ed efficienti.
  • Se non possiedi dei recipienti con base ferromagnetica, non potrai utilizzare la tua piastra a induzione: assicurati di munirti di pentole, padelle e altri utensili adatti a tale uso.
  • Il numero di zone cottura della piastra a induzione è fondamentale. Nella sezione dedicata ai criteri di acquisto, andremo a prestare attenzione a questo e ad altri aspetti.

Le migliori piastre a induzione sul mercato: la nostra selezione

Cucinare è una vera e propria arte e, per poterlo fare, occorrono gli strumenti adatti. Nessuno proverebbe a dipingere La notte stellata utilizzando il rullo per imbiancare e, se ci provasse, lo lascerebbe stare per passare ad un pennello professionale: una piastra a induzione può cambiare la tua vita nello stesso modo. Però, quale acquistare? A seguire, abbiamo raccolto le quattro migliori piastre a induzione sul mercato:

La piastra a induzione preferita dagli acquirenti

La G3Ferrari G10061 è attualmente la piastra più venduta fra quelle a induzione, nonché una delle meglio recensite, merito di un eccellente rapporto fra qualità e prezzo. Offre una regolazione della potenza a 9 livelli fra 200 W e 2000 W, con temperature di cottura dai 60 °C ai 240 °C. La zona di cottura unica è compatibile con pentole di circa 12 cm e fino a 26 cm. È inoltre dotata di un display a 4 cifre, sistema di sicurezza anti-surriscaldamento e timer fino a 180 minuti.

La miglior piastra a induzione con due zone di cottura

Amzchef produce la piastra a induzione con doppia area di cottura più apprezzata dagli utenti, i quali la giudicano un prodotto di qualità, affidabile ed efficiente, apprezzandone anche il design pulito ed elegante. Ha una potenza complessiva di 3300 W, di cui 1800 W sono per il piano superiore e 1500 W per quello inferiore. La temperatura è regolabile su 10 livelli ed il timer va da 0 a 99 minuti. È ampia 30×52 cm e può essere utilizzata sia in maniera indipendente che ad incasso.

La piastra a induzione singola più conveniente

La piastra a induzione a singola area di cottura proposta da Amzchef è una proposta funzionale ma economica, molto ben vista dagli acquirenti per la semplicità di utilizzo e nel pulirla, nonché per la superficie in vetro che le dona una certa raffinatezza. Ha una potenza totale di 2000 W impostabile su 9 livelli fino a 240°C, la possibilità di impostare un timer fino a 3 ore. Ha inoltre un display a 4 cifre e un sistema di blocco per i bambini. È adatta a pentole dai 12 cm ai 26 cm ed ha un peso complessivo di 2,2 kg.

La piastra a induzione doppia più conveniente

La doppia piastra a induzione proposta da Aobosi gode di un ottimo rapporto qualità-prezzo, e dispone le aree di cottura in maniera indipendente l’una dall’altra, ognuna con il proprio display a 4 cifre ed i propri pulsanti, per una potenza totale di 3500 W. La temperatura può essere regolata tra i 60°C ed i 240°C, mentre il timer per lo spegnimento arriva fino a 4 ore. Viene apprezzata tanto per il suo valore estetico quanto per quello pratico, essendo molto spaziosa e semplice da usare.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla piastra a induzione

Come abbiamo già detto nel paragrafo precedente, cucinare è un’arte. Anche se devi friggere delle semplici uova, è importante che tu disponga degli strumenti adatti. Siccome parliamo di piastre a induzione, sappi che non basta sceglierne una e comprarla: bisogna anche conoscerla. Per aiutarti nel processo di acquisto, in questa sezione andremo a rispondere alle domande più frequenti.

Casseruola su piastra a induzione accesa

Le piastra a induzione sono dei sistemi di cottura veloci, efficienti, ecologici e sicuri. (Fonte: Brizmaker: 82369369/ 123rf.com)

Cos’è una piastra a induzione, e come funziona?

Le piastre a induzione costituiscono un sistema di cottura molto moderno e dalla maggiore efficienza. Inoltre, è anche molto più sicuro rispetto ai fornelli convenzionali: il calore viene emesso solo sulla zona di cottura, mentre il resto della piastra rimane fredda.
Va installata nella parte della cucina destinata ad accogliere il piano cottura.

Per quanto riguarda la tecnologia utilizzata, essa ubbidisce al principio fisico della legge di Faraday: secondo questa legge, un campo magnetico che produce energia, e successivamente calore, viene generato tra due superfici. In questo caso, le due superfici sono costituite dalla piastra ad induzione e dal recipiente utilizzato per cucinare. Perché il cibo cuocia, la pentola deve essere realizzata in materiale ferromagnetico.

Come si pulisce una piastra a induzione?

Oltre ad assicurarti di cucinare utilizzando materiali compatibili con le piastre ad induzione, comprese anche le padelle, ricorda che l’igiene è un altro aspetto fondamentale. Se vuoi che il tuo sistema a induzione duri a lungo, sappi che devi dedicargli una manutenzione regolare. Per una pulizia adeguata, segui i seguenti consigli:

  • Prendi un recipiente e versa mezzo litro d’acqua, preferibilmente fredda. Aggiungi poi mezzo litro di aceto bianco assicurandoti che sia puro. Alla fine, aggiungi un cucchiaio di bicarbonato. Agita il tutto per far mescolare.
  • Una volta pronta la miscela, versala sulle macchie che sono rimaste sulla piastra a induzione. Lascia agire il composto per qualche minuto. Puoi anche versarlo su tutta la piastra a induzione se questa non presenta grosse macchie.
  • Adesso hai bisogno di un panno di cotone naturale o in microfibra. Assicurati che sia pulito e nuovo. In alternativa, puoi utilizzare una spugna morbida per non graffiare il cristallo della piastra a induzione. Per una pulizia migliore, ogni tanto risciacqua il panno.
  • Una volta eliminate le macchie, asciuga l’area con un panno diverso. In questo modo, lo renderai lucente e privo di umidità. Hai finito di pulire la piastra a induzione! Ora puoi anche rilassarti con una bella tazza di tè.

Soluzioni ad eventuali problemi con le piastre a induzione

Anche se le piastre a induzione sono estremamente resistenti, potrebbero presentare dei problemi. Stiamo parlando di un apparecchio sofisticato, non di una piastra per panini! Quindi, è possibile che nel tempo tu possa incontrare qualche problemino con l’utilizzo della tua piastra. Prima di perdere la speranza, dai un’occhiata a questa lista:

  • La piastra a induzione sembra non funzionare. Solitamente, puoi rendertene conto perché gli indicatori del sistema continuano a lampeggiare. Questo può essere dovuto a due motivi: o la pentola che stai utilizzando non è compatibile con il sistema, o c’è un problema al sensore.
  • Se la temperatura del sistema non viene mantenuta o si abbassa gradualmente, ci sono due possibili spiegazioni. La prima è la potenza del sistema, che potrebbe essere insufficiente per utilizzare varie casseruole contemporaneamente. La seconda, invece, potrebbe interessare i meccanismi di sicurezza del sistema stesso. Per questo problema, fai riferimento al libretto di istruzioni del modello.
  • Nel caso in cui la piastra a induzione non si accende nemmeno, non serve che tu corra a chiamare il servizio clienti. Innanzitutto, controlla che non ci siano problemi all’impianto elettrico di casa tua. Poi, assicurati che la piastra sia collegata allo stesso. Se il problema persiste, chiama il tecnico.
  • Se il cristallo della piastra è graffiato e presenta problemi di funzionamento, potrai fare poco: la cosa migliore da fare è sostituirlo. Ecco l’importanza di una buona manutenzione: utilizza sempre panni o spugne che consentono di pulire la piastra a induzione senza rovinarla.
  • In caso di rottura, smetti immediatamente di utilizzare la piastra a induzione, perché è molto pericoloso. Appena puoi, contatta l’assistenza tecnica del prodotto che hai acquistato, perché è molto probabile che ti sostituiscano la piastra a induzione.
Pentole su piastra a induzione a quattro fuochi

Nel caso in cui il cristallo della piastra a induzione si graffi a tal punto da non farla più funzionare, la cosa migliore è sostituirlo. (Fonte: Khambubpha: 91361869/ 123rf.com)

Come si utilizza una piastra a induzione?

Tutti gli elettrodomestici hanno le loro precauzioni d’uso, quindi è inutile installare l’apparecchio ed iniziare ad usarlo senza sapere nulla. Se vuoi sfruttare al massimo la tua piastra a induzione e cucinare con essa dei piatti indimenticabili, ti consigliamo di seguire le nostre indicazioni. In questo modo, avrai fatto un investimento che soddisferà sia te sia i tuoi invitati!

  • Ogni recipiente alla sua zona di cottura: Pensa bene a quanto vuoi cucinare ed utilizza il recipiente adeguato. Altrimenti, la cottura sarà sbagliata e le pietanze saranno preparate male.
  • Attenzione, vecchia amica: Utilizza le funzioni di spegnimento automatico o di bloccaggio se devi dedicarti ad altre faccende mentre cucini o se hai bambini in casa. Inoltre, evita di pulire la piastra con sostanze abrasive o di spargere liquidi durante la cottura.
  • Potenza, mai troppa né poca: Perché cuociano bene, gli alimenti devono ricevere la giusta quantità di calore, né troppa né poca. Quindi, regola la potenza in base al cibo da preparare, così potrai evitare che rimanga crudo o che si bruci.

Criteri di acquisto

Ogni tanto va bene ricorrere ai cibi già pronti ma, se non vuoi passare tutto il giorno ad utilizzare un apriscatole, la piastra ad induzione può rivelarsi un investimento davvero utile. Tuttavia, prima di optare per un qualsivoglia modello, meglio dare un’occhiata ai criteri di acquisto che seguono: grazie ad essi, potrai assicurarti un acquisto perfetto per le tue esigenze.

Dimensioni

Se non acquisti il modello delle dimensioni giuste, non ci sarà modo di installarlo in cucina. Attualmente, sul mercato sono disponibili modelli con una larghezza che va dai 60 ai 90 cm. Quindi, la prima cosa da fare è prendere le misure; invece, se devi ristrutturare la cucina o pensi di acquistarne una nuova, puoi adattarla alle dimensioni della piastra che più ti aggradano.

Padella su piastra a induzione a 3 fuochi

Utilizza sempre panni o spugne che consentono di pulire la piastra a induzione senza rovinarla. (Fonte: Khambubpha: 91345331/ 123rf.com)

Numero di zone cottura

In base al piatto che prepari, avrai bisogno di una o più zone cottura. Se sei un single che vive solo con uova fritte andranno bene al massimo due zone, ma se vivi in famiglia o semplicemente ti piace cucinare per i tuoi amici ed invitarli a cena, meglio optare per una piastra con tre o quattro zone cottura. Inoltre, meglio che esse posseggano diametri differenti per una maggiore versatilità.

Funzioni extra

Anche le piastra e induzione più economiche offrono delle funzioni extra che possono rivelarsi molto utili. Ad esempio, possono offrire un sistema di bloccaggio che impedisce ai più piccoli di attivare per errore la piastra; altre, invece, possiedono una tecnologia espressa che consente di far bollire i liquidi in minor tempo. Valuta con attenzione ogni modello, e fai la tua scelta.

Sicurezza

Si aggancia al paragrafo precedente, ma occorre dire altro: una buona piastra a induzione, che sia essa economica o di alta gamma, non deve essere dotata solo di un sistema di bloccaggio per i più piccoli, ma anche di altri sistemi di sicurezza: parliamo ad esempio dello spegnimento automatico, che ti consentirà di dedicarti tranquillamente ad altri compiti mentre cucini.

Pentola su piastra a induzione

La funzione Sprint delle migliori piastre a induzione ti consente di riscaldare i liquidi nella maniera più veloce e sicura. (Fonte: Adamowicz: 80524584/ 123rf.com)

Potenza

Alcune piastre a induzione vedono le loro prestazioni dimezzato se si accendono più zone cottura per volta: questo è da attribuire generalmente alla potenza. È molto importante scegliere il modello che si adatta alla perfezione alle tue necessità e, oltretutto, devi anche assicurarti che ci siano dei limitatori di potenza per evitare che le pietanze si brucino o si cuociano male: non tutti i piatti vanno cucinati allo stesso modo.

Conclusioni

La tecnologia si evolve inesorabile, e sta influenzando anche il mondo della cucina. Le migliori piastre a induzione ne sono un grande esempio: questi sistemi consentono di cucinare in modo più efficace, rapido e sicuro. Quindi, se stai pensando di ristrutturare la cucina o vuoi comprarne una nuova, prova ad acquistare una piastra ad induzione!

Il nostro sito non consiglia solo i prodotti da acquistare, ma offre anche dei validi criteri di acquisto a cui fare attenzione: per quanto riguarda le piastre a induzione, le dimensioni sono certamente uno dei più importanti. Se non acquisti il modello adeguato in tal senso, non potrai poi installarlo. Anche il numero di zone cottura e la potenza sono due fattori determinanti.

Basta chiamare Just Eat! Adesso puoi cucinare piatti deliziosi ed in pochissimo tempo. Se il contenuto di questo articolo ti è stato utile, non esitare a condividerlo sui social!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Kendenkovs: 128874452/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Sofia Scrittrice e traduttrice
Affascinata dalle lingue sin da piccola, sono una traduttrice e interprete, ma anche una scrittrice con una grande passione per i videogiochi e per la tecnologia in generale. Amo le sfide, quindi scrivo e traduco anche argomenti che non mi sono familiari, cercando sempre di trovare le informazioni più interessanti.
Sergio Scrittore
Come redattore e traduttore di contenuti, per me la scrittura è un'opera orafa che dovrebbe servire a decorare e completare la vita del lettore. Per quanto riguarda la mia vita personale, non concepisco il mondo senza dischi in vinile, la poesia di Jaime Gil de Biedma, i miei due gatti (Molly e Cohen) e il clutch time della NBA.