Uomo che usa un poggiapiedi
Ultimo aggiornamento: 26/08/2020

Il nostro metodo

14Prodotti analizzati

20Ore di lavoro

32Fonti e riferimenti usati

49Commenti valutati

Benvenuto al nuovo articolo di REVIEWBOX.it dedicato al poggiapiedi. Passiamo sempre più tempo seduti davanti al computer, sia per lavoro, tempo libero o studio. Inevitabilmente, tutte quelle ore alla scrivania finiscono per influenzare la nostra postura e la nostra salute. Da qui l’importanza di adottare buone abitudini posturali che minimizzino gli effetti di quelle lunghe ore seduti.

Avere un poggiapiedi può aiutarti a raggiungere questo obiettivo, poiché esistono dei modelli progettati per promuovere una migliore posizione delle gambe e quindi ridurre la tensione muscolare. Alcuni hanno anche texture in rilievo sulla loro superficie che creano un piacevole effetto massaggio. Anche i poggiapiedi da soggiorno offrono grandi vantaggi, sebbene il loro utilizzo sia leggermente diverso.




Le cose più importanti in breve

  • I poggiapiedi sono di grande aiuto per godere di una postura corretta e più confortevole, aiutando così a ridurre le tensioni muscolari e prevenire possibili lesioni.
  • È possibile distinguere principalmente due tipologie di poggiapiedi, da ufficio e da soggiorno, con funzioni simili, ma anche molto diverse.
  • L’utilizzo che farai del poggiapiedi e del luogo in cui lo userai sono i due criteri di acquisto più importanti per poter scegliere quale prodotto sia il migliore per te, ma ce ne sono anche altri. Ne parleremo in maniera più approfondita nella sezione finale dell’articolo.

I migliori poggiapiedi sul mercato: la nostra selezione

Se stai pensando di acquistare un poggiapiedi per l’ufficio o per il soggiorno, dai un’occhiata alla selezione completa che abbiamo preparato. In essa abbiamo inserito alcuni dei migliori modelli attualmente disponibili sul mercato.

Il miglior poggiapiedi da scrivania

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

Quello proposto da AmazonBasics è un poggiapiedi da scrivania comodo e durevole, con una base inclinabile da 30×39 cm. La superficie ruvida trattiene al meglio le calzature, garantendo al contempo un effetto massaggiante ai piedi nudi o con calzini. La caratteristica principale è la sua capacità di “dondolare” in quanto il design permette l’inclinazione senza bloccaggio.

Fra le opzioni del mercato, quella in esame è una delle più economiche e gli acquirenti ne sono entusiasti: le recensioni positive sono centinaia, e lo descrivono come un prodotto pratico e robusto.

Il miglior poggiapiedi da salotto

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

Il poggiapiedi di Gablemere è regolabile in 3 posizioni, di cui quella standard lo rende abbastanza sottile da poterlo facilmente nascondere sotto un divano o una poltrona. Tuttavia nasconderlo è un vero peccato dato il suo aspetto elegante, qualità su cui gli acquirenti esprimono un parere pressoché unanime.

La base misura 30,5×30,5 cm ed è occupata da un cuscino, mentre l’altezza è regolabile a 20, 32 e 39 cm. Oltre che sull’aspetto estetico, gli utenti concordano anche sulla comodità e la praticità del poggiapiedi.

Il miglior poggiapiedi con contenitore

SONGMICS propone un pratico cubo da 38 cm, che può essere usato come sgabello, come poggiapiedi, e come contenitore. Regge un peso fino a 300 kg ed ha un volume di circa 40 L. La struttura interna è in MDF mentre il rivestimento in similpelle, ed è disponibile di colore bianco oppure nero.

Gli acquirenti ne sono entusiasti, e ne apprezzano la robustezza, la versatilità e la comodità anche come poggiapiedi; è inoltre posizionabile in qualsiasi stanza, tranne che sotto una scrivania come poggiapiedi.

Il poggiapiedi più versatile

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

Il Topmener è un cuscino poggiapiedi da 40×20 cm, con un’altezza fino a 20 cm. L’imbottitura è in schiuma ed è ricoperta da un tessuto sintetico con superficie massaggiante, sfoderabile e lavabile in lavatrice. Fra le varie opzioni è indubbiamente la più versatile, in quanto può essere utilizzata come poggiapiedi in qualunque contesto, sia in soggiorno che sotto una scrivania.

Inoltre, essendo un normale cuscino, può essere usato anche per la testa, per la schiena o per le gambe. Le recensioni ne apprezzano non solo la versatilità, ma anche la robustezza generale e la comodità.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul poggiapiedi

Prima di acquistare un poggiapiedi è fondamentale conoscerne i vantaggi e le diverse tipologie che esistono. In questo modo sarà più facile per te scegliere quello più adatto alle tue esigenze e non vedrai deluse le tue aspettative. In questa sezione cercheremo di rispondere a ogni possibile dubbio che potresti avere sui poggiapiedi.

Donna alla scrivania che usa un poggiapiedi

I poggiapiedi sono di grande aiuto per godere di una postura corretta e più confortevole, aiutando così a ridurre le tensioni muscolari e prevenire possibili lesioni. (Fonte: Belchonock: 102077012/ 123rf.com)

Cos’è un poggiapiedi esattamente?

I poggiapiedi sono tradizionalmente piccoli mobili a quattro gambe che hanno lo scopo di offrire riposo ai piedi e alle gambe di una persona seduta su una sedia, una poltrona o un divano. Un tempo si trovavano solo i modelli da salotto, che erano una sorta di ampio sgabello con una superficie imbottita e rivestita per un maggiore comfort e riposo degli arti inferiori.

Da qualche anno si sono diffusi quelli comunemente noti come poggiapiedi da ufficio, che hanno la funzione di facilitare una postura più corretta. Sono inclinabili e di piccole dimensioni, oltre ad essere progettati per essere utilizzati su una sedia mentre si lavora al computer o in qualsiasi altra attività da scrivania.

 Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei poggiapiedi?

Mentre molti dei vantaggi dei poggiapiedi possono essere evidenti, altri lo sono meno. Quindi non fa mai male ricordarli. Di seguito, abbiamo riassunto i più importanti.

  1. Aiutano ad adottare una postura corretta e più comoda.
  2. Possono aiutare a ridurre la tensione muscolare.
  3. Occupano pochissimo spazio, quindi possono essere facilmente riposti.
  4. Sono piuttosto economici.
  5. Sono adattabili, quindi possono essere utilizzati da persone diverse e in luoghi diversi.
  6. Sono leggeri e facilmente trasportabili.

Sapevi che esistono dei poggiapiedi da soggiorno o da camera da letto pensati per fungere anche come piccoli contenitori?

A chi è consigliato il poggiapiedi?

I poggiapiedi sono consigliati a chiunque trascorra molte ore seduto, indipendentemente dalla sua altezza, sia in ufficio che a casa. Sono particolarmente indicati per le persone che hanno problemi alla schiena o problemi di circolazione alle gambe. In particolare se questi derivano da una cattiva postura sulla sedia.

Sono una soluzione interessante per i casi in cui non è possibile regolare l’altezza della sedia da ufficio e del tavolo. Possono essere utilizzati anche da studenti che trascorrono lunghe ore a studiare a casa o all’università. Soprattutto in quest’ultimo caso, quando i sedili non sono abbastanza comodi. Sono utilizzati anche dai parrucchieri e nei saloni di bellezza.

Quanti tipi di poggiapiedi esistono?

In generale, possiamo distinguere due tipi di poggiapiedi a seconda di come e dove li useremo: poggiapiedi da ufficio e da soggiorno.

  • Poggiapiedi da ufficio: sono progettati per promuovere una postura corretta mentre lavori o studi. Il loro design è soggetto a funzionalità. Dopotutto, le loro dimensioni sono piuttosto ridotte e di solito vengono posizionati sotto il tavolo da lavoro o la scrivania, quindi passano abbastanza inosservati.
  • Poggiapiedi da salotto: oltre a servire per far allungare le gambe e sostenere i piedi, hanno una funzione decorativa. Pertanto, normalmente, il loro design non solo fornisce una postura più comoda, ma offre anche un’estetica accurata. Si tratta, quindi, di piccoli mobili da soggiorno pensati per accompagnare poltrone e divani. Questa tipologia include solitamente anche il pouf poggiapiedi che puoi utilizzare anche in camera da letto.

Arredamento di un salone

È possibile distinguere principalmente due tipologie di poggiapiedi, da ufficio e da soggiorno, quest’ultimi hanno anche un’importante funzione decorativa. (Fonte: Białasiewicz: 35979976/ 123rf.com)

Cosa usare oltre al poggiapiedi da ufficio per avere una postura corretta?

Come abbiamo visto i poggiapiedi da ufficio possono tornare particolarmente utili per adottare una postura corretta quando si lavora con il computer e, quindi, prevenire infortuni e fastidi muscolari. Tuttavia, non sono l’unico aspetto che devi tenere in considerazione per questo scopo. Noi ti consigliamo innanzitutto una buona sedia ergonomica, a cui potresti abbinare un cuscino lombare.

Inoltre, potresti voler utilizzare un mouse verticale e una tastiera ergonomica. E, naturalmente, non smettere mai di fare le pause corrispondenti e persino accompagnarle con alcune brevi sessioni di stretching. Inoltre ti consigliamo di prenderti cura dei tuoi occhi, distogliendo lo sguardo dallo schermo di tanto in tanto e guardando lontano per un po’ di tempo.

Criteri di acquisto

Per scegliere il giusto poggiapiedi è necessario tenere presenti alcuni criteri di acquisto. Qui di seguito ti offriamo quelli che riteniamo possano aiutarti maggiormente a trocare il modello perfetto per le tue esigenze.

Uso che farai del poggiapiedi

A seconda dell’uso e del luogo in cui lo utilizzerai, un tipo di poggiapiedi sarà più o meno adatto. Ecco alcuni consigli al riguardo.

Se ne hai bisogno per Ti conviene un poggiapiedi
Il salone di casa Con un design elegante, comodo e che si adatti al tuo arredamento.
L’ufficio Ergonomico, con l’altezza e l’inclinazioni aggiustabili. Idealmente dovrebbe avere una base antiscivolo.
La biblioteca o l’università Leggero, di piccole dimensioni, che sia facile da trasportare e da riporre.
Lo studio di casa Ergonomico e con una superficie che sia anche un effetto massaggio.
Un negozio di parrucchiere Di acciaio inossidabile e che non accumuli facilmente né capelli né polvere.

Superficie

La superficie del poggiapiedi deve essere antiscivolo e con una buona presa. Ci sono modelli che hanno superfici granulate con effetto massaggio che cercano di stimolare la circolazione sanguigna e ridurre lo stress. Ciò può essere ottenuto premendo i punti riflessi sulle piante dei piedi.

Naturalmente, per godere di questo effetto, è necessario togliersi le scarpe. Inoltre è conveniente che la base abbia piedini in gomma antiscivolo per evitare di danneggiare la superficie su cui poggia e che non si muova continuamente. Altrimenti, potresti trovare scomodo usare il poggiapiedi e smettere di usarlo.

Design

Se hai bisogno di un poggiapiedi per il tuo ufficio o studio, è importante assicurarti che abbia un design che ti permetta di regolarne l’altezza e l’inclinazione. Regolare l’inclinazione può aiutarti a far sì che la flessione-posizione del piede sia corretta. E, naturalmente, regolare l’altezza ti consente di adattarlo all’altezza della sedia e della scrivania con cui lavori.

Nel caso in cui desideri un poggiapiedi per il soggiorno, è importante sceglierne uno che si adatti al resto dell’arredamento, sia per stile che per colore. Per fortuna c’è una grande varietà di design: dal più classico al più moderno e minimalista, passando per le scommesse più avant-garde e quelle dal carattere più giovanile e spensierato. Hai solo l’imbarazzo della scelta!

Sapevi che esistono dei poggiapiedi con un sistema d’aria regolabile che aiutano a mantenere i piedi caldi quando arriva il freddo dell’inverno?

Materiali

Un aspetto fondamentale legato al design del poggiapiedi è il materiale con cui viene realizzato. I più elementari da ufficio sono in plastica, anche se, come puoi immaginare, non tutti sono della stessa qualità. Nel caso di quelli da soggiorno invece, predominano i modelli in legno e/o tessuto. Inoltre, puoi trovarli anche totalmente o parzialmente realizzati in acciaio inossidabile.

Questi ultimi sono spesso usati abbastanza frequentemente nei parrucchieri e nei saloni di bellezza. D’altra parte, se vuoi assicurarti che ti offrano una buona durata, è importante che i materiali siano di buona qualità. Certo, questo aumenterà il prezzo, ma a lungo termine è un investimento che ne vale sicuramente la pena.

Conclusioni

Come abbiamo visto, si possono distinguere principalmente due tipologie di poggiapiedi, quelli da ufficio e quelli da soggiorno (che possono essere usati anche da camera). Dato il gran numero di ore che passiamo seduti davanti al computer, i primi sono diventati molto popolari negli ultimi anni. Pertanto, molte persone e aziende si impegnano a utilizzarli nei propri centri di lavoro o nei propri studi.

In definitiva, quelle da ufficio aiutano ad adottare una postura più comoda sulla sedia, aiutando a prevenire possibili infortuni o fastidi muscolari. Quelli da soggiorno invece, di cui fanno parte anche i pouf, sono ideali per, dopo una lunga giornata di lavoro, godersi una serata rilassante con un film o un libro su una poltrona o un divano con le gambe perfettamente accomodate.

Se ritieni che questa guida sia stata utile nel tuo processo di scelta del tuo poggiapiedi, puoi lasciarci un commento o condividerla sui tuoi diversi social network. Puoi anche farci una domanda, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Davydov: 137537837/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Recensioni