Ultimo aggiornamento: 06/10/2021

Il nostro metodo

7Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

30Commenti valutati

È molto probabile che a un certo punto tu abbia pensato di rinnovare la tua cucina o il tuo bagno e cambiare i rubinetti. Può essere per ragioni puramente estetiche o perché gocciolano e perdono non importa quanto tu li sistemi.

Potrebbero aver raggiunto la fine della loro vita utile ed è ora di cercare dei sostituti. Fortunatamente, il mercato di oggi è ben consapevole delle preoccupazioni attuali su questi gadget, come lo spreco d’acqua.

Di conseguenza, i loro modelli stanno diventando sempre più sofisticati e più sicuri. Se vuoi saperne di più su questi meccanismi vitali nei nostri negozi, dai un’occhiata!




Sommario

  • I rubinetti giocano un ruolo fondamentale nel nostro benessere e nella nostra salute. Se i rubinetti installati nella tua casa diventano difettosi o contengono metalli nocivi come il piombo, dovrebbero essere sostituiti immediatamente.
  • C’è una grande varietà di diversi tipi di rubinetti per diversi luoghi della casa: cucina, lavabo, doccia, giardino, tra gli altri luoghi. È consigliabile scegliere il modello giusto per ogni funzione.
  • Generalmente, i rubinetti moderni sul mercato sono dotati di diverse caratteristiche per il risparmio dell’acqua, come filtri extra e meccanismi di aerazione.

Rubinetti: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Con l’enorme varietà di raccordi per tutti i tipi di luoghi e usi sul mercato, è molto difficile trovare la scelta giusta per le tue esigenze. Se non fai attenzione, è molto probabile che troverai un prodotto che non ti è utile. A tal fine, abbiamo compilato i migliori rubinetti che il commercio ha da offrire:

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sulla parola chiave

Tutti sanno quanto sono importanti questi dispositivi per la maggior parte degli edifici e dei locali diversi dalla casa per il loro accesso all’acqua corrente. Ma, probabilmente hai dei dubbi sui vari tipi di rubinetti che esistono e su come mantenerli e usarli correttamente.

Quando i tuoi rubinetti del lavandino o della cucina iniziano a diventare difettosi, se non è possibile ripararli, dovrebbe essere un buon momento per comprare dei modelli più moderni ed efficienti. (Fonte: Shimazaki: 5938593/ Pexels)

Perché comprare nuovi rubinetti?

I rubinetti ci danno il controllo dell’acqua corrente. Fornisce una funzione vitale per il consumo e l’uso nelle case, nelle aziende e in altre istituzioni. Quando i rubinetti della tua cucina o del tuo lavandino iniziano a darti problemi come quelli menzionati qui sotto, potrebbe essere il momento di comprarne di nuovi.

Vale la pena notare che, secondo Gutiérrez et al (1), i rubinetti e i tubi di piombo sono stati ampiamente utilizzati fino agli anni ’80 e sono ancora utilizzati in molte vecchie case ed edifici in Europa oggi.

Se vivi in una casa vecchio stile, i tuoi rubinetti e tubi potrebbero essere fatti di piombo e rappresentare un serio rischio per la salute a causa della tossicità del metallo. In questo caso, dovresti sostituire urgentemente i rubinetti e sostituirli con modelli più aggiornati che offrono una serie di vantaggi sia in termini di praticità che di benessere.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei rubinetti?

Oltre ad essere uno strumento indispensabile in una casa e in altri stabilimenti, i rubinetti non hanno un solo scopo. Hanno altre funzioni rilevanti come la decorazione dei locali e lo styling degli interni. In questa lista di vantaggi e svantaggi, menzioniamo i vantaggi e gli svantaggi dei modelli più moderni:

Vantaggi
  • Sono molto facili da usare
  • La loro temperatura è regolabile
  • Il flusso dell”acqua può essere regolato
  • Offrono un buon design per gli interni
  • Possono offrire più acqua potabile (con l”aiuto di filtri), rinunciando all”acquisto di acqua in bottiglia
Svantaggi
  • Possono contenere un alto livello di cloro e altre sostanze potenzialmente dannose
  • Se di scarsa qualità, possono rompersi, privandoti di acqua corrente
  • Richiedono una certa manutenzione da parte di professionisti

Quali tipi di rubinetti esistono?

Esiste una grande varietà di rubinetti a seconda del loro uso e del luogo di installazione. Principalmente, il bagno ha il maggior numero di rubinetti d’acqua perché si trovano nel lavandino, nel bidet, nella vasca da bagno o nella doccia. Tuttavia, i rubinetti del lavandino, per esempio, sono molto importanti e possono avere accessori molto utili.

Tipi di rubinetto Lavello Lavabo Vasca da bagno/doccia Bidet Lavatrice Esterno
   
Posizione Cucina Bagno Bagno Bagno Vicino all’esterno Giardini, Pazienti, Terrazze
Montaggio Superficie Superficie Muro
Superficie
Muro
Superficie
Muro Muro
Superficie
Controllo della temperatura Monoblocco
Monoblocchi 2 manopole
Leva
Miscelatore monocomando
Monoblocchi 2 maniglie
Miscelatore monocomando
Monoblocchi 2 maniglie
Termostatico
Miscelatore monocomando
Monoblocchi 2 controlli
Monocomando
Monoblocchi 2 controlli
Leva
Beccuccio Alto o Basso
Estrazione girevole
Girevole
Primavera
Statico Statico Statico Statico con girella flessibile Statico Statico Statico
Elementi aggiuntivi Osmosi o filtri Tipo a cascata o con disegni originali Doccia Filetto del tubo flessibile

Per mantenerlo pulito e brillante, puoi pulirlo con un panno asciutto ogni volta che usi la doccia o il lavandino. Ma per mantenere i tuoi rubinetti in bagno o in qualsiasi altro posto puliti e brillanti, segui questi consigli

  1. Risciacqua l’intera area del rubinetto con acqua.
  2. Versa dei prodotti speciali per rimuovere la muffa, il calcare e i residui di sapone.
  3. Raschia delicatamente tutti gli angoli sporchi con una piccola spazzola fino a rimuovere lo sporco.
  4. Rimuovi lo sporco rimanente strofinando con una spugna umida.
  5. Risciacqua di nuovo con abbondante acqua.
  6. Asciugare e lucidare con un panno asciutto.
  7. Fallo almeno due volte a settimana.

Quando dovrei cambiare

i rubinetti? Il tempo raccomandato per cambiare i rubinetti è ogni 5 anni. Poiché sono parti indispensabili di una casa o di un ufficio, la loro sostituzione è fondamentale per avere un posto con le necessità di base. Naturalmente, quando questi gadget installati iniziano a darci problemi come gocciolamenti o perdite importanti, le seguenti cause dovrebbero essere prese in considerazione

  • Intasamento del filtro dell’acqua: con il passare del tempo, il filtro accumula gradualmente particelle che rendono difficile il deflusso dell’acqua. Per farlo, svita la parte, rimuovi la griglia e puliscila con aceto o prodotti specifici.
  • Deterioramento della gomma o delle guarnizioni: Queste sono una delle rotture più comuni che causano gocciolamenti. Quando questo accade, smonta semplicemente e sostituisci la gomma o la guarnizione danneggiata con una nuova.
  • Accumulo di calcare: questa è una delle cause principali. Il calcare accumula pietre che ostruiscono la guarnizione e impediscono al rubinetto di chiudersi completamente, causando gocce e perdite. Questo danno può essere risolto smontando il pezzo e pulendo le guarnizioni di gomma, anche se si raccomanda di lasciarlo fare ad un professionista.
  • Rubinetto mal avvitato: un’altra possibile causa è che non è stato installato correttamente e tutte le parti non si sono montate correttamente.
  • Scarsa qualità del prodotto: Generalmente se altre parti del rubinetto non funzionano e non possono essere sostituite con pezzi di ricambio, probabilmente hai un modello che non soddisfa certi standard. Pertanto, dovrebbero essere sostituiti da prototipi migliori.

