Il sapone artigianale oggi continua una tradizione millenaria. Ci sono tracce inerenti la produzione di materiali simili al sapone già nell’antica Babilonia, intorno al 2800 a.C. Tutte le grandi civiltà l’hanno prodotto anche se in modi differenti. Il sapone continua ad essere un elemento chiave per l’igiene, ma quello che oggigiorno consumiamo di tipo industriale è ben lontano per composizione dal suo antenato.

I saponi artigianali invece, sono composti da pochi ingredienti, il che ti permette di conoscere cosa stai utilizzando per lavare viso e corpo. Provengono da piccoli produttori o produttori locali, quindi, acquistandoli, sostieni le aziende artigianali, soprattutto se ti servi da imprese che producono secondo la regolamentazione del commercio equo-solidale.

Le cose più importanti in breve

  • Esiste una grande varietà di saponi artigianali sul mercato. Al momento di sceglierne uno, devi tener conto di quali tipi di grassi si utilizzano per produrlo, qual è il metodo di produzione del prodotto e quali altri ingredienti sono stati aggiunti. Qui ti consiglieremo i prodotti migliori sul mercato e ti forniremo una guida all’acquisto.
  • La saponificazione è la reazione chimica che produce i saponi. Per innescarla, è necessario unire un grasso (di origine animale o vegetale) a una soluzione caustica, (di idrossido di sodio o di potassio e acqua). Questa reazione crea il sapone e si puo’ ottenere con un metodo di produzione a freddo o a caldo.
  • I saponi artigianali possono essere fatti di grasso animale o vegetale. Entrambi sviluppano nel processo di saponificazione glicerina, un idratante naturale per la pelle. Inoltre, a seconda degli olii e degli ingredienti aggiunti, i saponi artigianali possono contenere antiossidanti che aiutano a migliorare l’aspetto della pelle.

I migliori saponi artigianali sul mercato: la nostra selezione

Trovare un sapone artigianale ideale per la tua routine igienica puo’ essere difficile: ci sono molte opzioni, diversi ingredienti in ciascun prodotto e vari metodi di produzione. Ci sono alcuni prodotti che si distinguono sul mercato e vogliamo mostrarteli: possono essere un’opzione ideale per chi voglia provare un sapone artigianale.

LYNPHA VITALE – Nigella sativa

Questo sapone lavorato secondo la tradizione artigiana della marca Lynpha Vitale contiene solo ingredienti naturali, ossia olio di frutta olea europaea, acqua, idrossido di sodio, olio di semi di nigella sativa, semi di nigella sativa. Ideale per tutti i tipi di pelle, è consigliato soprattutto a chi ha problemi cutanei. Viene lavorato a freddo ed essiccato naturalmente, il che lo rende pieno di principi attivi.

Sono disponibili diverse varietà, tra cui appunto questa alla nigella sativa. Questo sapone in particolare secondo una recensione è ottimo contro i funghi e inoltre lascia la pelle morbida e liscia. La soddisfazione è unanime e il prodotto ha un rapporto qualità prezzo eccellente, soprattutto perché la saponetta dura a lungo.

Funky Soap – Cocco e Avena

Sapone fatto a mano senza profumo, contenente solo ingredienti naturali, senza profumi artificiali, né coloranti o parabeni. Consigliato soprattutto a pelli secche e sensibili, anche irritate. Gli ingredienti principali sono olio di cocco, olio di oliva, latte di cocco e avena sativa. La saponetta è da 120 grammi.

Secondo le recensioni è un sapone che lava molto bene, adatto sia al corpo che ai capelli, non fa troppa schiuma e il profumo è delicato e gradevole. Piace il fatto anche che sia disponibile in altre varietà, un po’ meno che sia ‘granuloso’ quindi in parte fa un po’ da scrub.

SatinNaturel – cofanetto

Questo cofanetto regalo contiene 7 ‘bombe’ da bagno naturali e biologiche, prodotte in maniera artigianale, senza additivi artificiali e senza OGM. Le profumazioni sono fiori di malva, arancia e cannella, lime-macadamia, fragole-fichi, cioccolato e rosa nera. Tra gli ingredienti si trova il burro di karité, il burro di cacao, gli oli essenziali e i petali di fiori.

Le recensioni definiscono questo prodotto ‘una bomba sensoriale’, grazie all’intensa profumazione che offre. Ideale per bagni rilassanti, è corredato da una confezione molto elegante che rende questo prodotto perfetto per un regalo. La spedizione purtroppo a volte fa arrivare i saponi rotti.

LYNPHA VITALE – Zolfo

Stessa marca e stesso sapone artigianale e naturale della prima posizione. In questo caso l’ingrediente principale è lo zolfo e la saponetta viene consigliata a chi ha la pelle grassa e/o colpita da irritazioni cutanee, compresa l’acne. Come il prodotto precedente del marchio, non contiene coloranti, conservanti chimici e tensioattivi.

Ottime le recensioni anche in questo caso. Le persone con l’uso continuo vedono miglioramenti netti anche in caso di acne sul corpo. L’odore di zolfo è pungente, ma viene usato anche per i capelli. Da usare con parsimonia perché tende a seccare la pelle.

ÉCRIN DE FLEUR

Questo sapone francese artigianale contiene l’aroma rinfrescante ed energizzante alla menta piperita. È fatto a mano e privo di sostanze chimiche. Il metodo con cui viene prodotto questo sapone è il metodo a freddo della saponificazione. È un prodotto biodegradabile, compreso l’inchiostro e la colla del contenitore in cui è confezionato. Non contiene parabeni o prodotti petrolchimici.

Il sapone può essere utilizzato su viso e corpo. Al momento in Italia ha solo una recensione, che considera il prodotto delicato e piacevole sulla pelle. All’estero è comunque valutato molto bene, piace il fatto che è naturale e che risulti delicato sulla pelle.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui saponi artigianali

Ci sono molti saponi sul mercato, ma alcuni contengono sostanze chimiche che possono danneggiare la tua pelle, o che sono nocive per l’ambiente. I saponi artigianali sono un’opzione ideale per la tua routine di pulizia quotidiana. In questa guida all’acquisto troverai le risposte alle domande più comuni su questi prodotti.

I saponi artigianali hanno molti benefici e sono ideali per la tua routine quotidiana di bellezza. (Fonte: Dinis Tolipov : 94679961/ 123rf.com)

Cos’è un sapone artigianale e quali vantaggi ha?

I saponi artigianali sono prodotti fatti a mano o a partire da metodi che utilizzano strumenti semplici o meccanici per la loro produzione, non di forma industriale. L’uso e la produzione del sapone risale alle prime civiltà ed esistono diversi metodi di produzione artigianale per ottenerlo.

La reazione chimica a partire dalla quale si ottengono i saponi si chiama saponificazione. Occorre mescolare un grasso con una soluzione di idrossido di sodio o di potassio e acqua per crearli. Le tecniche che innescano tale reazione possono essere a caldo o a freddo. A seconda degli ingredienti utilizzati, è possibile ottenere sapone in solido o liquido.

William OslerMedico

“Il sapone, l’acqua e il buon senso sono i disinfettanti migliori”.

Una barra di sapone artigianale ha molti benefici. In primo luogo, i metodi artigianali utilizzano oli naturali di origine vegetale o animale che contengono antiossidanti e aiutano a mantenere la salute della pelle. Inoltre, in genere non contengono additivi né conservanti che possono essere dannosi o seccare la tua pelle.

Vantaggi
  • Processo di origine artigianale non industriale
  • Acquistandolo, aiuti gli artigiani
  • contengono glicerina che idrata la tua pelle
  • Creati a partire da ingredienti naturali
  • Amici dell”ambiente
  • Indicati per pelli sensibili
Svantaggi
  • Possono essere più costosi

Come si producono i saponi artigianali?

Ci sono tre ingredienti indispensabili per produrre un sapone artigianale: grasso (di origine animale o vegetale), soda o potassa caustica e acqua. Mescolando questi tre ingredienti, si innesca un processo chimico che si chiama saponificazione. I trigliceridi che compongono i grassi vengono separati in sali di acidi grassi e glicerina.

Quando l’idrossido di sodio o di potassio entra in contatto con l’acqua, esso si scalda naturalmente. Quando questo mix si stabilizza, viene aggiunto al grasso. A seconda della quantità di calore sfruttata per la reazione, questo processo viene chiamato “a freddo” o “a caldo”.

Le barre di sapone, di solito, non hanno bisogno di conservanti. (Fonte: Oksana Mironova: 108302038/ 123rf.com)

Alla fine di questo processo restano solo questi due componenti e una percentuale di acqua. Durante il processo di raffreddamento possono essere aggiunti oli essenziali o fragranze artificiali per dare profumo al sapone; e coloranti, naturali o artificiali, per il colore. I saponi in barra, di solito, non hanno bisogno di conservanti. Alcuni liquidi possono averne bisogno a causa dell’alto contenuto di acqua.

Metodo di produzione a freddo Metodo di produzione a caldo
Ingredienti di base Grassi animali o vegetali, idrossido di sodio. Grassi animali o vegetali, idrossido di sodio o potassio.
Processo Il mix di acqua e idrossido di sodio produce, per reazione chimica, calore. Si attende che si raffreddi fino ai 45°C circa, e i grassi vengono riscaldati fino a che non raggiungono la stessa temperatura. Poi si mescola energicamente fino alla comparsa del “nastro” (addensamento). In seguito, al mix che si è formato si applica ulteriore calore, sia su una stufa o nel forno, per accelerare il processo di saponificazione.
Ingredienti aggiuntivi Alcuni ingredienti sono destabilizzanti per questo mix, e non si possono aggiungere facilmente. Tra questi ci sono: petali di fiori, fragranza di vaniglia e di frutta. Fraganze, coloranti e altri ingredienti devono essere aggiunti velocemente a causa del processo rapido.
Tempo di maturazione Fino a 6 settimane. Fino a 48 ore.
Risultati Sapone normale, a cui possono essere aggiunti facilmente degli effetti estetici quali una miscela di colori. Poichè la saponificazione avviene molto rapidamente, il sapone puo” presentare dei grumi.

Che tipo di grassi si possono utilizzare per produrre saponi artigianali?

Puoi trovare saponi artigianali la cui base di grasso proviene da oli vegetali o grassi animali. Il grasso di maiale, conosciuto come sego, e quello di mucca, sono quelli più comunemente usati nella produzione di saponi. Se preferisci, puoi cercare tra le tante varietà vegetariane o vegane che utilizzano grassi vegetali.

Tra gli ingredienti di origine vegetale più comuni che si possono utlizzare per produrre saponi artigianali ci sono l’olio di palma, di cocco, di oliva, il burro di cacao o di karité. Molti produttori creano miscele speciali di vari oli per ottenere diversi benefici.

Melanie TeegardenMaestra produttrice di saponi in Althaea Soaps

“Il mio metodo specifico è il Processo a freddo in forno. Mi piace la fluidità del metodo freddo perché permette di realizzare disegni complessi e vortici, visto che il sapone è più liquido che nel processo a caldo. Mettendo il sapone in un forno caldo dopo la messa in forma, sento di ottenere il meglio di entrambi i metodi”.

Quali sono i benefici di un sapone artigianale per la mia pelle?

I saponi industriali in genere passano attraverso un processo nel quale viene estratta la glicerina che si ottiene dalla saponificazione. Questo materiale è utilizzato in creme per il viso o di lusso, ma viene eliminato dai saponi che di solito si usano per la cura della pelle del corpo. Nei saponi artigianali, invece, rimane la glicerina naturalmente.

La glicerina che si ottiene durante la saponificazione è molto idratante. Percio’, i saponi artigianali idratano la tua pelle molto di più di quelli industriali, e lo fanno in modo naturale. Inoltre, la glicerina non è comedogena, quindi ti aiuterà ad evitare focolai di acne sulla schiena e in altre zone del corpo.

Come posso utilizzare un sapone artigianale nella mia routine quotidiana?

I saponi artigianali sono ideali da tenere in bagno. Possono servirti per lavare le mani senza utilizzare ingredienti artificiali o chimici che possono seccarle. In più, puoi utilizzarli quotidianamente come saponi per il corpo. Questi prodotti ti aiuteranno a prenderti cura della tua pelle naturalmente, mantenendola idratata.

Ci sono saponi artigianali in barre che possono essere utilizzati anche per il viso. Ti consigliamo comunque di controllare gli ingredienti per decidire se utilizzare un sapone specifico è adeguato per il tuo tipo di pelle. Alcune epidermidi, infatti, possono seccarsi con l’uso del sapone, pertanto è necessario sceglierlo con cura.

foco

Sapevi che la glicerina è un composto derivato dalla saponificazione? E’ un umettante naturale e molto benefico per la tua pelle.

Qual è l’impatto dei saponi artigianali sull’ambiente?

I produttori artigianali utilizzano prodotti naturali per la produzione di saponi, aggiungendo pochi o nessun conservante, e in genere non aggiungono nessun additivo chimico. Per questo, i saponi artigianali sono un’opzione ideale se stai cercando prodotti con un impatto ambientale minimo, sia per il metodo di produzione che per i resti che raggiungono la falda acquifera.

Cerca saponi artigianali vegetariani o vegani. Vale a dire saponi che, oltre ad essere naturali, non utilizzano prodotti di origine animale. Inoltre, i saponi artigianali non sono venduti in contenitori di plastica. In genere, non sono imballati o lo sono in minima percentuale, cosi’ ridurrai anche la quantità di plastica che utilizzi al giorno.

Criteri di acquisto

Trovare il sapone artigianale ideale puo’ essere difficile se non sai da dove iniziare. Ci sono molte possibili scelte sul mercato e puo’ essere difficile prendere una decisione. In questa sezione, ti sveleremo i fattori da considerare al momento di sceglierne uno da includere nella tua routine igienica o semplicemente da conservare come sapone da toeletta.

  • Grassi o olii di base
  • Metodo di produzione
  • Fraganza
  • Ingredienti aggiuntivi
  • Impatto ambientale

Grassi o oli base

Come abbiamo menzionato prima, i saponi sono fatti principalmente a base di un grasso, che puo’ essere di origine animale o vegetale. Se sei vegana, vegetariana o stai cercando di diminuire la quantità di prodotti animali che consumi, questo è un fattore importante che devi prendere in considerazione al momento di scegliere un sapone da acquistare.

Grassi animali. I grassi animali provenienti dal maiale o da bovini sono utilizzati frequentemente per la produzione di saponi artigianali. In genere, questi grassi danno origine a saponi più cremosi e compatti. Il grasso animale è generalmente meno costoso e, per questo, lo sono anche i saponi. Ma se il grasso proviene da aziende agricole etiche, i prezzi possono essere alti.

Grassi vegetali. Esiste una grande varietà di grassi e oli di origine vegetale utilizzati per produrre saponi artigianali. I più comuni sono l’olio di cocco, di oliva, di palma e il burro di cacao o karité. Tutti hanno grandi benefici per la pelle. In genere, contengono molti antiossidanti che aiutano a migliorarne l’aspetto.

Miscele. Naturalmente, i saponi artigianali non sono fatti necessariamente a partire da un unico tipo di grasso. Molti saponi artigiani hanno ricette speciali con miscele di grassi diversi in quantità diverse. Alcuni utilizzano un unico grasso per rispettare la manifattura tradizionale a cui si rifanno.

La consistenza delle barre di sapone dipende dal processo di produzione che è stato utlizzato. (Fonte: Natallia Khlapushyna: 55642380/ 123rf.com)

Metodo di produzione

I saponi artigianali sono prodotti attraverso uno dei due metodi: a caldo o a freddo. Ciascuno crea un tipo di sapone diverso, soprattutto per quanto riguarda la consistenza o il tipo di ingredienti che possono essere aggiunti. Con il metodo a freddo, ad esempio, non si possono aggiungere petali di fiori in quanto perdono colore a causa del lungo processo di saponificazione.

Inoltre, devi tenere conto delle condizioni di produzione per gli artigiani. Un sapone artigianale dovrebbe provenire da produttori e artigiani, dunque è importante controllare se l’azienda che vende questi prodotti sta semplicemente usando la denominazione “artigianale” o se prende davvero in considerazione il benessere dei suoi impiegati.

foco

Sapevi che durante la seconda guerra mondiale gli americani elaborarono un sapone che poteva essere usato con acqua di mare? Naque cosi’ il sapone dermatologico.

Fraganza

Una parte molto importante di ciascun sapone è il suo profumo. Alcuni saponi artigianali hanno solo l’odore che proviene dai grassi o gli oli vegetali che lo compongono. Altri, invece, hanno fragranze aggiunte, provenienti da oli naturali quali lavanda, rosmarino ecc. che ti regaleranno un’esperienza di aromaterapia durante il tuo bagno.

Tuttavia, vale la pena che tu dia un’occhiata al tipo di profumo che è stato aggiunto al sapone. Le pelli sensibili, ad esempio, potrebbero avere reazioni allergiche agli ingredienti aggiunti. Se cerchi un prodotto biologico di origine 100% naturale, devi controllare se queste fragranze sono di origine naturale o sintetica.

Ingredienti aggiuntivi

Alcuni produttori aggiungono altri ingredienti ai loro saponi artigianali per renderli più particolari. Ad esempio, è comune aggiungere alla propria miscela del latte di capra.

Altri ingredienti aggiuntivi possono essere petali di fiori o esfolianti, come lo zucchero. Se hai una pelle sensibile, assicurati che nessuno di questi ti provochi reazioni allergiche.

Impatto ambientale

Normalmente, i saponi artigianali rispettano l’ambiente, soprattutto se fatti di grassi di origine vegetale. Alcuni possono contenere additivi quali conservanti, per cui è consigliabile rivedere l’etichetta prima di decidere di acquistare.

Alcune di queste sostanze chimiche o derivati del petrolio hanno effetti dannosi sull’ecosistema.

Conclusioni

I saponi artigianali sono un acquisto ideale per migliorare la tua routine igienica o aggiungere qualcosa di speciale al tuo bagno per gli ospiti. Sono prodotti creati su piccola scala, senza l’uso di metodi industriali, dunque aiuterai i piccoli produttori. Molti vengono da una lunga tradizione di creazione di prodotti di bellezza, come il sapone di Aleppo.

Il metodo di produzione è semplice. Si utilizzano tre ingredienti base: grassi (di origine animale o vegetale), idrossido di sodio o potassio e acqua. Ciascun produttore ha le proprie ricette speciali e crea una miscela di grassi e altri ingredienti, come petali di fiori o fragranze particolari, per fare delle proprie creazioni qualcosa di unico.

Se questa guida ti è stata utile, ti invitiamo a condividerla sui social e lasciare nei commenti la tua esperienza con i saponi artigianali.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Natallia Khlapushyna : 61088961/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Dalila Coviello Redattrice e traduttrice
Le parole sono il mio più grande amore: ne ho scritte di mie, in italiano (Alice nel Paese dei call center, Nike Editrice, 2014), e da più di sei anni ne traduco da altre lingue, divertendomi ogni volta. Sono anche appassionata di digital, e social media e storytelling sono il mio pane quotidiano.
Jimena Aguilar Scrittrice
I redattori di REVIEWBOX.it fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze. Jimena è specializzata in cosmetici, famiglia e prodotti per la casa.