Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

20Ore di lavoro

12Fonti e riferimenti usati

75Commenti valutati

Ogni amante del vino sa che alcuni vini migliorano con l’età. Tuttavia, è necessario conservare le bottiglie in un luogo adatto, come uno scaffale per il vino o una cantina. Anche se a volte si tende a confondere entrambi i termini -bottigliera e cantina-, non sono esattamente la stessa cosa, come vedremo più avanti.

Oggigiorno, c’è una grande varietà di portabottiglie sul mercato: appese, rustiche, impilabili, verticali, in legno, in metallo o scultoree, tra le altre. Scegliere il più adatto per organizzare la nostra cantina privata non è sempre facile. Da REVIEWBOX.es ti renderemo questo compito molto più facile.




Le cose più importanti

  • Coloro che sanno come godersi un buon vino sanno l’importanza della sua corretta conservazione. I portabottiglie sono la soluzione più conveniente per conservare il vino senza alterare le sue proprietà organolettiche, come l’odore, il sapore o il colore. Ci sono innumerevoli tipi, dal rustico ai modelli di design per case con decorazioni moderne.
  • La maggior parte dei portabottiglie per il vino sono progettati per contenere le bottiglie in orizzontale. Tuttavia, ci sono anche portabottiglie verticali per conservare vini spumanti e liquori. Non dobbiamo confondere un portabottiglie con una cantina, la cantina dove vengono conservate le bottiglie. È anche importante distinguere un portabottiglie da una cantina.
  • Sapere come scegliere un portabottiglie da vino adatto richiede di seguire alcuni criteri, come sapere dove sarà posizionato o il numero di bottiglie da conservare. Dobbiamo anche prendere in considerazione i suoi materiali di fabbricazione, così come la sua resistenza e stabilità, dato che l’integrità della nostra collezione di vini dipenderà da essa.

Portabottiglie: la nostra selezione

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sui portabottiglie

Mentre qualche anno fa si vedevano comunemente solo nei bar e nei ristoranti, i portabottiglie sono ora una vista comune in molte case. Oltre ad aiutare a conservare il vino in condizioni perfette, alcuni portabottiglie sono un elemento aggiuntivo nella decorazione della casa.

Ecco tutto quello che devi sapere su di loro.

Chi sa come godersi un buon vino conosce l’importanza della sua corretta conservazione.
(Fonte: Polc: 46624014/ 123rf.com)

Perché usare un portabottiglie per conservare il vino?

Conservare il vino correttamente garantisce che non perda le sue proprietà organolettiche, cioè il suo sapore, odore e colore. Non basta guardare la sua origine, la sua annata o il tipo di uva con cui è stato fatto, è anche necessario sapere come conservarlo correttamente fino a quando non viene consumato. Da qui l’importanza di utilizzare un portabottiglie per la sua conservazione.

Come utilizzare correttamente un portabottiglie?

Utilizzare un portabottiglie -di qualunque tipo esso sia- per conservare i tuoi vini più preziosi non garantisce automaticamente la loro corretta conservazione. Se vuoi che i tuoi vini conservino tutte le loro proprietà fino al momento del consumo, segui queste semplici raccomandazioni.

  • Tieni le bottiglie in posizione orizzontale. Assicurati che le bottiglie siano sempre orizzontali per mantenere il tappo umido. In questo modo non si asciuga, non perde la sua impermeabilità e l’ossigeno, il grande nemico del vino, non penetra. Gli spumanti, invece, vengono conservati in verticale, poiché il contatto continuo con il sughero può influenzare la qualità dell’anidride carbonica.
  • Tieni d’occhio le etichette. Posiziona le bottiglie in modo che le etichette siano rivolte verso l’alto. In questo modo non dovrai continuare a girare le bottiglie per identificarle. Tieni presente che troppo movimento può alla fine influenzare le proprietà del vino.
  • Temperatura stabile. L’intervallo di temperatura ideale per conservare il vino è tra i 15º e i 20º. Allo stesso modo, dovresti evitare di sottoporre il vino a improvvise variazioni di temperatura;. Tienilo a mente quando scegli il posto in casa dove metterai il tuo portabottiglie.
  • Umidità. La stanza dove metti il tuo portabottiglie dovrebbe avere un’umidità di circa l’80%. Se la percentuale di umidità è troppo alta, potrebbe formarsi della muffa sul sughero che rovinerebbe il gusto del vino. Una bassa umidità rovinerà anche il vino, poiché il sughero si asciugherà e permetterà all’aria di entrare.
  • Evita di posizionare il portabottiglie in cucina. Scegliere la cucina come luogo per conservare i tuoi vini più preziosi non è la migliore idea del mondo. In una cucina ci sono solitamente suoni, vibrazioni, odori e cambiamenti improvvisi di temperatura che possono influenzare negativamente il vino.
  • Evita la luce diretta. Un altro grande nemico del vino è la luce. Se possibile, posiziona il tuo portabottiglie in un luogo buio, lontano dalla luce diretta, sia naturale che artificiale. La luce favorisce l’ossidazione del vino, che si traduce in una significativa perdita delle sue proprietà.
  • Controlla il tempo di conservazione. Non tutti i vini migliorano con l’età. Ogni tipo di vino ammette un tempo massimo di conservazione prima che inizi a perdere le sue proprietà.

