Tavola da snowboard vista da sotto

Se stai leggendo questa guida sulla tavola da snowboard, è perché sei in cerca di avventure sulla neve. Forse però non sei ancora sicuro su quale tavola acquistare e vuoi capire come trovare la migliore in commercio. Gli sport invernali stanno conquistando sempre più appassionati. Sono ormai lontani i tempi in cui, per praticarli, era necessario godere di una certa disponibilità economica.

Negli ultimi decenni sono nate attività molto interessanti, proprio come lo snowboard, una modalità diventata molto popolare tra i giovani, soprattutto tra quelli che già amavano il surf e lo skateboard. Nel nostro sito abbiamo trattato i vari argomenti ed oggi tocca proprio alla tavola da snowboard. Quindi continua a leggere se vuoi trovare il prodotto giusto per poterti godere questa meravigliosa attività.



Le cose più importanti in breve

  • Il primo passo prima di acquistare una tavola da snowboard consiste nell’avere ben chiara la specialità che desideri praticare. Ad esempio, il freestyle, che si concentra sull’abilità, oppure la discesa veloce evitando ostacoli.
  • Se stai per muovere i primi passi in questo sport, punta su una tavola semplice, economica e flessibile. Imparando, non avrai bisogno di prestazioni particolari, quindi l’ideale è aumentare gradualmente la qualità della tua attrezzatura man mano che acquisirai naturalezza ed esperienza.
  • Cerca una tavola con lunghezza e larghezza adeguate per supportare il tuo peso e verifica che le dimensioni dei tuoi scarponi coincidano con le misure necessarie per la corretta pratica dell’attività. Nei criteri di acquisto, troverai i consigli per effettuare tutte queste analisi con successo.

Le migliori tavole da snowboard sul mercato: la nostra selezione

Quando acquistiamo una tavola da snowboard, ci aspettiamo che ci offra le migliori prestazioni possibili. Si tratta di un prodotto che userai in situazioni particolarmente impegnative, a volte in condizioni estreme. E la tua integrità fisica è la cosa più importante. Presta attenzione alle nostre raccomandazioni: potrai così farti un’idea sulle tavole da snowboard più interessanti presenti sul mercato.

La migliore tavola da snowboard da uomo

La tavola Airtracks da uomo è ideale per gli utenti di livello intermedio che vogliono vivere nuove esperienze in park o in powder con medio flex 4-5. Ha attacchi che soddisfano le varie discipline ed è disponibile in diverse taglie e scarponi all mountain confortevoli e duttili (viene consigliato di scegliere una taglia più grande del normale numero di scarpe).

Le recensioni sono al momento tutte positive. Viene giudicato un prodotto adatto anche ad un pubblico femminile, completo, di qualità e ideale per principianti e utenti di livello intermedio.

La migliore tavola da snowboard da donna

Questo prodotto Airtracks è il corrispettivo femminile della prodotto sopra descritto. Anche in questo caso è compresa la tavola per Freesyle/Freeride, gli attacchi e gli scarponi in diverse misure. Come il precedente prodotto, nonostante sia un prodotto progettato da donna, può essere usato anche da un uomo, ma è necessario ordinare un numero sopra a quello delle scarpe.

Anche in questo caso le recensioni sono positive, il che garantisce la qualità offerta dal marchio.

La tavola da snowboard ideale per i bambini

Il modello Burton Chopper è l’ideale per i bambini che iniziano questo sport. Il suo profilo piatto favorisce la stabilità, consentendo una maggiore sicurezza. Questa circostanza aiuta l’utente nei suoi primi contatti con la tavola. È disponibile in diverse taglie, a seconda dell’altezza del bambino.

Le recensioni sono ancora poche, ma sono positive e giudicano questa tavola da snowboard per bambini di alta qualità.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle tavole da snowboard

Se credi che non sia necessario conoscere più a fondo le tavole da snowboard, potresti voler saltare direttamente ai criteri di acquisto. Non farlo. Segui la nostra guida e scoprirai molti aspetti che ti sorprenderanno, oltre ad aiutarti a sfruttare di più e meglio la tua tavola e questo sport. Può darsi, inoltre, che di tanto in tanto ti sia sorta qualche domanda al riguardo. A rispondere, ci penseremo noi.

Uomo con tavola da snowboard sulle spalle

A seconda della specialità che desideri praticare, puoi scegliere tra una tavola freestyle o freeride.
(Fonte: Kukurudziak: _8h7TrklnHQ/ Unsplash.com)

Che cos’è una tavola da snowboard e quali sono le specialità che si possono praticare?

Le tavole da snowboard sono elementi utilizzati per la pratica di attività sportive, di svago o d’avventura sulla neve. Cominciarono ad essere usate negli anni sessanta, nel tentativo di portare nelle zone di montagna specialità popolari come il surf o lo skateboard. Dopo il boom negli anni ottanta, oggi lo snowboard si pratica con diverse specialità. Sono le seguenti:

  • Freestyle: Lo “stile libero” consiste nell’effettuare acrobazie, salti e piroette, sia nel senso di marcia che al contrario. All’interno di questa specialità si trovano diverse discipline, come l’half-pipe, lo slopestyle, il big air, il jibbing e il quarter pipe.
  • Freeride: Questa specialità, che si pratica fuori pista, consiste nello scendere a gran velocità in luoghi estremi, aggirando o utilizzando elementi naturali come rocce, bordi o dirupi.
  • Freecarve: Si pratica sulle piste e con neve dura.
  • Boardercross: Questo stile è un mix di tutti i precedenti.
  • Snowboard estremo: Adatto soltanto ai più intrepidi. È una specialità ad alto rischio che richiede grandi conoscenze dello snowboard e della montagna.

Qual è la migliore tavola da snowboard per un principiante?

A seconda della specialità che desideri praticare, puoi scegliere tra una tavola da freestyle o freeride, per fare qualche esempio. Tuttavia, inizialmente dovrai praticare questo sport senza importi grosse sfide e senza puntare a grandi acrobazie, cercando semplicemente di imparare a padroneggiare lo strumento.

Quindi, ti consigliamo una tavola all-mountain. Sono molto versatili e sono adatte a qualsiasi tipo di terreno, per chi non ha particolari esigenze. Devi semplicemente abituarti all’uso di questo strumento, per poi trovare la specialità che più ti piace o che riuscirai a padroneggiare meglio.

Uomo che salta con la tavola da snowboard

Le tavole da snowboard sono elementi utilizzati per la pratica di attività sportive, di svago o d’avventura sulla neve. (Fonte: Rodvang: kIavtjR0sZY/ Unsplash.com)

A seconda della specialità, quali caratteristiche deve presentare la tavola da snowboard?

È possibile praticare diverse specialità di snowboard e ciascuna di esse richiede l’utilizzo di una tavola con caratteristiche particolari. Qui di seguito, le scoprirai tutte, così potrai scegliere la tavola più adatta a seconda della specialità che desideri praticare:

Specialità Caratteristiche raccomandate
Freeride Tavola direzionale, con la parte anteriore sollevata e quella posteriore (tail) rafforzata.
Freestyle Tavola larga, più corta della media. La punta (nose) e il tail devono essere ridotti.
Freecarve Tavola dura. Waist width molto stretta e sciancratura molto marcata. Nose e tail larghi.
Boardercross Tavola ibrida, con una forma polivalente e tail piatto.
Snowboard estremo Tavola per praticare freeride, ma solo nel suo formato di maggiori dimensioni (extra larga).

Quali tipi di profili presentano le tavole da snowboard?

A seconda della curvatura della tavola da snowboard, troviamo due profili principali, che presentano poi differenze e mix tra entrambi. Esistono quindi tavole con una parte di uno, due di un altro, o anche combinazioni di tre e due. Per non confonderci, scopriamo quali sono i due profili originali:

  • Camber: È il profilo tradizionale. Offre una curvatura leggera sotto i piedi che fa sì che solo il nose e il tail tocchino la neve quando non si sta usando la tavola. Offre massima energia e potenza nel salto ed è molto popolare nei parchi per snowboard di alto livello.
  • Rocker: Il suo profilo è il contrario del precedente. La parte centrale resta a contatto con il suolo, mentre nose e tail rimangono sollevati. Il minor contatto alle estremità agevola i salti, le acrobazie e le rotazioni. Offre ottimi risultati sulla neve morbida.
foco

Sapevi che lo snowboard è entrato a far parte del programma dei Giochi olimpici invernali nel 1998?

Quali caratteristiche presentano le tavole da snowboard per bambini e donne?

Inizialmente, i produttori di tavole da snowboard non facevano distinzioni di genere. Le donne dovevano accontentarsi di dimensioni che si adattassero loro e a disegni decorativi di colore rosa. Oggi, troviamo modelli femminili che tengono in considerazione la loro minore massa corporea e le minori dimensioni dei piedi. E anche la meccanica per effettuare rotazioni e salti è differente.

Per quanto riguarda i bambini, è ovvio che la lunghezza della tavola debba essere piuttosto ridotta rispetto a quella per uomini e donne, dato il loro minor peso e i piedi più piccoli. Ma la cosa più importante è che la tavola sia morbida e flessibile, perché queste caratteristiche facilitano i primi passi e l’apprendimento da parte dei bambini.

Come prendersi cura di una tavola da snowboard?

La manutenzione delle tavole da snowboard non richiede cure eccessive, ma è utile eseguirla per tempo per evitarne il deterioramento e l’accorciamento della vita utile. La pulizia non va mai rimandata e neppure le piccole operazioni necessarie di tanto in tanto. Segui questi passaggi e la tua tavola durerà più a lungo:

  • Dopo ogni uso, è necessario pulire la tavola e asciugarne bene la superficie. Dovrai anche smontare gli attacchi e asciugarli e lo stesso vale per i fori a cui vanno avvitati.
  • Di tanto in tanto, i bordi vanno affilati per evitarne l’ossidazione, ma senza esagerare, perché questa manovra tende a logorare la tavola.
  • Finita la stagione o, se necessario, anche prima, dovrai applicare della cera sulla tavola, soprattutto se compaiono macchie bianche nella parte inferiore.
  • Conserva tutta l’attrezzatura in un luogo asciutto, senza contatto diretto con la luce del sole e ad una temperatura stabile. Non appoggiare nulla sopra la tavola. L’ideale è collocarla contro una parete e appoggiarla sopra un panno per evitare il contatto diretto con il suolo.
Tavola da snowboard in primo piano

Il freestyle è lo stile libero e si concentra su acrobazie, salti e piroette, sia nel senso di marcia che al contrario. (Fonte: Migaj: jAPdUndfJBw/ Unsplash.com)

Che cosa significano i termini inglesi utilizzati per riferirsi alle tavole da snowboard?

Talvolta, chi desidera acquistare una tavola da snowboard non conosce i termini inglesi che vengono usati per indicare determinate parti della tavola, i materiali o i trick, ad esempio. Ti offriamo alcune spiegazioni di tali termini che troverai nel corso della ricerca della tavola più adatta alle tue esigenze:

  • Nose: È la parte anteriore della tavola, anche chiamata punta.
  • Tail: È la parte posteriore della tavola, anche nota come coda.
  • All mountain: Si chiamano così le tavole che servono per praticare qualsiasi disciplina dello snowboard. È adatta per ogni tipo di terreno.
  • Gap: Salto realizzato con l’assenza del flat, con uno spazio vuoto tra la rampa di lancio e quella di atterraggio.
  • Flip: Salto mortale con rotazione effettuato con la tavola.
  • Goofy: Posizione nella quale il piede destro occupa la parte anteriore della tavola.

Criteri di acquisto

Ora che conosci bene le tavole da snowboard, tutto risulterà più semplice. In quest’ultima sezione della nostra guida, vogliamo offrirti qualche consiglio sui punti fondamentali da tenere in considerazione per trovare il prodotto più adatto a te. Seguili ed effettuerai l’acquisto migliore. Partiamo!

Livello di esperienza

La prima cosa da valutare prima di acquistare una tavola da snowboard è il tuo livello di esperienza. E devi essere assolutamente onesto. Puoi pensare che i prodotti di maggior qualità e prezzo siano i migliori, ma non è così. Questi sono infatti solitamente pensati per utenti esperti e, se sei un principiante, di certo in alcune situazioni non sarai in grado di padroneggiare la tavola, con tutti i rischi che ciò comporta.

  • Principiante: Devi scegliere tavole economiche, morbide e realizzate con materiali semplici. Tuttavia, se conti di praticare lo snowboard con regolarità, puoi puntare su un articolo un po’ più avanzato.
  • Intermedio: Disponendo di maggiore sicurezza e conoscendo alcuni trucchi, vorrai essere più aggressivo. Hai bisogno di una tavola più rigida, dinamica, che aiuti a ridurre il peso e supporti una maggiore velocità.
  • Avanzato: Con un’elevata esperienza, l’aggressività e la precisione dell’utente raggiungono alti livelli. I materiali della tavola devono essere di ottima qualità, anche se il prezzo risulterà piuttosto elevato. Rigidità e durezza sono caratteristiche che aiuteranno a soddisfare le specifiche esigenze di un esperto praticante di snowboard.
Tavola da snowboard sulla neve

È possibile praticare diverse specialità di snowboard e ciascuna di esse richiede l’utilizzo di una tavola con caratteristiche particolari. (Fonte: Owens: dtZdr7TRi_Y/ Unsplash.com)

Lunghezza

La lunghezza delle tavole da snowboard deve variare a seconda dell’altezza e del peso dell’utente. Un tempo si riteneva che la misura fosse corretta se arrivava al mento, ma non si tratta di un calcolo affidabile. L’ideale è cercare tabelle di riferimento che indichino le varie corrispondenze e scegliere la misura più corta o più lunga, a seconda che conti di praticare freestyle o freeride.

C’è anche la possibilità di utilizzare determinate formule per ottenere la misura adatta. Vediamo qualche esempio: se il tuo peso è inferiore a quello corrispondente alla tua altezza (170 cm e 68 chili), si deve sottrarre all’altezza il 15% per ottenere la lunghezza della tavola (170-25,5 = 144,5 cm). Se è superiore (165 cm e 69 chili), deve essere più corta del 12% (165-19,8 = 145,2 cm).

Larghezza

Per stabilire la larghezza della tavola da snowboard, è consigliabile utilizzare la misura degli scarponi. Le calzature dovrebbero superare un poco i bordi, ma senza mai arrivare a toccare la neve, altrimenti potrebbe risultare problematico effettuare le rotazioni e si rischierebbe di cadere. L’ideale sarebbe che gli scarponi sporgessero al massimo di 2 centimetri.

Forma

La forma è un altro aspetto da tenere in considerazione quando decidi di acquistare una tavola da snowboard. Ne potrai trovare quattro tipi, con specifiche caratteristiche. Scopri quali sono le più adatte per la specialità che conti di praticare:

  • Direzionale: Per chi pratica freeride. Ha la punta più lunga e flessibile e il tail più corto e rigido. Buon galleggiamento sulla neve. Gli attacchi sono solitamente collocati verso la parte posteriore della tavola.
  • True twin (bidirezionale): Adatta per freestyle. La punta e il tail sono uguali nella forma e nel livello di flessibilità. Viene utilizzata in entrambe le direzioni. Gli attacchi sono al centro della tavola.
  • Directional twin: Viene solitamente utilizzata per il freestyle. La punta, più morbida, e il tail, più rigido, hanno la stessa forma, ma flessibilità diversa.
  • Tapered (conica): Ideale per scendere a gran velocità sulla neve fresca. La punta è più larga e leggermente sollevata. Il tail scende, così da offrire maggiore controllo.

Flessibilità

Le tavole da snowboard presentano gradi di flessibilità diversi. Per quanto esista un livello medio, che alcuni produttori indicano da 3 a 5, e un altro molto rigido (da 8 a 10), in generale possiamo distinguere i due tipi più richiesti: morbido (1 o 2) e rigido (da 6 a 8). Vediamo vantaggi e svantaggi di entrambi:

Flessibilità Vantaggi Svantaggi
Morbida Fluidità a bassa velocità e miglior comportamento quando si commettono errori. Sono le tavole più instabili e difficili da controllare ad alta velocità.
Rigida Maggiore stabilità e maggiore fermezza a velocità elevate. Molto dura per praticanti con uno stile rilassato.

Conclusioni

Sono molte le persone attratte dagli sport invernali o dalla pratica di diverse attività sulla neve, ma che non hanno il coraggio di provarci, a volte per mancanza di adeguate conoscenze al momento di acquistare l’attrezzatura necessaria. In questa guida abbiamo cercato di chiarire questi dubbi e, soprattutto, di aiutarti a trovare la tavola da snowboard più adatta per lanciarti in questa avventura.

Che cosa aspetti? Cerca la tua tavola ideale, parti con lei e trascorri bei momenti, da solo o con i tuoi amici e familiari, con una divertente attività all’aria aperta. I risultati non si faranno attendere. Una vita più sana, fisicamente e mentalmente. Ma senza mai tralasciare buonsenso e cautela. Con la giusta attenzione, qualsiasi rischio può essere minimizzato. Goditi la tua tavola!

Se la nostra guida sulle tavole da snowboard ti è piaciuta, condividila sui social network e lasciaci un commento raccontandoci la tua esperienza.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Vietrov: 81077453/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Erika Cecchetto Redattrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.
Sole Barbacil Redattrice
Giornalista con quindici anni di esperienza in diversi argomenti: moda, bellezza, bambini, società e, ovviamente, fitness. La mia grande passione è lo sport e provo a trasmettere a questo sito tutte le mie conoscenze su questa disciplina.