stepper-principale-xcyp1

Per chi non ha tempo per andare spesso in palestra, uno stepper può rappresentare un’ottima alternativa per allenarsi efficacemente in casa in maniera costante e continuativa. Negli ultimi anni, infatti, i canoni di bellezza sono sempre più legati a corpi atletici, con aumento di massa muscolare e perdita del grasso in eccesso. Ma non tutti hanno il tempo – e le risorse economiche – per recarsi regolarmente in palestra.

Perciò uno stepper, come dicevamo, può risultare molto utile per dedicarsi al fitness in casa. In questo articolo cercheremo di risolvere tutti i tuoi dubbi relativi a questo dispositivo, ne confronteremo i diversi tipi disponibili sul mercato e i loro rispettivi benefici. Analizzeremo gli aspetti più rilevanti, così da permetterti una scelta più veloce e azzeccata. Se vuoi rimetterti o mantenerti in forma senza uscire di casa, continua a leggere.

Le cose più importanti in breve

  • Lo stepper prende il nome dal termine inglese step, che significa “passo” oppure “gradino”. Questo attrezzo permette di simulare il movimento che effettui quando sali le scale. Le prime piattaforme per step comparvero nel 1986 e, da allora, non hanno mai smesso di evolversi.
  • Oggi, tecnologia, sistemi e design si combinano per offrirci gli stepper più avanzati. Alcuni pedali effettuano soltanto il movimento dall’alto in basso, mentre altri prevedono anche un movimento laterale. Altri ancora, al posto dei pedali, presentano dei gradini meccanici. Tu di che cosa hai bisogno? Continua a leggere e ti spiegheremo i pro e i contro di ogni tipologia.
  • Al momento di scegliere uno stepper, è importante tenere in considerazione diversi criteri di acquisto. Il design della macchina, il tipo di sostegni o le diverse funzioni della sua console saranno determinanti per la scelta. Inoltre, consigliamo di riflettere anche sulle condizioni di forma fisica di chi lo utilizzerà e sulle dimensioni e il peso della macchina.

I migliori stepper sul mercato: la nostra selezione

Alla fine, ti sei deciso: vuoi bruciare calorie e tonificare gambe e glutei mentre guardi la televisione. Lo stepper è una delle più popolari macchine per allenamento cardio, però non sai quale scegliere. Non preoccuparti, noi possiamo aiutarti. Qui di seguito, ti presentiamo i migliori stepper sul mercato.

Il migliore per rapporto qualità/prezzo

Uno stepper dotato di corde elastiche, ideale per esercizi cardio, e di gradini antiscivolo con movimento anche laterale. Presenta una console con 4 funzioni: conteggio passi, durata della sessione, frequenza e consumo calorico. Resistente e stabile, è compatto e può essere riposto facilmente ovunque. Permette di regolare l’intensità dell’allenamento ed è perfetto per modellare e tonificare gambe e glutei.

Il migliore per lo step obliquo

Al secondo posto presentiamo un modello un po’ più complesso del precedente: si tratta infatti di uno stepper dotato anche di manubrio, ideale per esercitare gambe, glutei e addominali. Dotato di movimento obliquo, supporta un peso massimo di 100 kg. È semplice da montare (vanno montati soltanto il braccio e il manubrio), robusto e poco ingombrante.

Il più robusto

Anche in questo caso abbiamo uno stepper molto compatto (dimensioni aperto 59x79x145 cm, chiuso 93x58x16,5 cm), realizzato in metallo e dotato di sostegni fissi. Permette di regolare l’intensità dell’esercizio (ben 12 livelli) e di effettuare un movimento esclusivamente verso l’alto e il basso. Semplice da montare, è solido, robusto e leggero e con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Il più versatile

Già pronto all’uso, in quanto non richiede montaggio, questo stepper è dotato di corde elastiche per esercitare anche la parte superiore del corpo. Adatto sia per principianti che per professionisti, prevede pedali antiscivolo con pratica funzione massaggiante, nel caso li si utilizzasse scalzi. La resistenza è regolabile e la macchina può simulare vari tipi di movimento, dalla semplice camminata all’alpinismo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sullo stepper

Se vuoi acquistare uno stepper e non sai quale scegliere, continua a leggere. Qui di seguito ti spiegheremo tutto ciò che hai bisogno di sapere su questo attrezzo. Analizzeremo vantaggi e svantaggi dei vari modelli e spiegheremo i diversi aspetti legati al loro utilizzo. Iniziamo subito con le nozioni di base.

stepper-prima-xcyp1

Gli stepper sono attrezzi per fitness che servono per esercitare gli arti inferiori.
(Fonte: Ales Utouka: 121912821/ 123rf.com)

Che cos’è e a che cosa serve esattamente uno stepper?

Lo stepper è un attrezzo per fitness che serve per esercitare gli arti inferiori. Simula il movimento che si effettua quando si salgono o si scendono le scale. È dotato di pedali la cui resistenza, nella maggior parte dei modelli, può essere regolata. Inoltre, alcuni stepper presentano manubri o sostegni a cui reggersi durante l’esercizio.

La parte del corpo su cui si lavora maggiormente, con questo attrezzo, è quella inferiore. Gambe, glutei, addome e zona lombare sono le aree muscolari che risentono dell’intensità dell’esercizio. Oltre all’allenamento muscolare, lo stepper permette anche l’allenamento cardio: tutto questo lo rende un fantastico prodotto per bruciare grassi e tonificare il corpo.

Giuliano RicasoliIstruttore di fitness

“Sembrerebbe strano vedere qualcuno correre reggendosi al tapis roulant, cosa tra l’altro nociva, perché si adotterebbe una posizione che favorirebbe il verificarsi di lesioni. Con lo stepper succede lo stesso, quindi si deve cercare di ridurre l’uso dei sostegni”.

L’uso dello stepper ti permetterà di fare esercizio senza uscire di casa. Nella maggior parte dei casi, potrai anche monitorare i tuoi allenamenti, dato che molti di questi macchinari dispongono di console per l’analisi dei dati. Grazie allo stepper, aumenterai la tua frequenza cardiaca, così da incrementare la resistenza e il consumo calorico. E potrai fare tutto questo mentre guarderai in tv la tua serie preferita.

Quali tipi di stepper esistono sul mercato?

Alcuni stepper sono dotati di pedali il cui movimento è semplicemente lineare, verso l’alto e il basso. Altri hanno invece pedali che permettono anche movimenti circolari o laterali. Esistono poi dispositivi con vari tipi di sostegni, come maniglie, corde elastiche o manici. Qui di seguito, analizziamo i diversi tipi di stepper.

  • Piattaforma base da step: Questo modello, in realtà, non è un vero e proprio stepper e non può essere considerato una macchina. È semplicemente una piattaforma che permette di effettuare movimenti di salita e discesa. Nata nel 1986, oggi si può trovare in qualsiasi palestra. L’altezza può essere regolabile.
  • Stepper tradizionale: Questo modello è il più semplice e il più diffuso nelle abitazioni. Si tratta di una base, solitamente in acciaio, con supporto antiscivolo. I pedali si muovono in maniera lineare, verso l’alto e verso il basso. Non presenta sostegni. È uno stepper molto facile da riporre e conservare, grazie alle dimensioni ridotte.
  • Stepper ellittico: Questo stepper, apparentemente, è uguale al precedente. La differenza risiede nel movimento dei pedali: come indica il nome, tale movimento è ellittico, cioè curvo e costante. Ciò permette di rafforzare il bacino e i muscoli laterali.
  • Stepper tipo scala: Questa macchina presenta gradini mobili che si abbassano appoggiando il piede, rispettando e accompagnando il movimento della gamba e riducendo la tensione nelle ginocchia. Non è però possibile modificare l’altezza del gradino, cosa che può penalizzare le persone di bassa statura.
  • Stepper con impugnature/sostegni: È lo stepper più popolare nelle palestre. Oltre alla piattaforma con i pedali, dispone di uno o più sostegni di forme diverse. Alcuni modelli sono dotati di due impugnature che si muovono allo stesso ritmo dei piedi. In tal modo, si esercitano non solo gli arti inferiori, ma anche i superiori.
  • Stepper con corde elastiche: Questa macchina è simile a quella tradizionale, ma presenta due corde elastiche attaccate alla base. Le corde ti permetteranno di esercitare anche le braccia e il resto della metà superiore del corpo. Alcuni modelli di gamma alta consentono anche di effettuare rotazioni laterali e di esercitare la vita, tonificando così il corpo integralmente.

Quale tipo di stepper dovrei usare?

Esistono sempre più alternative per fare esercizio con lo stepper. Qual è il modello migliore? Nessuna opzione è l’ideale per tutti: la macchina migliore per te sarà quella che meglio si adatterà alle tue esigenze. Ognuna ha i suoi pro e i suoi contro e li analizziamo qui di seguito.

Tipo di stepper Vantaggi Svantaggi
Tradizionale Molto leggero, facile da usare e riporre.

Solitamente include programmi con diversi livelli di resistenza.

Si esercitano soltanto gli arti inferiori.

È molto limitato per gli utenti più esperti.

Con sostegni per le mani Offre maggiore stabilità.

Si può esercitare anche la parte superiore del corpo.

Solitamente non è molto costoso.

È grande e pesante, cosa che rende difficile trasportarlo e trovare un posto adeguato dove riporlo.
Con corde elastiche Si può esercitare anche la parte superiore del corpo.

Offre una grande varietà di esercizi per braccia, petto, schiena e addome.

Esistono altri dispositivi più efficaci appositamente pensati per la parte superiore del corpo.
Tipo scala È la scelta meno lesiva per le ginocchia. Dimensioni e peso notevoli.

Come posso ridurre l’uso dei sostegni del mio stepper?

Quando si utilizzano i sostegni o i manubri dello stepper, si tende ad appoggiarvisi con il peso del corpo. Ciò rischia di far lavorare più muscoli di altri e può comportare una postura scorretta. Se vuoi esercitare i muscoli corretti ed evitare lesioni alle zone lombari, cerca di ridurre l’uso dei sostegni. Ti consigliamo di farlo in maniera graduale, secondo le seguenti indicazioni.

  • Appoggiati delicatamente con entrambe le mani.
  • Appoggia soltanto le dita delle mani.
  • Appoggiati con una sola mano e mantieni il corpo equilibrato oscillando l’altro braccio.
  • Appoggiati soltanto con le dita di una mano.
  • Appoggia un solo dito.
  • Non appoggiarti. Mantieni una postura eretta facendo lavorare i muscoli addominali.

Qual è la postura corretta per evitare lesioni con lo stepper?

Quando utilizzi uno stepper, devi preoccuparti di assumere la giusta postura. Per cominciare, devi guardare verso la parte anteriore dello stepper e collocare i piedi sui pedali. Si consiglia di evitare la posizione inversa (cioè guardando all’indietro), perché la zona lombare risentirebbe di un carico eccessivo e le ginocchia ne soffrirebbero, con conseguente aumento del rischio di lesioni.

Per quanto riguarda il movimento del bacino, occorre evitare oscillazioni non controllate o esagerate. Se noti che il bacino si muove eccessivamente, può darsi che lo stepper sia troppo alto: ciò influenza l’allineamento posturale e provoca un’eccessiva flessione della colonna in avanti. Per evitarlo, riduci la velocità, la misura del gradino o entrambe le cose.

Ti consigliamo di controllare sempre e comunque la velocità. Il limite dovrebbe essere tra i 43 e i 95 passi al minuto. Infine, quando la gamba è piegata, ricorda di non superare la punta dei piedi con il ginocchio. Per raggiungere i tuoi obiettivi di forma fisica senza subire lesioni, devi evitare di sottoporre le ginocchia ad una tensione eccessiva.

Criteri di acquisto

Non esiste lo stepper perfetto: l’ideale per te sarà quello che meglio si adatta alle tue esigenze, alle tue caratteristiche e a quelle della tua casa. Al momento di scegliere una delle tante proposte sul mercato attuale, è necessario considerare vari fattori. Qui di seguito, analizziamo i criteri di acquisto da tenere presenti.

  • Design
  • Console
  • Peso e dimensioni
  • Prezzo
  • Stato di forma fisica dell’utilizzatore

Design

Come abbiamo visto, alcuni modelli consistono esclusivamente in una base con pedali che consentono movimenti verso l’alto e il basso o anche laterale. Altri sono dotati di corde elastiche per lavorare anche con la parte superiore del corpo. Esistono stepper con gradini meccanici che si muovono come le scale mobili e altri che offrono sostegni statici o dinamici.

Per scegliere tra queste diverse possibilità, analizza i pro e i contro di ogni tipo di design. Vuoi fare esercizio soltanto con gli arti inferiori o anche con il resto del corpo? Cerchi un sistema di movimento che rispetti le articolazioni? Hai bisogno di riporre lo stepper sotto il letto? Ti consigliamo di dare un’altra occhiata alla tabella che abbiamo preparato per te e che ti abbiamo presentato in precedenza.

stepper-xcyp1

Lo stepper ellittico permette di rafforzare il bacino e i muscoli laterali.
(Fonte: Undrey: 62379871/ 123rf.com)

Console

La console dello stepper serve per scegliere i diversi livelli di resistenza e, inoltre, offre informazioni preziose sui tuoi allenamenti. Se vuoi sapere quanto tempo è durata la sessione o quanti passi hai effettuato al minuto, scoprirlo sarà facile. Si tratta di informazioni offerte anche dalle console più semplici.

Capita piuttosto spesso di trovare console che calcolano anche il consumo calorico; in questo caso, i dati saranno più affidabili se sarà possibile inserire informazioni relative all’utilizzatore, come peso e altezza. Inoltre, esistono stepper che misurano le pulsazioni dal palmo della mano, opzione interessante se vuoi o devi monitorare il battito cardiaco.

Elena NovatiIstruttrice di fitness

“Lo stepper è ideale per persone anziane e sovrappeso. Queste macchine, infatti, non hanno un impatto eccessivo sulle articolazioni”.

Inoltre, negli ultimi anni, sono sempre più numerosi i modelli che possono essere collegati ad un dispositivo digitale. Molti produttori di stepper offrono applicazioni compatibili con iOS e Android con cui controllarli. Se sei un appassionato di tecnologie e vuoi avere sul tuo smartphone tutte le informazioni relative ai tuoi allenamenti, questa caratteristica fa al caso tuo.

Peso e dimensioni

Il peso e le dimensioni dello stepper, se vuoi allenarti in casa, possono essere un problema. Se scegli una macchina pesante, accertati che abbia le ruote per poterla spostare facilmente. Se in casa hai poco spazio, ti consigliamo di sceglierne una tradizionale o con corde elastiche. Se, al contrario, disponi di spazio in abbondanza, ovviamente puoi sceglierne una più grande.

Prezzo

Se conti di acquistare uno stepper, accertati di sceglierne uno di qualità. Esistono modelli economici con un buon rapporto qualità/prezzo. Se punti ad una macchina di gamma alta, analizza bene le prestazioni che offre. Non farti gettare fumo negli occhi! Ti raccomandiamo di leggere attentamente le opinioni degli altri acquirenti, perché possono offrirti informazioni preziose.

Stato di forma fisica dell’utilizzatore

Molti stepper presentano dei limiti relativi al peso dell’utilizzatore. Se pesi più di 100 kg, potresti avere qualche problema, perché è proprio questo il peso massimo stabilito da molte marche. Ma non disperare: la ricerca della macchina adatta potrà essere lunga ma varrà la pena, perché con uno stepper potrai ridurre il peso in eccesso e migliorare la tua qualità di vita. Se stai leggendo questo articolo, stai già facendo il primo passo in questa direzione.

Cerca una macchina adatta al tuo peso (fattore importante anche per pesi inferiori). Se hai problemi di equilibrio, ti consigliamo uno stepper con manubri o altri tipi di sostegni. Se invece hai problemi alle ginocchia, consulta il tuo medico per farti consigliare il tipo di movimento più adatto a te, ellittico o meno. Un acquisto intelligente ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi.

Conclusioni

Negli ultimi anni, le vendite di materiali sportivi per esercitarsi in casa sono aumentate. Spesso ci domandiamo quale sia la scelta migliore per bruciare calorie e tonificare il corpo, soprattutto i glutei. Senza dubbio, gli stepper sono un attrezzo ideale per raggiungere questi obiettivi.

Per effettuare una scelta tra i tanti prodotti presenti sul mercato, devi tenere conto di diverse variabili: il design, i sostegni, la console di controllo o il movimento dei pedali o dei gradini. Evita lesioni scegliendo nel modo più corretto, perdi peso e aumenta la massa muscolare senza uscire di casa.

Se l’articolo ti è piaciuto, non dimenticare di lasciarci un commento e condividerlo con i tuoi amici. Grazie!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Belchonock : 26029093/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.