immaine in evidenza
Ultimo aggiornamento: 12/10/2020

Il nostro metodo

35Prodotti analizzati

16Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

862Commenti valutati

Se stai leggendo questo articolo, è perché sei consapevole che, pur essendo il padel un gioco, la racchetta da padel non è per niente un giocattolo. E inoltre, sia che tu stia iniziando a praticare questo sport, sia perché vuoi cambiare la tua racchetta, non ti vuoi accontentare del primo oggetto che trovi nel negozio sotto casa. Abbiamo indovinato?

Bene, sei nell’articolo giusto, perché oggi abbiamo preparato una guida più che completa sulla racchetta da padel che, sicuramente, può aiutarti a migliorare le prestazioni delle tue partite. Vuoi scoprire quali sono i consigli e le informazioni che abbiamo da darti? Perfetto, continua a leggere, ti aiuteremo a trarre il massimo dalla tua racchetta!




Le cose più importanti in breve

  • Si potrebbe dire che ci sono tante racchette quanti sono i giocatori di questo sport. Infatti, nella foga del gioco, la racchetta diventa un’estensione della tua mano. Per questo è così importante trovare quella più appropriata.
  • E, una volta scelta, è importante anche saperla preservare e massimizzare la sua vita utile perché, come regola generale, quando ci si abitua, cambiare poi non è facile.
  • Non devi temere di fare una scelta sbagliata, se ti basi su determinati criteri di acquisto. Noi abbiamo selezionato quelli che sono i più importanti, tra cui il tuo livello e stile di gioco, la forma e il peso della racchetta. Parleremo di questi e altri nella sezione finale dell’articolo.

Le migliori racchette padel sul mercato: la nostra selezione

Prima di tutto, lascia che ti mostriamo una piccola selezione che abbiamo preparato con le migliori racchette da padel che puoi trovare oggi sul mercato. Se non sai ancora quale tipo potrebbe andare bene per te, qui sotto potresti farti un’idea e forse puoi anche già trovare la racchetta da padel che fa per te.

La migliore racchetta padel per i principianti

La Dunlop Titan 2.0 è un racchetta da padel di forma rotonda, con telaio in carbonio ed esterno in fibra di vetro. Pur trattandosi di una racchetta di controllo, l’inclusione di un gel interno che si muove in fase di attacco garantisce ai colpi anche una buona potenza.

Queste sue caratteristiche, assieme al fatto che è una delle proposte più economiche in commercio, la rendono una racchetta particolarmente adatta ai principianti, come confermano anche le recensioni, sebbene possa andar bene per chiunque. È disponibile in 4 accattivanti colorazioni ed è fornita con custodia.

La migliore racchetta padel ibrida

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

La Head Hybrid Delta ha una struttura tubolare in grafene con nucleo in gomma FOAM ultra-soffice. La forma è a diamante, con setaccio da 456 cm2 ed un profilo di 38 mm, mentre il peso è di circa 381 g.

Gli acquirenti sostengono si tratti di un’eccezionale racchetta ibrida, in grado di combinare al meglio controllo e potenza, adattandosi perciò alla maggior parte dei giocatori che abbiano già un minimo di esperienza. I materiali sono ottimi ed è anche inclusa una custodia nera Head.

La migliore racchetta padel a lacrima

Come suggerisce anche il nome, la Wilson Carbon Force PRO ha una racchetta con struttura in carbonio pensata per giocatori intermedi e professionisti. Il nucleo è in EVA, lo spessore di 38 mm ed il peso di circa 365 g. È una racchetta con un ottimo bilanciamento centrale, e con una forma a lacrima appena accennata che garantisce una buona potenza ed un eccellente controllo.

Gli acquirenti spendono parole molto positive nei confronti della proposta in esame, essendo caratterizzata da un ottimo rapporto qualità-prezzo che l’ha resa anche una delle più vendute in assoluto. È molto maneggevole, buoni sono i materiali, e comprende anche una custodia Wilson.

La racchetta padel che garantisce il massimo della potenza

La Nox Stinger Elite Pro P5 è una racchetta con bilanciamento in testa che garantisce un’elevata potenza con un modesto controllo, adatta ad utenti intermedi ed esperti che hanno uno stile di gioco più aggressivo. Ha una struttura interna in carbonio, con copertura in fibra di vetro e nucleo in gomma HR3.

È sicuramente una proposta esteticamente molto bella ma anche piuttosto pesante, come sottolineano alcuni acquirenti, arrivando a pesare circa 480 g. Le recensioni sono comunque molto positive, la racchetta si maneggia bene ed è molto precisa.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla racchetta da padel

Aspetta. Sebbene sia possibile che vedendo tutti i modelli che ti abbiamo appena mostrato ti sia già lanciato nell’acquisto, abbiamo ancora altre cose importanti da dirti. Lo faremo attraverso le risposte alle domande più frequenti sulla racchetta da padel, in modo da chiarire ogni tuo eventuale dubbio al riguardo. Iniziamo!

Quattro giocatori di padel

Si potrebbe dire che ci sono tante racchette quanti sono i giocatori di questo sport. Infatti, nella foga del gioco, la racchetta diventa un’estensione della tua mano. Devi quindi saper scegliere quella più appropriata. (Fonte: Maxriesgo: 33202054/ 123rf.com)

È meglio una racchetta per padel in fibra di vetro o in fibra di carbonio?

Il materiale è uno dei capisaldi di una racchetta da padel. Sappiamo tutti che la fibra di carbonio è un materiale molto in voga per le sue indubbie virtù. E, insieme alla fibra di vetro, è uno dei due materiali più comuni, ma anche più caro. Qui di seguito analizziamo le caratteristiche dell’uno e dell’altro materiale in modo da conoscere le loro differenze.

Fibra di vetro Fibra di carbonio
Pesa un po’ di più, il che complica la sua maneggevolezza. È un materiale che richiede un livello di gioco più alto.
È meno resistente del carbonio, quindi meno durevole. Pur essendo più leggera, è più resistente e dura di più della fibra di vetro.
Viene usata per le racchette di livello medio-basso. Viene usata per le racchette di livello medio-alto.
È più flessibile. Questo rende possibile che le palline vadano più veloci. Apporta maggior controllo e minor potenza.
Ha un prezzo più basso essendo un materiale più economico. Il suo peso ridotto permette una maggior agilità nei colpi.

Quanto dovrebbe durare una racchetta da padel?

Accade spesso che ci affezioniamo alla nostra racchetta dimenticando le sue condizioni. In questo senso non devi preoccuparti, perché se fai un normale utilizzo di uno o due incontri settimanali, la sua vita utile sarà di circa un anno. Tuttavia, ci sono alcune condizioni che possono far aumentare o diminuire questo periodo. Le più comuni sono:

  • Passaggio del tempo: più passa il tempo dal suo “battesimo” più diminuisce la qualità della racchetta da padel.
  • Conservazione: conserva la tua racchetta in una custodia, una borsa o qualsiasi altro contenitore che possa preservare la sua integrità il più a lungo possibile.
  • Uso: come puoi immaginare, un uso molto intenso aumenterà drasticamente il deterioramento della tua racchetta e potrebbe ridurne la vita utile a sei mesi.
  • Materiali: come abbiamo visto nel paragrafo precedente, il materiale determina anche la vita utile della racchetta. Benché entrambi i tipi di fibre assicurino una buona durata, essendo quella di carbonio più resistente è più facile che duri più a lungo.

Come so che è arrivato il momento di cambiare la racchetta da padel?

Direttamente correlato alla domanda precedente, questo dubbio può essere chiarito notando una serie di segni che possono indicare quando arriva il momento di cambiare la tua racchetta da padel. Devi prestargli particolare attenzione se vuoi sapere quando tornare alle massime prestazioni. Fai attenzione!

  • Potenza inferiore: è facile da rilevare. Noterai che la tua racchetta non si comporta più come prima e che è diminuita la tua precisione.
  • Aumento delle vibrazioni: il nostro braccio soffrirà di più dopo ogni partita. Richiede un’ottima conoscenza della racchetta che si usa e il suo utilizzo comporterà uno sforzo maggiore.
  • Piccole crepe: una fessura nella racchetta pregiudica l’integrità della stessa, compromettendo anche la risposta nel gioco. Inoltre, può ingrandirsi durante la partita.
  • Colore: quando una racchetta assume una tonalità biancastra, verdastra o giallastra, è un segno del passare del tempo e della perdita di prestazioni.

Battuta in una partita di padel

I materiali più famosi, che sicuramente conoscerai anche per sentito dire, sono la gomma EVA e la gomma FOAM o polietilene. (Fonte: Suria: 111525656/ 123rf.com)

Qualche consiglio per aumentare la vita utile di una racchetta da padel?

Un buon giocatore di padel vuole che la sua attrezzatura sia nelle migliori condizioni per poter dare il meglio di sé. Quindi, se vuoi mantenere la tua racchetta il più a lungo possibile, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero esserti utili.

Colpi Temperature Elementi della racchetta
Cerca di non sfogare la tua frustrazione con la racchetta.

Evita di batterla su superfici dure.

Non la usare nemmeno per sbattere le tue scarpe se stai giocando su superfici polverose.

Non conservare la racchetta in posti direttamente esposti al sole.

In linea generale, nemmeno i posti troppo freddi vanno bene per conservarla.

Tieni d’occhio il nastro dell’impugnatura e sostituiscilo quando ti sembra consumato.

Segui sempre le indicazioni del produttore che consiglia come trattare al meglio il materiale della tua racchetta.

Non immergerla mai in acqua, ma pulisci la racchetta secondo quando consigliato dal produttore.

Criteri di acquisto

Se hai intenzione di lanciarti a comprare una racchetta da padel, che sia la tua prima volta o semplicemente perché devi cambiare quella che hai già, dovresti prendere in considerazione gli aspetti essenziali per poter fare un buon acquisto. Sai già quanto sia importante una racchetta per poter giocare bene! Ecco perché ti consigliamo qui sotto i criteri che dovresti tenere presente prima di scegliere. Prendi nota!

Livello e stile di gioco

Per trovare l’opzione migliore, è necessario essere autocritici sul proprio livello di gioco, soprattutto pensando a che tipo di giocatore siamo: attaccante, difensore o entrambi. A seconda della nostra principale abilità e del tipo di gioco che sviluppiamo, ci corrisponderà un tipo di racchetta:

  • Racchetta di potenza: è indicata per un giocatore attaccante e ‘aggressivo’. La sua forma è a diamante e il suo utilizzo richiede un alto livello di gioco, poiché ha una superficie di impatto, dove bisogna colpire la palla, più piccolo di atri modelli.
  • Racchetta di controllo: ha una forma rotonda ed è più maneggevole. Il suo punto d’impatto è più ampio e ha una grande precisione nel colpire. È l’ideale per i principianti.
  • Racchetta ibrida: come puoi immaginare, è una via di mezzo tra le due precedenti racchette, sia nei pro che nei contro. Ha una forma a diamante ed è perfetta per chi ha un livello medio e vuole migliorare il proprio attacco.

Persone che giocano in un campo da padel

Una racchetta pesante ci dà potenza, ma una più leggera ci darà maggiore libertà e movimenti più rapidi. (Fonte: Cunaplus: 30489048/ 123rf.com)

Nucleo della racchetta: gomma

La composizione del nucleo della nostra racchetta è un altro aspetto che dobbiamo osservare se vogliamo che sia confortevole durante il gioco. I materiali più famosi, che sicuramente hai già sentito nominare, sono la gomma EVA e la gomma FOAM o polietilene. Ecco una tabella con le loro caratteristiche principali. Quale pensi sia la più adatta al tuo stile di gioco?

Nucleo in gomma EVA Nucleo in FOAM
È fatto di un materiale rigido che fornisce una maggiore potenza. È più elastico della gomma EVA, quindi portare la palla dall’altra parte del campo richiede meno sforzo.
Essendo meno elastico come materiale, il controllo che abbiamo sulla palla è maggiore. Non dovrai fare sforzi eccessivi, poiché fornisce maggior controllo.
Il deterioramento è più lento del nucleo in gomma FOAM, quindi la vita utile della racchetta è maggiore. A cause del suo effetto elastico, ne risente la potenza.
La racchetta è più impegnativa e assorbe meno le vibrazioni. Si degrada più velocemente della gomma EVA.

Peso

Come puoi immaginare, il peso di una racchetta da padel si traduce direttamente in comfort di gioco. Un racchetta pesante ci fornisce potenza, ma una più leggera ci darà maggiore libertà e movimenti più rapidi. Tuttavia, fattori come la nostra condizione fisica e la forza entrano in gioco nella scelta del peso della racchetta, soprattutto se vogliamo evitare infortuni.

Un modo per avvicinarci al peso della racchetta più adatto per noi è farlo con una semplice operazione: dobbiamo sommare 295 al nostro peso in chilogrammi. Il risultato che ne verrà fuori ci darà i grammi massimi che la nostra racchetta deve pesare per giocare con facilità.

Donna che sta per colpire la pallina

Il materiale è uno dei capisaldi di una racchetta da padel. Sappiamo tutti che la fibra di carbonio è un materiale molto in voga per le sue indubbie virtù. (Fonte: Maxriesgo: 34139480/ 123rf.com)

Forma

Continuando a parlare dei criteri fondamentali per la scelta di una racchetta da padel, non possiamo dimenticare la sua forma. La forma, come abbiamo visto, è anche correlata al tipo di gioco che prediligiamo. Esistono tre diversi tipi di racchetta a seconda della loro forma:

Forma di diamante Forma di lacrima Forma rotonda
È orientata sulla potenza.

Il suo punto di impatto è ridotto e si trova nella parte alta della racchetta.

La ribattuta è il colpo di forza per questo tipo di racchetta

Questa è la forma delle racchette che combinano potenza e controllo.

È il tipo più richiesto, visto che combina le prestazioni delle altre due opzioni

Queste racchette apportano controllo al nostro gioco.

Si maneggiano molto bene.

La potenza ne risente, ma guadagna sul controllo.

Richiede un alto livello di esperienza per giocare senza perdere il controllo della palla. Permette di giocare secondo diversi stili. Sono perfette per giocare dal fondo del campo.

Bilanciamento

Il bilanciamento indica la distribuzione del peso sulla racchetta. Questo è il criterio finale per trovare la racchetta che sia veramente compatibile con il nostro modo di giocare. Tieni quindi in considerazione che:

  • Se il peso è bilanciato verso la parte alta, otterremo più potenza, ma meno manovrabilità. Questo tipo di racchetta può causare lesioni se non si sa usare bene.
  • Se opti per una racchetta con il maggior bilanciamento nel parte inferiore, ne guadagnerai nell’agilità nei colpi, ma sacrificherai la potenza.
  • Le racchette con il bilanciamento centralizzato sono una via di mezzo delle precedenti, quindi si ottengono potenza e maneggevolezza in parti uguali, sebbene ciascuna ad un livello inferiore rispetto agli altri tipi di racchette.

Conclusioni

Adesso che sai come scegliere una buona racchetta da padel, non dovrai più esitare quando ti invitano a giocare una partita. Ti abbiamo consigliato anche come mantenerla al meglio, adesso non ti rimane che procedere e divertirti!

Non dimenticare di considerare il tipo di giocatore che sei e scegliere di conseguenza. Come abbiamo visto, i materiali più comuni sono la fibra di vetro e quella in carbonio e per il nucleo della racchetta invece si tratta di scegliere tra gomma EVA e FOAM. Sei arrivato alla scelta definitiva?

Se ti è piaciuta la nostra guida sulla racchette da padel, condividila sui social o lasciaci un commento con la tua scelta. Puoi anche farci una domanda, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Maxriesgo: 23956200/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni