Ultimo aggiornamento: 20/08/2021

Ogni gentiluomo che ama il trekking dovrebbe possedere almeno un paio di scarponi da trekking per non rischiare di farsi male sui percorsi più lunghi e per assicurarsi di poter gestire il percorso a pieno regime. Le scarpe da trekking giuste sono quindi un must-have per il tuo prossimo trekking o escursione, dato che le calzature sono l’equipaggiamento più importante per un’impresa del genere.

Non dovresti quindi prendere alla leggera l’acquisto delle tue nuove scarpe da trekking, perché è importante che la scarpa si adatti a te e alle tue esigenze. Qui puoi scoprire come scoprire quale scarpa è giusta per te e a cos’altro devi prestare attenzione.




Scarpe da trekking per uomo: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Criteri di acquisto: Cosa cercare quando si acquistano scarpe da trekking da uomo

Anche se all’inizio sembra che tutte le scarpe da trekking da uomo siano molto simili, ci sono alcune serie differenze che dovresti valutare quando acquisti.

I seguenti criteri di acquisto ti aiuteranno a trovare il modello giusto per le tue esigenze:

  • Fit
  • Peso
  • Dimensione
  • Funzionalità
  • Materiale

Nella seguente sezione spieghiamo come utilizzare i criteri di acquisto per scegliere la scarpa perfetta.

Fit

Non tutti i piedi degli uomini sono uguali, ecco perché anche la vestibilità delle scarpe da trekking varia. Come per tutte le scarpe, dovresti assicurarti che le tue nuove scarpe da trekking non siano troppo strette o troppo larghe. Quindi se hai i piedi più larghi o più stretti della media, dovresti scegliere scarpe appropriate con una calzata larga o stretta. Se soffri anche di alluce valgo, per esempio, ci sono scarpe da trekking adatte anche a questo.

In generale, è importante che tu non scivoli su e giù con il tallone quando cammini, cioè che la scarpa racchiuda saldamente il tallone. Questo è importante perché la stabilità che una scarpa del genere promette non è garantita e rischi di avere vesciche. Naturalmente, la scarpa non dovrebbe essere nemmeno troppo stretta, perché altrimenti si stropiccia e può sfregare la pelle del tallone.

Peso

Con le scarpe da trekking da uomo ci sono modelli che sono piuttosto leggeri e altri che sono piuttosto pesanti. Se la scarpa è più leggera, hai i piedi più leggeri, quindi il percorso non è così faticoso come con scarpe più pesanti. D’altra parte, un peso minore spesso significa una perdita di stabilità.

Se tendi a correre per distanze in cui il terreno è molto irregolare, le scarpe più pesanti potrebbero essere la scelta migliore. Se, invece, tendi a correre per distanze molto lunghe con una superficie relativamente uniforme, una scarpa più leggera è di solito una scelta più adatta.

Un altro punto da considerare nel peso delle tue scarpe è se dovrai portare le scarpe da trekking da uomo molto in giro. Se stai facendo tour più lunghi e di più giorni e quindi porti anche le scarpe nel tuo zaino da trekking più spesso, dovresti tenere presente che il peso delle scarpe, che pesano circa 1 kg, sarà aggiunto al tuo solito bagaglio.

Dimensione

La dimensione è ovviamente estremamente importante per le scarpe da trekking da uomo, dato che devono calzare esattamente per dimostrare la loro piena funzionalità. Come per la calzata, la scarpa non dovrebbe pizzicare da nessuna parte e non dovresti scivolarci dentro. Al momento dell’acquisto, tieni anche presente che probabilmente indosserai calze da trekking spesse nelle scarpe.

La tua scarpa da trekking ti calza bene quando hai circa la larghezza di un pollice di spazio tra la punta della scarpa e il tuo alluce.

Funzionalità

Una scarpa da trekking per uomo può anche avere diverse funzioni aggiuntive. Questi sono in realtà quasi sempre raccomandati. Quindi dovresti cercare di trovare scarpe che abbiano queste funzioni a meno che tu non sia assolutamente sicuro di non averne bisogno.

Le scarpe dovrebbero essere il più possibile impermeabili, in modo che anche un acquazzone o grandi pozzanghere non possano metterti fuori pista. Il trekking è uno sport all’aperto dopo tutto, quindi ha senso essere preparati per le condizioni della natura.

Altre caratteristiche che possono essere utili sono i riflettori, così puoi essere visto meglio durante le escursioni, e anche la traspirabilità e se sudi molto ai piedi, le scarpe da trekking che assorbono il sudore sono ideali per te.

Materiale

I materiali della tomaia disponibili per le scarpe da trekking da uomo sono solitamente pelle e materiali sintetici. Entrambi hanno i loro vantaggi e svantaggi:

La pelle è più durevole se curata correttamente e una scarpa di pelle di solito consiste di meno parti individuali rispetto ad una scarpa fatta di un materiale sintetico. Questo significa che ci sono meno cuciture dove è più probabile che la scarpa si rompa. Inoltre, la pelle si modella meglio al piede ed è più durevole se ben curata. Tuttavia, se si inzuppa d’acqua, ci vuole molto tempo per asciugarsi di nuovo. Quindi se viaggi molto in zone umide, ad esempio con prati di montagna bagnati, la pelle potrebbe non essere la scelta migliore.

Le materie plastiche come il nylon e il poliestere, invece, sono più leggere della pelle, richiedono meno cure e si asciugano più velocemente perché non assorbono l’acqua come la pelle. Tuttavia, diventano porose più rapidamente e le cuciture si rompono più rapidamente, quindi in media non durano a lungo come le scarpe di pelle.

La situazione è simile con il rivestimento interno delle scarpe: la pelle assorbe l’acqua, che significa anche sudore, quindi il piede si sente più asciutto. I sintetici, invece, sono impermeabili, quindi non assorbono il sudore e sono meno traspiranti. Tuttavia, questo può essere un vantaggio quando fuori fa freddo, perché mantiene meglio il calore all’interno.

Scarpe da trekking da uomo: le risposte alle domande più importanti

Scegliere le scarpe da trekking giuste richiede molte informazioni. Ecco perché abbiamo raccolto e risposto alle domande più importanti sulle scarpe da trekking da uomo qui.

Quali tipi di scarpe da trekking da uomo esistono?

Ci sono diversi tipi di scarpe da trekking per uomo, a seconda delle tue preferenze. Qui abbiamo riassunto i più importanti.

  • Scarpe da trekking alte da uomo: le scarpe da trekking alte hanno un’entrata più alta, quindi la scarpa va sopra la tua caviglia quando la indossi. Questo fornisce più stabilità, specialmente su sentieri irregolari.
  • Scarpe da trekking piatte per uomo: a differenza delle scarpe da trekking alte, le scarpe da trekking piatte terminano sotto la caviglia. Questo li rende più flessibili e più leggeri. Sono particolarmente adatti per le escursioni su sentieri asfaltati.
  • Scarpe da trekking impermeabili per uomo: come suggerisce il nome, le scarpe da trekking impermeabili non lasciano entrare l’acqua nella scarpa. Questo significa che possono sopportare una pioggia, un prato di montagna bagnato e tutte le altre condizioni di umidità.
  • Scarpe da trekking extra larghe da uomo: se hai i piedi particolarmente larghi, le scarpe da trekking con una calzata extra larga sono adatte a te. Con le scarpe da trekking, è importante che tu possa indossarle per molto tempo senza che pizzichino, quindi le scarpe da trekking extra larghe sono utili se ne hai bisogno.
  • Scarpe da trekking ultraleggere per uomo: le scarpe da trekking che sono particolarmente leggere sono particolarmente adatte se hai intenzione di fare escursioni più lunghe o viaggi più spesso. Puoi risparmiare peso nel tuo zaino da escursionismo e sei particolarmente leggero sui tuoi piedi durante le escursioni.
  • Scarpe da trekking vegane per uomo: molte scarpe da trekking hanno la pelle nella parte superiore o inferiore del materiale. Trattandosi di un prodotto animale, queste scarpe non sono adatte ai vegani. Quindi se sei vegano o interessato all’abbigliamento vegano, assicurati che le tue scarpe da trekking non siano fatte di pelle.

A seconda di quali sono le tue priorità, puoi scegliere uno di questi tipi.

Cosa significano le categorie A, A/B, C, ecc. per le scarpe da trekking da uomo?

Troverai spesso una lettera nella descrizione delle scarpe da trekking per uomo. Per le scarpe da trekking, queste sono di solito le lettere B o B/C, perché queste categorie indicano il tipo di scarpa da trekking. Spiegheremo brevemente le categorie qui

  • Categoria A: Queste sono scarpe da trekking leggere, di solito basse, che non coprono la caviglia e sono adatte ad escursionisti occasionali su sentieri asfaltati.
  • Categoria A/B: Queste sono scarpe da trekking alte che sono adatte per escursioni giornaliere più lunghe o anche per viaggi di diversi giorni su terreni prevalentemente asfaltati.
  • Categoria B: la categoria B è una classica scarpa da trekking. Sono adatti per escursioni di diversi giorni con molti bagagli e un terreno a volte non asfaltato.
  • Categoria B/C: Questi sono scarponi da trekking che sono adatti per escursioni estese e più lunghe dove il terreno è sterrato e il terreno è aspro e ripido.
  • Categoria C: Questa categoria è costituita da scarponi da montagna per tour di più giorni, anche in inverno con neve e ghiaccio, con terreno non asfaltato, passaggi ripidi e terreno accidentato.
  • Categoria D: La categoria D si riferisce agli scarponi da spedizione, cioè gli scarponi che sono resistenti ai ramponi e adatti a tour invernali di più giorni, all’alpinismo e anche all’arrampicata su ghiaccio.

Quindi se stai cercando una scarpa da trekking da uomo, scegli la categoria B o B/C, a seconda delle tue intenzioni.

Come dovrebbero calzare le scarpe da trekking per uomo?

Come già spiegato sotto i criteri di acquisto della vestibilità e della taglia, è estremamente importante che una scarpa da trekking per uomo calzi bene per non rischiare lesioni gravi e per assicurarti di poter esprimere tutto il tuo potenziale. La scarpa dovrebbe calzare bene anche con i calzini da trekking.

Puoi determinarlo testando che hai almeno la larghezza di un pollice di spazio sul davanti, che la scarpa non pizzica, che non scivoli avanti e indietro e che non scivoli fuori sul tallone. Quando provi le scarpe, indossale anche per un periodo di tempo più lungo e cammina – su diverse superfici se possibile – per un po’ per assicurarti che calzino bene.

Come posso pulire e curare le mie scarpe da trekking da uomo?

La cosa migliore da fare è pulire le tue scarpe da trekking da uomo direttamente dopo un tour in modo che lo sporco non rimanga attaccato, semplicemente spazzola via lo sporco con una spazzola ruvida. In seguito, puoi rimuovere i lacci e la soletta e pulirli separatamente e pulire la scarpa stessa con acqua tiepida.

All’interno, puoi lavorare sulla scarpa con acqua tiepida e una spugna. È importante che tu lasci asciugare bene la scarpa dopo. Se possibile, non direttamente su un riscaldatore, poiché questo può rendere il materiale fragile.

Se hai delle scarpe di pelle, dovresti ingrassarle regolarmente o trattarle con la cera per pelle in modo che abbiano un aspetto più elegante e durino più a lungo.

Conclusione

Comprare una scarpa da trekking per uomo non è facile, perché c’è molto da considerare e la scelta sbagliata può avere conseguenze devastanti come le lesioni. Per il trekking, tuttavia, una scarpa da trekking è indispensabile e c’è una scarpa da trekking per ogni uomo o piede che calza bene e soddisfa le sue esigenze: che sia extra larga, leggera o impermeabile.

Una volta che hai scelto una scarpa, può (con la giusta cura) essere la tua fedele compagna per anni in tutte le escursioni di trekking e permetterti di godere di meravigliose escursioni.

(Fonte immagine: Sheela Brennan / unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni