Succhia clitoride
Ultimo aggiornamento: 12/10/2020

Il nostro metodo

21Prodotti analizzati

19Ore di lavoro

15Fonti e riferimenti usati

138Commenti valutati

Fino a pochi mesi fa, la maggior parte della gente non aveva mai sentito parlare del succhia clitoride. E ora cos’è successo, dato che tutti ne vogliono uno e se ne parla continuamente? Questo sex toy è pensato per offrire piacere ad un organo la cui storia è stata “caratterizzata da silenzio, occultamento e violenza” (1).

Anche se a tutte quante viene in mente sempre la stessa marca, quando si parla di succhia clitoride, sul mercato esistono molte altre opzioni per quanto riguarda modelli e produttori. Non è obbligatorio accontentarsi di ciò che già si conosce: in questo articolo, ti spiegheremo tutto il necessario per poter acquistare il succhia clitoride più adatto alle tue esigenze. Sei pronta?




Le cose più importanti in breve

  • Un succhia clitoride funziona senza contatto, quindi è perfetto per le donne che provano fastidio con lo sfregamento. Dato che non provoca ipersensibilità, può aiutare molte donne a godere di più orgasmi simultanei.
  • I produttori assicurano che, con il succhia clitoride, la stragrande maggioranza delle consumatrici raggiunge l’orgasmo e che a molte di loro bastano due minuti o meno, quindi è particolarmente consigliato a chi fatica ad arrivare al climax.
  • Se deciderai di acquistare un succhia clitoride, ti consigliamo di tenere in considerazione i materiali con cui è realizzato, la potenza e la disponibilità di ricambi. Parleremo in maniera approfondita di questi criteri di acquisto nell’ultima sezione.

I migliori succhia clitoride sul mercato: la nostra selezione

Qui ti presentiamo vari tipi di succhia clitoride che forse non conoscevi (marche e modelli diversi) e che promettono molto, molto piacere con un rapporto qualità-prezzo ottimale.

Il succhia clitoride da tenere sempre in borsa

Fra i succhia clitoride più venduti troviamo il Satisfyer Pro Travel, un’opzione caratterizzata da dimensioni ridotte e da un coperchio con chiusura magnetica che lo rendono facile da nascondere in ogni borsa, mantenendo inoltre pulito il dispositivo. Si ricarica via USB come un po’ tutti i prodotti di questo tipo, è resistente ai liquidi, ed offre 11 programmi di suzione differenti.

Gode di numerose recensioni positive nelle quali si evidenzia la qualità generale del prodotto, la sua efficacia e la sua praticità di utilizzo, rendendolo per molte un compagno di viaggio inseparabile.

Il succhia clitoride perfetto da regalare

Questo succhia clitoride a marchio LELO è un prodotto che riscuote un discreto successo, grazie anche al suo design elegante. Offre diversi ritmi di vibrazione ed è impermeabile, quindi può essere usato senza problemi anche sotto la doccia o durante un rilassante bagno caldo.

Tra i tanti prodotti è quello che, secondo le utilizzatrici, trasmette più affidabilità per i materiali utilizzati e per il marchio che è specializzato in sex toys.

Il miglior succhia clitoride con dildo

Il Kissplay è un dildo vibratore dotato di succhia clitoride, con una struttura completamente flessibile che consente al dispositivo di adattarsi meglio al corpo e a situazioni diverse, caratteristica che lo rende un sex toy particolarmente pratico e versatile. Ha 10 modalità di funzionamento, con altrettante intensità per la suzione.

Alle utenti sembra piacere davvero tanto, essendo in grado di soddisfare più di una zona erogena, ed in generale dimostra un’ottima qualità costruttiva.

Il succhia clitoride più potente

Il Womanizer Classic è fra i dispositivi succhia clitoride più famosi, più venduti e più apprezzati di sempre, forte di un ottimo rapporto qualità-prezzo nonostante il costo molto più alto rispetto alla media. Ha 8 intensità di suzione ed è completamente impermeabile, il che vuol dire che può essere usato anche sotto la doccia o nella vasca da bagno.

I commenti positivi si contano a centinaia, così come le donne che ne confermano la potenza e l’efficacia. I materiali sono ottimi e al tatto è molto piacevole, mentre la batteria ha una buona durata. Nella confezione è incluso un lubrificante, il caricabatterie ed una bocca di suzione più larga.

Il succhia clitoride più conveniente

La proposta di Loveryoyo è sicuramente fra le meno costose in commercio, ma nonostante ciò dimostra qualità e versatilità ad alti livelli, come confermano anche le utenti che lo hanno provato e che ne testimoniano l’efficacia. È composto da uno stimolatore con suzione per il clitoride più un dildo, caratterizzato da un diametro largo e da una lunghezza media.

È completamente impermeabile e si ricarica tramite USB, mentre il lato esterno ospita tre pulsanti: accensione, spegnimento e modalità operativa, con la quale si può scegliere fra 10 intensità di vibrazione e 4 di suzione.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui succhia clitoride

Che tu sia stata la prima tra le tue amiche ad acquistarlo e devi quindi risolvere i dubbi delle altre o che tu sia l’ultima e ti vergogni a chiedere, non perderti questa sezione. Qui, infatti, risponderemo alle domande più frequenti tra le consumatrici.

Donna che sorride sotto le coperte

Un succhia clitoride funziona senza contatto, quindi è perfetto per le donne che provano fastidio con lo sfregamento. (Fonte: Dolmatov: 79519837/ 123rf.com)

Cos’è un succhia clitoride?

I succhia clitoride hanno letteralmente messo sottosopra il settore degli stimolatori femminili. Vuoi sapere perché? Preparati: questo sex toy promette orgasmi in circa due minuti e molte donne che l’hanno provato assicurano che è vero.

Anche se, generalmente, si parla di “succhiare”, non è esattamente ciò che fa: in realtà, crea un “effetto vuoto” che stimola le terminazioni nervose nella testa del clitoride. Nel caso non lo sapessi, il clitoride è un organo erettile che può raggiungere dimensioni di più di dieci centimetri verso l’interno del corpo (2). Insomma, è simile ad un iceberg.

Come funziona?

La meccanica di un succhia clitoride è molto diversa da quella di un “aspiratore”, quindi puoi stare tranquilla, perché in realtà non aspirerà nulla (che sollievo, eh?). I succhia clitoride stimolano questo organo senza toccarlo. Come? Con il piccolo motore presente all’interno, che pompa aria e produce delicate pulsazioni e propagazione di onde.

Il risultato è una maggiore concentrazione di sangue nel clitoride per poi creare un vuoto, stimolando così le più di ottomila terminazioni nervose presenti in questo “piccolo” bottone (3). Uno dei vantaggi di questo sistema è il fatto che non produce irritazioni nella zona perché, semplicemente, non si verifica alcun contatto né sfregamento.

Roberto FerrazziMedico e psicologo
“Come strumento terapeutico, [il succhia clitoride] risulta fantastico, perché la seconda causa di consulto, dopo la mancanza di desiderio, è l’anorgasmia”.

È certo che funzioni con tutte le donne?

Esistono studi che dimostrano che la masturbazione offre orgasmi più intensi di quelli che si sperimentano in coppia (4). Ebbene, il succhia clitoride è infallibile o si tratta soltanto un mito alimentato dalle campagne pubblicitarie? A titolo informativo, possiamo dirti che, nonostante le consumatrici comuni lo conoscano soltanto da pochi mesi, nei contesti medici è utilizzato da più di vent’anni.

Un sex toy di questo tipo funzionerà particolarmente bene per le clitoridee, vale a dire quelle donne che raggiungono l’orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride (la buona notizia è che sono la maggioranza). Per le donne vaginali, invece, può non essere molto adatto. Ora, uno di questi dispositivi può essere utilizzato senza problemi in abbinamento con un dildo, quindi perché non provarlo?

Non è tutto oro quello che luccica, ma quasi

In effetti, può darsi che i succhia clitoride non siano così meravigliosi come ti racconta la tua amica, quella che da mesi non parla d’altro, ma è comunque vero che presentano molti aspetti positivi. E altri meno positivi.

Vantaggi
  • Secondo il marchio tedesco Satisfyer, l’83% delle utilizzatrici raggiunge l’orgasmo.
  • Molte di loro lo raggiungono in soli due minuti.
  • Per questi due motivi, è particolarmente consigliato alle donne che soffrono di anorgasmia.
  • Dato che non provoca ipersensibilità, permette di raggiungere un orgasmo dopo l’altro: l’orgasmo multiplo smette di essere un mito.
  • Perfetto per le donne molto sensibili, dato che non comporta sfregamenti di alcun tipo.
  • Favorisce l’afflusso di sangue nella zona, cosa che si ripercuote positivamente sulla lubrificazione vaginale.
  • Rafforza anche il tono muscolare della zona pelvica e anale, riducendo così la possibilità di perdite involontarie di urina o prolassi (5).
Svantaggi
  • Si tratta di un sex toy che si concentra “troppo sull’orgasmo”.
  • Gli orgasmi tanto rapidi possono risultare poco piacevoli: a chi non piace godersi senza fretta un momento tutto per sé?
  • Il piacere è molto localizzato nel clitoride.
  • Anche se capita di rado, può darsi che, dopo essersi abituate a raggiungere l’orgasmo con il succhia clitoride, si fatichi a raggiungerlo in altri modi.

Come si usa un succhia clitoride?

Di certo non abbiamo molto da raccontarti, al riguardo, perché il metodo di utilizzo di questo tipo di stimolatore è piuttosto intuitivo. Può darsi che la parte più complicata sia “collocarlo”, cioè posizionarlo esattamente sul punto che ci interessa: il clitoride.

  1. La prima cosa da fare è separare le grandi labbra e poi le piccole labbra, per avere accesso a questo organo, che si trova esattamente sopra l’uretra e ha la forma di un piccolo bottone. Non puoi sbagliare.
  2. Poi, attiva il succhia clitoride alla velocità più bassa e avvicinalo al clitoride. La punta del dispositivo deve coprirlo completamente. Non preoccuparti: quando sarà ben posizionato, te ne accorgerai.
  3. Una volta posizionato lo stimolatore, gioca con le diverse velocità. E, come puoi immaginare, non potrai fare molto altro, prima di raggiungere il massimo piacere.

Donna che fa l'occhiolino

I succhia clitoride stimolano questo organo senza toccarlo. Come? Con il piccolo motore presente all’interno, che pompa aria e produce delicate pulsazioni e propagazione di onde. (Fonte: Samborskyi: 104366512/ 123rf.com)

Sono molto rumorosi?

I succhia clitoride producono un suono inferiore ai 60 dB (decibel), che equivale al rumore di fondo di una conversazione a tono normale o al borbottio di un acquazzone. In una sala studio, per farti un’idea, il rumore è di circa 30 dB e una respirazione tranquilla ne produce soltanto 10. Come vedi, non sono del tutto silenziosi, ma non producono neppure rumori molesti.

Esistono modelli che incorporano una modalità silenziosa per momenti in cui è necessaria una maggiore discrezione. Ebbene, pensa che, mentre lo usi (cioè quando fa rumore), ciò che fai è tappare letteralmente con il clitoride l’ugello collegato al motore, quindi i succhia clitoride sono in realtà molto più discreti di quanto possano sembrare.

I succhia clitoride possono creare dipendenza?

Fino a poco tempo fa, le donne iniziavano ad impegnarsi “in attività erotiche prima in un contesto relazionale o di interazione (…), per poi avventurarsi nell’esplorazione del

[loro] autoerotismo” (6). Ciò sta cambiando con l’avvento e la diffusione di nuovi sex toys che hanno smesso di essere tabù e che non vengono percepiti come una minaccia.

Il succhia clitoride non crea dipendenza e non fa neppure perdere la voglia di andare a letto con un partner. Ebbene, può effettivamente capitare che le donne che lo usano si abituino a raggiungere l’orgasmo in modo molto rapido e che vedano influenzate le proprie aspettative “sulla facilità di raggiungere il climax con la masturbazione manuale, la penetrazione o il sesso orale” (7).

Lucia AstolfiPsicologa e sessuologa
“La sessualità si è basata sul modello tradizionale della penetrazione e gli oggetti legati al piacere hanno seguito questo modello. Molti sex toys sono dildo e, anche se alcuni incorporano una piccola appendice per la stimolazione del clitoride, portano avanti questa idea del piacere nella penetrazione; ma il clitoride sta reclamando il suo spazio e le donne reclamano il loro piacere. L’industria si sta adattando a tutto questo”.

Criteri di acquisto

Se stai pensando di acquistare un succhia clitoride e credi che uno valga l’altro perché sono tutti più o meno simili, sappi che non è così. Affinché il tuo succhia clitoride diventi il tuo migliore amico, tieni in considerazione questi criteri di acquisto!

Non lesinare su materiali di buona qualità

I succhia clitoride sono solitamente realizzati con due tipi di materiali (senza contare i componenti interni), cioè plastica ABS e silicone medico ipoallergenico. I marchi più noti, come ad esempio Satisfyer, Womanizer o Lelo, utilizzano questi materiali, per i loro stimolatori.

Anche se sul mercato potrai trovare modelli di altre forme meno note o anche senza marca che sembrano “quasi lo stesso”, il nostro consiglio è quello di acquistare soltanto prodotti di fiducia. Come? Controllando che prevedano certificazioni europee e sigilli di qualità e l’indicazione di tutte le informazioni sui materiali con cui sono realizzati.

Donna in posizione sensuale

I modelli più avanzati sul mercato funzionano con batterie che si ricaricano mediante cavo USB o attaccandoli ad una presa di corrente con un adattatore. (Fonte: Cherepanov: 59198929/ 123rf.com)

Quale tipo di stimolazione stai cercando?

Anche se i succhia clitoride, come indica il nome stesso, normalmente si concentrano sul pompaggio dell’aria di cui abbiamo parlato in precedenza, esistono modelli che incorporano anche una tecnologia ad ultrasuoni per raggiungere la parte nascosta del clitoride (la parte dell’iceberg non visibile, ricordi?) o una specie di lingua mobile per simulare il sesso orale.

Esistono anche modelli pensati per le donne che apprezzano la penetrazione vaginale, che presentano una struttura allungata che funziona come un dildo tradizionale, con o senza vibrazione. Dato che i succhia clitoride, negli ultimi tempi, stanno riscuotendo molto successo, sono sempre più numerosi i modelli e le combinazioni tra cui scegliere. Non è necessario soffermarsi su un solo modello.

Piccoli o grandi, l’importante è la potenza

Quando si parla di sex toys dotati di motore, la potenza è un aspetto molto importante da tenere in considerazione, perché da essa dipende il livello di piacere che il dispositivo è in grado di offrire. Ebbene, se stai acquistando il tuo primo succhia clitoride, ti consigliamo di non scegliere il più potente, perché potrebbe essere eccessivo.

Dall’altra parte, devi sapere che le dimensioni non determinano la potenza dello stimolatore. Esistono succhia clitoride piccoli o “da viaggio” davvero potenti che non hanno nulla da invidiare ai loro fratelli maggiori.

Il primo stimolatore a batteria fu inventato da Joseph Mortimer Granville, un medico britannico, nel 1880. Era pensato per l’utilizzo negli studi medici come strumento terapeutico per combattere quella che all’epoca era conosciuta come isteria femminile.

Pezzi di ricambio: non trascurarli!

Con il tempo e l’uso, non avrai altra scelta che cambiare le testine del succhia clitoride. Ci riferiamo alla parte in silicone che entra in contatto diretto con il tuo corpo. Per questo motivo, è decisamente consigliabile, prima di acquistare lo stimolatore, assicurarsi che potrai trovare tranquillamente questi pezzi di ricambio. Non è neppure una cattiva idea acquistare direttamente qualche ricambio quando compri il dispositivo.

Waterproof, per favore

Anche se dipende dall’uso che conti di farne, noi riteniamo sempre che, in caso di dubbio, sia meglio optare per sex toys waterproof. Da una parte, sono più resistenti e, dall’altra, permettono di godere delle sensazioni di usarli sott’acqua. Credici, può essere un’esperienza singolare.

Pile o batteria?

I modelli più avanzati sul mercato funzionano con batterie che si ricaricano mediante cavo USB o attaccandoli ad una presa di corrente con un adattatore. C’è chi cerca dispositivi a pile, ma noi riteniamo che le batterie siano più comode, dato che non costringono ad acquistare ricambi ogni due per tre e sono più isolate di fronte all’umidità.

Conclusioni

I succhia clitoride sembrano destinati a durare nel tempo. Anche se molti ne attribuiscono il successo alla pubblicità di massa, nessuno può togliere loro il merito di aver infranto qualche tabù sulla masturbazione femminile o di aver attirato l’attenzione sia di ragazze molto giovani che di donne più mature.

In questo articolo abbiamo cercato di spiegarti tutto ciò che è importante sapere prima di acquistare un succhia clitoride. Ricorda che, trattandosi di un dispositivo che negli ultimi tempi sta riscuotendo enorme successo, diversi produttori stanno lanciando sul mercato modelli pensati per donne che apprezzano anche la stimolazione vaginale o per l’utilizzo in coppia, tra le altre possibilità.

E tu, sei l’ultima tra le tue amiche ad acquistarne uno? Raccontacelo nei commenti e, se l’hai trovato interessante, non esitare a condividere questo articolo.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Samborskyi: 149317118/ 123rf.com)

Riferimenti (7)

1. María Lameiras Fernández, María Victoria Carrera Fernández y Yolanda Rodríguez Castro (2013): El clítoris y sus secretos, Vigo: Difusora de Letras, Artes e Ideas.
Fonte

2. Nelson Velásquez, Roxana Delgado y Noramaika Briñez (2015): «Clítoris: aspectos anatomofisiológicos y patológicos», en Revista de Obstetricia y Ginecología de Venezuela, vol. 75, núm. 2.
Fonte

3. Asociación Española de Ginecología y Obstetricia (2020): «Anatomía del aparato genital femenino», en Temas de interés.
Fonte

4. Juan Carlos Sierra, Ana Ortiz, Cristóbal Calvillo, Ana Isabel Arcos-Romero (2020): «Experiencia subjetiva del orgasmo en el contexto de la masturbación en solitario», en Revista Internacional de Andrología.
Fonte

5. Planned Parenthood Federation of America (2002): «Masturbación: del estigma a la salud sexual», en Informe.
Fonte

6. Cinthia Cruz del Castillo, Angélica Romero, Flor de María Erari Gil-Bernal (2013): «Indicadores de Deseo, Autoerotismo e Impulsividad Sexual en Mujeres de la Ciudad de México», en Acta de Investigación Psicológica, vol. 3, núm 1.
Fonte

7. Nani F. Cores (2020): «¿El vibrador o el succionador de clítoris puede crear adicción o dificultar el disfrute de otras prácticas sexuales?», en 20 minutos.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo informativo
María Lameiras Fernández, María Victoria Carrera Fernández y Yolanda Rodríguez Castro (2013): El clítoris y sus secretos, Vigo: Difusora de Letras, Artes e Ideas.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Nelson Velásquez, Roxana Delgado y Noramaika Briñez (2015): «Clítoris: aspectos anatomofisiológicos y patológicos», en Revista de Obstetricia y Ginecología de Venezuela, vol. 75, núm. 2.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Asociación Española de Ginecología y Obstetricia (2020): «Anatomía del aparato genital femenino», en Temas de interés.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Juan Carlos Sierra, Ana Ortiz, Cristóbal Calvillo, Ana Isabel Arcos-Romero (2020): «Experiencia subjetiva del orgasmo en el contexto de la masturbación en solitario», en Revista Internacional de Andrología.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Planned Parenthood Federation of America (2002): «Masturbación: del estigma a la salud sexual», en Informe.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Cinthia Cruz del Castillo, Angélica Romero, Flor de María Erari Gil-Bernal (2013): «Indicadores de Deseo, Autoerotismo e Impulsividad Sexual en Mujeres de la Ciudad de México», en Acta de Investigación Psicológica, vol. 3, núm 1.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Nani F. Cores (2020): «¿El vibrador o el succionador de clítoris puede crear adicción o dificultar el disfrute de otras prácticas sexuales?», en 20 minutos.
Vai alla fonte
Recensioni