Uno stendibiancheria da parete
Ultimo aggiornamento: 24/07/2020

Il nostro metodo

25Prodotti analizzati

28Ore di lavoro

10Fonti e riferimenti usati

96Commenti valutati

Hai notato che i tuoi vestiti non si asciugano completamente e prendono odore di umidità? Ti sei appena trasferito e non trovi un buon posto dove far asciugare il bucato? Hai bisogno che i tuoi indumenti si asciughino più velocemente? Qualunque sia il motivo, fatto sta che sei arrivato qui in cerca di informazioni sugli stendibiancheria. E hai fatto bene.

Anche se si tratta di un articolo a cui solitamente non prestiamo troppa attenzione, in realtà lo stendibiancheria svolge un ruolo fondamentale nelle nostre case. Inoltre, i modelli attuali si sono notevolmente evoluti, rispetto alle classiche corde dei cortili interni dove, un tempo, si era soliti stendere il bucato. Oggi ti raccontiamo tutto sugli stendibiancheria. Cominciamo?




Le cose più importanti in breve

  • Gli stendibiancheria sono un elemento fondamentale, nelle nostre case. A tal punto che, oggi, è possibile trovare numerosissimi modelli diversi che si adattano alle esigenze specifiche di ciascuna abitazione.
  • Se sceglierai il modello corretto, i tuoi vestiti si asciugheranno completamente per tempo e senza alcuno sgradevole odore di umidità. Inoltre, con alcuni modelli, non dovrai rinunciare né allo spazio né alla comodità.
  • Tuttavia, per scegliere nel modo giusto, è importante tenere in considerazione criteri di acquisto come la posizione dello stendibiancheria, la sua capacità o i materiali con cui è stato realizzato.

I migliori stendibiancheria sul mercato: la nostra selezione

Sappiamo che probabilmente già conosci molto bene gli stendibiancheria. Tuttavia, può darsi che non ti sia mai soffermato a pensare se quello che hai in casa sia il più adatto alle tue esigenze. Perciò, abbiamo preparato una selezione dei migliori modelli presenti sul mercato. Chissà, magari troverai proprio ciò di cui hai bisogno.

Lo stendibiancheria preferito dalle recensioni

Foppapedretti Gulliver è uno stendibiancheria con struttura in alluminio verniciato, che offre 27 metri di filo utile per stendere, ma che da chiuso occupa solo 14 cm. Ha delle pratiche ruote che permettono di spostarlo facilmente e il freno che offre stabilità. È particolarmente resistente alle intemperie, quindi è perfetto per essere usato in qualsiasi occasione.

Le recensioni per il Foppapedretti Gulliver sono migliaia ed estremamente positive. Viene definito ‘indistruttibile’, comodo e di qualità e nessuno lo critica nonostante il prezzo non basso. Le critiche sono per le ruote che sembra, dopo molto tempo d’uso e non all’inizio, possano dare qualche problema.

Lo stendibiancheria più utilizzato

Questo tipo di stendibiancheria, pur essendo uno dei più classici, è anche uno dei più venduti. Occupa uno spazio minimo, è sicuro e semplice da usare, pratico e consente di stendere la biancheria all’interno o all’esterno della casa, a seconda del periodo dell’anno. Ha una capacità di posa utile fino a venti metri, è in alluminio e le aste sono antiscivolo.

È uno degli stendibiancheria più utilizzati e le recensioni sono contente del rapporto qualità prezzo. Tuttavia qualcuno lo ritiene troppo leggero (per altri è un vantaggio), il che lo rende poco stabile in alcune occasioni.

Lo stendibiancheria con il miglior rapporto qualità-prezzo

Se l’ordine e l’organizzazione fanno per te, hai bisogno di uno stendibiancheria come questo. Ha una grande capacità grazie ai suoi tre livelli e alle sue due ali laterali. Tuttavia, nonostante la sua capacità, una volta ripiegato non occupa quasi spazio. Si monta facilmente e le sue quattro ruote ci consentono di trasportarlo comodamente. Due delle ruote hanno un freno per offrire maggiore sicurezza.

Gli acquirenti lo giudicano uno stendibiancheria leggero, funzionale e pratico, particolarmente consigliato a chi ha poco spazio in casa. Qualcuno consiglia però di non caricarlo troppo.

Il miglior stendibiancheria da balcone

Questi tipo di stendibiancheria è progettato per essere posizionato sul davanzale di una finestra o su un balcone. In questo modo, si risparmia spazio all’interno della casa. I suoi bracci in resina sono pieghevoli, regolabili e molto resistenti. Si adattano a diverse larghezze senza danneggiare la superficie di supporto grazie agli angoli antigraffio. Ha una capacità di dieci metri e include un accessorio per appendere piccoli vestiti facilmente e rapidamente, senza la necessità di mollette.

Le recensioni esaltano soprattutto la sua comodità, visto che può essere usato praticamente in qualsiasi casa e situazione. Anche in questo caso, la leggerezza viene vista quasi come un difetto, anche se è un paramentro soggettivo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli stendibiancheria

Se i prodotti che ti abbiamo appena suggerito ti hanno entusiasmato, presta attenzione a questa sezione. In essa, risponderemo alle domande più frequenti sugli stendibiancheria, così sarai completamente informato, prima di prendere una qualsiasi decisione al riguardo. Sei sicuro di sapere proprio tutto su questi articoli?

Donna con uno stendibiancheria sul balcone

Gli stendibiancheria sono un elemento fondamentale, nelle nostre case. A tal punto che, oggi, è possibile trovare numerosissimi modelli diversi che si adattano alle esigenze specifiche di ciascuna abitazione. (Fonte: Shevchuk: 82586170/ 123rf.com)

Quali tipi di stendibiancheria esistono?

Il passare del tempo e l’evoluzione di questi articoli che non possono mancare nelle nostre case ci costringe a cominciare col parlare delle diverse tipologie attualmente esistenti. Anche se è possibile trovare molti modelli differenti, gli stendibiancheria si classificano in vari gruppi a seconda delle loro caratteristiche:

  • Stendibiancheria classico: quello di sempre, costituito da alcune corde su cui si appendono gli indumenti con le mollette. Oggi, li vediamo praticamente soltanto nei vecchi edifici con cortile interno.
  • Stendibiancheria pieghevole tradizionale: il più utilizzato, grazie alla sua grande praticità. Solitamente, è realizzato in alluminio o acciaio inossidabile, cosa che lo rende adatto sia per un uso interno che esterno. Normalmente, include ali laterali che aumentano lo spazio per stendere. Inoltre, si piega completamente e, una volta riposto, occupa pochissimo spazio.
  • Stendibiancheria pieghevole elettrico: ha un aspetto simile al precedente, ma dispone di un sistema elettrico che riscalda le barre, così che i vestiti si asciughino più rapidamente. Quando c’è bel tempo, può essere utilizzato come uno stendibiancheria tradizionale.
  • Stendibiancheria da soffitto o parete: questo tipo di stendibiancheria va agganciato appunto alla parete o al soffitto ed è fisso. Il vantaggio principale è il fatto di non occupare spazio, perché è sospeso in aria. Tuttavia, occorre tenere in considerazione il peso che è in grado di reggere.
  • Stendibiancheria con maniglie: uno dei modelli più compatti. Si tratta di piccoli stendibiancheria con maniglie che si possono appendere al davanzale di una finestra, ad un balcone o anche ad un calorifero. Essendo tanto piccoli, non permettono di stendere molti indumenti.
  • Stendibiancheria verticale: in questo caso, lo stendibiancheria consiste appunto in una struttura verticale da cui escono diversi “piani” per stendere. Sono molto versatili e offrono molto spazio per appendere il bucato.

È meglio utilizzare uno stendibiancheria o un’asciugatrice?

L’eterno dilemma. Con l’avvento delle asciugatrici, sembra che gli stendibiancheria siano finiti nel dimenticatoio. Eppure, se vengono comunque ancora utilizzati dopo tanto tempo, un motivo ci sarà, giusto? Per rispondere quindi a questa domanda, vediamo le differenze tra i due metodi.

Caratteristiche Stendibiancheria Asciugatrice
Velocità di asciugatura Diverse ore (dipende dal tipo di stendibiancheria e dalle condizioni climatiche) Circa 2 ore (dipende dal modello e dalla quantità di carico)
Praticità È pratico anche per asciugare un paio di indumenti Non è conveniente usarla, se abbiamo pochissimi indumenti da asciugare
Consumo energetico Gli stendibiancheria elettrici presentano un consumo molto basso (100-200 watt) Alto, più di 1.500 watt
Cura dei vestiti Non ha alcun effetto sui vestiti Può rischiare di danneggiare, scolorire o restringere alcuni capi
Capacità 10-30 chili 6-10 chili
Mobilità Mobile Fissa
Spazio Ci sono modelli molto compatti o che si possono piegare Occupano uno spazio fisso piuttosto grande

Qualche consiglio per sfruttare al meglio il mio stendibiancheria?

Si sente spesso dire che “se si stendono bene i vestiti, non c’è bisogno di stirarli”. Ebbene, sappiamo che questo detto non è universale e che, per quanto bene si possa utilizzare uno stendibiancheria, sarà comunque necessario stirare alcuni indumenti, così che abbiano un aspetto migliore. Tuttavia, è anche vero che è possibile mettere in pratica alcuni consigli per sfruttare al meglio uno stendibiancheria:

  1. Il primo e più importante consiglio è quello di stendere il bucato il prima possibile. Cioè, non lasciare i vestiti nella lavatrice per troppo tempo, così da evitare che si stropiccino più del necessario.
  2. Prima di collocare gli indumenti sullo stendibiancheria, scuotili bene. Questo semplice gesto farà sì che i vestiti, una volta asciutti, siano meno stropicciati.
  3. Lascia più spazio possibile tra gli indumenti, così che si asciughino più velocemente.
  4. È consigliabile stendere i vestiti sempre al contrario, in modo che colori e stampe si mantengano più a lungo.
  5. Una volta che saranno asciutti, rimuovi i capi dallo stendibiancheria. Se li lascerai appesi per troppo tempo, potrebbero diventare rigidi.
  6. Per quanto riguarda i pantaloni, la cosa migliore è stenderli con le cerniere chiuse, così che non si allarghino.
  7. Se vuoi risparmiare spazio sullo stendibiancheria, prova a stendere le camicie appese a delle grucce. Nello spazio in cui appenderesti una camicia, ci possono stare molte grucce con diversi indumenti.
  8. Evita di appendere vari indumenti con la stessa molletta, dato che potrebbero stingersi o prendere odore di umidità a causa del contatto.
  9. Se conti di stendere all’esterno, evita che gli indumenti stiano al sole per troppo tempo, per evitare che i colori si rovinino.
  10. Infine, accertati di stendere il bucato privo di pelucchi, perché poi saranno più difficili da rimuovere.

Se seguirai questo “decalogo del buon stendere”, come potremmo chiamarlo, noterai che i tuoi vestiti avranno un aspetto migliore, quando li ritirerai dallo stendibiancheria. E, magari, alcuni indumenti che eri solito stirare, non avranno più bisogno di essere sottoposti a tale operazione..

Dott.ssa Verónica López CousoAllergologa presso l’ospedale Sanitas CIMA di Barcellona

“[Circa lo stendere dentro casa] Il mio consiglio, se non c’è altra possibilità, è di farlo nelle prime ore del giorno in un luogo ampio e ventilato, così che non si concentri l’umidità e, se possibile, le persone inclini ad allergie non dovrebbero stare in casa, durante le prime ore di asciugatura.”.

È meglio utilizzare uno stendibiancheria da interno o da esterno?

Questa è un’altra delle domande più ricorrenti, quando si tratta di stendibiancheria. Le opinioni circa il fatto che sia meglio stendere dentro o fuori casa sono cambiate col tempo, senza mai raggiungere un accordo unanime. Di certo, ogni opzione presenta i suoi pro e i suoi contro.

Vantaggi Svantaggi
Stendere dentro casa Non si è costretti a dipendere dal clima

In inverno, il bucato si asciuga molto più velocemente

Può risultare più comodo

Esistono persone allergiche a cui l’umidità che emana dal bucato non fa bene alla salute

Lo stendibiancheria può occupare molto spazio

Nell’ambiente, rimane odore di umidità

Stendere all’aria aperta Il bucato viene aerato

Non rimane odore di umidità impregnato negli indumenti

In estate, il bucato si asciuga molto più velocemente

Se si mette a piovere, bisognerà ritirare rapidamente il bucato

Serve uno stendibiancheria resistente al freddo, al caldo e al vento

Il sole eccessivo può danneggiare il colore degli indumenti

È importante il tipo di mollette utilizzate con uno stendibiancheria?

Per quanto sembri difficile da credere, le mollette sono una delle parti fondamentali del risultato dell’asciugatura del bucato. Non tutte sono uguali. Quante volte ti sei lamentato per i segni antiestetici che lasciano sui vestiti? Ciò è dovuto al tipo di molletta utilizzato.

Quelle più consigliate sono le mollette di plastica. Paradossalmente, anche se siamo soliti pensare che quelle di legno siano migliori, in realtà lasciano molti più segni sugli indumenti. È inoltre importante tenere in considerazione che ci sono alcuni tessuti delicati che è utile stendere senza mollette, per evitare che si rovinino.

Donna che stende i panni

Prima di collocare gli indumenti sullo stendibiancheria, scuotili bene. Questo semplice gesto farà sì che i vestiti, una volta asciutti, siano meno stropicciati. (Fonte: Popov: 69397220/ 123rf.com)

Criteri di acquisto

Hai visto quanti tipi di stendibiancheria esistono? Sicuramente, non ti eri mai soffermato a pensarci. Anche se la varietà permette di scegliere sempre quello che più conviene, allo stesso tempo complica la scelta. Quindi, al momento di prendere la tua decisione, ti consigliamo di concentrarti sui seguenti criteri di acquisto.

Esigenze

Non può essere altrimenti: quando scegli un articolo tanto pratico quanto uno stendibiancheria, devi avere ben chiare quelle che sono le tue esigenze. Quindi, in funzione del numero di persone che vivono in casa, della frequenza con cui fai il bucato o dello spazio di cui disponi, dovrai scegliere un modello piuttosto che un altro.

Situazione Che tipo di stendibiancheria mi conviene di più?
Se non fai troppe lavatrici alla settimana e il volume del bucato non è eccessivamente alto Stendibiancheria pieghevole tradizionale, elettrico, verticale o da soffitto/parete
Se vivi solo e non hai bisogno di asciugare molti indumenti Stendibiancheria con maniglie
Se vivi in un luogo molto umido e hai bisogno che il bucato si asciughi rapidamente Stendibiancheria pieghevole elettrico
Se non disponi di molto spazio in casa per lo stendibiancheria Stendibiancheria da parete/soffitto o con maniglie (a seconda del carico)
Se ti piace stendere all’esterno Stendibiancheria da parete/soffitto, verticale, pieghevole tradizionale
Se preferisci stendere in casa Stendibiancheria da parete/soffitto, verticale, pieghevole tradizionale o elettrico

Dimensioni e capacità

Affinché uno stendibiancheria risulti davvero pratico, deve permettere di appendere tutto il bucato e, al contempo, deve poter essere collocato nel posto migliore. Quindi, è fondamentale tenere in considerazione le sue dimensioni e la sua capacità. È possibile trovare stendibiancheria che offrono uno spazio per stendere pari a più di venti metri.

Tuttavia, ad eccezione degli stendibiancheria verticali, maggiore sarà lo spazio per stendere, maggiori saranno le dimensioni. Ricorda che è importante collocare lo stendibiancheria in un luogo comodo e sicuro, così che il bucato si asciughi bene. E, naturalmente, è necessario disporre di sufficiente spazio per collocare tutti i vestiti senza doverli sovrapporre.

Lavatrice, panni e stendibiancheria

Se sceglierai il modello giusto, i tuoi vestiti si asciugheranno completamente per tempo e senza lo sgradevole odore di umidità. (Fonte: Popov: 70455103/ 123rf.com)

Materiali

E, se continuiamo a riflettere sulla praticità, non possiamo dimenticare il tema dei materiali. Uno stendibiancheria è (o dovrebbe essere) un articolo molto durevole e resistente. Quindi, solitamente è realizzato in alluminio o acciaio inossidabile, per assicurare maggiore durabilità. Tuttavia, esistono anche stendibiancheria di ferro, acciaio o resina.

Caratteristiche pratiche

Infine, e senza smettere di pensare all’aspetto pratico di uno stendibiancheria, puoi valutare alcune caratteristiche che ti aiuteranno ad utilizzarlo quotidianamente. Per esempio:

  • Portabilità: a meno che tu non abbia scelto uno stendibiancheria da parete/soffitto, accertati che si pieghi e che potrai riporlo o spostarlo comodamente.
  • Spessore delle barre: più spesse saranno, meno segni lasceranno sui vestiti.
  • Superficie di asciugatura: se lo stendibiancheria è dotato di ali allungabili, meglio.
  • Installazione: nel caso degli stendibiancheria da parete/soffitto, domandati se potrai eseguire tu stesso l’installazione o se avrai bisogno dell’aiuto di uno specialista.

Conclusioni

Uno stendibiancheria è, probabilmente, uno degli articoli domestici più antichi e più utilizzati. Anche dopo la comparsa delle asciugatrici, sono molte le persone che preferiscono asciugare il bucato all’aria ed evitare così che si rovini con i programmi di asciugatura. Inoltre, i vari modelli si sono notevolmente evoluti.

Oggi, è possibile scegliere tra diversi stendibiancheria, così da trovare quello per te più pratico e funzionale. Che tu preferisca stendere in casa o all’aria aperta, che tu abbia poco o molto spazio in casa, troverai comunque sempre lo stendibiancheria perfetto per te.

Se la nostra guida sugli stendibiancheria ti è piaciuta, condividila sui social network e lasciaci un commento. Tu quale usi?

(Fonte dell’immagine in evidenza: Popov: 69329703/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Beatriz Scrittrice
La traduzione è la mia vocazione (e la mia professione) e la scrittura, la mia filosofia di vita. Sono una freelance da un po' di tempo e credo che gli ingredienti fondamentali per preparare un articolo di qualità siano il rigore delle informazioni e un tocco di buone maniere. Faccio ricerche quotidiane e scrivo di cosmetici, bellezza, educazione efficace e prodotti per la casa.