Ultimo aggiornamento: 11/04/2020

Il nostro metodo

13Prodotti analizzati

25Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

68Commenti valutati

La tavoletta grafica è uno strumento fondamentale per i professionisti dell’illustrazione e della progettazione grafica. Con essa è possibile fare movimenti che con il mouse del computer sarebbero irrealizzabili, inoltre forniscono maggiore precisione e sensibilità e sono molto utili per il fotoritocco. Ad oggi vengono usate anche dai non professionisti per disegnare e creare comics a livello amatoriale.

Negli ultimi anni stiamo assistendo a un incremento in popolarità delle tavolette grafiche con schermo incorporato, alcune delle quali possono funzionare persino in modo autonomo senza essere collegate a un computer. Quindi le possibilità di scelta sono molteplici e a volte può essere difficile saper trovare l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Per questo abbiamo creato una guida che possa aiutarti a scegliere la tavoletta grafica perfetta per te. Continua a leggere!




Le cose più importanti in breve

  • Le tavolette grafiche sono usate maggiormente come sostituti del mouse del computer in attività come il disegno, la scrittura, il fotoritocco e la progettazione grafica. Sono uno strumento fondamentale quindi per illustratori, designer e professionisti della modellazione 3D.
  • Un aspetto cruciale delle tavolette è la penna ottica, che deve offrire buoni livelli di precisione e sensibilità. E naturalmente è importante anche che risulti comoda e facile da usare.
  • Una delle prime domande che devi porti al momento di scegliere la tua tavoletta grafica è se hai bisogno di un dispositivo con o senza schermo: a seconda dell’uso che ne farai un’opzione è meglio dell’altra.

Le migliori tavolette grafiche sul mercato: la nostra selezione

Di seguito ti proponiamo la nostra classifica delle cinque migliori tavolette grafiche disponibili al momento sul mercato. Abbiamo cercato di includere tavolette di vario tipo in modo da permetterti di valutare sia quelle con schermo che quelle senza. L’aspetto che comunque accomuna questi modelli è che hanno delle ottime recensioni e un buon rapporto qualità prezzo.

La tavoletta grafica più venduta in assoluto

Quella in esame è la tavoletta grafica più venduta in assoluto, grazie ad un prezzo accessibile ed alla tipica qualità garantita dai prodotti Wacom. È ampia circa 21 x 14 cm, ed offre una superficie di lavoro pari a 15,2 x 9,5 cm con 2048 punti di pressione. La penna inclusa non necessita di batterie ed ha 3 punte di ricambio.

Per gli utenti si tratta di un prodotto robusto e versatile, caratteristico di un rapporto qualità-prezzo elevatissimo, e consigliato per i più piccoli ed i principianti in generale.

La tavoletta grafica più famosa

Wacom Intuos offre una tavoletta grafica con un’area attiva di 7″ (152 x 95 mm) e una penna digitale 4K priva di batteria, dotata di 4 tasti ExpressKey e tre punte accessorie, con sensibilità alla pressione di 4096 livelli. Dopo aver configurato il dispositivo è possibile scaricare un software a scelta tra Corel Painter Essentials 6 e Corel AfterShot 3.

Il punto di forza di questa tavoletta grafica è nelle prestazioni del software supportato dai driver e compatibile con i principali programmi di grafica. Ideale per l’utilizzo di Photoshop e che piace anche per la scorrevolezza del pad.

La tavoletta grafica con schermo interattivo più affidabile

Stavolta siamo di fronte a un modello che integra uno schermo interattivo da 15,6″ in vetro antiriflesso e resistente ai graffi, risoluzione Full HD da 1920 x 1080 con 16,7 milioni di colori visibili e piedini ripiegabili fino a 19° di inclinazione. La penna digitale (Wacom Pro Pen 2) registra 8192 livelli di pressione ed è dotata di due pulsanti laterali.

“Come avere una vera penna e un foglio di carta tra le mani”. Questo in sintesi il verdetto di molti acquirenti, che sottolineano anche come lo schermo permetta una maggiore precisione e una comodità visiva eccezionale rispetto alle tavolette che ne sono prive. Utile anche il supporto pieghevole d’appoggio, nessun dubbio sul prezzo: vale ogni centesimo.

La tavoletta grafica pensata per gli smartphone Android

La HUION HS64 è una tavoletta poco costosa e dalle dimensioni ridotte, adatta per disegnare su PC Windows, Mac e anche su Android, grazie all’inclusione di 2 adattatori OTG (Micro-USB ed USB-C) assieme al tradizionale cavo USB. La penna è senza batteria, e sono incluse 8 punte di ricambio.

Il prezzo lascia intendere che non si tratti di un strumento professionale, ma il parere espresso dagli acquirenti è generalmente positivo, e la definiscono una tavoletta pratica e facile da usare, soprattutto su smartphone.

La tavoletta grafica con il miglior rapporto qualità-prezzo

Altra tavoletta grafica con schermo HD da 11,6″ (risoluzione da 1920 x 1080) e 8192 livelli di pressione, con penna digitale Stylus PN06 senza batteria dotata di un pulsante e di una gomma. L’Artist 12 possiede inoltre 6 tasti personalizzabili, una barra tattile e nella confezione include un portamine, 8 punte accessorie e un guanto professionale nero.

Colori chiari e modificabili, efficienza della penna resa ancora più preziosa dalla gomma e un software impeccabile e preciso anche nei settaggi: sono questi alcuni dei vantaggi di un prodotto che spicca per il “rapporto qualità/prezzo imbattibile”. Per gli acquirenti, che hanno apprezzato anche i gadget, è un dispositivo comodo e facile da trasportare.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla tavoletta grafica

Prima di comprare una tavoletta grafica è essenziale tenere bene a mente alcuni aspetti importanti. Non bisogna infatti dimenticare che esistono vari modelli con caratteristiche diverse e che ognuno di essi è stato pensato per un uso specifico. In questa sezione troverai le risposte ad alcune domande basiche riguardo a questi dispositivi.

Con le tavolette grafiche puoi disegnare come se usassi una vera matita, il che ti dà una serie di importanti vantaggi. (Fonte: Wutthichai Luemuang: 94858907/ 123rf.com)

Cos’è esattamente la tavoletta grafica?

La tavoletta grafica, detta anche tavoletta digitale o digitizer, è un dispositivo digitale che consiste in una superficie in plastica dura usata per disegnare e dotata di sensibilità al tatto. In questo modo consente di trasferire i movimenti di una matita a un monitor o anche, se presente, allo schermo della tavoletta stessa.

A cosa serve una tavoletta grafica?

Le tavolette grafiche hanno un’ampia varietà di utilizzi: generalmente sostituiscono i mouse dei computer per attività come il disegno, la scrittura, il fotoritocco e la progettazione grafica, mentre alcune sono progettate anche per sostituire il mouse come dispositivo di puntamento principale, dato che possono svolgere questa funzione in modo più preciso.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della tavoletta grafica?

Con le tavolette grafiche puoi disegnare come se usassi una vera matita, il che ti dà una serie di importanti vantaggi. Per cominciare puoi realizzare tratti con molta maggiore precisione, inoltre la tavoletta è sensibile alla pressione della penna, quindi è possibile disegnare linee più scure e più spesse oppure semplicemente cospargere lo schermo con dell’ombreggiatura.

Prima di prendere in considerazione l’acquisto di una tavoletta digitale devi però sapere che i modelli migliori possono avere prezzi piuttosto elevati. Inoltre può capitare che all’inizio trovi delle difficoltà nell’abituarti al nuovo dispositivo, al contrario se impari a usarlo con continuità non vorrai più lavorare senza di esso. Di seguito ti mostriamo una tabella con i vantaggi e gli svantaggi.

Vantaggi
  • Tratti molto più precisi dei mouse dei computer
  • È possibile cospargere uno schermo con ombreggiature o disegnare linee scure e più spesse
  • Sono più veloci nell”effettuare delle modifiche
  • Quelle più moderne integrano la funzione touch
Svantaggi
  • I modelli di fascia alta comportano un investimento economico importante
  • All”inizio può essere difficile abituarsi all”utilizzo

Quali sono gli usi principali della tavoletta grafica?

La tavoletta grafica è uno strumento indispensabile per il disegno e l’illustrazione, sia per gli appassionati che per i professionisti. Oltre ad essere utilizzata per l’illustrazione digitale o la modellazione 3D viene impiegata anche nel fotoritocco dato che consente di eseguire la maggior parte delle operazioni con una maggiore precisione e in minor tempo.

Allo stesso modo viene spesso usata anche nell’architettura, nel design industriale e persino nell’istruzione, ed inoltre alcune banche ed aziende se ne servono per raccogliere le firme dei clienti. Fra migliori programmi che che puoi utilizzare con le tavolette grafiche ci sono Photoshop, Pixelmator, Blender, Affinity Designer e Affinity Photo.

Le tavolette grafiche sono uno strumento fondamentale per illustratori, designer e professionisti della modellazione 3D. (Fonte: scyther5: 54420176/ 123rf.com)

Come funzionano le tavolette grafiche?

Le tavolette grafiche replicano i movimenti del disegno come su un foglio di carta. Quando disegni con la penna digitale l’informazione viene registrata sul computer (e sullo schermo se presente) creando l’immagine corrispondente, inoltre molte di queste penne possiedono una gomma sulla parte superiore.

La velocità di risposta dipende dal tipo di tavoletta e dai suoi stessi driver: le più economiche presentano qualche ritardo, mentre i modelli di fascia alta rispondono all’istante. In ogni caso è importante mantenere i driver aggiornati.

foco

Per quanto riguarda la connessione al computer di solito avviene tramite un cavo USB, anche se alcune tavolette consentono il collegamento pure tramite Bluetooth.

Quanti tipi di tavoletta grafica esistono?

Oggi possiamo distinguere due tipi di tavolette grafiche: quelle che hanno uno schermo integrato e quelle che ne sono prive. Le prime offrono prestazioni molto più professionali e vengono usate soprattutto nella progettazione grafica, nell’illustrazione e nella modellazione tridimensionale.

Le seconde sono molto più economiche e gli usi vanno dalla semplice funzione di sostituire il mouse fino al fotoritocco, tuttavia possono essere utilizzate anche per scopi professionali, passati comunque in secondo piano dopo l’arrivo sul mercato dei modelli con schermo. Di seguito una tabella esplicativa.

Funzioni Senza schermo integrato Con schermo integrato
Caratteristiche Replicano i movimenti come su un foglio di carta, quindi trasmettono l’informazione a un computer dove viene mostrato il risultato. Il movimento viene riprodotto direttamente sullo schermo del dispositivo sebbene venga mostrato anche sullo schermo del computer, eccezion fatta per le tavolette che lavorano in maniera indipendente.
Usi principali Possono essere utilizzate per operazioni semplici di progettazione grafica e per il fotoritocco. Inoltre possono sostituire il mouse nella sua funzione abituale. Si usano principalmente per la progettazione grafica e l’illustrazione a livello professionale.
Prezzo Il loro prezzo in genere è essere molto più economico, inclusi i modelli di fascia alta. Il loro prezzo è molto più alto, soprattutto per quanto riguarda i dispositivi di fascia alta.

È importante la penna digitale nella tavoletta grafica?

La sua importanza nella tavoletta è fondamentale, infatti almeno il 50% dei vantaggi derivano dalla penna. Di solito integravano una batteria che doveva essere caricata tramite un cavo USB, mentre oggi i modelli più recenti ne sono privi e per questo risultano più leggeri. Ovviamente non tutte le penne sono uguali, quindi conviene sempre dare un’occhiata alle caratteristiche.

Per cominciare è importante che la penna abbia dei livelli di pressione compresi tra 2048 e 8192. Inoltre alcuni modelli sono dotati di uno o due tasti che possono essere programmabili e che permettono di accelerare alcuni processi. È importante anche che abbiano punte di ricambio, dato che queste si consumano con l’uso, e naturalmente è fondamentale che siano comode da utilizzare.

John WarnockCo-fondatore di Adobe

“Tutti dicevano: ‘Smetterete col design di qualità perché oggi chiunque è in grado di farlo’. Ma nel caso di Illustrator il tempo ci ha dato ragione”.

Criteri di acquisto

Quando acquisti una tavoletta grafica devi tenere in conto una serie di criteri di acquisto. Per aiutarti nella scelta abbiamo selezionato quelli che consideriamo più importanti, in questo modo avrai a disposizione una guida all’acquisto completa e sarai in grado di valutare al meglio nei modelli il rapporto qualità/prezzo.

  • Schermo
  • Punti di pressione e di precisione
  • Risoluzione dello schermo, colori e contrasto
  • Penna digitale
  • Dimensioni
  • Compatibilità
  • Marchio

Schermo

La presenza o meno dello schermo influisce inevitabilmente sugli altri aspetti della tavoletta grafica. Per cominciare condiziona il prezzo della tavoletta e le sue prestazioni: se stai cercando un modello per la progettazione grafica, l’animazione o la modellazione 3D lo schermo diventa essenziale.

Allo stesso tempo è utile anche per le operazioni di fotoritocco, mentre se devi semplicemente sostituire il mouse nella sua funzione abituale ti basterà una tavoletta senza schermo. In ogni caso, come vedremo più avanti, se opti per un dispositivo con uno schermo è importante che questo abbia una risoluzione e un contrasto elevati.

Punti di pressione e di precisione

Le tavolette di fascia bassa di solito hanno soltanto sensibilità alla pressione, in genere di 1024 livelli, al contrario quelle di fascia più alta hanno sensibilità sia alla pressione che all’inclinazione, di solito con 2048 livelli. Per il fotoritocco ti basta una delle prime, mentre per l’illustrazione e la progettazione grafica ti convene avere una di queste ultime.

Ovviamente la precisione è fondamentale per questo tipo di dispositivo: se l’effetto del movimento non è immediato e preciso la tavoletta non ti servirà a molto e non ti abituerai mai, per questo motivo è importante scegliere un marchio riconosciuto che ti garantisca un buon livello di precisione.

Risoluzione dello schermo, colori e contrasto

Nel caso delle tavolette grafiche con monitor una buona risoluzione dello schermo è essenziale per godere di una buona qualità d’immagine: se ti serve per un lavoro semi-professionale o professionale dovrebbe essere 1920 x 1080. Oggi è possibile trovare tavolette grafiche con risoluzioni fino a 4K.

Allo stesso tempo dovrebbe mostrare almeno 16,7 milioni di colori, un valore abbastanza comune nei modelli attuali. Inoltre il suo angolo di visione dovrebbe essere compreso tra i 160º e i 178º e in più dovresti prendere in considerazione il contrasto, i cui valori possono variare tra 700:1 e 3000:1.

Penna digitale

Quando scegli una tavoletta grafica la penna che viene inclusa è uno degli aspetti più importanti da considerare. Innanzitutto devi assicurarti che sia abbastanza comoda, quindi devi valutare il suo peso, le sue dimensioni e i materiali che la compongono.

La penna deve anche offrire alti livelli di precisione, per questo devi tenere in conto il numero di punte che sono incluse oltre a quello dei pulsanti laterali, così come le loro funzioni e se sono programmabili o meno. Alcune tavolette includono più di una penna che puoi usare mentre l’altra si ricarica.

Dimensioni

In generale le sue dimensioni devono adattarsi a quelle del monitor del tuo computer, tuttavia se si tratta del tuo primo modello è meglio che opti per una tavoletta più piccola, in modo da godere di una migliore manovrabilità: puoi quindi scegliere tra 10″ e 12″.

Devi inoltre considerare l’uso principale che ne farai. Per il fotoritocco non serve un dispositivo eccessivamente grande, mentre un caso diverso è quello degli illustratori e dei designer che hanno bisogno di realizzare tratti lunghi e precisi: per loro le tavolette con schermi da 24″ e 27″ di Wacom Cintiq sono un’ottima opzione.

Compatibilità

Oggi la maggior parte delle tavolette è compatibile con sistemi operativi Windows 7 e versioni successive così come con Mac OS 10.8 e oltre, in ogni caso non fa mai male assicurarsene prima dell’acquisto. Inoltre dovresti verificare che sia compatibile con i programmi di grafica più importanti.

Alcuni dei più usati sono Photoshop, SAI, ZBrush, Maya, Illustrator, Krita e Toomboom. Inoltre dovresti scegliere una tavoletta che possa ricevere periodicamente gli aggiornamenti dei driver in modo da ottenere sempre il massimo da questi programmi. Ovviamente se scegli uno dei migliori marchi sai già che questa funzione non mancherà.

Marchio

Di solito un buon produttore è garanzia di un prodotto di qualità, ma dato che il mercato delle tavolette grafiche non è molto noto al grande pubblico alcuni dei marchi più importanti potrebbero non esserti familiari. Cosa che può accadere citando Wacom Business Solutions, XP-Pen o Shenzhen Huion Animation Technology Co.

Per molte persone al momento Wacom è la marca migliore sul mercato. Le sue tavolette integrano la funzione multitouch permettendoti di lavorare con entrambe le mani: mentre con una utilizzi la penna digitale, con l’altra puoi zoomare, sportarti o ruotare la tela. Inoltre i loro dispositivi sono coperti da tre anni di garanzia.

Conclusioni

La tavoletta grafica offre una serie di importanti vantaggi che la rendeno uno strumento imprescindibile per la progettazione grafica, l’illustrazione e il fotoritocco. Il suo impiego comunque non si limita a questi campi, perciò la prima domanda che devi farti prima di acquistare uno di questi dispositivi è per cosa la utilizzerai.

Esistono diversi tipi di tavolette grafiche, da un lato quelle prive di schermo incorporato e dall’altro quelle che lo possiedono, con queste ultime che si dividono a loro volta fra i modelli che funzionano in maniera indipendente e quelli che hanno bisogno di essere connesse a un computer. L’altro fattore chiave da tenere in considerazione quando acquisti una tavoletta grafica è la penna digitale.

Se pensi che questa guida ti abbia aiutato nella scelta della tavoletta grafica puoi lasciarci un commento, puoi farci una domanda o puoi anche condividere l’articolo con i tuoi amici sui diversi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Garloon: 21070497/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Daniele Scrittore e traduttore
Scrivere mi è sempre piaciuto fin da piccolo e per questo ho voluto trovare una professione che mi permettesse di farlo. Sono appassionato di fai da te e fumetti, ma scrivo anche di tecnologia, salute e benessere, perché sono curioso e mi piace fare ricerche sui diversi argomenti.