Come risparmiare acqua dai rubinetti

È noto che limitare il più possibile lo spreco di questa preziosa risorsa ha grandi vantaggi sia economici in termini di bolletta dell’acqua che ambientali. Tuttavia, poche persone sono consapevoli dei vari modi per ridurre il consumo d’acqua attraverso i rubinetti e i servizi igienici (4).

Il modo più semplice per evitare lo spreco d’acqua è quello di chiudere il rubinetto del miscelatore quando non è in uso.

Tuttavia, è possibile risparmiare più acqua. In generale, l’acquisto di un prototipo di rubinetto moderno ti dà un grande controllo sulla portata e sulla quantità di cui hai bisogno a seconda delle sue funzioni. Tuttavia, se cambiare i rubinetti non è un’opzione, si possono fare i seguenti passi

  • Limitatori di flusso: si tratta di limitatori di flusso o filtri che riducono la portata e risparmiano fino al 50% dell’acqua. Alcuni di questi dispositivi possono essere applicati senza smontarli, ma altri sono sotto forma di cartuccia e richiedono un professionista per installarli.
  • Aeratori o perlatori: questi sono dispositivi che mescolano l’aria con l’acqua anche se la loro pressione può essere bassa. Fa uscire le gocce sotto forma di perle, dando la sensazione di abbondanza. Le loro misurazioni sono solitamente accompagnate da un aumento della forza di uscita e dall’allargamento delle dimensioni delle gocce.
  • Flussostati: questi consistono in un rilevatore di presenza per le mani o in un timer che chiude automaticamente il flusso per minimizzare l’uso dell’acqua.
  • Limitatori di corsa: si tratta di meccanismi che vengono montati sui miscelatori monocomando per limitarne la mobilità, impedendo loro di aprirsi al massimo e limitando la quantità di acqua versata.

I rubinetti dovrebbero essere puliti accuratamente almeno due volte a settimana. Tuttavia, nel caso di un locale pubblico, questo dovrebbe essere fatto ogni giorno. (Fonte: Grabowska: 4239130/ Pexels)

Come posso controllare la qualità dell’acqua del rubinetto?

C’è una certa incertezza sulla sicurezza e potabilità dell’acqua del rubinetto nelle città e nei comuni. Una volta che il rubinetto è stato pulito correttamente, dovresti controllare se l’acqua nella tua casa è adatta all’uso. Deve semplicemente avere le seguenti caratteristiche per essere considerato sicuro

  • Trasparente
  • Incolore
  • Inodore
  • Con un gusto debole

Nel caso in cui ti accorgi del contrario e l’acqua appare torbida, con un sapore o un odore strano, è molto probabile che sia contaminata. Il Real Decreto 902/2018, del 20 luglio (5) specifica che questi parametri devono essere analizzati insieme a torbidità, conducibilità, pH, ammonio, batteri coliformi e materiali presenti come nichel e piombo.

Criteri d’acquisto

Poiché si tratta di gadget essenziali per qualsiasi casa o altra proprietà, è estremamente importante prendere in considerazione alcuni criteri di acquisto per fare la scelta giusta. Questo perché non prestare attenzione a questi fattori può causare l’inutilizzabilità del raccordo. A tal fine, si dovrebbero prendere in considerazione i seguenti criteri:

Materiale

Per garantire il loro corretto funzionamento, i rubinetti sono fatti di materiali che impediscono la corrosione. Metalli come l’acciaio inossidabile e l’ottone sono i più comuni. In questa lista: puoi vedere i diversi componenti di cui possono essere fatti i rubinetti, i loro vantaggi e svantaggi:

Materiale Vantaggi Svantaggi
Acciaio inossidabile Alta durata
Non si arrugginisce
Facile da pulire
Non rilascia piombo
Non antibatterico
Ottone Molto robusto
Facile da pulire
Molto pesante
Lega di rame Uccide i batteri Deve avere poco piombo
Lega di zinco Molto economico Facile da corrodere
Cromatura Lucido e argentato
Ha una lunga durata
Difficile da mantenere pulito
Nichel Finitura molto robusta
Resistente all’umidità
Facile da pulire
Lega di titanio resistente alla corrosione
Finitura resistente ai graffi e all’appannamento

L’ottone è uno dei metalli più pesanti di cui i rubinetti possono essere fatti, quindi bisogna fare attenzione a questo fattore. Tipicamente, i modelli di rubinetto più comuni pesano tra 600 grammi e 1 chilogrammo circa.

Per farlo, assicurati che il peso sia indicato sulla scatola del prodotto. Puoi anche confrontare il loro peso con quello del rubinetto precedente per scoprire se un particolare prototipo è troppo pesante per il lavabo o la parete.

Dimensioni e luogo di installazione

Questo è uno dei criteri più importanti da prendere in considerazione, dato che una cattiva scelta renderà l’installazione e l’uso notevolmente più difficile. A seconda del luogo in cui verrà installato, è consigliabile scegliere un miscelatore adatto allo spazio in cui verrà installato e al suo uso specifico: cucina, bagno, patio e altri luoghi.  Questa piccola tabella può aiutarti a scegliere tra un tipo di rubinetto o un altro:

Tipi di installazioni di rubinetti Tipi di rubinetti tipici
Rubinetti da scaffale Rubinetti da lavabo, Rubinetti da cucina
Rubinetti da parete Rubinetti da vasca, Rubinetti da doccia

A seconda del nostro budget, della struttura dell’impianto idraulico della nostra casa e dei nostri gusti, possiamo scegliere. Per lo più, i miscelatori sono molto popolari e sono spesso utilizzati nelle case e in altri locali. In questa lista, ti spieghiamo i loro modi di funzionamento più comuni

  • Monoblocco a 2 maniglie: questi sono rubinetti con 2 maniglie indipendenti che aprono l’acqua calda e fredda separatamente. Di solito vengono utilizzati per motivi estetici (nel caso dei modelli più vecchi) perché sono più dispendiosi.
  • Rubinetti a leva singola: Questi sono i modelli di rubinetti più comuni, grazie al fatto che sono più efficienti, più sicuri e più comodi dei rubinetti a leva singola. Di solito sono utilizzati in lavandini, bidet, docce e lavandini.
  • Temporizzato: che sia sotto forma di un pulsante o di un sensore, questi meccanismi sono progettati per essere convenienti e per risparmiare acqua. Di solito si trovano nei bagni pubblici e nelle docce.
  • Termostatico. Indubbiamente, questo è un sistema con un prezzo più alto rispetto agli altri. Tuttavia, forniscono un ottimo controllo della temperatura e sono solitamente protetti contro le scottature, rendendoli un’ottima opzione per i bambini e gli anziani.

Perché l’acqua sia sicura da usare, deve essere incolore, inodore e avere un sapore molto debole. Se sei preoccupato per la qualità dell’acqua, puoi comprare un sistema di osmosi per il tuo rubinetto del lavandino. (Fonte: Bluewater Sweden: 4Kd3svPFuEI/ Unsplash)

Caratteristiche extra

Se il rubinetto deve essere utilizzato per un lavandino, stai cercando che abbia un’utilità particolarmente semplice. Tuttavia, se si tratta di una doccia, di una cucina o di un modello da esterno, allora cerchiamo di includere alcuni accessori che facilitino molto la sua funzione designata e che possano fornirne altre.

Se voglio devo comprare
Bere acqua di rubinetto in modo sicuro Rubinetto con osmosi
Più gestione al rubinetto del lavandino per il lavaggio Rubinetto del lavandino con beccuccio estraibile
Più controllo sulla temperatura dell’acqua Rubinetto termostatico o elettrico
Mantenere l’igiene del rubinetto evitando la contaminazione degli alimenti Rubinetto a pedale o a sensore
Innaffiare il giardino con il tubo Rubinetto da giardino

Tuttavia, gli standard fissati dalle istituzioni e dai governi non sono sempre rispettati. Pertanto, se ci accorgiamo che il rubinetto di uno stabilimento è altamente dannoso o difettoso, deve essere sostituito immediatamente.

Prima di scegliere un rubinetto, un rubinetto del bagno per esempio, devi essere consapevole di molti fattori. Prima di tutto, dovresti prendere in considerazione il posto dove lo metterai: sul muro, in cucina, se non c’è molto spazio, e così via.

Poi, devi prestare attenzione al suo peso, se può sostenere il lavandino o il muro, la sua finitura, tra le altre cose. Se ti è piaciuto questo articolo, non dimenticare di commentarlo e condividerlo con i tuoi amici e conoscenti.

(Fonte dell’immagine in evidenza: zstockphotos: 55434151/ 123rf)

Riferimenti (5)

1. Gómez-Gutiérrez A, Miralles MJ, Corbella I, García S, Navarro S, Llebaria X. La Calidad Sanitaria DEL Agua de consumo. Gaceta Sanitaria. 2016Apr18;30(S1):63–8. [2021]
Fonte

2. Guías para la calidad del agua de consumo humano: cuarta edición que incorpora la primera adenda. Ginebra: Organización Mundial de la Salud; 2018. Licencia: CC BY-NC-SA 3.0 IGO. [2021]

3. Decisión de la Comisión, de 21 de mayo de 2013, por la que se establecen los criterios ecológicos para la concesión de la etiqueta ecológica de la UE a la grifería sanitaria [notificada con el número C(2013) 2826]. DOUE. 2013May31;(145):6-30. [2021]
Fonte

4. Flores-Asenjo MP, Parra-Meroño MC. Caracterización del ahorro doméstico de agua en la Región de Murcia en función de componentes sociodemográficos. Contribuciones a las Ciencias Sociales. 2011Aug; [2021]
Fonte

5. Real Decreto 902/2018, de 20 de julio, por el que se modifican el Real Decreto 140/2003, de 7 de febrero, por el que se establecen los criterios sanitarios de la calidad del agua de consumo humano, y las especificaciones de los métodos de análisis del Real Decreto 1798/2010, de 30 de diciembre, por el que se regula la explotación y comercialización de aguas minerales naturales y aguas de manantial envasadas para consumo humano, y del Real Decreto 1799/2010, de 30 de diciembre, por el que se regula el proceso de elaboración y comercialización de aguas preparadas envasadas para el consumo humano. BOE. 2018Aug1;(185):77350–70. [2021]
Fonte

Artículo científico
Gómez-Gutiérrez A, Miralles MJ, Corbella I, García S, Navarro S, Llebaria X. La Calidad Sanitaria DEL Agua de consumo. Gaceta Sanitaria. 2016Apr18;30(S1):63–8. [2021]
Vai alla fonte
Guía oficial
Guías para la calidad del agua de consumo humano: cuarta edición que incorpora la primera adenda. Ginebra: Organización Mundial de la Salud; 2018. Licencia: CC BY-NC-SA 3.0 IGO. [2021]
Normativa oficial
Decisión de la Comisión, de 21 de mayo de 2013, por la que se establecen los criterios ecológicos para la concesión de la etiqueta ecológica de la UE a la grifería sanitaria [notificada con el número C(2013) 2826]. DOUE. 2013May31;(145):6-30. [2021]
Vai alla fonte
Artículo científico
Flores-Asenjo MP, Parra-Meroño MC. Caracterización del ahorro doméstico de agua en la Región de Murcia en función de componentes sociodemográficos. Contribuciones a las Ciencias Sociales. 2011Aug; [2021]
Vai alla fonte
Normativa oficial
Real Decreto 902/2018, de 20 de julio, por el que se modifican el Real Decreto 140/2003, de 7 de febrero, por el que se establecen los criterios sanitarios de la calidad del agua de consumo humano, y las especificaciones de los métodos de análisis del Real Decreto 1798/2010, de 30 de diciembre, por el que se regula la explotación y comercialización de aguas minerales naturales y aguas de manantial envasadas para consumo humano, y del Real Decreto 1799/2010, de 30 de diciembre, por el que se regula el proceso de elaboración y comercialización de aguas preparadas envasadas para el consumo humano. BOE. 2018Aug1;(185):77350–70. [2021]
Vai alla fonte
Recensioni