Scopa a vapore
Ultimo aggiornamento: 19/10/2020

Il nostro metodo

17Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

5Fonti e riferimenti usati

68Commenti valutati

Benvenuto su Reviewbox.it e sull’articolo dedicato alla scopa a vapore. Se sei arrivato fino a qui, probabilmente fai parte della popolazione che hanno una crescente consapevolezza di quanto possa essere migliore una pulizia più sostenibile. L’uso eccessivo di prodotti chimici in casa preoccupa molte persone.

Sempre più persone optano per dispositivi come i pulitori e le scope a vapore. Usando semplicemente l’acqua, questi dispositivi sono in grado di pulire efficacemente quasi tutte le superfici. Non importa quanto siano incrostate, la potenza del vapore rimuove quasi ogni tipo di sporco. In particolare, la scopa a vapore aiuta ad avere più igiene sui pavimenti, ma non solo. Se vuoi trovare il prodotto perfetto per casa tua, continua a leggere!




Le cose più importanti in breve

  • La scopa a vapore è l’alternativa ideale alle pulizie con prodotti chimici. Inoltre, è stata dimostrata l’efficacia del vapore come agente igienizzante e disinfettante. Le scope a vapore sono efficaci su quasi tutte le superfici, anche se è necessario prestare attenzione su alcuni pavimenti, come quelli in parquet.
  • La scopa elettrica funziona in maniera semplice e non richiede una grande manutenzione. La sua efficacia nell’eliminazione di acari e germi è stata confermata in vari studi. Per questo viene utilizzata anche nelle pulizie degli ospedali.
  • Per scegliere la scopa a vapore più adatta alle tue esigenze, dovrai tenere conto di diversi fattori, come la superficie su cui la utilizzerai e la capacità del serbatoio dell’acqua. Parleremo di questi e altri criteri di acquisto nella sezione finale dell’articolo.

Le migliori scope a vapore sul mercato: la nostra selezione

La pulizia a vapore ha sempre più persone che l’apprezzano perché non richiede detersivi di nessun tipo. La scopa a vapore in particolare piace perché, nella maggioranza dei casi, è versatile e può servire per igienizzare diverse superfici. Per questo è così popolare e si trovano sempre più prodotti. Se non sai ancora quale opzione scegliere, dai un’occhiata alla nostra selezione delle migliori scope a vapore sul mercato!

La scopa a vapore con il miglior rapporto qualità-prezzo

Il Vaporetto SV440 è una scopa a vapore tra le meglio recensite, e viene apprezzata dai consumatori per la sua efficacia, la versatilità e l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Ha una potenza di 1500 W ed un serbatoio da 30 cl.

Grazie al set di 11 accessori inclusi, tra cui il pratico tubo flessibile, è possibile usarla su oltre 10 tipi di superfici diverse, inclusi tappeti, piastrelle, vetri, lavandini e molto altro. È provvista di un filtro anticalcare e viene fornita con 2 panni per pavimenti.

La scopa a vapore meno costosa

La scopa a vapore 10-in-1 proposta da Ariete è uno dei modelli più venduti in assoluto, merito di un prezzo tra i più bassi e di una qualità di tutto rispetto. Raggiunge una potenza di 1500 W, ha un cavo di alimentazione da 5 m ed un serbatoio da 350 cc, che garantisce un’autonomia di circa 18 minuti.

A quel prezzo gli acquirenti non hanno davvero nulla di cui lamentarsi, e la reputano una scopa molto valida; ottima anche la fornitura di accessori, che include le spazzole per le fughe, un raschietto, un beccuccio a 90° e molto altro.

La scopa a vapore meglio accessoriata

La proposta di Black & Decker include 17 diversi accessori, limitando il numero di spazzole ma fornendo una grande varietà di panni. Fra gli accessori inclusi c’è uno speciale guanto, lo SteaMitt, che garantisce una pulizia più delicata e meticolosa sulle superfici irregolari, come ad esempio rubinetti e giocattoli, ma utilizzabile anche su vetrate e altre superfici lisce.

Il generatore di vapore può inoltre essere estratto dalla scopa, per una migliore pulizia delle superfici più difficili da raggiungere. Gli acquirenti lo reputano un prodotto estremamente pratico e versatile, che dimostra una buona qualità costruttiva.

La miglior scopa a vapore di alta gamma

Una scopa con caratteristiche decisamente al di sopra della media è la Rowenta Clean & Steam 3-in-1, modello RY8544. Raggiunge una potenza di 1700 W con efficienza energetica di classe A, e con un’emissione di rumore non oltre gli 84 dB in modalità aspirazione. È pronta all’uso in 30 secondi, ha il serbatoio rimovibile ed è provvista di diffusore per oli essenziali.

Comprende una grande varietà di accessori adatti ad ogni superficie, incluso un tubo flessibile da attaccare direttamente al piccolo generatore di vapore con serbatoio, che diventa un pulitore a vapore pratico e versatile. Gli acquirenti esprimono tendenzialmente pareri positivi, apprezzandone la versatilità e l’efficacia sia come pulitore a vapore che come aspirapolvere, sebbene questa sua doppia funzione la renda più pesante rispetto alla concorrenza.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla scopa a vapore

Non c’è niente di meglio di una scopa a vapore per rimuovere macchie e sporco di ogni tipo da qualsiasi superficie. Tuttavia, è un elettrodomestico relativamente sconosciuto, quindi anche tu potresti avere ancora dei dubbi al riguardo. Qui di seguito ti spiegheremo come funziona, quali sono i suoi vantaggi e cosa la rende diversa dagli altri utensili per la pulizia, tra le altre questioni.

Uomo che fa le pulizie

La scopa a vapore è un dispositivo molto facile da usare che richiede anche pochissima manutenzione.
(Fonte: Tylephotographs: 137631669/ 123rf.com)

Cos’è e come funziona una scopa a vapore?

Le scope a vapore utilizzano il vapore per rimuovere più facilmente lo sporco da diverse superfici. Per fare questo trasformano l’acqua contenuta in un piccolo serbatoio – di capacità inferiore a un litro – in vapore mediante una resistenza elettrica. Il vapore fuoriesce dalla scopa e, mentre questo ammorbidisce lo sporco, il panno lo porta via e allo stesso tempo asciuga il pavimento.

I modelli più semplici di scopa a vapore utilizzano un panno o una spugna per asciugare il pavimento e non includono altri accessori. Tuttavia, ad oggi si trovano elettrodomestici molto completi che includono spazzole, testine e panni che si adattano a quasi tutte le superfici.

La scopa a vapore riesce davvero ad eliminare i germi?

L’utilizzo del vapore per la pulizia e la disinfezione è ampiamente supportato da numerosi studi. Infatti, è il metodo consigliato da importanti istituzioni per sterilizzare alcuni materiali chirurgici e sanitari (1).
In alcuni ospedali vengono utilizzati pulitori a vapore industriali, in grado di uccidere i batteri senza utilizzare prodotti chimici.

Anche le scope a vapore per uso domestico sono efficaci per la disinfezione. La maggior parte dei microrganismi muore tra gli 80 e i 100 °C, un intervallo di temperature che raggiungono quasi tutte le scope a vapore. Tuttavia, una sola passata non è sufficiente: dovrai mantenere il contatto tra superficie e vapore per almeno tre minuti.

Per pulire oggetti e superfici altamente esposti al contatto con le mani, come le maniglie delle porte o i corrimano, il vapore deve essere almeno di 100 °C.

Quale manutenzione richiede la scopa a vapore?

Al termine della pulizia, è sempre il caso di rimuovere il panno o il mop dall’apparecchio e lavarlo a mano o in lavatrice. Se non lo fai, lo sporco rimarrà sul tessuto o sulla spugna e sarà più difficile da rimuovere. Assicurati che il panno sia asciutto prima di metterlo via, altrimenti potrebbe ammuffire.

Il calcare è il principale nemico degli elettrodomestici che utilizzano l’acqua, poiché intasa le tubature. Dovresti prestare attenzione alla durezza dell’acqua in cui vivi, soprattutto se il tuo elettrodomestico non ha un filtro anticalcare. In tal caso, puoi aggiungere pastiglie decalcificanti all’acqua che vuoi usare per pulire o puoi usare acqua distillata.

Scopa a vapore in funzione

La scopa a vapore utilizza il vapore per eliminare più facilmente lo sporco da diverse superfici. (Fonte: Ortega: 26719822/ 123rf.com)

Quali precauzioni devo avere usando una scopa a vapore?

Quando usiamo una scopa a vapore dobbiamo prendere una serie di precauzioni. La più ovvia è tenere le mani lontane dal getto di vapore, ma ce ne sono altre che non sono così scontate.

  • Aggiunta di prodotti chimici. Il serbatoio della scopa deve essere riempito solo con acqua. Se aggiungiamo detergenti, candeggina o altre sostanze non rischiamo solo di danneggiare le superfici, ma anche l’apparecchio. Puoi aggiungere un po’ di aceto, anche se secondo alcuni esperti non aiuta molto nella pulizia (2).
  • Superamento della temperatura consigliata. L’impulso di uccidere i batteri può indurci a provare a selezionare una temperatura troppo alta. Questo potrebbe danneggiare le superfici delicate, come i pavimenti in legno o il parquet sintetico.
  • Eccessivo uso del vapore. Aumentare eccessivamente la temperatura del vapore è dannoso quanto applicarlo troppo a lungo su materiali delicati.

Quali svantaggi ha una scopa a vapore?

Come qualsiasi dispositivo di pulizia, le scope a vapore presentano alcuni inconvenienti che, sebbene minori, dovrebbero essere noti.

  • Umidità. A volte il vapore lascia dietro di sé delle tracce d’acqua che la scopa non è in grado di assorbire. In alcuni materiali possono causare macchie e funghi, quindi deve essere asciugata quell’acqua con un panno.
  • Capacità del serbatoio dell’acqua. La maggior parte delle scope a vapore ha depositi che raggiungono a malapena un litro di capacità. A seconda del flusso di vapore selezionato. l’autonomia in alcuni modelli non supera la mezz’ora di utilizzo.
  • Fai attenzione a determinati materiali. Alcune superfici sono particolarmente sensibili al calore e all’umidità. Legno, parquet, marmo e altri materiali potrebbero deteriorarsi se vengono puliti con il vapore.

Scopa a vapore su una finestra

Oltre a pulire il pavimento, questi dispositivi di solito includono accessori per la pulizia di altre superfici, come finestre, piastrelle o tappeti, tra gli altri. (Fonte: Xartproduction: 142409592/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Scegliere la scopa a vapore più adatta alle tue esigenze può essere piuttosto complicato, a meno che non ti siano chiari alcuni fattori. Sapere per cosa la userai è forse il criterio principale di cui devi tener conto. Tuttavia, ci sono altri fattori non meno importanti che non dovrebbero essere trascurati. Qui sotto trovi i principali.

Tipo di superficie

Prima di scegliere un modello di scopa, dovresti avere chiaro in mente quale superficie dovrai pulire normalmente. Se la utilizzerai principalmente per igienizzare il bagno, ti servirà una scopa a vapore con vari accessori per raggiungere ogni angolo. Se prevedi di usarla per pulire tappeti o moquette, scegli un modello con gli accessori appropriati.

I pavimenti in parquet in legno sono delicati e bisogna essere cauti quando si usa il vapore per pulirli. Questo può lasciare tracce d’acqua che, se non asciugate velocemente, possono intaccare il legno. Per evitare questo, scegli una scopa che ti permetta di regolare al minimo l’intensità del vapore senza ridurne la temperatura. In questo modo non dovrai asciugare l’acqua a causa del vapore in eccesso.

Vapore

Un altro vantaggio delle scope a vapore è che non solo puliscono ciò che puoi vedere, ma anche lo sporco che non possiamo vedere. Germi, funghi, acari o insetti scompaiono con le alte temperature raggiunte dal vapore. (Fonte: Chyzhevska: 125035977/ 123rf.com)

Con filo o senza fili

La scopa a vapore con filo ha il vantaggio di non dover essere ricaricata ogni due minuti. Dovrai solo essere fare attenzione al livello dell’acqua. Scegli un modello con cavo lungo, altrimenti dovrai cambiare frequentemente la spina per pulire la stessa stanza o usare una prolunga.

Il grande vantaggio della scopa a vapore senza fili è la libertà di movimento che offre, grazie anche alla sua leggerezza. La potenza però è di solit inferiore ed è più un lavaggio con acqua calda che con vapore vero e proprio.

Potenza

Il tempo necessario per far scaldare la scopa e farle emettere vapore dipende dalla potenza dell’elettrodomestico. Maggiore è la potenza, meno tempo impiegherà a produrre il vapore e ci vorrà meno anche per pulire.

Anche la forza con cui esce il vapore è un fattore chiave da considerare. Esistono modelli che hanno 1500 W di potenza, ma un flusso di vapore di soli 2,5 bar, insufficiente per una pulizia davvero efficace. Consigliamo che la scopa abbia almeno 1200 W di potenza elettrica e tre bar di pressione in modo che la pulizia sia davvero efficace.

Donna che usa una scopa a vapore

La capacità del serbatoio dell’acqua determina l’autonomia della scopa: più è grande, più a lungo possiamo pulire senza riempirlo. (Fonte: Stylephotographs: 130776754/ 123rf.com)

Capacità del serbatoio

La capacità del serbatoio dell’acqua determina l’autonomia della scopa: più è grande, più a lungo possiamo pulire senza riempirlo. I serbatoi delle scope a vapore variano tra 500 ml e un litro di capacità, il che garantisce un’autonomia compresa rispettivamente tra venti e quaranta minuti. Un serbatoio più grande renderebbe il dispositivo troppo pesante per un uso confortevole.

Alcuni modelli hanno serbatoi rimovibili, quindi non avremo bisogno di un bicchierino dosatore. In questo modo, il processo di riempimento è molto più semplice, poiché dovremo solo rimuovere il serbatoio e metterlo sotto il rubinetto. È inoltre consigliabile che il serbatoio sia trasparente, in modo che il livello dell’acqua rimanente possa essere controllato in ogni momento.

Filtro anticalcare

Assicurati che la scopa a vapore abbia un filtro anticalcare. Se vivi in una zona con acqua dura, con un’alta concentrazione di calcare, i tubi dell’apparecchio possono otturarsi, riducendo la sua vita utile. Se non ha un filtro, dovresti usare acqua distillata, come quella usata per i ferri da stiro, o aggiungere pastiglie anticalcare.

Tipo di scopa

La “testa” della scopa deve essere girevole, in grado di ruotare di almeno 180 gradi per raggiungere gli angoli più difficili. D’altra parte, le teste triangolari raggiungono gli angoli meglio di quelle rettangolari. Anche le dimensioni sono importanti, poiché una testa piccola pulirà meno superficie e una troppo grande avrà difficoltà a raggiungere determinati punti.

È altresì importante che la testa non sia troppo spessa, in quanto questo potrebbe impedire il passaggio sotto mobili bassi, come divani, librerie o cassettiere. Alcuni modelli hanno teste smontabili che si adattano a vari usi e superfici. Altri includono teste che trasformano la scopa in veri pulitori a vapore portatili.

Quantità di accessori

Il numero di accessori per una scopa elettrica dipende da quanti soldi sei disposto a spendere. Tuttavia, ci sono modelli a prezzi interessanti che includono accessori utili come panni per il vetro, spazzole o ugelli per pulire giunti e aree di difficile accesso. Ti consigliamo di verificare se il dispositivo ti consente di utilizzare panni universali o solo quelli di una determinata marca.

Conclusioni

L’eliminazione dei prodotti chimici per la pulizia quotidiana della casa è possibile solo con apparecchi come la scopa a vapore. Questo elettrodomestico elimina lo sporco da quasi tutte le superfici e nel modo più semplice. Presenta numerosi vantaggi, tra cui spicca il potere disinfettante del vapore. Il suo punto debole è però la sua limitata autonomia.

In questo articolo ti abbiamo mostrato in cosa consiste una scopa a vapore e ti abbiamo offerto alcuni criteri che ti aiuteranno a scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze. Adesso tocca a te, quale modello entrerà a far parte dei tuoi elettrodomestici?

Cosa ne pensi dei nostri consigli e suggerimenti? Se il nostro articolo sulla scopa a vapore è stato utile e interessante, condividilo sui tuoi social network. Se hai dubbi su qualcosa, scrivici e ti risponderemo il prima possibile. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Ymgerman: 39030555/ 123rf.com)

Riferimenti (2)

1. Disinfection & Sterilization Guidelines | Guidelines Library | Infection Control | CDC [Internet]. Cdc.gov. 2020 [cited 7 May 2020].
Fonte

2. MARTÍN E. ¿El vinagre sirve, de verdad, para limpiar la casa? [Internet]. Consumer.es. 2020 [cited 8 May 2020].
Fonte

Articolo informativo
Disinfection & Sterilization Guidelines | Guidelines Library | Infection Control | CDC [Internet]. Cdc.gov. 2020 [cited 7 May 2020].
Vai alla fonte
Articolo informativo
MARTÍN E. ¿El vinagre sirve, de verdad, para limpiar la casa? [Internet]. Consumer.es. 2020 [cited 8 May 2020].
Vai alla fonte
Recensioni