Francis BaconFilosofo, politico e scrittore inglese
“Vecchia legna da bruciare, vecchio vino da bere, vecchi amici di cui fidarsi e vecchi autori da leggere”.

Qual è la differenza tra un portabottiglie e una cantina?

Un portabottiglie è semplicemente un mobile con ripiani su cui mettere le bottiglie di vino. Pertanto, la conservazione del vino dipende in larga misura dal luogo in cui collochi il portabottiglie. Non tutti noi abbiamo una cantina o un angolo ombreggiato a casa dove possiamo mettere la nostra cantina privata.

In questi casi, la soluzione migliore è investire in un wine cooler.

Un wine cooler è fondamentalmente un piccolo frigorifero elettrico progettato per conservare le bottiglie di vino. Di solito hanno un compressore speciale che non produce vibrazioni, in modo da non influenzare le proprietà del vino. Hanno anche fresche lampade a LED e porte in vetro colorato che proteggono le bottiglie dalla luce diretta.

D’altra parte, la temperatura del refrigeratore per vini può essere regolata per adattarsi al tipo di vino da conservare. Alcuni modelli permettono anche di regolare il livello di umidità.

Un’ altra importante funzione dei refrigeratori di vino è che all’interno non ci sono strani odori che possono influenzare il vino grazie ai suoi filtri a carbone attivo.

Una cantina è la stessa cosa di un portabottiglie?

Potresti aver sentito l’espressione “cantina”, che non ha nulla a che vedere con i vini frizzanti prodotti in Catalogna. Una cantina non è altro che un luogo dove viene conservato il vino, ecco perché è anche conosciuta come cantina. Di solito si trovano nelle cantine.

Le cantine hanno un pavimento di terra o di ghiaia per assicurare un adeguato livello di umidità. Anche se si trovano sotto il livello del suolo, le cantine richiedono una buona ventilazione. La temperatura di questa stanza è solitamente tra gli 11º e i 18º. In questi luoghi sono collocati i portabottiglie dove riposano i diversi vini.

La maggior parte dei portabottiglie sono progettati per posizionare le bottiglie orizzontalmente.
(Fonte: Rivera: ak6wgqxyhfw/ Unsplash.com)

Quanti tipi di portabottiglie esistono?

Oggigiorno è possibile trovare portabottiglie dei più diversi stili, forme e materiali di fabbricazione. La maggior parte di essi sono progettati per conservare le bottiglie in orizzontale, anche se ci sono modelli che permettono di posizionare le bottiglie in verticale.

Di seguito elencheremo i tipi più importanti di portabottiglie, così come alcuni dei loro vantaggi e svantaggi.

  • Portabottiglie verticale. Questo è il più comune e di solito è fatto di legno. Consiste in un mobile con ripiani dentellati dove le bottiglie sono posizionate orizzontalmente. C’è una vasta gamma di forme, dimensioni e stili, quindi sarà sempre facile trovarne uno che si adatti alla nostra decorazione.
  • Portabottiglie rustico. Come suggerisce il nome, si tratta di portabottiglie fatte di legno invecchiato con ornamenti di metallo, come ferri di cavallo o attrezzi agricoli. Sono molto decorativi, ma il loro prezzo può essere più alto di quello dei portabottiglie convenzionali.
  • Portabottiglie impilabili. Si tratta di moduli che possono essere uniti per aumentare la capacità di stoccaggio. Sono molto versatili, possono essere posizionati ovunque e, inoltre, di solito non sono troppo costosi.
  • Portabottiglie a muro. Sono portabottiglie molto decorative, ma di solito hanno lo svantaggio di non offrire molta capacità. Inoltre, il peso che possono sostenere è limitato. Sono la scelta ideale per ambienti con una decorazione moderna e funzionale.
  • Portabottiglie scultoreo. Sono i più estetici e decorativi, ma i loro svantaggi sono che possono contenere solo una o due bottiglie e che non sono molto stabili.
  • Armadietti per il vino. Si tratta di armadi refrigerati dove il vino viene conservato a temperatura e umidità controllate. Sono più costosi della maggior parte dei portabottiglie per il vino, dato che stiamo davvero parlando di un elettrodomestico.

Quanto dura il vino in un portabottiglie?

Come ti abbiamo avvertito sopra, non tutti i vini migliorano con il tempo. Conservarli per anni in un portabottiglie, quindi, non garantisce che quando stapperemo la bottiglia il vino sarà in buone condizioni. Quindi per quanto tempo possiamo conservare il vino senza che si rovini? Ti offriamo alcuni esempi.

Tipo di vino Tempo massimo di conservazione
Vino fino de Jerez Un anno dalla sua raccolta.
Tinto Rioja con crianza Tra due e quindici anni.
Tinto Cabernet Sauvignon Tra cinque e quindici anni.
Sautemes Bordeaux bianco Tra i dieci e i cinquant’anni.
Chianti toscano classico (rosso) Tra i cinque e i dieci anni.
Porto Tra i dieci e i venticinque anni.

È consigliabile mettere il portabottiglie nel frigorifero?

Ci sono portabottiglie che sono progettati per essere messi dentro il frigorifero. Di solito sono impilabili, abbastanza economici e fatti di plastica o metallo. Ma è consigliabile usarli in questo modo? Come il calore, il freddo eccessivo -soprattutto il freddo secco del frigorifero- danneggia il vino e gli fa perdere le sue proprietà.

D’altra parte, il contrasto tra la temperatura ambiente e il freddo secco del frigorifero può causare la precipitazione di composti che influenzano il suo sapore, odore e colore. A tutti noi piace bere i vini giovani molto freddi, ma dobbiamo essere consapevoli che, così facendo, perdono la maggior parte delle loro proprietà organolettiche.

Scegliere il giusto portabottiglie richiede di seguire alcuni criteri, come sapere dove collocarlo o la quantità di bottiglie da conservare. (Fonte: Florent B.: 2664150/ Pexels.com)

I portabottiglie sono adatti per conservare gli alcolici?

A differenza del vino – tranne che per i vini frizzanti – gli alcolici dovrebbero essere conservati in verticale. Infatti, se la bottiglia è tappata e conservata orizzontalmente, il liquore potrebbe rovinarsi. Dovresti quindi scegliere un portabottiglie specifico per questo tipo di bevande.

Ricorda che la luce diretta è dannosa per queste bevande come lo è per il vino.

Anche se i liquori resistono bene alla temperatura ambiente, alcuni esperti raccomandano di tenerli tra i 12º e i 15º. Dimenticati di mettere il decanter in cucina o in un luogo della casa con grandi sbalzi di temperatura. Conservati correttamente, i liquori leggeri -gin, vodka- durano fino a due anni; i liquori scuri -rum, brandy, whisky- durano indefinitamente.

Criteri di acquisto

I seguenti criteri ti aiuteranno a scegliere il portabottiglie più adatto alle tue esigenze. Tieni a mente che questo non è solo un altro mobile, ma un posto dove riporre uno dei tuoi beni più preziosi: la tua cantina privata.

Posizione

La prima cosa che dovresti fare prima di comprare un portabottiglie è decidere dove posizionarlo. Questo è uno dei fattori che più influenza la corretta conservazione del vino. Scegli uno spazio fresco e ventilato, lontano da fonti di luce naturale o artificiale. Un ripostiglio o una dispensa sono luoghi adatti a patto che siano ben ventilati.

Se opti per un portabottiglie a muro, dovresti tenere a mente che questi sono meno versatili di quelli impilabili o di quelli in un armadio. Questi portabottiglie sono più decorativi che pratici e di solito non sono progettati per contenere molte bottiglie o per conservarle per lunghi periodi di tempo. Non sono quindi molto adatti se hai molte bottiglie o se sono molto preziose.

Ci sono molti tipi diversi di portabottiglie, dai modelli rustici a quelli di design per case moderne. (Fonte: Plepraisaeng: 25232581/ 123rf.com)

Forza e stabilità

Quando scegli un portabottiglie per vino, controlla che sia robusto e stabile. La maggior parte sono fatti di legno, plastica e metallo, anche se ci sono modelli – come il portabottiglie con drago nelle nostre raccomandazioni – che possono essere fatti di resina. I portabottiglie da terra sono solitamente fatti di legno e tendono ad essere i più stabili e resistenti.

La maggior parte dei portabottiglie richiede un montaggio.

Spesso accade, soprattutto nel caso dei modelli in legno, che una volta montati non sembrano molto stabili. Non preoccuparti, il peso delle bottiglie sistemerà il portabottiglie.

Tuttavia, non è una cattiva idea fissarli al muro con una o due viti per evitare che cadano.

Materiali

La forza e la stabilità di un portabottiglie dipendono in larga misura dai suoi materiali di fabbricazione. Non tutti hanno la possibilità di costruire una cantina in muratura nel seminterrato della loro casa, che sarebbe ideale per la conservazione del vino.

L’ alternativa è quella di scegliere un portabottiglie in metallo, legno o plastica, alcuni dei materiali più comuni per la sua fabbricazione.

Alcuni dei portabottiglie più resistenti sono fatti di bambù, un legno che è anche più duro dell’abete o del pino. È anche molto facile da pulire. Le tavole di MDF sono anche ampiamente utilizzate nella produzione di portabottiglie per il vino. Non è esattamente legno, ma è un materiale molto solido e resistente.

Non dobbiamo confondere un portabottiglie con una cantina, la cantina dove vengono conservate le bottiglie. È anche importante distinguere un portabottiglie da una cantina. (Fonte: Iriana88w: 61356083/ 123rf.com)

Design

Quando scegli un portabottiglie per il vino dovresti tenere a mente che non dovrebbe stonare con la decorazione della tua casa. Trovare quello giusto non sarà difficile, dato che c’è un’enorme varietà di modelli sul mercato. Se hai intenzione di posizionare il portabottiglie in un posto fuori dalla vista, come la cantina o il ripostiglio, non ha molto senso spendere molti soldi per un mobile di design.

Capacità

Prima di scegliere il portabottiglie dovresti farti questa domanda: quante bottiglie hai intenzione di conservare? Se hai una grande collezione di vini, ti consigliamo di optare per un portabottiglie da pavimento in legno o metallo, con una capacità di venti bottiglie o più. Quello che dovresti tenere a mente è se hai abbastanza spazio per posizionarlo.

Se, invece, non hai intenzione di conservare troppe bottiglie, un portabottiglie più piccolo sarà sufficiente. In questo caso, i portabottiglie di plastica impilabili sono particolarmente pratici, poiché possono essere collocati in qualsiasi angolo, anche in un armadio o in una credenza.

I portabottiglie scultorei e a muro hanno la capacità più piccola.

Posizione delle bottiglie

Se hai intenzione di conservare principalmente vini rossi e bianchi con il sughero, dovresti scegliere un portabottiglie dove puoi posizionare le bottiglie in orizzontale. Se, invece, hai intenzione di usarlo per conservare spumanti, liquori e vini con tappi a vite, puoi scegliere un portabottiglie verticale. Ci sono modelli molto estetici, come quelli che si appendono al muro.

Rapporto qualità-prezzo

Attualmente, puoi trovare portabottiglie a partire da quindici euro, come quelle impilabili in plastica. Ci sono anche modelli, come i portabottiglie di design o quelli con una grande capacità, che possono costare fino a trecento euro.

Il prezzo dipenderà dai materiali, dalla capacità e dal design.

Il rapporto qualità-prezzo di alcuni portabottiglie di design è spesso un po’ irregolare. A volte, quando si sceglie un portabottiglie, ciò che paghiamo non è la qualità della sua fabbricazione o la sua capacità, ma il suo design. A volte è meglio investire in un oggetto poco appariscente ma utile piuttosto che in uno bello e originale che non svolge bene la sua funzione.

Sommario

I portabottiglie non sono più solo pezzi d’arredamento per il settore alberghiero e della ristorazione. Sta diventando sempre più comune per gli amanti del vino mettere da parte lo spazio nelle loro case per conservare adeguatamente le loro bottiglie.

Oltre ad essere pezzi decorativi, i portabottiglie assicurano la conservazione delle proprietà del vino, come il colore, il sapore o l’odore.

Per scegliere il giusto portabottiglie, dobbiamo avere chiari alcuni concetti, come ad esempio come distinguerlo da una cantina o un cantinetta. Dobbiamo anche sapere quali sono i posti più adatti per posizionare il nostro portabottiglie, così come il tempo massimo di conservazione del vino. Infine, ti abbiamo offerto alcuni criteri di acquisto per rendere la tua scelta più facile.

Speriamo che il nostro articolo ti sia stato utile. Ti chiediamo solo di condividerlo sui tuoi social network, in modo che tu possa aiutare altre persone e, allo stesso tempo, premiare il nostro lavoro. E se vuoi condividere qualcosa con noi, puoi farlo nella nostra sezione commenti.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Volkov: 45703404/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni