Tavoletta grafica con schermo
Ultimo aggiornamento: 29/09/2020

Il nostro metodo

9Prodotti analizzati

20Ore di lavoro

14Fonti e riferimenti usati

49Commenti valutati

La tavoletta grafica con schermo è uno strumento di lavoro indispensabile per un’ampia gamma di professionisti, come illustratori, disegnatori o architetti. Tuttavia, con il progresso tecnologico degli ultimi anni, si è assistito ad un notevole abbattimento dei prezzi di numerosi accessori elettronici, com’è il caso delle tavolette grafiche, che ora sono facilmente accessibili a chiunque.

Wacom resta indubbiamente l’azienda produttrice di riferimento per le tavolette grafiche, e propone modelli professionali e per hobbisti. Ma naturalmente ci sono anche altre aziende che offrono le proprie alternative, specialmente nelle fasce di prezzo più basse ed accessibili, dando vita ad un mercato variegato e con prezzi concorrenti.




Le cose più importanti in breve

  • La tavoletta grafica con schermo è adottata da professionisti in architettura, grafica, fotografia e tanto altro.
  • Queste tavolette sono generalmente semplici da usare, nonché comode e versatili. In genere devono essere interfacciate con un PC per funzionare, ma ci sono anche modelli indipendenti con memoria integrata.
  • Il primo criterio da considerare nella scelta di una tavoletta grafica è l’uso che ne farai; dopodiché penserai a dimensione e risoluzione dello schermo, alla presenza o meno di supporto e pulsanti, e naturalmente alla penna.

Le migliori tavolette grafiche con schermo sul mercato: la nostra selezione

Prima di approfondire l’argomento, vorremmo proporti una lista comprendente le migliori proposte del mercato per quanto riguarda le tavolette grafiche provviste di schermo, appartenenti a budget differenti e ottimali per determinati utenti ed usi.

La miglior tavoletta grafica con schermo per i principianti

La GAMON PD1161 è una tavoletta grafica economica ma di buona qualità, e si adatta perfettamente alle esigenze di chi vuole avvicinarsi al mondo dell’illustrazione digitale. Ha un schermo IPS FHD da 11,6″ con profondità di colore da 6 bit, ed è inclusa una penna e tutti i cavi necessari per il collegamento al PC.

Ha un totale di 8 tasti laterali ed il peso è di 866 g. Gli utenti lo reputano un buon prodotto, semplice e comodo da usare, perciò particolarmente indicato per i principianti.

La tavoletta grafica più robusta

La Wacom One Creative è senza dubbio fra le tavolette con schermo preferite dagli acquirenti, ed offre la qualità tipica di Wacom ad un prezzo accessibile. La penna ha 4096 livelli di pressione e prevede due tasti programmabili, mentre lo schermo è un IPS da 13,3″ con risoluzione FHD. È compatibile con i sistemi operativi Windows e Mac, e anche con alcuni cellulari Android. Include inoltre un supporto e dei software.

Le recensioni sono generalmente positive e si soffermano sull’ottima qualità dei materiali, il che la rende un’ottima tavoletta anche per i più piccoli o da usare fuori casa. L’unica nota dolente è rappresentata dall’assenza di tasti programmabili ai lati dello schermo.

La tavoletta grafica con schermo più venduta

La XP-PEN Artist 12 è di gran lunga la tavoletta grafica più venduta del momento, e propone un eccellente rapporto qualità-prezzo ed una buona versatilità. Lo schermo ha un pannello IPS da 11,6″ con una risoluzione FHD, mentre sul lato sono previsti 6 tasti programmabili ed una scrollbar touch. È inclusa una penna con un pulsante programmabile, portapenne e guanto.

Il prodotto funziona egregiamente e gli utenti la reputano pratica e facile da usare, e si adatta praticamente a chiunque.

La tavoletta grafica professionale con schermo più conveniente

Quando si parla di prodotti professionali, si sa già che le cifre saranno alte e spesso lontane dal budget dell’utente medio. Nel caso della Wacom Cintiq 22QHD, però, si tratta di una tavoletta grafica professionale relativamente poco costosa, che si adatta quindi ad acquirenti che intendono fare un upgrade sostanzioso. La risoluzione dello schermo da 22 pollici è FHD, quindi di 1920×1080 pixel, ed è circondato da 17 pulsanti programmabili.

È compatibile con PC Windows e Mac e si collega, mediante l’adattatore incluso, con porta cavo USB o HDMI. Le recensioni sono estremamente positiva e la descrivono come una tavoletta perfetta, almeno per la fascia di prezzo a cui è venduta; particolarmente ottima è la sensibilità della penna da 2048 livelli.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla tavoletta grafica con schermo

Prima di acquistare una tavoletta grafica con schermo, è consigliabile informarsi almeno un po’ sull’argomento in modo da effettuare una buona scelta. Di seguito troverai perciò le risposte a una serie di dubbi e domande che potresti avere nei confronti di questi dispositivi, assieme ad alcune caratteristiche chiave da valutare prima di comprarne una.

Persona che usa una tavoletta grafica

Le tavolette grafiche sono spesso provviste di pulsanti programmabili ai lati dello schermo. Uno o due pulsanti sono anche previsti sulle penne. (Fonte: Guillem: 88075437/ 123rf.com)

Cos’è esattamente una tavoletta grafica con schermo?

Le tavolette grafiche provviste di schermo sono dispositivi che generalmente vanno collegate ad un computer, e consentono di realizzare schizzi ed illustrazioni in maniera intuitiva. Hanno una superficie sensibile al tocco che in questo caso funge anche da schermo, il quale visualizzerà in diretta le modifiche apportate dall’utente all’immagine.

Possiamo quindi affermare che le tavolette sono composte da due elementi fondamentali: la tavoletta in lo schermo integrato, e naturalmente una penna per fornire gli input necessari. La tavoletta può avere dei pulsanti o meno, che di solito possono essere programmati tramite un software per aumentare e diminuire la luminosità del dispositivo, o richiamare funzioni del programma di illustrazione. Le penne hanno almeno un pulsante, anch’esso programmabile.

Quali sono i pro e i contro di una tavoletta grafica con schermo?

Sebbene siano ancora considerati dispositivi elettronici costosi, le tavolette grafiche con display guadagnano una popolarità sempre maggiore. Indubbiamente si tratta di tratta di strumenti con grandi vantaggi e pochi difetti, perciò vediamo subito quali sono i più importanti.

Vantaggi
  • Permettono di ottenere linee più fluide e naturali rispetto ai mouse.
  • Visualizzano il risultato finale mentre si disegna.
  • Ci sono modelli che si interfacciano con i PC e altri che invece non ne hanno bisogno.
  • Sono molto versatili.
  • Aiutano ad ottenere risultati più realistici in meno tempo.
  • Simulano l”esperienza del disegno con carta e matita.
  • Sono più pratiche rispetto a quelle senza schermo.
  • Sono facili da utilizzare.
Svantaggi
  • Il prezzo è considerevolmente più alto rispetto alle tavolette prive di schermo.
  • All”inizio serve un po” di pratica per imparare ad usarle.

A chi si consiglia l’acquisto di una tavoletta grafica con schermo?

Come abbiamo visto, le tavolette grafiche sono dispositivi tanto utili quanto versatili, e si vengono utilizzate da dilettanti e professioni di diversi settori, dalla grafica all’ingegneria, dall’architettura all’animazione. Vengono anche utilizzate dagli insegnanti in aula per lezioni più moderne ed interattive. Pertanto, ecco una lista di alcuni professionisti a cui è indirizzato principalmente questo prodotto:

  • Disegnatori
  • Illustratori
  • Fumettisti
  • Animatori 3D
  • Architetti
  • Ingegneri
  • Fotografi
  • Insegnanti

Tavoletta grafica in primo piano

Le tavolette grafiche con schermo sono periferiche estremamente versatili, che in genere richiedono di essere collegate ad un computer per funzionare. (Fonte: Golubovy: 127244764/ 123rf.com)

Di che software ha bisogno una tavoletta grafica con schermo?

Non importa quale sia il tuo budget né quanto buona possa essere la tavoletta grafica che hai scelto, esistono diversi software gratuiti ed altri professionali a pagamento, e in genere funzionano tutti molto bene con in vari modelli di tavolette. Alcune tavolette includono inoltre software proprietari, o periodi di prova di alcuni mesi per programmi professionali. Ad ogni modo, ecco alcune delle opzioni più usate:

  • Procreate: Un’applicazione per la pittura e l’illustrazione digitale.
  • Comic Studio: Uno dei programmi per la realizzazione di fumetti, anche in stile manga, più famoso ed usato.
  • Photoshop: Il programma di fotoritocco più famoso di tutti i tempi, fra i più potenti e versatili.
  • Corel Painter: Uno dei principali rivali di Photoshop, è un software potente e particolarmente adatto per la pittura digitale.
  • Illustrator: Uno dei software per la grafica vettoriale più famosi e potenti, non semplice da usare ma sicuramente funzionale.
  • Clip Studio Paint: Famiglia di applicazioni per la realizzazione di fumetti e manga.
  • Krita: Software per l’elaborazione grafica gratuito e semplice da usare.
  • ArtRage: Un programma noto per la sua interfaccia semplice ed immediata, adatto alla pittura digitale.
Le tavolette grafiche richiedono inoltre un driver con software di configurazione, diverso per ogni produttore.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare una tavoletta grafica è bene capire come essa andrà usata, così da valutare al meglio le caratteristiche offerte dai vari modelli sul mercato per fare la scelta migliore nei propri interessi. Di seguito proporremo quindi una lista dei principali criteri di acquisto, per aiutarti in questa impresa.

Uso che farai della tavoletta

Dovrai scegliere la tua nuova tavoletta grafica in base a ciò per cui la utilizzerai, optando cioè per un modello che offra determinate caratteristiche e naturalmente che rientri nel tuo budget. Ecco alcuni suggerimenti al riguardo.

Applicazione Tipo di tavoletta consigliata
Animazione 3D Una tavoletta con schermo medio-grande, ed una buona sensibilità.
Architettura Schermo molto grande ad alta risoluzione, e compatibile con software quali Autocad, Autodesk Sketchook, Lumion e Revit, in base a ciò che userai.
Progettazione grafica Grande schermo ad alta risoluzione, Full HD o superiore.
Pittura digitale Schermo medio-grande con un’altissima sensibilità, ovvero con almeno 2048 livelli di pressione.
Fotoritocco La dimensione non è fondamentale, ma l’importante è che la risoluzione sia alta e che offra una profondità di colore da 8 bit. Naturalmente dev’essere compatibile con Photoshop o il programma che userai.

Livelli di pressione

I punti di pressione indicano la sensibilità della punta della penna, e varia notevolmente da modello a modello. Se nei modelli più economici i produttori tendono a proporre cifre inverosimili, la verità è che includono penne con 1024 livelli di pressione (o anche meno). I modelli di fascia intermedia e superiore hanno invece dai 2048 agli 8192 livelli di pressione, che consentono di realizzare curve più morbide e realistiche, e di rilevare al meglio l’inclinazione della punta della penna. La differenza è comunque apprezzabile soprattutto da occhi esperti e in determinati cambi grafici, perciò è un valore più importante per i professionisti che per i dilettanti.

Donna che usa una tavoletta grafica

Le tavolette grafiche con schermo sono strumenti indispensabili per illustratori e grafici. (Fonte: Diaz: 36157307/ 123rf.com)

Dimensione

Il mercato offre modelli di diverse dimensioni, sebbene in media offrano schermi da 13″. Esistono anche molti modelli di poco più piccoli, con schermi da circa 11″, e opzioni molto più grandi come la Wacom Cintiq Pro, con il suo display da 32″.

Se i modelli più piccoli sono perfetti per principianti, hobbisti e professionisti della domenica, quelli più grandi e con schermi ad alta risoluzione sono destinati esclusivamente ad illustratori, architetti ed animatori, che utilizzano quotidianamente questo tipo di prodotti e richiedono di conseguenza una spesa più consistente. Al contrario, le proposte più compatte sono più leggere e pratiche da portarsi dietro.

Faik KaraogluVicepresidente
“I display e le penne digitali Wacom sono divenuti strumenti indispensabili per il professionista creativo”.

Risoluzione dello schermo

La risoluzione dello schermo è un fattore da considerare assieme alla dimensione del suddetto, in quanto determina la nitidezza dell’immagine visualizzata. Se da un lato gli schermi più piccoli non necessitano di risoluzioni alte, quelli più grandi ma con una bassa risoluzione avranno immagini molto più sgranate. In genere i modelli che troviamo in vendita hanno una risoluzione Full HD, ovvero da 1920×1080 pixel; le proposte più economiche hanno invece una risoluzione HD, mentre le opzioni professionali arrivano fino al 4K.

La penna

Il pennino digitale incluso con una tavoletta grafica, che può anche essere acquistato a parte, è lo strumento che convertirà i tuoi movimenti in segnali per la tavoletta e quindi per il software grafico che usi. Di seguito troverai alcuni aspetti da considerare in fase d’acquisto.

  • Con o senza batteria? Sempre più di frequente le penne fornite saranno prive di batteria.
  • Inclinazione massima: Normalmente fino a ± 60°.
  • Impugnatura: Dev’essere comoda e antiscivolo; in questo senso, la Stylus – Wacom Pro Pen 2 è un punto di riferimento.
  • Usura della penna: Le penne hanno componenti più fragili che potrebbero rovinarsi, mentre altri si consumeranno e andranno sostituiti con una certa frequenza.
  • I pulsanti: Una penna ha generalmente uno o due pulsanti, possibilmente programmabili dal software del produttore.
  • Le tavolette sono compatibili con diverse penne? Alcuni dispositivi sono compatibili solo con la penna inclusa nella confezione, mentre altri possono essere usati anche con penne di altri produttori.

Conclusioni

Le tavolette grafiche con schermo non sono più uno strumento ad uso esclusivo di professionisti del settore grafico e progettistico, e questo è ampiamente dimostrato dalla presenza di numerosi modelli economici disponibili sul mercato e dal grande successo che riscuotono. Esistono opzioni appartenenti a fasce di prezzo diverse e con caratteristiche differenti, che si adattano a determinati usi piuttosto che ad altri.

Si tratta di strumenti versatili e molto utili in diversi campi, con il grande vantaggio di visualizzare il risultato del proprio lavoro direttamente sulla superficie di lavoro, al contrario delle varianti prive di schermo. In genere si tratta di periferiche da connettere ad un PC Windows o Mac per funzionare, e richiedono l’uso di software specifici; alcune supportano anche certi smartphone o tablet, mentre altre ancora sono strumenti indipendenti con salvataggio su memoria.

L’articolo si conclude e speriamo di esserti stati d’aiuto. Se è questo il caso, puoi ringraziarci condividendo l’articolo con i tuoi contatti suoi tuoi social network preferiti, ma se hai ancora dubbi irrisolti puoi tranquillamente lasciarci un messaggio. Ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Mishoo: 10775952/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni