Slow cooker
Ultimo aggiornamento: 05/10/2020

Il nostro metodo

16Prodotti analizzati

23Ore di lavoro

9Fonti e riferimenti usati

150Commenti valutati

Nel mondo frenetico in cui viviamo, pensare ad una slow cooker sembra quasi uno scherzo. Ciò nonostante, sono molte le persone che apprezzano le virtù di una buona cottura lenta. Se anche tu stai pensando di godere tutti i benefici che può offrire una pentola a cottura lenta, sei nel posto giusto perché stai per scoprire un modo facile e comodo per gustare la buona cucina.

Come è possibile? Molto semplice: le pentole a cottura lenta preparano le ricette alla vecchia maniera, lentamente, a fuoco basso e con grande cura. E lo fanno mentre tu ti prendi cura di qualsiasi altra cosa. E poi ti godi i risultati, ovviamente. Non ci credi? Continua a leggere e scopri tutto quello che c’è da sapere sulla slow cooker.




Le cose più importanti in breve

  • Una slow cooker – o pentola a cottura lenta – è uno degli articoli da cucina più richiesti e apprezzati ad oggi. Con essa, preparare succosi stufati di carne, verdure o pesce che conservano tutto il loro sapore sarà un gioco da ragazzi.
  • Oltre ai classici stufati, con questo tipo di pentole puoi anche preparare ricette che non immagineresti mai: torte, dessert, pollo arrosto, legumi e spezzatino, tra gli altri. Può anche ricoprire la funzione di un forno!
  • La crescente domanda ha portato alla comparsa di modelli molto diversi e variegati. Per scegliere la slow cooker più adatta a te, presta attenzione a criteri di acquisto come capacità, materiali o funzioni che offre, di cui parleremo in dettaglio nella sezione finale dell’articolo.

Le migliori slow cooker sul mercato: la nostra selezione

Prova a digitare slow cooker sul tuo motore di ricerca. La varietà è impressionante, vero? Ecco perché abbiamo creato questa sezione. In essa abbiamo voluto inserire una selezione delle migliori pentole a cottura lenta attualmente presenti sul mercato. Speriamo possa esserti di aiuto per trovare la slow cooker più adatta alle tue esigenze.

La slow cooker più venduta

La slow cooker di gran lunga più venduta è prodotta da Crock-Pot ed ha una capacità di 3,5 litri, il che la rende adatta a pietanze per non più di 4 persone. Ha una potenza massima di 210 W, selezionabile su tre livelli attraverso una manopola.

La fama del brand ha consentito al prodotto di scalare rapidamente le classifiche di vendita, e gli acquirenti ne confermano la qualità di materiali e cottura. Inoltre nella confezione sono inclusi tre mestoli da utilizzare in congiunzione con la pentola, per stufati e minestroni.

La slow cooker con il miglior rapporto qualità-prezzo

La slow cooker della linea AmazonBasics è senza dubbio una delle proposte più convenienti, ed è disponibile con una capienza da 3,5 e 6,5 litri, ed in entrambi i casi ad un costo molto vantaggioso rispetto alla concorrenza. La potenza di cottura può essere regolata su 3 intensità, fra 135 e 160 W.

Il coperchio è in vetro temperato, mentre l’interno della pentola è in grès  porcellanato. Gli acquirenti ne sono entusiasti, e la definiscono una pentola facile da usare e di buona qualità.

La slow cooker programmabile meglio recensita

La Electrolux ESC7400 è una slow cooker con display LCD, che consente di selezionare programmi predefiniti o di impostare una cottura personalizzata con timer. Ha una potenza massima di 235 W ed una capacità di ben 6,8 litri.

La parte interna è in ceramica, è lavabile in lavastoviglie e può anche essere usata nel forno. Le recensioni sono estremamente positive, e descrivono la pentola come pratica e realizzata con ottimi materiali.

La pentola con funzione cottura lenta più capiente

La Ninja Foodi Max è una soluzione completa ed estremamente versatile, disponibile ad un costo nettamente superiore rispetto alle tradizionali slow cooker, ma in grado di effettuare svariati tipi di cotture. Si tratta infatti di una pentola a pressione multifunzione, con una capacità di 7,5 litri ed una potenza di 1760 W.

È in grado di effettuare cotture lente, fritture ad aria, rosolature, arrosti, cotture al vapore, e di svolgere le funzioni di essiccatore e yogurtiera. Gli acquirenti lo definiscono uno strumento da cucina davvero utile e completo, facile da programmare e che vale decisamente la spesa.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla slow cooker

Negli ultimi tempi abbiamo sentito parlare molto dei vantaggi della cottura lenta. Cosa succede se il sapore degli stufati viene mantenuto molto meglio o se le verdure mantengono il loro valore nutritivo in misura maggiore? Ma quanto di tutto questo è vero? Rispondiamo a questa e a molte altre domande in questa sezione.

Donna che sceglie una pentola elettrica

Una slow cooker o una pentola a cottura lenta sono oggi uno degli utensili da cucina più richiesti e apprezzati. (Fonte: Filimonov: 100729412/ 123rf.com)

Perché scegliere una slow cooker?

Con la quantità di utensili da cucina che abbiamo, è molto probabile che questa sia la prima domanda da porsi prima di acquistare un elettrodomestico che non è molto economico. È comprensibile. Tuttavia se hai la possibilità, ti conviene optare per una slow cooker perché:

  1. Otterrai risultati migliori nei tuoi stufati, poiché la cottura lenta e le basse temperature permettono ai succhi delle verdure e della carne di crearsi e mantenersi in modo più naturale (1).
  2. È molto facile da usare. Dovrai solo mettere tutti gli ingredienti al suo interno e lasciare che la pentola si occupi del resto (anche mantenendo il cibo in caldo fino all’ora di pranzo).
  3. Il cibo preparato in una slow cooker è molto più sano in quanto non vi è alcuna perdita di nutrienti (2).
  4. Rappresenta un notevole risparmio energetico. Questo tipo di pentola consuma, al massimo, tra 150 e 210 watt.
  5. È molto facile da pulire e mantenere. Puoi lavarla sia a mano che in lavastoviglie (anche se è importante assicurarsi in base al modello e a volte è comunque consigliabile farlo a mano).

Quanti tipi di slow cooker esistono?

Come hai potuto valutare nella nostra selezione delle migliori slow cooker sul mercato, esistono molti modelli di pentole a cottura lenta. Ciò è dovuto al crescente interesse per questo tipo di cottura e per la continua innovazione tecnologica. Tuttavia, quando parliamo di tipologie, possiamo distinguerne solo due: manuale o digitale. Sebbene i risultati siano altrettanto buoni, ci sono alcune differenze che dovresti valutare.

Slow cooker manuale Slow cooker digitale
Funzionalità Sono molto più flessibili e consentono una maggiore libertà nella preparazione delle ricette. Sfruttano una tecnologia più avanzata e un processo di produzione più automatizzato.
Timer Per posticipare l’inizio della preparazione, sarà necessario collegarla alle prese smart. Per programmare l’inizio della preparazione in ritardo, sarà necessario collegarla a un timer da presa.
Temperatura Sia la temperatura che il tempo di preparazione devono essere impostati manualmente. La temperatura e il tempo di preparazione sono automatici, fanno parte di ogni funzione o programma.
Regolazione delle impostazioni Consentono di utilizzare un timer da presa e di lasciare le impostazioni programmate. Quando si utilizza una presa smart, le impostazioni dovranno essere regolate sul momento.

Quali ricette posso preparare in una slow cooker?

Uno dei grandi vantaggi delle slow cooker o pentole a cottura lenta è la loro versatilità e funzionalità. Con loro, oltre a preparare ricette classiche come gli stufati, possiamo preparare anche piatti che tradizionalmente faresti al forno. Prendi nota delle ricette con migliori risultati per questo tipo di pentole:

  • Spezzatino di carne: il gioiello della corona. Preparato in una pentola a cottura lenta, il risultato sarà una carne tenera e succosa, anche se non della migliore qualità.
  • Pollo arrosto: si, non serve il forno. Ma attenzione, tieni presente che in questo caso avrai bisogno di una pentola abbastanza grande da poterlo mettere intero una volta rosolato.
  • Stufati: che oltre ad essere buonissimo preserverà molto meglio anche l’aroma e il sapore di ogni suo ingrediente tradizionale.
  • Legumi: con la pentola a cottura lenta scoprirai un nuovo modo di preparare i legumi, a fuoco lento e con tutto l’amore del mondo.
  • Dessert (come budino di riso o biscotti): abbiamo già specificato che con questi tipi di pentole si può fare di tutto. Ovviamente per le torte ricordatevi di rivestire l’interno con alluminio o carta da forno, anche se potete inserire direttamente lo stampo all’interno.
  • Brodo di ossa: considerato uno degli alimenti più ricchi di collagene, il brodo per estrarre i nutrienti dalle ossa deve obbligatoriamente cuocere per molto tempo sobbolendo poco. Quindi la slow cooker è l’utensile più consigliato per la sua preparazione.

Slow cooker

Il cibo preparato in una slow cooker è molto più sano in quanto non vi è alcuna perdita di nutrienti. (Fonte: Muschik: 65783641/ 123rf.com)

Una slow cooker può sostituire un forno?

No, non abbandonare il tuo forno così in fretta, non intendevamo esattamente questo. Ciò che intendiamo è che possiamo usare una pentola a cottura lenta per molte delle ricette che tradizionalmente prepariamo in un forno, ma non può sostituirlo.

Come funziona una slow cooker?

Il funzionamento di una pentola a cottura lenta è molto semplice, così come il suo utilizzo. È lo stesso principio di quando cuciniamo “manualmente” a fuoco basso, solo in questo caso la pentola lo fa per noi. Queste pentole funzionano con temperature che non superano mai i 100ºC. Presta attenzione ai seguenti passaggi per ottenere il massimo da loro:

  1. La prima cosa che devi considerare è la preparazione previa del cibo. Anche se la slow cooker fa tutto il lavoro per te, è essenziale assicurarsi se la ricetta da seguire richiede una preparazione previa di un ingrediente (sofriggere un po’ le verdure, sigillare la carne o altro).
  2. Metti in funzione la pentola. Per fare ciò, inserisci tutti gli ingredienti e attiva la funzione necessaria per ogni ricetta (bassa o alta). Dovrai anche definire il tempo di cottura (3).
  3. Una volta trascorso il tempo, assicurati di spegnere la pentola. Alcuni modelli hanno lo spegnimento automatico. Puoi anche tenere il cibo in caldo fino al momento di servirlo.

Cibo stufato

Con una pentola a cottura lenta puoi preparare succosi stufati di carne, verdure o pesce che manterranno tutto il loro sapore. (Fonte: Hofacker: 53875578/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

In quest’ultima sezione ti daremo le chiavi per scegliere la pentola a cottura lenta più adatta a te. Per fare ciò, devi seguire e valutare i diversi criteri di acquisto che ti mostriamo di seguito. In questo modo, avrai molto più chiaro ciò di cui hai esattamente bisogno e realizzerai un acquisto di dieci.

Capacità

Come sempre accade quando acquistiamo pentole, padelle o tegami, la prima cosa a cui dovremmo pensare è la capacità di cui avremo bisogno. In questo modo potremo cuocere tutto il cibo in una volta e sarà molto più utile e pratico. Ebbene, possiamo trovare diverse capienze in base al numero di commensali:

Numero di commensali Capacità raccomandata
2 2,5 litri
3 o 4 3,5 litri
5 5 litri
5 o 6   5,5 litri
6 6 litri
7   6,5 litri

Certo, il numero di commensali di cui dobbiamo tenere conto è quello di casa. Non dovremmo contare quando prepariamo pasti abbondanti speciali per tutta la famiglia, poiché l’obiettivo è quello di dare a questa pentola a cottura lenta un uso abbastanza frequente.

Materiali

Una volta scelta la grandezza ideale per te, è fondamentale guardare ai materiali di fabbricazione. Sebbene in qualsiasi articolo di stoviglie giochino un ruolo essenziale (4) per un corretto funzionamento, nelle pentole a cottura lenta lo hanno ancora di più. Analizziamo le diverse parti di una di queste pentole a cottura lenta:

  • Pentola: è la parte responsabile del mantenimento della corretta temperatura per la cottura degli alimenti. Possiamo trovarla realizzata in ceramica o porcellana, due materiali che sono ottimi trasmettitori di calore. Certo, sono un po’ delicate.
  • Struttura e rivestimento: normalmente progettate in acciaio inox o alluminio per due ragioni principali: da un lato devono proteggere la pentola e, dall’altro, preservare i vapori e la temperatura di cottura.

Le slow cooker offrono un notevole risparmio energetico. Questi tipi di pentole consumano, al massimo, tra 150 e 210 watt. (Fonte: Arinahabich: 121786175/ 123rf.com)

Funzionalità

Come abbiamo precedentemente accennato, una cosa molto importante da sapere sulle pentole a cottura lenta è che, come regola generale, hanno due diverse funzioni: la funzione bassa e la funzione alta. A seconda di quella che utilizziamo, il tempo di cottura sarà diverso, così come il suo consumo energetico. La maggior parte dei modelli include anche una funzione per mantenere caldo il cibo.

Funzione Tempo di cottura Potenza Consumo
Funzione low 8 ore 75 – 150 W 0,14 W/H
Funzione high 4 ore 150 – 210 W 0,28 W/H
Mantenimento in caldo 45 – 60 W 0,06 W/H

*Tutti questi dati provengono da informazioni generiche.

Avvio automatico o timer da presa

Sebbene i modelli più sofisticati abbiano una funzione di accensione automatica, la maggior parte di queste pentole in genere richiede un timer da presa o presa smart. Come anticipato nella sezione precedente, questo tipo di timer esterni serve per accendere la macchina proprio nel momento in cui vogliamo che inizi la cottura. Ma sono più utili con le pentole manuali.

  • Con una pentola manuale, questi timer ci permettono di accenderla all’ora indicata e di iniziare la cottura, potendo uscire dai parametri programmati.
  • Con una pentola digitale, i parametri dovranno essere programmati ogni volta che verrà acceso, quindi un timer non è molto utile in tal senso.

Tuttavia, ciò che un timer da presa può fare quando abbiamo una pentola digitale è spegnerla una volta terminata la preparazione. In questo modo eviteremo che entri automaticamente in modalità “mantenere in caldo”.

Pentola elettrica rossa

Le slow cooker digitali sono caratterizzate da una tecnologia più avanzata e da un processo di elaborazione molto più automatizzato. (Fonte: Alexlmx: 104491090/ 123rf.com)

Conclusioni

Vuoi fare un ulteriore passo avanti in una ricetta più tradizionale? Per questo hai bisogno di una slow cooker. Quelle note anche come pentole a cottura lenta stanno avendo un enorme successo al giorno d’oggi, soprattutto perché ci permettono di combinare la parte essenziale delle ricette tradizionali con il nostro ritmo di vita frenetico.

Potrai così cucinare stufati di carne, pesce, verdure e molto altro a fuoco lento, con cura, come si faceva una volta. Ovviamente, senza trascurare nessuno dei tuoi obblighi. Devi solo mettere gli ingredienti nella pentola, programmarla e lasciare che faccia il lavoro per te. Non suona meraviglioso?

Se ti è piaciuta la nostra guida sulle slow cooker condividila sui social e lasciaci un commento, magari postando una ricetta! A presto.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Pinar: 44347304/ 123rf.com)

Riferimenti (4)

1. Robles B. La olla de cocción lenta: mucho más que alargar el tiempo de cocinado - Beatriz Robles.
Fonte

2. Nieto C. Técnicas de cocción: sabor, color, textura y nutrientes a buen recaudo. Elsevier.es.
Fonte

3. Mortagua C. Cocción lenta, la técnica del momento - Cocina y Vino. Cocina y Vino.
Fonte

4. Cano M. No todas las cazuelas son iguales: guía de materiales de cocina sin tóxicos . Cuerpomente.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
Robles B. La olla de cocción lenta: mucho más que alargar el tiempo de cocinado - Beatriz Robles.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Nieto C. Técnicas de cocción: sabor, color, textura y nutrientes a buen recaudo. Elsevier.es.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Mortagua C. Cocción lenta, la técnica del momento - Cocina y Vino. Cocina y Vino.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Cano M. No todas las cazuelas son iguales: guía de materiales de cocina sin tóxicos . Cuerpomente.
Vai alla fonte
Recensioni