Ultimo aggiornamento: 04/10/2021

L’intestino è il nostro organo centrale di benessere, disfunzione e malattia. Ci sono miliardi di batteri benefici nell’intestino umano. Nell’intestino di una singola persona si trovano tanti batteri quante sono le persone sulla terra.

Questi batteri sono particolarmente importanti perché aiutano a digerire il cibo. Producono anche vitamine e rafforzano il sistema immunitario. Inoltre, i batteri buoni proteggono l’intestino dagli agenti patogeni nocivi. Allora cos’è la flora intestinale?

Come fai a dire che dovresti pulire il tuo intestino? Tutte queste domande, le conseguenze di un intestino impuro e 5 metodi efficaci per pulire l’intestino si possono trovare nella nostra guida.




Sommario

  • L’intestino umano contiene un gran numero di batteri diversi. Se i batteri cattivi si insediano nell’intestino crasso, causano un disturbo della flora intestinale che può avere un effetto negativo sull’intero organismo.
  • L’intestino dovrebbe essere pulito in caso di sintomi come stitichezza regolare, diarrea, flatulenza sgradevole, acne, ma anche emicranie ricorrenti. Altrimenti, i prodotti metabolici nocivi possono diffondersi in tutto il corpo attraverso la parete permeabile dell’intestino.
  • Si può rimediare con rimedi casalinghi come i semi di lino, lo psillio o la crusca di grano. Questi hanno un effetto di gonfiore. Enemi o lassativi come i sali amari e di Glauber possono anche essere usati per pulire l’intestino.

Cos’è la flora intestinale?

Trilioni di microrganismi si trovano nell’intestino umano. La maggior parte di questi microrganismi sono batteri. L’insieme di questi microrganismi è chiamato flora intestinale.

Nell’ambito di una cosiddetta terapia di simbiosi, al corpo vengono somministrati i cosiddetti probiotici e batteri intestinali come Escherichia coli ed enterococchi. Questi portano ad un riequilibrio della flora intestinale umana. (Fonte immagine: 123rf.com / royaltystockphoto)

Prima della nascita, il tratto gastrointestinale è ancora completamente sterile. Alla nascita, tuttavia, i microrganismi iniziano a colonizzarlo e gradualmente si sviluppa un complesso ecosistema con un gran numero di questi batteri.

Circa 1,5 kg di batteri di 400 specie diverse si trovano nell’intestino di un adulto sano.

I compiti della flora intestinale sono, da un lato, di utilizzare i componenti del cibo e, dall’altro, di prevenire la diffusione di agenti patogeni e le conseguenti infezioni. Inoltre, la vitamina K, che è importante per la coagulazione del sangue, si forma e le sostanze che favoriscono il cancro e altre sostanze nocive vengono distrutte.

Background: Quello che dovresti sapere sulla pulizia dell’intestino

Un intestino non pulito non dovrebbe assolutamente essere lasciato non trattato, dato che le malattie croniche dell’intestino possono esserne il risultato. I sintomi che indicano la necessità di una pulizia intestinale includono costipazione, diarrea, flatulenza, ma anche pelle impura o mal di testa ed emicranie permanenti. Se soffri di questi sintomi, dovresti pensare ad una pulizia del colon.

Perché e quando dovrei pulire il mio intestino?

Fondamentalmente, con un sistema digestivo sano, non rimangono tossine nel corpo. Con una sufficiente assunzione di liquidi, i prodotti finali del metabolismo vengono espulsi attraverso i reni, l’intestino, ma anche attraverso la pelle. Non è auspicabile eliminare i batteri dall’intestino, ma ci sono alcune situazioni in cui ha senso pulire l’intestino e ripristinare l’equilibrio dell’intestino.

80% di tutte le cellule immunitarie si trovano nella mucosa intestinale. Le cause di una flora intestinale disturbata possono essere le seguenti

  • Malattie gastrointestinali
  • Dieta squilibrata
  • Terapia antibiotica

In generale, tutte le cause si trovano sempre nell’aumento della colonizzazione dei batteri “cattivi” nell’intestino crasso. Questi causano un disturbo della flora intestinale.

Pulizia intestinale per perdere peso

Più diversi sono i tipi di batteri intestinali nel tuo intestino, più sano sei e più sano rimani. Questa composizione è significativamente influenzata dalla tua dieta. Per esempio, se mangi molta farina bianca, zucchero, alcol, bibite malsane, prodotti pronti e grassi animali per un lungo periodo di tempo, i batteri intestinali – chiamati fimicutes – che estraggono più calorie dal cibo predomineranno nel tuo intestino.

Queste calorie vengono poi depositate nelle riserve di grasso. Il cibo che mangi verrà utilizzato in modo meno efficiente e tu aumenterai di peso. Al contrario, i batteri intestinali buoni sono chiamati bacteroideti.

Ha senso arricchire il tuo intestino con questi bacteroideti pulendolo. Questo rende più facile perdere peso all’inizio, ma dopo dovresti pensare ad un cambiamento a lungo termine nella dieta per poter mantenere il peso.

Pulizia dell’ intestino durante la gravidanza

È importante consultare un medico prima di pulire l’intestino durante la gravidanza.

Pulizia intestinale dopo gli antibiotici

L’assunzione di antibiotici distrugge sia i batteri negativi che quelli positivi. Pertanto, dopo aver preso gli antibiotici, è particolarmente importante prendere dei rimedi che ripristinano l’equilibrio della flora intestinale.

Sostanza/estratto meccanismo
Pula di psyllium aumenta il volume delle feci gonfiandosi in acqua
Probiotici colonizza i batteri promotori della salute nell’intestino
Prebiotici serve come cibo per i batteri promotori della salute
Enzimi digestivi scompone i componenti del cibo
Bromelina (nell’ananas), camomilla ha un effetto antinfiammatorio e digestivo
liquirizia ha un effetto antinfiammatorio e un effetto calmante sulle cellule produttrici di muco della parete intestinale
zenzero promuove la digestione e il flusso di sangue agli organi addominali
curcuma ha un effetto antinfiammatorio, protegge dallo stress cellulare e promuove la funzione epatica e digestiva

I probiotici sono lattobacilli, bifidobatteri e lievito secco. Possono essere usati per trattare la stitichezza, la diarrea e anche la sindrome dell’intestino irritabile dopo la somministrazione di antibiotici. I prebiotici sono galatto- e frutto-oligosaccaridi, polidestrosio, lattulosio e inulina.

Pulizia dell’intestino prima della colonscopia

Prima che un medico esegua una colonscopia, di solito viene eseguita una pulizia dell’intestino. Solo quando l’intestino è pulito il medico ha la possibilità di riconoscere tutti i cambiamenti di tessuto e fare una diagnosi corretta. È anche più facile inserire l’endoscopio nel colon. Una pulizia intestinale viene eseguita circa un giorno prima dell’endoscopia.

Durante una colonscopia, il medico esamina l’intestino alla ricerca di cambiamenti nel tessuto. (Fonte immagine: unsplash.com / Online-Marketing)

Elenchiamo i rimedi che puoi usare per pulire l’intestino a casa nella sezione metodi di trattamento. Tuttavia, solo i lassativi salini sono efficaci per la pulizia dell’intestino prima di una colonscopia. I cibi ricchi di fibre che si gonfiano nell’intestino rimangono nel colon per molto tempo e possono bloccare l’endoscopio.

Pertanto, i rimedi naturali casalinghi come le pulci o i semi di lino non sono adatti a questo punto.

Quali sono i sintomi del bisogno di una pulizia intestinale?

Il disturbo della flora intestinale, chiamato anche disbiosi, può essere accompagnato dai seguenti sintomi. Se lasci questo disturbo non trattato e non pulisci il tuo intestino, non solo avrà effetti negativi sulla tua psiche, ma a lungo andare può anche portare ad un sistema immunitario debole e alle conseguenti malattie.

  • Problemi digestivi cronici: stitichezza, diarrea, flatulenza
  • Acne, pelle impura
  • Intestino irritabile, stomaco irritabile
  • costante stanchezza ed esaurimento
  • stati d’animo depressivi
  • Emicrania
  • Reumatismi o problemi articolari
  • Allergie, intolleranze alimentari

Quali conseguenze può avere un intestino non pulito?

Un intestino non pulito può portare all’obesità così come ad allergie, malattie mentali e problemi intestinali. In un intestino sano c’è un equilibrio di 85% di lattobatteri e 15% di batteri coliformi. Se ci sono depositi sulle pareti intestinali, questo equilibrio può andare rapidamente fuori controllo.

I disturbi intestinali che causano sintomi come flatulenza, diarrea, stitichezza e altri disturbi gastrointestinali non sono solo sgradevoli, ma possono anche causare ulteriori danni al nostro corpo attraverso i prodotti metabolici che vengono prodotti. Dovresti ricorrere immediatamente a metodi di trattamento efficaci. (Fonte immagine: 123rf.com / Viktoriya Kuzmenkova)

I prodotti di scarto, le sostanze inquinanti e altri prodotti metabolici dannosi devono essere processati dal tuo corpo. Poiché la parete intestinale è permeabile, questi prodotti metabolici inutili e anche pericolosi entrano nel corpo e causano ulteriori danni. Dovresti rompere questo ciclo con una pulizia del colon.

Cosa fare per un colon pulito: 5 trattamenti efficaci

Un colon pulito è essenziale per il benessere e la salute del corpo umano. Non solo per la digestione, ma anche per la psiche e il sistema immunitario, l’intestino è fondamentale.

Se il tuo intestino non è sano, non lo sei neanche tu.

Pulizia intestinale con rimedi casalinghi

Se non vuoi usare lassativi chimici per pulire il tuo intestino, puoi anche usare rimedi casalinghi che hanno un effetto lassativo. I rimedi naturali casalinghi sono altrettanto efficaci, ma più delicati per l’intestino.

A seconda del rimedio casalingo, le aree di applicazione differiscono a causa dei diversi modi di azione. Alcuni lassativi hanno un effetto più rapido e aggressivo e possono quindi essere utilizzati per un breve periodo di tempo.

Altri hanno un effetto delicato e possono essere presi per un periodo di tempo più lungo. Attenzione: le persone con malattie cardiache e renali o disturbi gastrointestinali dovrebbero sempre consultare il loro medico prima di usare rimedi naturali.

Le donne incinte, le donne che allattano o i malati cronici dovrebbero effettuare una pulizia del colon solo in consultazione con il loro medico. Puoi usare i seguenti rimedi casalinghi per pulire l’intestino:

Gonfiatori naturali

Psillio, semi di lino e crusca di grano sono gonfiatori che si gonfiano nell’intestino e aumentano il volume degli alimenti. Questo stimola l’attività intestinale e di conseguenza facilita i movimenti intestinali.

Quando assumi questi agenti gonfianti, devi assicurarti di fornire al tuo corpo abbastanza liquidi per prevenire la stitichezza. Si raccomanda quindi di bere un grande bicchiere d’acqua subito dopo lo shake.

Psyllium

Lo psyllium indiano ha un effetto delicato, regolatore e meno lassativo rispetto, per esempio, ai sali di Epsom o ai clisteri. Possono quindi essere presi per un periodo di tempo più lungo. La pulizia naturale dell’intestino di solito inizia dopo due o tre giorni.

Le bucce di psyllium finemente macinate sono le più adatte per la pulizia dell’intestino, poiché la concentrazione di mucillagine digestiva è più alta nella buccia. È meglio prendere i semi di psyllium in combinazione con l’argilla curativa, perché interagiscono bene.

Si raccomanda di bere un frullato fatto con una miscela di psillio e argilla curativa due volte al giorno. Una volta bevi il frullato direttamente dopo esserti alzato – poi aspetta un’ora fino alla colazione – e la seconda volta un’ora prima di cena.

Se stai assumendo farmaci o pillole anticoncezionali, bevi il frullato dai 30 ai 60 minuti dopo. Qui vorremmo offrirti una ricetta per un frullato di argilla curativa allo psillio

  1. Mescola un cucchiaino di polvere di buccia di psyllium con un cucchiaino di argilla curativa.
  2. Ora aggiungi 300-400 ml di acqua.

Non usare il latte, perché i semi di psyllium non possono gonfiarsi in esso.

Suggerimento: bevi il frullato immediatamente, poiché i semi di psillio si gonfiano dopo un certo tempo e formano una sostanza simile al muco.

Semi di lino

Come lo psillio, anche i semi di lino sono meglio ingeriti in forma macinata. I grani vengono schiacciati e l’olio di semi di lino viene fuori come risultato, rendendo il contenuto intestinale più scivoloso. Prendi un cucchiaio di semi di lino macinati con 100 ml di liquido.

Oltre all’acqua, puoi usare anche succo d’arancia, kefir o yogurt naturale diluito. Il vantaggio del kefir e dello yogurt sta nei batteri lattici probiotici. Questi contengono batteri buoni e hanno un’ulteriore influenza positiva sulla flora intestinale.

Per aumentare l’effetto di pulizia, dovresti aumentare continuamente la quantità di semi di lino. Per esempio, prendi due cucchiai di semi di lino con il kefir nella seconda settimana e tre cucchiai nella terza settimana.

Terra curativa

La terra curativa si è ormai affermata anche come medicina. Ingredienti come magnesio, ferro, calcio, silicio e rame neutralizzano l’eccesso di acido gastrico. L’argilla curativa non ha effetti lassativi, ma può essere usata per bruciori di stomaco, flatulenza e diarrea.

Supporta la pulizia intestinale perché l’argilla minerale lega i prodotti metabolici, le tossine e i batteri intestinali nocivi. Queste sostanze legate vengono poi escrete naturalmente. I minerali più comunemente usati sono la bentonite e la zeolite.

Questi due minerali di origine vulcanica vengono presi due o tre volte al giorno sciogliendo 1 cucchiaino di argilla curativa in 200 ml di acqua. Attenzione: non prendere l’argilla curativa a intervalli troppo brevi con le medicine, perché altrimenti anche queste potrebbero essere legate ed espulse. Parlane prima con un medico o un farmacista.

Sale di Glauber, sale di Epsom

Il sale di Glauber e il sale di Epsom (solfato di sodio e magnesio) sono lassativi salini che hanno una modalità di azione simile all’olio di ricino. I due solfati legano l’acqua nell’intestino, le feci si liquefanno e il loro volume aumenta. L’intestino viene quindi stimolato.

Per prendere, sciogli 20 – 40 g di sale in 500 ml di acqua tiepida e bevi a piccole dosi. L’effetto si manifesta dopo una o tre ore. A causa del forte effetto lassativo di questi sali, non sono adatti all’uso a lungo termine. Dovresti prenderli solo una volta, per esempio all’inizio di una cura di digiuno o prima di una colonscopia.

Non tutte le persone tollerano questi lassativi senza problemi. Le persone con intestino sensibile, funzione renale compromessa o i bambini in generale dovrebbero utilizzare altri prodotti che non irritano la mucosa intestinale.

Castor oil

L’acido ricinoleico contenuto nell’olio di ricino inibisce l’assorbimento di sodio e acqua dall’intestino. Il volume delle feci aumenta a causa dell’ulteriore afflusso di elettroliti e acqua, che stimola l’attività intestinale e liquefa le feci.

Per indurre una pulizia intestinale naturale, dovresti prendere due o tre cucchiai di olio di ricino a stomaco vuoto. Dopo due-otto ore, la pulizia dell’intestino avverrà da sola. L’olio può essere assunto sia in capsule che in olio.

Pulizia intestinale attraverso il digiuno

Se vuoi pulire il tuo intestino in combinazione con una cura di digiuno, dovresti astenerti quasi completamente o completamente dal cibo in forma solida per un certo periodo di tempo. Rinunciare al cibo solido è reso più facile frenando la sensazione di fame.

I morsi della fame si riducono usando lassativi salini come quelli di Glauber o i sali di Epsom per svuotare completamente l’intestino.

Una pulizia del colon aiuta anche a perdere peso, dato che dovrebbe sempre essere associata a un cambiamento nella dieta. Mangiando una dieta ricca di fibre, puoi far partire la tua digestione e liberare il tuo intestino dalle tossine. (Fonte immagine: 123rf.com / nito500)

Se continui con la cura del digiuno, dovresti pulire il tuo intestino regolarmente, dato che l’intestino si muove difficilmente a causa della mancanza di cibo. Questo dovrebbe eliminare in gran parte la bile, i batteri intestinali e le cellule della mucosa intestinale.

Un clistere sarebbe utile a questo punto. Tuttavia, il digiuno in questa combinazione ha senso solo se la cura non viene effettuata troppo rapidamente. Se perdi peso troppo velocemente, ingrasserai anche più velocemente. Il corpo ricade nei vecchi schemi alimentari a causa delle voglie e si verifica l’effetto yoyo.

Va detto, tuttavia, che la pulizia intestinale attraverso il digiuno dovrebbe essere effettuata solo da persone sane e resistenti. Per le donne incinte o le persone con un sistema immunitario debole, l’astensione dal cibo può essere dannosa.

Pulizia intestinale con clistere

Una pulizia intestinale funziona secondo il seguente principio: un liquido viene introdotto nell’ano e questo stimola la defecazione. Ci sono due modi di pulire l’intestino, che differiscono per la quantità di liquido introdotto (acqua tiepida o camomilla)

  • Clistere: usa un irrigatore per introdurre circa due litri di liquido nell’intestino. Il tubo intestinale viene inserito fino a 30 cm nell’ano e la pulizia viene effettuata fino al retto.
  • Clistere: A differenza del clistere, il clistere contiene solo 250 ml di liquido e quindi pulisce solo il retto. È usato principalmente per la stitichezza.

Una pulizia intestinale con un clistere è più spesso eseguita all’inizio di una cura di digiuno o di una riabilitazione intestinale. Questo regola l’intestino al cambiamento della dieta. L’effetto di questo metodo si sente dopo soli 15 minuti.

Pulizia intestinale attraverso la giusta dieta

Gli alimenti lassativi come i crauti o la frutta secca sono usati principalmente per la stitichezza. Abbiamo selezionato per te il seguente video sulla corretta alimentazione per i disturbi intestinali: Le fibre alimentari contenute nei crauti puliscono il tratto gastrointestinale.

Allo stesso tempo, i batteri lattici probiotici assicurano una flora intestinale sana. Inoltre, i crauti sono poveri di calorie – quindi hanno un effetto doppiamente positivo sul processo di perdita di peso – e rafforzano il sistema immunitario. La seguente tabella dovrebbe mostrarti quali sono i cibi migliori da mangiare durante una pulizia del colon e quali hanno maggiori probabilità di avere un effetto negativo.

Alimenti favorevoli Alimenti sfavorevoli
Verdure Dolci
Prodotti integrali Prodotti di farina bianca
Legumi Carne, salsiccia
Insalate, erbe, germogli pesce
miglio, quinoa, amaranto, grano saraceno latte, formaggio
noci e semi caffè
frutta alcol
nativo, oli biologici spremuti a freddo sale

Pulizia dell’intestino attraverso lo yoga e i massaggi

L’esercizio fisico non solo stimola l’attività intestinale, ma aumenta anche il benessere personale. Anche un leggero massaggio addominale può aiutare a far partire la digestione. Fallo girando intorno al tuo ombelico con la mano diverse volte al giorno in senso orario. Inoltre, i massaggi con spazzole per tutto il corpo supportano il sistema immunitario durante la disintossicazione.

Recensioni