Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Il nostro metodo

10Prodotti analizzati

24Ore di lavoro

10Fonti e riferimenti usati

50Commenti valutati

Giochi a tennis o hai appena iniziato? Indipendentemente dal tuo livello, sappiamo tutti quanto siano importanti le scarpe da tennis di qualità. La varietà di superfici su cui si gioca questo sport e l’alto numero di lesioni ad esso associate rendono il tipo di scarpe (1) particolarmente importante.

I requisiti delle scarpe da tennis possono variare a seconda del livello di professionalità. Devono proteggere dalle lesioni, sostenere le prestazioni sportive e fornire comfort. Inoltre, dovrebbero accompagnarci durante le partite e gli allenamenti. Se vuoi sapere quali scarpe da tennis sono adatte a te, questo articolo ti dirà tutto quello che devi sapere (2).




Le cose più importanti da sapere

  • Se stai pensando di comprare scarpe da tennis, dovresti considerare il loro tipo. Ce ne sono 3 tipi a seconda della superficie di gioco: scarpe per campi duri, scarpe per campi in terra battuta e scarpe per campi in erba.
  • È importante considerare le diverse caratteristiche: il disegno della suola, la soletta e l’intersuola e i contrafforti. Allo stesso tempo, dovremmo pensare a quale tipo di suola è raccomandata per la superficie e se possiamo comprare una scarpa per tutti i campi secondo il nostro livello di professionalità. Inoltre, possiamo valutare le somiglianze con le scarpe da padel.
  • In base alla superficie di allenamento dovresti valutare le tue esigenze. Suola, ammortizzazione, resistenza all’usura, aderenza e dimensioni sono fattori da considerare.

Scarpe da tennis: la nostra selezione

In questa sezione, descriveremo le 4 migliori scarpe da tennis disponibili sul mercato. Inoltre, valuteremo le caratteristiche principali di ogni scarpa. In questo modo, ti aiuteremo a decidere quali scarpe da tennis si adattano meglio alle tue esigenze.

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sulle scarpe da tennis

Se stai pensando di comprare scarpe da tennis, è importante che tu conosca gli aspetti più importanti di questo prodotto. Ecco le cose che devi sapere e le domande più comuni poste dagli utenti.

Le caratteristiche delle scarpe da tennis variano a seconda della superficie di gioco. (Fonte: Mobina Rb: FKZPPrzMhzg / Unsplash)

Quali tipi di scarpe da tennis esistono?

Ci sono 3 tipi di scarpe da tennis a seconda del tipo di superficie

  1. Scarpe da tennis per campi duri.
  2. Scarpe da tennis in terra battuta.
  3. Scarpe da tennis da prato.

Se stai pensando di comprare scarpe da tennis, prima di tutto pensa: su quale campo giocherò? Una volta definito il campo, le caratteristiche delle scarpe saranno adattate alle specifiche tecniche. Le variabili da considerare sono: tipo di suola, ammortizzazione, grip e resistenza all’usura.

Tipo di suola Ammortizzazione Grip Resistenza all’usura
Hard court Allcourt outsole High High High
Clay Herringbone or Clay outsole. Suola Allcourt Medium High Medium
Turf Suola Omni. Suola Allcourt Media Media Bassa

Scarpe da tennis per campi duri

Le scarpe da tennis per campi duri, dato che possono essere usate sul cemento, devono avere un’alta resistenza all’usura. Dovrebbero anche avere un alto livello di ammortizzazione per ridurre l’impatto su caviglie e ginocchia. La suola dovrebbe essere abbastanza dura per il campo.

Questo tipo di scarpa ha solitamente una suola per tutto il campo. Le scanalature nella suola facilitano una buona presa. Inoltre, la tomaia delle scarpe dovrebbe avere una vestibilità che offra stabilità ai piedi.

Clay scarpe da tennis

Questo tipo dovrebbe avere un’alta aderenza, dato che è una superficie scivolosa. L’alta aderenza compensa la bassa trazione della superficie. L’ammortizzazione e la resistenza all’usura saranno inferiori rispetto alla superficie del campo duro.

Il tipo di suola è a spina di pesce o in argilla. È progettato per generare una buona presa e allo stesso tempo per eliminare la polvere di mattone che si accumula tra le scanalature della suola. La suola a tutto campo potrebbe essere utilizzata anche su questa superficie.

Scarpe da tennis da prato

Le scarpe da tennis da prato di solito hanno una suola omni. Questo permette una maggiore aderenza alla superficie. L’ammortizzazione e la resistenza all’usura saranno inferiori rispetto a quelle di un campo duro o in terra battuta.

Il terreno non genera molta usura sulle scarpe. Inoltre, a seconda del livello di professionalità, possono essere utilizzate tutte le suole del campo.

Fernando ColomboCategory Manager de Running de Adidas, La Nación, 2011
“Ci sono alterazioni nell’impronta che possono portare a lesioni. Indossare le calzature giuste è il modo per prevenirle”

Come differenziare le scarpe da tennis

Per differenziare le scarpe da tennis dovremmo concentrarci sui seguenti aspetti

  • Modello di suola. Può variare a seconda della superficie: naturale o artificiale. A seconda del tipo di campo, puoi distinguere le scarpe da tennis dalla loro forma visiva: suole con un motivo a spina di pesce, alcune suole piatte con piccoli punti o borchie e altre con un motivo a spina di pesce.
  • Soletta e intersuola. Dovrebbero essere fatti di un materiale adatto per ottenere una distribuzione ottimale della pressione nel piede. Quest’ultimo evita le distorsioni negli spostamenti laterali.
  • Contrafforti. Questi sono pezzi di materiale di rinforzo nelle scarpe. Per i cambi di direzione e le fermate laterali, vengono utilizzati contrafforti rigidi nella parte posteriore e contrafforti stabilizzanti esterni. Questi ultimi impediscono l’improvvisa supinazione(3).

Le scarpe da tennis e da padel sono uguali?

Le scarpe da tennis e le scarpe da padel hanno caratteristiche simili. Dipenderà dal giocatore, e dal suo livello di professionalità, valutare se vale la pena comprare una scarpa per ogni sport.

Possono avere dettagli diversi, ma la differenza principale, in generale, è nella suola.

Per entrambi gli sport, le scarpe soddisfano requisiti simili

  • Supporto per i piedi. E soprattutto all’articolazione della caviglia, per evitare distorsioni, gonfiori e altri problemi che possono colpire anche il ginocchio.
  • Fornire stabilità. Per evitare di scivolare su pavimenti bagnati o di inciampare su superfici troppo asciutte.
  • Per ammortizzare gli shock. Dagli spostamenti laterali(4).

Nel padel si usa spesso la suola omni. Se pratichi entrambi gli sport e sei un principiante, è consigliabile acquistare una scarpa con una suola a tutto campo.

Sulle superfici dure, una buona ammortizzazione è essenziale per evitare lesioni. (Fonte: Alex Moises: WqI-PbYugn4 / Unsplash)

Esistono scarpe da tennis per tutte le superfici?

Le scarpe da tennis sono legate al tipo di superficie di gioco. A seconda del tribunale, il formato della suola può variare. Le scarpe a tutto campo permettono di utilizzare la stessa scarpa su diverse superfici.

Se hai un budget limitato e non sei un giocatore di tennis professionista, queste sono l’opzione migliore. Se sei ad un livello professionale, è preferibile optare per una scarpa progettata appositamente per il tuo tipo di campo.

Sapevi che la suola per tutti i campi ha un formato che è una combinazione di suola a spina di pesce e omni?

Le scarpe da tennis sono adatte alla corsa?

Le scarpe da corsa richiedono una buona capacità di assorbimento degli urti. Allo stesso tempo, hanno bisogno di flessibilità e stabilità nel contrafforte del tallone. Per contrastare le forze torsionali, richiedono una trazione variabile a seconda dello spessore o della forma della suola.

Le scarpe da tennis richiedono rinforzi laterali, un buon design della forma della suola e la ventilazione (5).

Soffrono anche di un’alta usura dovuta al tipo di terreno. Le specifiche tecniche tra le due scarpe sono rilevanti. Non raccomandiamo di utilizzare lo stesso tipo di scarpe per entrambi gli sport, perché questo può portare a lesioni.

Come ripristinare le suole gialle sulle scarpe da tennis?

Per ripristinare le suole gialle è molto importante non utilizzare soluzioni abrasive. Queste possono danneggiare le tue scarpe. Si consiglia di seguire i passi qui sotto

  1. Per creare il tuo composto di pulizia. Per questo passo, mescola un detergente delicato con acqua a temperatura ambiente. Se non hai questo liquido, opta per un sapone neutro e acqua.
  2. Applica la soluzione sulla suola. Puoi aiutarti con una spazzola che abbia setole morbide. Strofina il prodotto con il pennello sulla suola.
  3. Rimuovi i resti della soluzione. In questa fase dovresti sciacquare la suola con acqua. Ripeti l’operazione tutte le volte che è necessario, in modo che non rimangano tracce del prodotto.

La suola è generalmente fatta di gomma poliuretanica per la sua durata e resistenza all’abrasione. Anche se la sua durezza è condizionata dal livello di aderenza desiderato (6).

Criteri di acquisto

Quando acquisti scarpe da tennis, dovresti considerare una serie di aspetti per fare una buona scelta. Di seguito abbiamo elencato gli aspetti più importanti da considerare prima di acquistare le tue scarpe da tennis in base alle tue esigenze. Questi sono i seguenti:

Suola

A seconda del tipo di superficie (erba, campo duro o argilla), ci sono tre tipi di suola per le scarpe da tennis

  1. Suola Omni. Si usa sull’erba. Il suo formato è piatto e ha piccole punte o borchie. Quest’ultimo permette una buona presa e tenuta sulla superficie. Non è raccomandato per le superfici dure, poiché non ha un’alta resistenza all’usura.
  2. Suola a spina di pesce o argilla. Di solito utilizzato su superfici in terra battuta. Il formato è simile ad uno schema a zig-zag. Permette una buona presa sulle superfici scivolose. Il motivo a spina di pesce permette di rotolare sul terreno. Le scanalature nella suola permettono l’evacuazione della polvere di mattone accumulata.
  3. Tutta la suola del tribunale. Una combinazione dei precedenti. Viene utilizzato su campi duri. Ha lati rinforzati e offre ammortizzazione e stabilità. È una buona opzione per i principianti.

La superficie di argilla può essere chiamata anche argilla o polvere di mattoni. (Fonte: Alex Moises: WqI-PbYugn4 / Unsplash)

Ammortizzazione

La corretta ammortizzazione delle scarpe da tennis aiuta ad evitare lesioni. A seconda del tipo di superficie, i requisiti possono variare

  • Più ammortizzazione. Richiesto per i campi duri, dove l’impatto sarà maggiore.
  • Meno ammortizzazione. Su superfici morbide, sarà necessaria una minore ammortizzazione.

Ci sono elementi interni della scarpa che forniscono ammortizzazione

  • Materiale e altezza dell’intersuola. L’intersuola dovrebbe avere un’altezza e un materiale adeguati. Se l’intersuola viene aumentata di 10 mm di spessore, si ottiene un miglioramento del 10% nell’ammortizzazione. Tuttavia, se lo spessore è troppo spesso o il materiale è troppo rigido o troppo morbido, può compromettere certi movimenti del piede.
  • Soletta. La posizione dei materiali viscosi ed elastici inseriti nella soletta nella zona del tallone e dell’avampiede. Deve essere sufficientemente spesso (almeno 4 mm) (7).

Resistenza all’usura

A seconda del tipo di superficie, la suola della scarpa può essere più dura o più morbida. Questo fornisce più o meno resistenza all’usura della scarpa

  • Maggiore resistenza all’usura. Sulle superfici dure, è necessaria una scarpa con una suola sufficientemente forte.
Vantaggi
  • Suola dura che fornisce protezione.
  • Maggiore durata della scarpa.
  • Meno cambi di scarpe.
Svantaggi
  • Meno presa sulla superficie.
  • Meno flessibilità.
  • Minore resistenza all’usura. Su superfici come l’erba, per esempio, non è richiesta un’alta resistenza all’usura (durezza della suola). La superficie è più morbida e non usura la scarpa così tanto.
Vantaggi
  • La suola morbida fornisce comfort.
  • Maggiore aderenza alla superficie.
  • Maggiore flessibilità.
Svantaggi
  • Minor durata della scarpa.
  • Più cambi di scarpa.

Adesione

La quantità di attrito tra il terreno e la scarpa dovrebbe essere considerata. La scarpa dovrebbe scivolare senza attaccarsi alla superficie e allo stesso tempo non scivolare inaspettatamente. Le superfici con un alto livello di attrito possono migliorare alcuni aspetti delle prestazioni. Tuttavia, contribuiscono anche ad un maggior rischio di lesioni (8).

Sulle superfici naturali, come lo sporco o l’erba, l’attrito dovrebbe essere massimizzato. Su tali superfici, che permettono una certa quantità di spostamento, il compromesso tra attrito longitudinale e rotazionale non è così pronunciato (9).

Il problema principale nella progettazione delle scarpe è quello di mettere insieme criteri spesso contrastanti (10).

A volte un alto attrito tra la scarpa e il campo è necessario per permettere un rapido spostamento e cambiamenti di direzione. Tuttavia, è stato dimostrato che l’eccessivo attrito è la fonte di un gran numero di lesioni (11).

Le differenze tra i movimenti della corsa e del tennis mostrano la necessità di acquisire una scarpa specifica per ogni sport. (Fonte: Mendes Isabella: 342361/ Pexels)

Dimensione

Per scegliere la misura delle tue scarpe da tennis dovresti considerare i seguenti aspetti

  1. Se stai comprando online, disegna il contorno dei tuoi piedi su un foglio di carta e misura i centimetri.
  2. Poi confronta le misure dei tuoi piedi con quelle delle scarpe da tennis. Dovrebbe rimanere un po’ di spazio nella zona della punta e del tallone della scarpa. Prendi la misura di un dito per entrambe le estremità.
  3. Prova le scarpe con le stesse calze che indosserai per l’allenamento o la partita.
  4. Cammina con le scarpe da tennis.
  5. Controlla la vestibilità – sono troppo stretti o c’è troppo spazio in eccesso?

Riassunto

In sintesi, se giochi a tennis o stai pensando di intraprendere questo sport, dovresti considerare l’acquisto di scarpe da tennis specifiche per questo scopo. Ricorda che ci sono 3 tipi a seconda della superficie di gioco. Scegli in base alle tue esigenze.

Le scarpe da tennis sono essenziali per l’allenamento e le partite! Non esitare a prenderne uno per la tua protezione, comfort e prestazioni. Non dimenticare di considerare le loro caratteristiche: suola, ammortizzazione, aderenza, resistenza all’usura e dimensioni.

Se ti è piaciuta la nostra guida alle scarpe da tennis, non esitare a condividerla sui social media o a lasciare un commento.

(Fonte dell’immagine: Facello Gonzalo: 1432034 / Pixels)

Riferimenti (11)

1. Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Fonte

2. Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Fonte

3. Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Fonte

4. Pajares, Ramón, Rico, Luis, Sanz, Ángel. Aproximación a un modelo de evaluación: el proyecto PISA 2000. España: Ministerio de Educación, Cultura y Deporte. 2004 [2021].
Fonte

5. Sherry, Eugene, Wilson Stephan F. Manual Oxford de Medicina Deportiva. España, Barcelona: Editorial Paidotribo; 1998 [2021].
Fonte

6. Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Fonte

7. Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Fonte

8. American College of Sports Medicine. Manual de consulta para el control y la prescripción del ejercicio. España, Barcelona: Editorial Paidotribo; 2000 [2021].
Fonte

9. Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Fonte

10. Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Fonte

11. Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Fonte

Perché puoi fidarti di noi?

Libro
Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Vai alla fonte
Rivista di ricerca
Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Pajares, Ramón, Rico, Luis, Sanz, Ángel. Aproximación a un modelo de evaluación: el proyecto PISA 2000. España: Ministerio de Educación, Cultura y Deporte. 2004 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Sherry, Eugene, Wilson Stephan F. Manual Oxford de Medicina Deportiva. España, Barcelona: Editorial Paidotribo; 1998 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Vai alla fonte
Libro
American College of Sports Medicine. Manual de consulta para el control y la prescripción del ejercicio. España, Barcelona: Editorial Paidotribo; 2000 [2021].
Vai alla fonte
Libro
Izquierdo Redín, Mikel. Biomecánica y Bases Neuromusculares de la Actividad Física y el Deporte. Buenos Aires, Madrid: Editorial Médica Panamericana; 2008 [2021].
Vai alla fonte
Rivista di ricerca
Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Vai alla fonte
Rivista di ricerca
Brizuela, Gabriel. Estudio biomecánico del calzado para tenis. Generación de criterios biomecánicos para su diseño. España: Instituto de Biomecánica de Valencia; 1996 [2021].
Vai alla fonte
Recensioni