Stai pensando di acquistare un robot lavavetri e vuoi capire meglio come funziona? Stai leggendo l’articolo giusto! Come per tutte le innovazioni tecnologiche provenienti dal mondo dalla robotica, lo scopo di questi pratici dispositivi è far risparmiare tempo lavorando su processi ripetitivi, lunghi e pesanti.

Il robot lavavetri, che non è ancora molto utilizzato nel nostro paese, risulta utile per svolgere un compito che quasi nessuno ama fare: pulire le finestre. Se vuoi conoscere le caratteristiche più importanti di questo apparecchio, se ti interessa scoprire quali sono i migliori prodotti o se anche sei solo curioso di scoprire cosa possa fare un robot lavavetri, continua a leggere la nostra guida.

Le cose più importanti in breve

  • I robot lavavetri sono piccoli dispositivi che si incaricano della pulizia di finestre e dei vetri della tua casa in maniera totalmente autonoma. Fanno risparmiare tempo e fatica offrendo risultati di enorme qualità, funzionano con la corrente elettrica e per utilizzarli bisogna che siano carichi.
  • Questi robot si adattano in genere a tutti i tipi di superfici, non solo quindi vetro (alcuni ad esempio lavorano su piastrelle e sulle cabine del bagno) e puoi usarli per lavare a secco oppure combinarli con il tuo solito prodotto per le pulizie.
  • I nuovi modelli di robot lavavetri sono molto semplici da usare, sono progettati per risparmiare energia e hanno aumentato notevolmente la loro efficienza. Sono sicuri, versatili e, nella maggior parte dei casi, eleganti anche per quanto riguarda il design.

Classifica: I migliori robot lavavetri

Pulire i vetri non è mai stato così facile. Se diamo uno sguardo al mercato notiamo infatti che gli elettrodomestici automatici guadagnano sempre più terreno grazie al vantaggio di ridurre le faccende quotidiane. I robot lavavetri sono prodotti all’avanguardia nella robotica domestica, tuttavia scegliere il modello giusto può diventare un aspetto complicato. La selezione che ti proponiamo ti aiuterà guidandoti nell’acquisto.

Posto nº 1: Houzetek robot lavavetri

Houzetek presenta un robot lavavetri con UPS (sistema di alimentazione ininterrota), il che permette al prodotto di funzionare autonomamente per 30 minuti dopo aver staccato la corrente. Silenzioso (meno di 70 dB), può essere controllato a distanza tramite un telecomando incluso o tramite l’app sul cellulare. Infine, offre 3 modalità di pulizia, rotte ottimizzate e programmi preimpostati.

Gli utenti che hanno recensito il prodotto lo gradiscono per la sua funzione di controllo remoto, efficace e responsivo sia tramite telecomando sia tramite app. Anche la facilità di utilizzo viene elogiata, così come il manuale d’istruzioni che riporta anche la lingua italiana. Infine, viene considerata positiva anche la potenza di aspirazione e la presenza di pezzi di ricambio.

Posto nº 2: E.ziclean Hobot V2

Il robot lavavetri targato E.ziclean può essere attaccato alla parete in vetro; dopodiché, esso lo pulirà senza problemi. Il robot può essere guidato tramite il telecomando (completo di 2 batterie). Inoltre, nella confezione sono inclusi un alimentatore, un cavo di alimentazione e una prolunga di 4 metri. Produce circa 65 dB di rumore (quindi è silenzioso) ed è grande 30 x 15 x 12 centimetri.

Il prodotto viene apprezzato nel suo complesso per la qualità di pulizia offerta, per quanto non sia eccellente. Ottima la risposta alle indicazioni date al telecomando, anche se “è necessario imparare ad usarlo”. Buona anche la prolunga, così come il cavo messo in dotazione (il quale raggiunge comodamente le superficie).

Posto nº 3: AMIBOT Glass AG30

Targato Amibot, questo robot lavavetri sfrutta la tecnologia di viaggio intelligente Smart Navigation e il gancio Xtrem Power, che consente al robot di attaccarsi stabilmente alle pareti vetrate. Il prodotto è dotato di due sistemi di pulizia per un servizio completo ed efficace. Inoltre, è in grado di lavare gli angoli dei vetri senza danneggiarli grazie alla tecnologia Corner Friendly.

Gli utenti affermano che è necessario imparare ad impostare questo robot per vedere degli ottimi risultati. A livello tecnico, ne viene apprezzata la tecnologia Corner Friendly, così come la possibilità di impostarne la rotta da seguire durante il lavaggio. Viene consigliato di controllare che la potenza della corrente sia adeguatamente forte, pena il non funzionamento del robot.

Posto nº 4: Ecovacs Robotics WINBOT X

Ecovacs Robotics offre Winbot X, un robot lavavetri cordless dotato di varie funzionalità. Prima fra tutte, il robot selezionerà automaticamente il percorso migliore da seguire. Inoltre, il sofisticato sistema di pulizia è progettato per offrire risultati ottimali. Infine, il prodotto è messo in sicurezza tramite una corda ed una ventosa che gli permettono di non cadere durante il funzionamento.

Nonostante alcuni utenti riferiscano di avere vetrate grandi che non vengono coperte interamente (per quanto la maggior parte affermi il contrario), il prodotto viene comunque considerato positivo per via della qualità di pulizia offerta e per il sistema di sicurezza (corda e ventosa), utile a tranquillizzare i proprietari. Ottima la rapidità di spedizione Amazon e l’imballaggio.

Puesto nº 5: Cecotec Conga automatico

Questo robot lavavetri targato Cecotec dispone di intelligenza artificiale Itech Win 2.0 per calcolare il percorso idoneo e rilevare i bordi e le distanze della finestra da pulire. La tecnologia Advance Clean si articola in 5 fasi per una pulizia profonda e professionale. Inoltre, la tecnologia Ultra Silence permette al prodotto di non superare i 71 dB di rumorosità. Ha un’autonomia di 15 minuti dopo aver staccato la corrente.

Questo articolo presenta una sola recensione in Italia, ma in Spagna è piuttosto conosciuto. Il prodotto è comodo e fa risparmiare tempo e fatica. La pulizia è buona, anche se rimane talvolta qualche alone da pulire a mano. Tuttavia, è ottima la funzione di riconoscimento delle superfici e il sistema di sicurezza tramite la ventosa. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui robot lavavetri

I robot lavavetri non si incaricano soltanto della pulizia dei tuoi vetri, possono infatti svolgere diverse funzioni a seconda dei modelli e in più ci sono molti modi in cui puoi utilizzarli. Scegliere il dispositivo più adatto per i tuoi bisogni non è perciò così semplice. In questa sezione rispondiamo alle domande più comuni degli utenti così da chiarirti ogni dubbio prima dell’acquisto.

Alcuni robot lavavetri puliscono senza bisogno di acqua.
(Fonte: Uliya Stankevych: 76498994/ 123rf.com)

Cos’è esattamente un robot lavavetri?

I robot lavavetri sono piccole macchine che in maniera totalmente automatica aderiscono a diversi tipi di superficie piana, in particolare il vetro, ed effettuano una pulizia completa. Grazie a una batteria che si carica tramite corrente elettrica sono in grado di coprire ampi spazi durante intervalli di tempo programmabili dallo stesso utente.

Normalmente questi robot sono composti da due parti: la prima è un tipo di ventosa di sicurezza che va posizionata in qualsiasi punto della superficie da pulire, la seconda è il robot stesso che si collega alla ventosa tramite un cavo estensibile. Queste macchine cercano di svolgere l’intero compito in maniera automatica richiedendo un intervento umano minimo.

Come funzionano i robot lavavetri?

Questi dispositivi hanno una grande potenza che consente l’aspirazione contro il vetro o altre superfici ed è per questo che possono mantenersi in posizione verticale senza cadere. Una volta caricati i robot lavavetri iniziano a svolgere le operazioni di pulizia, ti basterà semplicemente premere un pulsante e scegliere il programma giusto.

In genere questi robot possono essere azionati in due modi: con un telecomando che ti permette di scegliere la funzione o tramite un’applicazione per cellulare. La tabella seguente mostra le funzionalità e i programmi più comuni.

Programma Funzione
AI (intelligenza artificiale) Gli algoritmi consentono al robot di calcolare il percorso di pulizia ideale, di rilevare i bordi delle finestre o di altre superfici e di pulire completamente un’intera area.
3 programmi di pulizia automatica Di norma questi robot funzionano in 3 modi: partendo da sinistra, da destra oppure dal basso.

Questi programmi si combinano con la AI.

Pulsante twice (ripetere) Questa funzione ordina al robot di pulire una superficie per due volte consecutivamente in modo da rimuovere completamente lo sporco.
Autostop (arresto automatico) Fa spegnere automaticamente il robot dopo che questo ha completato il compito programmato.

In questo modo aiuta a risparmiare energia.

I robot lavavetri sono adatti solo per le superfici in vetro?

Nonostante il nome di questi robot faccia riferimento ai “vetri”, in realtà diversi modelli si adattano a molti altri tipi di superficie. Questa caratteristica li rende dei dispositivi molto versatili, dal momento che possono essere adattati a diversi scenari di case tipiche italiane. Tra le superfici più comuni segnaliamo le seguenti.

  • Vetri di qualsiasi spessore
  • Cabine del bagno
  • Piastrelle
  • Finestre interne ed esterne
  • Porte vetrate
  • Vetro ruvido
  • Vetro riflettente
  • Lamine di sicurezza
  • Tavoli in legno lisci e lucidi

Come si avviano i robot lavavetri?

Mettere in azione i robot lavavetri è molto semplice. La prima cosa da tenere a mente è assicurarsi che le due parti siano bloccate contro la superficie da pulire, quindi dal telecomando oppure dall’applicazione scegliere la modalità di pulizia che serve in base al tipo di superficie, premere start e il robot si avvia.

Un dettaglio importante da non trascurare è che mantenendo il robot collegato alla corrente elettrica la capacità di aspirazione sarà maggiore. Le batterie di questo tipo di dispositivi sono sempre più efficaci quando vengono caricate al 100%.

Zigor AldamaGiornalista del quotidiano spagnolo El País

“La varietà di lavori che i robot possono eseguire al giorno d’oggi sono incomparabili”.

Cosa significa che i robot lavavetri funzionano con UPS?

Un gruppo di continuità o UPS (dalla sua sigla inglese uninterruptible power supply) è una tecnologia che consente ai robot lavavetri di immagazzinare energia nelle loro batterie, in modo che possano funzionare anche quando non sono collegati all’elettricità o durante un’interruzione di corrente, anche se per un tempo limitato.

Questo sistema rappresenta inoltre un importante standard di sicurezza poiché impedisce al robot di cadere quando si verifica un’interruzione di corrente. L’UPS è integrato nella maggior parte dei modelli di robot lavavetri.

È necessario l’utilizzo dell’acqua per far sì che i robot lavavetri funzionino?

Non è assolutamente necessario, anche se sempre dipenderà dai modelli in questione. Alcuni robot lavavetri puliscono senza bisogno di acqua, altri ne richiedono una piccola quantità per scivolare sulla superficie, altri ancora hanno la capacità di poter lavorare sia con acqua che senza, a seconda del tipo di pulizia che vuoi o della superficie su cui vuoi agire.

Esistono modelli di robot lavavetri che funzionano con il vapore e rappresentano un’opzione eccellente in grado di eliminare le macchie più complesse.

Oggi per completare le faccende domestiche ti basta fare un ordine dal tuo cellulare o dal computer.
(Fonte: Nicoelnino: 70615787/ 123rf.com)

In cosa consiste la pulizia dei robot lavavetri?

In genere il componente del robot lavavetri che aderisce alla superficie da pulire è un mocio oppure un panno per la pulizia progettato appositamente per scorrere in modo leggero e fluido. I modelli di robot più completi puliscono in più fasi: inumidiscono, strofinano, tolgono lo sporco, puliscono correttamente e infine asciugano.

Questa sequenza consente di ottenere una pulizia professionale, lasciando la superficie lucida e senza macchie né tracce di acqua. La maggior parte di questi mocio eseguono un movimento costante avanti e indietro per rimuovere fino ai residui di sporco più incrostati.

A cosa servono i panni per la pulizia dei robot lavavetri?

Gli anelli dei robot lavavetri hanno dei piccoli panni, per lo più in microfibra, che permettono alla macchina di scivolare lungo le superfici da pulire. Di norma con l’acquisto di un robot sono inclusi diversi panni di ricambio e in alcuni casi questi sono riutilizzabili, il che va a favore dell’ambiente.

Che prestazioni devono garantire i sistemi di navigazione dei robot lavavetri?

La cosa più importante è che possano eseguire una pulizia completa dell’intera superficie, o detto in altre parole, che tutta l’area venga coperta. I sistemi di navigazione devono essere quindi in grado di garantire che il dispositivo possa superare ostacoli come rilievi, cornici o oggetti decorativi e inoltre dovrebbero essere capaci di evitare spazi vuoti per prevenire cadute o incidenti.

Quali misure di sicurezza devono includere i robot lavavetri?

La sicurezza di questi robot a cui abbiamo già accennato costituisce un aspetto molto importante. Questi dispositivi possono funzionare sia a grandi altezze che in spazi esterni di difficile accesso, una caduta potrebbe quindi causare danni al dispositivo o a terzi. La tabella successiva mostra le misure di sicurezza più comuni.

Misura di sicurezza Funzione
UPS Come spiegato in precedenza, questo sistema impedisce al robot di cadere in caso di un’interruzione di corrente.
Algoritmi anti-caduta I sensori a infrarossi dei robot rilevano ostacoli, strutture e rilievi che potrebbero causare cadute.
Corda di sicurezza Queste corde generalmente incluse nell’acquisto proteggono i robot in caso di caduta, riuscendo a supportare pesi fino a 150 kg.

Criteri di acquisto

Potresti ancora non essere sicuro sulla scelta del modello di robot lavavetri da acquistare, vista la varietà dei modelli e le diverse prestazioni che ognuno di questi offre. Ci sono comunque alcuni aspetti chiave che devi prendere in considerazione se vuoi fare un acquisto sicuro, te li riassumiamo in questa sezione in modo da non lasciarti sfuggire nulla.

  • Modalità silenziosa
  • Batteria
  • Compatibilità con applicazioni
  • Velocità
  • Sicurezza

Modalità silenziosa

L’aiuto offertoci dai robot lavavetri nello svolgere compiti lunghi e noiosi potrebbe non bastarci. Alcuni modelli infatti producono molto rumore e diventano insopportabili quando eseguono il lavoro di pulizia, per questo motivo stai attento a considerare che il tuo robot abbia una modalità silenziosa che non superi i 74 decibel.

Soledad AntónGiornalista del quotidiano La Voz de Galicia

“Sempre più associazioni si stanno imbarcando verso il mondo digitale, l’industria wireless e la robotica collaborativa, sia statica che mobile”.

Batteria

I robot lavavetri hanno bisogno della corrente elettrica per funzionare, tuttavia il possesso di una buona batteria è essenziale per evitare di dover caricarli troppo spesso. Per questo motivo sarà molto utile leggere la descrizione del prodotto e controllare che la batteria sia di almeno 600 mAh, misura che garantisce un’ora di uso continuo.

Compatibilità con applicazioni

I telecomandi sono di per sé un ottimo accessorio per i robot lavavetri, ma in un mondo governato dagli smartphone poter contare su un’applicazione compatibile con questi dispositivi rende tutto più comodo. Dobbiamo quindi assicurarci che l’applicazione offerta sia disponibile nel sistema operativo del nostro cellulare, Android e iOS sono i più comuni.

Velocità

Diversi modelli di robot lavavetri eseguono il compito di pulizia molto lentamente, il che oltre ad essere un fastidio fa consumare rapidamente la batteria, per questo motivo sarà importante verificare anche la potenza e la velocità massima del robot che abbiamo scelto di acquistare. In genere questi dispositivi coprono un metro quadrato in almeno 1 minuto.

Dimentica i metodi tradizionali di pulizia.
(Fonte: Katarzyna Bialasiewicz: 15166630/ 123rf.com)

Sicurezza

Come abbiamo già accennato, per i dispositivi che possono lavorare a diversi metri di altezza la sicurezza è un aspetto fondamentale. Per evitare cadute o altri tipi di incidenti è consigliabile verificare che i robot lavavetri possiedano gli standard minimi di sicurezza, come l’UPS e le corde di supporto estensibili che non tutti i modelli offrono.

Conclusioni

I robot lavavetri si sono trasformati negli elettrodomestici più apprezzati e richiesti degli ultimi tempi. Si incaricano di pulire e rendere brillanti tutti i tipi di superfici che abbiamo nelle nostre case o negli uffici, in particolare il vetro, funzionano in modo completamente autonomo e hanno bisogno della corrente elettrica per caricare le batterie.

In genere offrono diversi programmi di pulizia a seconda delle nostre esigenze, sono dispositivi intelligenti, cioè possono essere controllati tramite telecomando o applicazioni, e dispongono di sensori avanzati per il rilevamento di ostacoli, oggetti e rilievi che possono incontrare nel loro percorso. Possiedono buone misure di sicurezza e sono di facile gestione.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui tuoi social per far conoscere anche agli altri tutto ciò che serve sapere sui robot lavavetri. O se preferisci lasciaci un commento o una domanda, saremo felicissimi di risponderti. Grazie mille!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Uliya Stankevych: 76498994/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
28 Voto(i), Media: 4,00 di 5
Loading...