Pulitore a vapore in funzione
Ultimo aggiornamento: 27/02/2020

Il nostro metodo

Products

12Prodotti analizzati
Hours

25Ore di lavoro
Studies

6Fonti e riferimenti usati
Comments

62Commenti valutati

Benvenuto sul nostro articolo dedicato al pulitore a vapore. La pulizia e la manutenzione della casa è un compito che ognuno affronta in modo molto diverso. Ad alcuni piace anche! Si rimbocca le maniche, accende la sua radio o playlist preferita e inizia a pulire. Altri invece rimandano il più possibile fino a quando devono farlo per forza.

A dirla tutta, non importa essere ossessionati dalle pulizie come Monica Geller, una delle protagoniste di Friends. Tuttavia, è importante mantenere un certo livello di igiene nelle nostre case e in questo il pulitore a vapore può essere un eccellente alleato. Grazie ad esso, sarà più facile per noi pulire e disinfettare determinate superfici. Resta con noi se vuoi scoprire di più su questo pratico strumento.




Le cose più importanti in breve

  • Il funzionamento di un pulitore a vapore è molto semplice: ha un serbatoio d’acqua che, quando si riscalda, genera un getto di vapore da dirigere sulle superfici che vogliamo pulire.
  • Esistono diversi tipi di pulitori a vapore, che vanno dai modelli portatili e leggeri, ai quelli industriali, progettati per coprire vaste aree.
  • La dimensione del serbatoio dell’acqua è uno dei criteri di acquisto di base. A seconda della sua capacità, può generare più o meno vapore per più o meno tempo. Ne parleremo meglio nella sezione apposita.

I migliori pulitori a vapore sul mercato: la nostra selezione

Ti sarà già capitato di avere una piacevole sensazione una volta pulita la casa a fondo. Questo è piuttosto normale, ma è anche vero che per renderla davvero igienizzata può essere necessario più del solo aspirapolvere e del mocio. Il pulitore a vapore è uno strumento eccellente per aiutarti in questo. Qui sotto puoi trovare quelli che sono considerati i migliori da chi li usa e che risultano quindi i più venduti 2020.

Il pulitore a vapore preferito dagli acquirenti

Il Polti Vaporetto SV440 è certamente la scopa a vapore che gode del maggior successo fra gli acquirenti, e viene definito un prodotto affidabile, leggero e dalle caratteristiche equilibrate. Ha una struttura portante in acciaio, una caldaia da 1500 W ed un set di accessori che si adattano ad ogni superficie, fra cui un tubo flessibile che lo rendono uno strumento pratico e maneggevole. Il serbatoio è di soli 0,3 litri, il che va a vantaggio del peso complessivo, e gli acquirenti concordano su quanto sia facile da ricaricare, in appena 15 secondi.

Il pulitore a vapore più robusto

Il Kärcher SC 3 Easyfix è dotato di un serbatoio per l’acqua da 1 litro, vano porta accessori, ed è realizzato con materiali robusti e resistenti, caratteristiche che lo rendono perfetto per un uso prolungato e costante. Il getto del vapore ha una pressione di 3,5 bar, mentre la caldaia è un grado di riscaldare l’acqua in soli 30 secondi. Per i recensori si tratta di un prodotto valido ed efficace, apprezzato anche per la presenza del decalcificante. È poi incluso un kit di accessori pensato per la pulizia specifica del bagno e della cucina.

Il pulitore a vapore più piccolo e maneggevole

Il pulitore a vapore proposto da SIMBR è economico ma gode di ottime recensioni, nelle quali viene esaltato l’aspetto pratico di un prodotto così piccolo e leggero, come anche la sua efficacia nella pulizia dello sporco. Ha un cavo lungo 3 m, un serbatoio da 350 ml, ed una caldaia da 1050 W in grado di far bollire l’acqua fino a circa 130 °C, in 3-5 minuti. Il getto del vapore ha una pressione fino a 3,2 bar. Inclusi nel prezzo ci sono 9 accessori, che lo rendono adatto a trattare varie superfici.

Il pulitore a vapore con il miglior rapporto qualità-prezzo

L’Ariete Xvapor Deluxe è un pulitore a vapore caratterizzato da un eccellente rapporto qualità-prezzo, i cui acquirenti apprezzano l’efficienza nel pulire ed il ricco corredo di accessori inclusi, fra cui beccuccio a 90° e lancia estendibile fino a 1,4 m. Ha una potenza di 5 bar, serbatoio da 1 litro, ed appartiene alla classe di efficienza energetica A. Forse non sarà uno dei pulitori più robusti e per questo è meno adatto ad un uso intensivo, ma di certo è uno dei più potenti ed efficaci, come confermano le recensioni.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul pulitore a vapore

Il pulitore a vapore può essere molto utile per pulire le nostre case o altri spazi. Tuttavia, è importante conoscere alcune delle sue caratteristiche in modo più approfondito. Qui risolveremo i principali dubbi che possono sorgere al momento dell’acquisto di questo pratico elettrodomestico. In questo modo, ti sarò più semplice scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Uomo che pulisce il divano

Il funzionamento di un pulitore a vapore è molto semplice: ha un serbatoio d’acqua che, quando si riscalda, genera un getto di vapore da dirigere sulle superfici che vogliamo pulire. (Fonte: Belchonock: 107794673/ 123rf.com)

Cos’è un pulitore a vapore e in cosa si differenzia dall’aspirapolvere?

Un pulitore a vapore è un apparecchio molto simile, di aspetto, a un aspirapolvere, sia quando è portatile che negli altri formati. Tuttavia, un aspirapolvere, come suggerisce il nome, viene utilizzato per aspirare polvere e altro sporco. Invece, il pulitore a vapore è uno strumento che utilizza il vapore acqueo per pulire a fondo.

D’altra parte, oltre alla pulizia, il pulitore a vapore disinfetta, in misura minore, a seconda del tipo di modello.

. Questo elettrodomestico, utilizzando vapore molto caldo, non ha bisogno di aggiunte di sostanze chimiche per svolgere la sua funzione. Questo è utile, da una parte, per la nostra salute e, dall’altra, per l’ambiente.

Pertanto, il pulitore a vapore è efficace contro macchie e batteri. Inoltre, a seconda del modello, può essere utilizzato in diversi spazi e superfici. Con esso possiamo pulire pavimenti, pareti e soffitti, tappeti e moquette, macchie di grasso, forni, automobili e persino ruote. È anche efficace contro polvere e acari o per combattere i cattivi odori.

Quanti tipi di pulitore a vapore esistono?

Un pulitore a vapore, come qualsiasi altro elettrodomestico, può essere un vero e proprio aiutante in casa, se sai scegliere il modello giusto che ti serve. Anche se è vero che si trovano opzioni che sono molto versatili, esistono modelli specifici per determinati usi, spazi e funzioni. Sebbene ogni marchio possa presentare caratteristiche uniche, qui sotto puoi trovare alcune delle principali tipologie di pulitori a vapore esistenti.

  • Pulitore a vapore portatile: è, di norma, un modello piuttosto piccolo e leggero, che può essere facilmente tenuto in mano mentre si dirige il getto di vapore verso l’area desiderata. È facile da trasportare e molto semplice da riporre.
  • Pulitore a vapore a traino: è un modello il cui corpo è supportato da ruote che scorrono lungo il pavimento. Di solito ha un’asta sulla cui estremità si posiziona l’accessorio desiderato per vaporizzare.
  • Pulitore a vapore aspirapolvere: questo tipo di pulitore a vapore combina la pulizia a vapore e la funzione di aspirazione degli aspirapolvere convenzionali. A seconda del modello, è possibile alternare tra una modalità o l’altra o utilizzare entrambe contemporaneamente.
  • Pulitore a vapore professionale: è un modello che incorpora un serbatoio con una maggiore capacità e ha anche una potenza maggiore.
  • Pulitore a vapore industriale: può essere considerato come il professionale, ma il suo serbatoio è ancora più grande e progettato per grandi spazi con un carico di lavoro elevato.
  • Pulitore a vapore per finestre: è appositamente progettato per la pulizia delle finestre e può raggiungere tutti gli angoli senza danneggiare il vetro.
  • Pulitore a vapore per divani: è particolarmente orientato alla pulizia dei divani e superfici simili.
  • Pulitore a vapore senza fili: non è necessario collegarlo alla corrente, perché funziona a batteria. Tuttavia è un modello meno potente.
Pulitore a vapore professionale

La dimensione del serbatoio dell’acqua è uno dei criteri di acquisto di base. A seconda della sua capacità, può generare più o meno vapore per più o meno tempo. (Fonte: Tryapitsyn: 115161160/ 123rf.com)

Cosa posso pulire con un pulitore a vapore?

Il pulitore a vapore è uno strumento di pulizia molto versatile, poiché consente di pulire superfici molto diverse. L’importante, prima di tutto, è assicurarsi che la superficie su cui vogliamo utilizzarlo ne consenta l’utilizzo. Cioè che non si rovini quando passi il vapore.

Presta particolare attenzione, ad esempio, alle superfici in legno poiché sono molto delicate. Devi quindi prestare particolare attenzione quando scegli il pulitore a vapore e che abbia gli accessori giusti per le superfici che sai di dover pulire. Comunque sia, come abbiamo detto prima, questo elettrodomestico è utile su molte superfici. Ecco una tabella con alcuni esempi:

Casa Cucina Bagno Altri
Teppeti

Moquette

Tende

Tappezzeria

Materassi

Cucini

Biancheria da letto

Pavimenti

Finestre

Persiane

Mattonelle

Vetroceramica

Piano di lavoro

Cappa

Forno

Microonde

Frigorifero

Divisori

Specchi

Rubinetti

Vasca

Doccia

Macchine

Ruote

Come funziona un pulitore a vapore?

Come abbiamo già detto, un pulitore a vapore è un apparecchio che utilizza vapore generalmente caldo per pulire e disinfettare. Per riscaldare l’acqua, è necessario che l’elettrodomestico sia collegato alla corrente elettrica o abbia una batteria nel caso di modelli senza fili. Inoltre, è necessario riempire il serbatoio con acqua.

Quindi, devi aspettare che l’acqua si riscaldi. Il tempo di attesa affinché ciò accada può variare da un modello all’altro. Il più comune è che ci vogliano tra uno e cinque o sei minuti. Quando l’acqua è calda, puoi usare il pulitore a vapore. L’acqua calda genera un getto di vapore che, se indirizzato bene, è efficace contro sporco e germi.

La pressione con cui uscirà il vapore dipenderà dai bar dell’apparecchio e potrebbe variare a seconda del modello. Come abbiamo detto, una volta che l’acqua è calda basta direzionare l’ugello o l’accessorio che scegli sulla superficie che vuoi pulire. Al termine, devi lasciar raffreddare il pulitore a vapore, prima di riporlo. Ti consigliamo anche di rimuovere l’acqua restante nel serbatoio.

Quali sono gli accessori più comuni di un pulitore a vapore?

Come accennato in precedenza, il pulitore a vapore è un elettrodomestico molto versatile, poiché consente di pulire un gran numero di superfici diverse. Parte della sua versatilità è dovuta alla sua vasta gamma di accessori intercambiabili e infatti alcuni modelli comprendono un kit con molti accessori. Qui di seguito ti mostriamo una tabella con gli accessori più comuni.

Accessorio Uso
Manico lungo telescopico Permette di pulire pavimenti, tappeti o moquette senza chinarsi. È utile anche per la pulizia di tende, pareti o soffitti, ad esempio.
Panni Viene posizionato sulla parte che eroga il vapore per evitare che si rovinino le diverse superfici mentre si pulisce e per evitare di trascinare particelle di sporco.
Ugelli Esistono diversi tipi di ugelli intercambiabili che consentono di adattarli a spazi specifici, come angoli, rubinetti o piccole superfici.
Spazzola rotonda È ideale per le aree arrotondate.
Piccola caraffa Con questa possiamo prendere acqua dal rubinetto e riempire il deposito.
Imbuto È utile per evitare la fuoriuscita di acqua durante il riempimento del serbatoio del pulitore a vapore.

Criteri di acquisto

Ora che sai qualcosa di più sul pulitore a vapore e su come funziona, sei un passo avanti nella scelta del modello giusto per te. Tuttavia dovresti tenere a mente alcuni aspetti per fare un acquisto saggio. Solo così potrai trovare il miglior pulitore a vapore del 2020. Per questo scopo ti abbiamo preparato i criteri di acquisto più importanti.

Serbatoio d’acqua

Il serbatoio dell’acqua è una parte essenziale di un pulitore a vapore. A seconda della sua capacità puoi inserire più o meno acqua e a seconda di questa puoi creare un getto di vapore per più o meno tempo. Ovviamente la dimensione del serbatoio è relazionata dalle dimensioni del pulitore a vapore e i modelli portatili hanno un serbatoio più piccolo.

Vapore che esce da un pulitore

Un pulitore a vapore è un elettrodomestico molto simile, di norma, a un aspirapolvere.(Fonte: Snyfer: 24287196/ 123rf.com)

Pressione

La pressione di un pulitore a vapore è importante perché determina la forza con cui il vapore uscirà, per dirlo in maniera semplice. La misura in cui viene espressa la pressione sono i bar. Questa è una caratteristica che può variare da un modello all’altro. Normalmente varia tra tre e sette bar. Inoltre, alcuni modelli, sebbene non tutti, consentono di regolare la pressione.

Complementi

Devi prendere in considerazione anche i complementi quando sei a scegliere un modello o un altro. Alcuni pulitori a vapore sono dotati di molti accessori. Questo è interessante, poiché puoi adattarli a situazioni e superfici più diverse. Ad esempio, non userai lo stesso ugello per pulire un tappeto che per un cerchione di una ruota.

Devi tenere a mente se stai per pulire spazi molto vari, poiché, anche in tal caso, sarai interessato a un pulitore che includa accessori diversi. Quasi sempre i componenti aggiuntivi possono anche essere acquistati in maniera separata, ma devi assicurarti che siano assolutamente compatibili con il modello e il marchio del tuo pulitore a vapore.

Uomo che pulisce la macchina

Un pulitore a vapore, come qualsiasi elettrodomestico, è molto pratico se sai come scegliere quello di cui hau bisogno.(Fonte: Hoda: 79274789/ 123rf.com)

Uso

È molto importante, quando si sceglie un pulitore a vapore, che sia chiari l’uso che se ne vuole fare. Come abbiamo visto prima, esistono diversi tipi questi apparecchi, ognuno adatto a funzioni specifiche. Devi pensare, in primo luogo, se stai cercando un modello portatile, più piccolo e maneggevole, o un modello a traino, con le ruote.

Se ti interessa un buon potere di aspirazione in un modello combinato, probabilmente potresti pentirti di un acquisto di questo tipo, visto che di solito sono meno efficienti di un aspirapolvere tradizionale. Devi anche assicurarti di conoscere le superfici su cui lo userai, affinché la vaporizzazione non le rovini.

Marie KondoAutrice e imprenditrice

“Quando la tua stanza è pulita e organizzata, non hai altra scelta che esaminare le tue condizioni interne. Non appena inizi a organizzarti, ti senti obbligato a riaggiustare la tua vita. Di conseguenza, la tua vita inizia a cambiare. Ecco perché il compito di mettere in ordine la tua casa deve essere svolto rapidamente”.

Potenza

Non devi confondere la potenza con la pressione. Prima di tutto, come abbiamo detto prima, la pressione viene misurata in bar. La potenza, invece, è misurata in watt e il suo simbolo è W. Questa caratteristica, la potenza, determinerà la velocità con cui l’acqua verrà riscaldata per generare vapore. Più potenza ha il pulitore a vapore, meno tempo ci vorrà per riscaldare l’acqua.

Conclusioni

Se c’è una caratteristica del pulitore a vapore che spicca su altri elettrodomestici è la sua versatilità. Questo dispositivo è utile per pulire un’ampia varietà di superfici ed è pratico sia per la nostra casa che per altri spazi. Esistono modelli industriali per coprire vaste aree e anche piccoli modelli facili da trasportare e da riporre.

L’importante è che sia chiaro l’uso che ne farai. In questo modo puoi scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze. E poi potrai sfruttare tutta la sua praticità per pulire casa al meglio. Con esso potrai anche disinfettare ed eliminare batteri e acari della polvere. Per tutto questo e altro potrai considerarlo un vero alleato delle pulizie.

Speriamo che questi consigli ti abbiano aiutato a trovare il tuo nuovo pulitore a vapore. Se è così, non dimenticare di lasciarci un commento o condividere questa guida con i tuoi amici sui tuoi social network!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Faba Ortega: 26719822/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Laureata in scienze politiche, amo scrivere su blog e testate giornalistiche online. I miei argomenti preferiti sono l'attualità, la storia, ma anche la tecnologia, gli animali e i prodotti di bellezza.