cellulare
Ultimo aggiornamento: 23/09/2020

Il nostro metodo

11Prodotti analizzati

25Ore di lavoro

22Fonti e riferimenti usati

40Commenti valutati

Negli ultimi anni gli smartphone Xiaomi hanno conquistato la fiducia di una fetta sempre più grande di consumatori, proponendo diverse opzioni in ogni fascia di prezzo e garantendo sempre un elevato rapporto qualità-prezzo. Nonostante si tratti di un’azienda relativamente giovane, Xiaomi gode già di un successo tale da renderla un competitor delle grandi aziende che producono smartphone da molto più tempo.

Comprare uno smartphone Xiaomi significa avere per le mani un prodotto di buona qualità ad un prezzo conveniente, caratterizzato da un design accattivante e da un sistema operativo Android altamente personalizzabile. Fra i loro cellulari di maggior successo ricordiamo il nuovissimo Redmi Note 10 o il vendutissimo Redmi Note 9.




Le cose più importanti in breve

  • Gli smartphone Xiaomi sono conosciuti per l’ottimo rapporto qualità-prezzo che offrono, e per le batterie ad alte prestazioni di cui sono generalmente dotati.
  • Xiaomi personalizza il sistema operativo Android per i propri cellulari, modificandone l’aspetto e ampliandone le potenzialità, e prende il nome di MIUI.
  • L’uso che si vuole fare di un cellulare è sempre il criterio d’acquisto principale, dal quale dipenderanno altri aspetti quali il display, la RAM, lo spazio per l’archiviazione e la capacità della batteria.

I migliori smartphone Xiaomi sul mercato: la nostra selezione

Dato il crescente successo dell’azienda, non c’è da stupirsi se i cellulari Xiaomi popolano ogni fascia di prezzo con diversi modelli, perciò scegliere quelli con il miglior rapporto qualità-prezzo può essere difficoltoso. Quella che segue è una selezione del meglio che Xiaomi ha offrire.

Lo smartphone Xiaomi più venduto del momento

Il Redmi Note 9 è il cellulare Xiaomi che attualmente gode del maggior successo, essendo un modello relativamente recente e capace di garantire un rapporto qualità-prezzo eccezionale. È dotato di una fotocamera quadrupla con obiettivo primario da 48 MP, mentre il display notchless da 6,53″ ha una risoluzione FHD+. Include un modulo NFC, la batteria è da 5020 mAh, e lo schermo è protetto da un Corning Gorilla Glass 5.

È disponibile con la scocca in 6 diversi colori, ed è possibile scegliere fra il modello con 4 GB di RAM e 128 GB per l’archiviazione, o 3 GB di RAM e 64 GB di spazio. Gli acquirenti ne sono entusiasti, ed è impossibile trovare un difetto su un cellulare del genere.

Il miglior smartphone Xiaomi di fascia media

Il Mi Note 10 Lite è uno smartphone di fascia media, ovvero compreso fra i 200 ed i 300 Euro, che strizza l’occhio ai top di gamma dei produttori concorrenti grazie all’hardware di primissima scelta. Uno dei punti di forza del cellulare in esame è lo splendido schermo AMOLED curvo da 6,47″, con un rapporto schermo-corpo del 91,4%. Seconda caratteristica di spicco è la formidabile fotocamera posteriore, costituita da un doppio flash e da 4 obiettivi: grandangolo, macro, profondità e principale, ovvero un Sony IMX 686 da 64 MP.

Per il resto ha una batteria da 5260 mAh, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria per l’utente. Le recensioni sono tutte molto positive e lo descrivono come un ottimo cellulare, che dà il meglio di se con i videogiochi più esigenti e nella realizzazione di video e foto.

Lo smartphone Xiaomi top di gamma

Il Mi 10 è uno smartphone di fascia alta che rappresenta il top della gamma di cellulari Xiaomi, a patto di ignorare le versioni PRO ed ULTRA che sfondano il tetto dei 1000 Euro e che sono difficilmente reperibili in Italia. Ha un display AMOLED curvo da 6,67″, con frequenza di aggiornamento da 90 Hz, risoluzione FHD+ e frequenza di campionamento da 180 Hz.

Il processore è uno Qualcomm Snapdragon 865 raffreddato tramite vapor chamber, con 8 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB per l’archiviazione. La fotocamera posteriore è invece dotata di 4 sensori, di cui il primario ha una risoluzione di 108 MP. Per gli utenti si tratta di un cellulare esteticamente splendido, nonché fluido e performante in qualunque contesto, specialmente videogiochi e contenuti multimediali.

Lo smartphone Xiaomi meno costoso

In questo momento il prodotto menzionato non è disponibile presso il fornitore. Per questo motivo lo abbiamo sostituito con un altro dalle caratteristiche simili. Segnala un problema.

Das Problem mit diesem Produkt wurde gemeldet. Danke!

Xiaomi è nota per i suoi cellulari economici, ed il Redmi 9A è il meglio che ha da proporre nella fascia più basso di prezzo, ovvero sotto i 100 Euro. Sfoggia un ampio display da 6,53″ con risoluzione HD+, mentre le fotocamere sono da 13 MP quella posteriore e da 5 MP quella frontale. Ha un processore octa core con 2 GB di RAM, mentre per l’archiviazione offre 16 GB espandibili con microSD.

È un dual SIM con sistema operativo Android 10 e riconoscimento facciale. Come evidenziano anche i recensori, è una proposta economica pensata per chi vuole spendere davvero poco, e si adatta ad utenti di qualsiasi tipo purché capaci di scendere a qualche compromesso. Ottima è anche la durata della batteria, da 5000 mAh, che dura facilmente 2 giorni o più.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli smartphone Xiaomi

Quando si acquista un cellulare, è bene avere le idee chiare e sapere a cosa si va incontro. Naturalmente gli smartphone Xiaomi non fanno eccezione, perciò nel resto dell’articolo esploreremo meglio quest’argomento affinché tu posa fare la miglior scelta possibile, scoprendo curiosità poco note e rispondendo alle domande più comuni.

Retro di uno smartphone Xiaomi

Gli smartphone Xiaomi sono conosciuti per il loro design accattivante, il prezzo conveniente e la buona durata della batteria. (Fonte: Latif: r3xNjBV18p0/ Unsplash.com)

A chi è consigliato uno smartphone Xiaomi?

Xiaomi vanta un catalogo di cellulari piuttosto ampio ed eterogeneo, con modelli adatti a tutte le tasche ed a tutti i gusti. Pertanto non c’è un vero e proprio target per cui sono più indicati gli smartphone Xiaomi, e chiunque potrà dire di aver fatto un affare acquistandone uno.

Il segmento in cui Xiaomi ha maggior successo è sicuramente quello attorno ai 150 Euro, dove è in grado di sbaragliare la concorrenza proponendo smartphone economici ma dalle grandi potenzialità tecniche. Tuttavia Xiaomi produce anche numerosi cellulari di fascia intermedia, mentre i modelli top di gamma vanno dai 500 Euro in poi.

Lei JunFondatore e CEO di Xiaomi
“Xiaomi è riuscita a diffondere i proprio smartphone in tutto il mondo”.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli smartphone Xiaomi?

Ogni anno Xiaomi immette sul mercato svariati smartphone con prezzi e caratteristiche diverse, il che dimostra chiaramente la popolarità in crescita dei suoi dispositivi. Sebbene il prezzo conveniente che li caratterizza è il motivo primario che spinge i più a puntare su Xiaomi, la verità è che ci sono molti altri vantaggi nello scegliere uno dei loro cellulari.

Vantaggi
  • Offrono un alto rapporto qualità-prezzo.
  • Hanno spesso un design curato ed accattivante.
  • MIUI offre alti livelli di personalizzazione.
  • MIUI riceve aggiornamenti costanti, per migliorare la sicurezza e l”usabilità del telefono.
  • Xiaomi produce anche molti accessori per cellulari.
  • Gli smartphone Xiaomi hanno sempre ottime prestazioni.
Svantaggi
  • Alcuni menu possono avere dei piccoli banner pubblicitari per sostenere i costi di produzione.
  • Fra tanti modelli, può essere difficile sceglierne soltanto uno!

Che sistema operativo è utilizzato dagli smartphone Xiaomi?

Xiaomi dota i propri dispositivi del sistema operativo MIUI, una versione fortemente personalizzata di Android, perciò si può dire che dispongono di una propria identità che li differenzia dal resto degli appartenenti alla grande famiglia Android. Le principali differenze che troviamo sugli smartphone Xiaomi sono:

  • Le varie pagine della Home, ovvero l’equivalente del desktop dei PC, non ospita i collegamenti delle app ma direttamente le stesse app, e non esiste una schermata in cui queste vengano raggruppate tutte assieme.
  • La barra delle notifiche combina il meglio di Android ed iOS.
  • Il menu delle impostazioni è organizzato in vari sottomenu.
  • La possibilità di creare un “secondo spazio” sul cellulare, con applicazioni e dati personalizzati, consente di condividere il dispositivo con un altro utente (o di avere una vita segreta).
  • Le app di sistema hanno un sistema di aggiornamento proprietario.
  • Il sistema operativo riceve spesso aggiornamenti di sicurezza.
  • Ottima personalizzazione nella gestione delle notifiche.

Due smartphone Xiaomi

Xiaomi equipaggia i propri smartphone con MIUI, una versione modificata di Android. (Fonte: Tworuszka: wr-usjbqizq/ Unsplash.com)

Quali sono le app preinstallate sugli smartphone Xiaomi?

Come per tutti i cellulari con sistema operativo Android, gli smartphone Xiaomi hanno una serie di app classiche preinstallate, come Gmail, Chrome e naturalmente il Play Store. In più hanno un piccolo numero di app proprietarie, che Xiaomi sviluppa (o adatta) specificatamente per i propri dispositivi:

  • App per la sicurezza: È un’app che si occupa della sicurezza e della pulizia del telefono, cosicché l’utente non debba installarne altre. Garantisce un antivirus, un gestore delle app avanzato, un sistema di pulizia per cache e file superflui, un limitatore per l’utilizzo dei dati e molto altro.
  • Mi Remote: Incluso negli smartphone con modulo ad infrarossi, è un telecomando universale che permette di gestire numerosi apparecchi quali televisori, decoder o videoproiettori.
  • Mi drop: Rende possibile la condivisione di file con altri cellulari in maniera semplice e veloce.
  • Temi: Consente di scaricare ed applicare temi personalizzati al launcher.
  • Mi Cloud: Offre 5 GB di spazio gratuito sul cloud Xiaomi per il salvataggio dei dati personali, accessibili anche da PC.
  • Scanner: App molto leggera ed in grado di leggere i codici QR e scansionare documenti, sia dalla fotocamera che dalla galleria. La scansione dei codici QR è inoltre disponibile direttamente dall’app della fotocamera.

Di cosa può aver bisogno uno smartphone?

I moderni smartphone offrono una grande varietà di funzioni e tecnologie, alcune molto ricercate ed altre meno note; alcune sono disponibili praticamente su ogni dispositivo, e altre sono invece più rare. Di seguito verranno elencate alcune delle funzioni che potrebbero essere più utili.

  • NFC: È una tecnologia che consente lo scambio di dati wireless a distanza molto ravvicinata, ed è presente su un buon numero di dispositivi di fascia media e alta, mentre è poco comune su quelli più economici. Viene utilizzata per effettuare pagamenti POS direttamente dal cellulare, per convalidare tessere di riconoscimento, o per inviare foto alle stampanti compatibili.
  • Lettore di impronte: Leggere un’impronta digitale è comodo per convalidare pagamenti online o sbloccare il cellulare senza l’utilizzo di PIN o metodi equivalenti, ed è facile trovare un lettore d’impronte anche sui dispositivi di fascia medio-bassa.
  • Riconoscimento facciale: Sistema diffuso sulla maggior parte degli smartphone di ultima generazione, anche economici, ed offre gli stessi vantaggi del lettore di impronte.
  • Bluetooth: È utilizzato per connettere lo smartphone ad innumerevoli dispositivi, come casse, cuffie o altri cellulari. È presente ormai su ogni cellulare, ma può cambiare la versione.
  • Dual SIM: Sono cellulari che permettono l’uso di due SIM in contemporanea, ad esempio una per il lavoro e l’altra per la vita sociale. I cellulari Xiaomi sono molto spesso Dual SIM, ma bisogna fare attenzione poiché un particolare modello può avere sia la versione con doppia SIM che singola.

Fotocamera posteriore di uno smartphone

L’estetica dei cellulari Xiaomi è spesso molto curata. (Fonte: Latif: 6kVDN0VGj3c/ Unsplash.com)

Criteri di acquisto

Quelli che seguono sono i principali criteri d’acquisto da considerare quando si acquista un cellulare Xiaomi, e per estensione uno smartphone in generale, messi insieme da REVIEWBOX.it.

Uso che si vuole farne

A seconda dell’uso che vuoi fare del tuo nuovo cellulare, ci saranno modelli più indicati di altri. Uno smartphone per l’uso occasionale di social e app di messaggistica sarà diverso da uno pensato per far funzionare al meglio i videogiochi. Ecco alcuni consigli al riguardo:

  • Se si intende usare il cellulare solo per chiamare, e al massimo utilizzare qualche app social o di messaggistica, i modelli più economici fanno al caso proprio e non serve spingersi oltre i 150 Euro. Alcuni esempi sono il Redmi 9 o il Redmi 8, ma se si vuole davvero spendere il minimo indispensabile si può puntare al Redmi 9A.
  • Se si cerca un cellulare con una buona fotocamera, i modelli più economici non sono in grado di realizzare foto e video di ottima qualità, perciò sarà necessario puntare ai modelli più costosi, in base alle proprie esigenze. Chi cerca il meglio dovrà spingersi oltre i 250 Euro, con modelli come il Mi Note 9, il Mi Note 10, il Mi 9 o il Mi 10, quest’ultimo con fotocamera da 108 MP.
  • Se si cerca un modello che duri a lungo con una singola carica, occorre orientarsi verso i modelli con una batteria capiente, magari da circa 5000 mAh o più. Per fortuna, molti dei cellulari Xiaomi vantano un’ottima autonomia, ma vale la pena ricordare che una batteria capiente aumenta notevolmente il peso del dispositivo, e che schermi grandi influiscono negativamente sulla durata complessiva di una carica.
  • Se si vuole uno smartphone per giocare, Xiaomi offre numerose alternative anche sotto i 200 Euro, ma è chiaro che spendendo di più si evitano numerosi compromessi. Alcuni modelli particolarmente indicati per i videogiocatori sono il Black Shark 3, il Mi 9T ed il Mi 10.
  • Quando si cerca il meglio del meglio, Il Mi 10 ULTRA è il non plus ultra di Xiaomi, mentre il Mi 10 PRO si classifica secondo. Con un margine prestazionale di poco inferiore, ma ad un prezzo nettamente più competitivo, si piazza invece il Mi 10, che rappresenta il top di gamma più facilmente accessibile con un prezzo attorno ai 600 Euro.

Donna con il telefono in mano

Xiaomi produce anche diversi accessori per smartphone. (Fonte: Drobot: 96645095/ 123rf.com)

Aspetto estetico

L’estetica è soggettiva, ed è anche un valore a cui non tutti diamo lo stesso peso, specialmente riguardo determinati oggetti. Uno smartphone dev’essere funzionale, ma chi ha detto che non possa essere anche esteticamente appagante? Xiaomi punta ad offrire un design raffinato e all’avanguardia anche nei modelli più economici, resta solo da scegliere il modello che più fa per sé in base a colore e dimensione.

Un elemento chiave dell’estetica è rappresentata dallo schermo: i modelli più vecchi hanno una cornice più ampia e avvolgente, mentre le proposte recenti offrono schermi enormi riducendo il contorno al minimo, specialmente nei modelli con schermo curvo. Questi schermi eliminano anche la fotocamera dalla cornice, che trova invece posto al centro dello schermo, con un design a goccia (o notch), o in alternativa è inglobata nel display (notchless), che presenta un piccolo foro per l’obiettivo.

Processore

Il processore, noto anche come CPU, è l’unità di elaborazione che rende un cellulare fluido e performante. Un buon processore fa la differenza specialmente quando si usa il cellulare con applicazioni di produttività e videogiochi, ed è in grado di spremere al meglio il comparto fotografico del dispositivo. Un processore di fascia alta include anche una scheda grafica superiore rispetto ai modelli più economici.

Xiaomi offre modelli con processori di qualità molto diversa in base alla fascia di prezzo dello smartphone, come fanno anche gli altri produttori. Un dispositivo di fascia media o superiore monterà uno Snapdragon serie 800 con frequenze di clock elevate, mentre i modelli più economici avranno processori Helio o equivalenti.

Retro di uno smartphone

Gli smartphone XIaomi offrono ottime fotocamere anche nei modelli meno costosi. (Fonte: Latif: gnrplvvrroq/ Unsplash.com)

RAM

La RAM è una tipologia di memoria utilizzata dal dispositivo che indica quante applicazioni si possono usare in contemporanea, o quanto pesanti possono essere. La fluidità di un dispositivo dipende dall’accoppiata di CPU e RAM, perciò uno smartphone con RAM da almeno 3 GB sarà più adatto a giochi, alla produttività e al multitasking.

Un dispositivo con 2 GB di RAM appartiene solitamente al segmento più basso del mercato, monta schermi con risoluzione HD e non è destinato ad avere una vita lunga. Quantità come 3 o 4 GB assicurano longevità e buone prestazioni, mentre i modelli più avanzati offrono 6 GB o più.

Spazio per l’archiviazione

La memoria a disposizione dell’utente è un aspetto cruciale per uno smartphone, in quanto determina la quantità di applicazioni, foto, video e dati personali che il dispositivo può accumulare. Sebbene i modelli più economici vengano proposti con soli 16 GB di spazio, dai quali va sottratto quello utilizzato per il sistema operativo e le app preinstallate, è consigliabile scegliere modelli con almeno 32 GB.

Molti giochi moderni richiedono 1 GB di spazio o più, e con i video in 4K è facile superare i 3 GB per 10 minuti di registrazione, perciò è facile immaginare perché in molti scelgano modelli da 64 GB o più di spazio. Un’alternativa è l’espansione della memoria con microSD, non disponibile su tutti i modelli, che consente di salvare i dati personali su una memoria removibile e poco costosa,

Sapevi che MIUI, il sistema Android personalizzato da Xiaomi, è giunto alla versione 12?

Batteria

Non tutti usiamo il cellulare allo stesso modo, perciò è facile immaginare come non tutti abbiamo le stesse esigenze per quanto riguarda la batteria. È tuttavia comodo poter ricaricare il cellulare una volta ogni due o tre giorni, il che prolunga anche la longevità della stessa, che sarà sottoposta a meno cicli di ricarica nello stesso arco di tempo. Allo stesso modo, una batteria con la ricarica veloce rappresenta un lusso a cui molti non possono rinunciare.

Per fortuna i cellulari Xiaomi montano molto spesso batterie di buona qualità e dall’alta capacità di carica, ed è consigliabile orientarsi sui modelli con batterie da circa 5000 mAh. Per fare un paio di esempi, due ottime proposte sono il Redmi Note 9 Pro e lo Xiaomi Mi Note 10, con batterie rispettivamente da 5.020 mAh e 5.260 mAh, entrambe con ricarica rapida fino a 30 W.

Qualità fotografica

Analizzare la qualità fotografica di un cellulare sulla carta non è semplice, semplicemente perché ci sono centinaia di variabili che determinano la definizione e la qualità generale di foto e video, in circostanze e luce ambientale differenti. Tuttavia si può avere un’idea della qualità e della versatilità del comparto fotografico in base a due elementi, la quantità di fotocamere e la risoluzione dei sensori.

Sebbene esistano dispositivi con moduli da 5 fotocamere, in genere i modelli di fascia media e alta ne propongono 4 o, più raramente, 3, e si tratta di grandangolo, macro, profondità e primario. La risoluzione del sensore è diversa per ogni obiettivo, ma quello primario è quello che garantirà foto migliori nella maggior parte dei casi, ed i modelli di qualità vanno dai 48 MP in su.

Conclusioni

Scommettere su un cellulare Xiaomi vuol dire saper vincere facile, a patto di saper anche scendere a qualche compromesso in circostanze piuttosto rare. Gli smartphone Xiaomi garantiscono un rapporto qualità-prezzo fra i migliori in assoluto, perciò è molto difficile trovare gente che, dopo averne provato uno, ha il coraggio di lamentarsi.

Come abbiamo visto sono molti gli aspetti da considerare durante l’acquisto, dalla RAM al processore, dallo spazio per l’utente alla capacità della batteria. Sono tutte caratteristiche importanti, che però dipendono dall’uso che si vuole fare del cellulare e dal proprio budget a disposizione.

Se l’articolo ti è piaciuto e ti ha aiutato nella scelta del tuo nuovo smartphone Xiaomi, condividilo con i tuoi contatti e se hai ancora domande non esitare ad inviarci un messaggio.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Salas: 7eumdfywa/ Unsplash.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni