Ultimo aggiornamento: 29/07/2021

Il nostro metodo

33Prodotti analizzati

11Ore di lavoro

8Fonti e riferimenti usati

76Commenti valutati

La pulizia e la manutenzione della casa è un compito che ognuno affronta in modo molto diverso. Ad alcune persone piace persino. Si rimboccano le maniche, premono play sulla loro playlist preferita e se ne vanno in men che non si dica. Altri, invece, lo rimandano finché non hanno una decisione importante da prendere: riordinare la casa o traslocare.

Non abbiamo bisogno di essere ossessionati dalla pulizia come Monica Geller, uno dei personaggi principali di Friends. Tuttavia, è importante mantenere standard di pulizia nelle nostre case. Per questo, il pulitore a vapore è un ottimo alleato. Rende più facile la pulizia e la disinfezione di certe superfici. Scopriamo di più su questo pratico strumento.




La cosa più importante

  • Il funzionamento di un pulitore a vapore è molto semplice: hanno un serbatoio con acqua. Quando l’acqua viene riscaldata, si genera del vapore che viene rilasciato sotto pressione sulla superficie da pulire.
  • Ci sono diversi tipi di vaporiere, che vanno dai modelli manuali, che sono leggeri e portatili, alle vaporiere industriali, che sono progettate per coprire grandi aree.
  • La dimensione del serbatoio dell’acqua è uno dei criteri di acquisto fondamentali. A seconda della sua capacità, potrai generare più o meno vapore per più o meno tempo.

Piroscafo: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sulle vaporiere

I vaporizzatori possono essere molto utili quando si tratta di pulire le nostre case o altri spazi. Tuttavia, è importante sapere un po’ di più su alcune delle sue caratteristiche. Qui risolveremo i principali dubbi che possono sorgere quando si acquista questo pratico strumento. In questo modo, saremo in grado di scegliere il modello che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Hombre limpiando sofá

Il funzionamento di un pulitore a vapore è molto semplice: hanno un serbatoio con acqua. Quando l’acqua viene riscaldata, si genera del vapore che viene rilasciato sotto pressione sulla superficie da pulire. (Fonte: Belchonock: 107794673/ 123rf.com)

Cos’è una vaporiera e come è diversa da un aspirapolvere?

Un aspirapolvere è un elettrodomestico che generalmente assomiglia molto ad un aspirapolvere.

Tuttavia, un aspirapolvere, come suggerisce il nome, viene utilizzato per aspirare la polvere e altro sporco. Un pulitore a vapore, invece, è uno strumento che utilizza il vapore per pulire. D’altra parte, oltre a pulire, il pulitore a vapore disinfetta anche, in misura maggiore o minore a seconda del modello. Poiché la vaporiera utilizza il vapore caldo, non ha bisogno di utilizzare prodotti chimici per svolgere la sua funzione.

Questo è vantaggioso, da un lato, per la nostra salute e, dall’altro, per l’ambiente.Il pulitore a vapore è quindi efficace contro le macchie e i batteri. A seconda del modello, può essere utilizzato in diversi spazi e su diverse superfici. Può essere utilizzato per pulire pavimenti, pareti e soffitti, tappeti e moquette, macchie di grasso, forni, automobili e persino ruote. È anche efficace contro la polvere e gli acari o per combattere i cattivi odori.

Quali tipi di vaporiere esistono?

Un pulitore a vapore, come qualsiasi altro strumento, è molto pratico se sappiamo come scegliere quello di cui abbiamo bisogno. Mentre è vero che ci sono opzioni che sono molto versatili, ci sono modelli specifici per determinati usi, spazi e funzioni. Anche se ogni marca è diversa, ecco una lista di alcuni dei tipi generici di vaporiere che esistono.

  • Vaporizzatori manuali: Questi sono generalmente un tipo di vaporizzatore più piccolo e leggero che si tiene in mano mentre si dirige il getto di vapore verso la zona desiderata. Sono facili da trasportare da un posto all’altro e più facili da riporre.
  • Vaporetto con ruote: si tratta di modelli il cui corpo è sostenuto da ruote che scorrono sul pavimento. Di solito hanno un manico alla cui estremità viene posizionato l’accessorio desiderato.
  • Hoover: questo tipo di pulitore a vapore combina la pulizia a vapore e la funzione di aspirazione degli aspirapolvere tradizionali. A seconda del modello, possono alternare una modalità o l’altra, o usarle entrambe allo stesso tempo.
  • Pulitore a vapore professionale: sono quelli che incorporano un serbatoio di maggiore capacità. Sono anche più potenti.
  • Vaporetto industriale: questo potrebbe essere considerato un tipo di vaporetto professionale. Tuttavia, il loro serbatoio d’acqua è ancora più grande e sono progettati per grandi spazi con un alto volume di lavoro.
  • Macchina da stiro a vapore: permette la rimozione delle pieghe più ostinate da diversi tessuti, come vestiti, tende o tappeti.
  • Vaporizzatori per finestre: questi sono appositamente progettati per la pulizia delle finestre. Sono progettati per raggiungere tutti gli angoli e per non danneggiare il vetro.
  • Vaporizzatori per divani: questi vaporizzatori sono appositamente progettati per la pulizia di questo tipo di mobili.
  • Vaporiere senza filo: queste vaporiere non hanno bisogno di essere collegate alla rete elettrica tramite un cavo di alimentazione. Sono ideali per quegli spazi dove non c’è una presa di corrente nelle vicinanze.
  • Vaporierea freddo: queste sono vaporiere che, invece di usare il vapore caldo, usano il vapore umido o freddo per pulire le macchie. Come regola generale, non sono efficaci come i vaporizzatori a vapore caldo.

Carro limpieza

La dimensione del serbatoio dell’acqua è uno dei criteri di acquisto fondamentali. A seconda della sua capacità, potrai generare più o meno vapore per un tempo più o meno lungo. (Fonte: Tryapitsyn: 115161160/ 123rf.com)

Cosa si può pulire con una vaporiera?

Un pulitore a vapore è uno strumento di pulizia molto versatile, poiché può pulire una vasta gamma di superfici. Prima di tutto, è importante assicurarsi che la superficie su cui vuoi usarlo sia adatta al suo utilizzo. In altre parole, non deve essere danneggiato quando ci passiamo sopra il pulitore a vapore.

Bisogna prestare particolare attenzione, per esempio, ai pavimenti in legno, poiché sono molto delicati. Pertanto, è importante scegliere la giusta vaporiera per l’uso previsto e l’accessorio giusto per ogni situazione. Tuttavia, come abbiamo detto prima, il pulitore a vapore è uno strumento utile per molte superfici. Ecco una tabella con alcuni esempi:

Casa Cucina Bagno Altri
Moquette Tappeti Tende Tappezzeria Materassi Cuscini Biancheria da letto Pavimenti Windows Tende Piastrelle Piano cottura in ceramica Piano di lavoro Cappa aspirante Forno Microonde Frigorifero Frigo Schermo Specchi Rubinetti Vasca da bagno Auto Ruote

Come funziona una vaporiera?

Come menzionato sopra, un pulitore a vapore è un elettrodomestico che utilizza il vapore caldo per pulire e disinfettare. Per riscaldare l’acqua, il vaporizzatore deve essere collegato alla rete elettrica o avere una batteria nel caso dei modelli senza fili. Inoltre, è necessario riempire il serbatoio dell’apparecchio con acqua.

Poi dobbiamo aspettare che l’acqua si riscaldi. Il tempo di attesa per questo può variare da un modello all’altro. Il più delle volte ci vogliono da uno a cinque o sei minuti. Quando l’acqua è calda, puoi usare la tua vaporiera. L’acqua calda genera vapore che, quando viene rilasciato sotto pressione, è efficace contro lo sporco e i germi.

La pressione a cui uscirà il vapore dipende dal valore di bar dell’apparecchio e può variare a seconda del modello. Come abbiamo detto, una volta che l’acqua è calda, passa semplicemente l’ugello, o l’accessorio di tua scelta, sulla superficie che vuoi pulire. Quando hai finito, lascia raffreddare il pulitore a vapore. Si raccomanda anche di rimuovere l’acqua residua dal serbatoio.

Quali sono gli accessori più comuni per una vaporiera?

Come abbiamo già detto, un pulitore a vapore è uno strumento molto versatile, poiché può pulire un gran numero di superfici diverse. Parte della sua versatilità è dovuta alla sua vasta gamma di accessori intercambiabili. Alcuni modelli includono un kit con molti accessori. Qui sotto c’è una tabella con gli accessori più comuni.

Accessorio Usa
Tubo lungo con lancia telescopica Permette di pulire pavimenti, tappeti e moquette senza doversi chinare. È anche utile per pulire tende, pareti o soffitti, per esempio.
Panno per la pala Si mette sulla pala per evitare di sfregare le diverse superfici durante la pulizia e trascina anche le particelle di sporco.
Ugelli Ci sono diversi tipi di ugelli intercambiabili che ci permettono di adattarci a spazi specifici, come angoli, rubinetti o piccole superfici.
Spazzola rotonda È ideale per aree arrotondate.
Lancia Ci permette di concentrare la pressione su un punto specifico. Aiuta anche a raggiungere aree difficili da raggiungere.
Caraffa Con questa possiamo prendere l’acqua da un rubinetto, essenziale per il funzionamento del vaporizzatore, e riempire il serbatoio.
Imbuto È utile per evitare di versare l’acqua all’esterno quando si riempie il serbatoio del vaporizzatore.

Criteri di acquisto

Ora che sappiamo un po’ di più sulle vaporiere e su come funzionano, siamo un passo più vicini a scegliere il modello giusto per noi. Tuttavia, è essenziale tenere a mente alcuni aspetti per scegliere saggiamente. Solo allora saremo in grado di scegliere la migliore vaporiera su 2021. Di seguito discuteremo i criteri di acquisto più importanti.

Serbatoio dell’acqua

Il serbatoio dell’acqua è una parte essenziale di una vaporiera. A seconda della sua capacità, può contenere più o meno liquido. Quindi, a seconda del serbatoio, il vaporizzatore sarà in grado di creare più o meno vapore per più o meno tempo. Naturalmente, la dimensione del serbatoio è condizionata dalla dimensione del vaporetto. I vaporizzatori portatili avranno un serbatoio più piccolo.

Limpieza de casa

Una vaporiera è un elettrodomestico che assomiglia molto, di norma, ad un aspirapolvere. (Fonte: Snyfer: 24287196/ 123rf.com)

Pressione

La pressione di una vaporiera è importante perché determina la forza con cui il vapore uscirà, per dirla semplicemente. La misura in cui viene espressa la pressione è il bar. Questa è una caratteristica che può variare da un modello all’altro. Di solito va da tre a sette barre. Inoltre, alcuni modelli, ma non tutti, permettono di regolare la pressione.

Accessori

Anche gli accessori dovrebbero essere presi in considerazione quando si sceglie un modello o un altro. Alcune vaporiere vengono fornite con un gran numero di accessori. Questo è interessante, perché saremo in grado di adattarci a diverse situazioni e superfici. Per esempio, non useremo lo stesso ugello per pulire un tappeto o un cerchione.

Dobbiamo tenere a mente se abbiamo intenzione di pulire spazi molto vari, perché, se è così, saremo interessati ad una vaporiera che include diversi accessori. Naturalmente, gli accessori possono anche essere acquistati separatamente. Tuttavia, è essenziale assicurarsi che siano assolutamente compatibili con il modello e la marca della tua vaporiera.

Hombre limpiando automóvil

Una vaporiera, come qualsiasi strumento, è molto pratica se sai come scegliere quella di cui hai bisogno. (Fonte: Hoda: 79274789/ 123rf.com)

Usa

È molto importante, quando si sceglie una vaporiera, avere chiaro l’uso che se ne vuole fare. Come abbiamo visto prima, ci sono diversi tipi di vaporiere, ognuna delle quali è adatta a funzioni diverse. Dobbiamo prima pensare se vogliamo un modello manuale, più piccolo e portatile, o un modello da pavimento, con ruote.

Dovremmo anche considerare se vogliamo che la nostra vaporiera aspiri anche, nel qual caso una vaporiera sottovuoto sarebbe più adatta a noi. È essenziale assicurarsi che la superficie che vogliamo pulire non venga danneggiata dall’uso della vaporiera. Per esempio, non è consigliabile utilizzarlo su pavimenti in sughero o su strumenti musicali.

Marie KondoAutore e imprenditore
“Quando la tua stanza è pulita e organizzata, non hai altra scelta che esaminare i tuoi interni. Non appena inizi ad organizzare, ti senti costretto a riadattare la tua vita. Come risultato, la tua vita inizia a cambiare. Ecco perché il compito di mettere in ordine la tua casa deve essere fatto rapidamente”.

Potenza

La potenza non dovrebbe essere confusa con la pressione. Per cominciare, come abbiamo detto prima, la pressione si misura in bar. La potenza, invece, si misura in watt e il suo simbolo è W. Questa caratteristica, la potenza, determinerà la velocità alla quale l’acqua sarà riscaldata per generare vapore. Più potenza ha la vaporiera, meno tempo impiegherà per riscaldare l’acqua.

Riassunto

Se c’è una caratteristica delle vaporiere che spicca su tutte le altre, è la loro versatilità. Questo apparecchio è utile per pulire un’ampia varietà di superfici ed è pratico sia in casa che in altri spazi. Ci sono modelli industriali per coprire grandi aree, così come modelli piccoli che sono facili da trasportare e conservare.

L’importante è essere chiari sull’uso che ne faremo. In questo modo, saremo in grado di scegliere il modello che meglio si adatta alle nostre esigenze. In breve, un pulitore a vapore è uno strumento molto pratico per la pulizia della casa. Ci permette anche di disinfettare ed eliminare i batteri e gli acari della polvere. Per tutte queste ragioni, sarà il nostro alleato ideale.

Speriamo che questi consigli ti abbiano aiutato a trovare la tua nuova vaporiera. Se è così, non dimenticare di lasciarci un commento o di condividere questa guida con i tuoi amici sui tuoi social network!

(Fonte dell’immagine: Faba Ortega: 26719822/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni