Un telescopio terrestre
Ultimo aggiornamento: 09/01/2021

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

22Ore di lavoro

4Fonti e riferimenti usati

76Commenti valutati

Ha mai sentito parlare di telescopio terrestre? Sicuramente saprai che i telescopi vengono utilizzati soprattutto per osservare le stelle. Quando viene progettato e utilizzato a questo scopo, il dispositivo viene chiamato telescopio astronomico e gode di una grande popolarità. Esiste tuttavia una variante che viene comunque sfruttata ampiamente da chi ce l’ha, soprattutto per osservare la fauna nel suo ambiente naturale. Esatto, stiamo parlando proprio del telescopio terrestre.

Questa non è solo un’alternativa al binocolo, ma piuttosto un suo complemento perfetto. In un contesto simile, non sorprende che i telescopi terrestri siano diventati così popolari negli ultimi anni, quasi al pari delle versioni astronomiche. Il risultato è la grande varietà di modelli disponibili oggi. Alcuni con caratteristiche davvero impressionanti. Vuoi saperne di più? Continua a leggere!




Le cose più importante in breve

  • Il telescopio terrestre consente di osservare la fauna selvatica senza interferire con il loro habitat. È particolarmente apprezzato dagli ornitologi e dai naturalisti.
  • I telescopi terrestri differiscono dai loro equivalenti astronomici in quanto le loro dimensioni sono più piccole, hanno un ingrandimento minore e sono normalmente utilizzati per fare osservazioni in pieno giorno.
  • Prima di acquistare un telescopio terrestre, dovresti avere le idee ben chiare su come lo utilizzerai. In base a questo fattore potrai poi pensare alla sua apertura, agli aumenti e ad altri criteri tecnici che analizzeremo nella parte finale dell’articolo.

I migliori telescopi terrestro sul mercato: la nostra selezione

Qui di seguito ti presentiamo la selezione di telescopi terrestri che abbiamo preparato noi di Reviewbox. L’abbiamo preparata cercando di includere articoli molto vari. Il nostro scopo è quello di aiutarti a trovare l’opzione più adatta ai diversi utenti. Fra i prodotti che abbiamo scelto, potrebbe esserci anche il telescopio terrestre che stai cercando. Prova a dargli un’occhiata!

Il telescopio preferito dagli acquirenti

Il Celestron Travelscope 70 è un telescopio piccolo e comodo da trasportare, adatto ad osservazioni astronomiche e terrestri, grazie al raddrizzamento dell’immagine. Monta un obiettivo con lunghezza focale da 400 mm ed apertura da 70 m, e sono inclusi ingrandimenti da 20x e da 40x. Il peso è di circa 1,5 kg, e nel prezzo è incluso anche un treppiede in alluminio. La sua versatilità, unita ad un costo piuttosto basso e all’affidabilità del produttore, lo hanno reso uno dei modelli più venduti e meglio recensiti in assoluto.

Il telescopio terrestre migliore per osservare elementi fissi

Il Celestron C90 MAK è un telescopio terrestre semi-professionale con ottica multi-strato, dotato di oculare da 32 mm, con lunghezza focale da 1250 mm e raddrizzatore d’immagine da 45°. È un prodotto robusto e di qualità, perfetto per osservare paesaggi e soggetti fissi. Dispone di montatura per treppiede e monocolo filettato per montare la fotocamera. È inoltre incluso un pratico zaino in nylon.

Il telescopio terrestre migliore per osservare elementi in movimento

Il Celestron Ultima 80 monta un obiettivo da 80 mm, con lunghezza focale di 480 mm ed angolo di visione a 45°. Garantisce uno zoom di 20-60x, e rappresenta un ottimo strumento per osservare bersagli in movimento, adatto sia in campo naturalistico che sportivo. È completamente impermeabile, con rivestimento in gomma mimetica. Pesa solo 1,6 kg ed ha in dotazione una borsa per il trasporto.

Il miglior telescopio per il birdwatching

Questo telescopio prodotto da BNISE è una proposta economica e superaccessoriata, utilizzata dagli acquirenti soprattutto per il birdwatching, ma utile anche a tiratori ed osservatori di cielo e terra. Monta una lente da 60 mm, con zoom da 20-60x e distanza di messa a fuoco di 6 m. È incluso un treppiede da 30 cm, un adattatore per fotocamere, ed un supporto per smartphone. Nel complesso, è una delle opzioni migliori per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul telescopio terrestre

Quando acquisti un telescopio terrestre, è essenziale tenere a mente una serie di questioni importanti. Non dimenticare che ne esistono diverse varianti e non tutte offrono le stesse funzionalità o sono progettate per lo stesso tipo di utente. In questa sezione cercheremo di spiegare le caratteristiche principali di questi strumenti. Continua a leggere per dissipare ogni tuo eventuale dubbio sul telescopio terrestre!

Uomo che usa un telescopio terrestre

È vero che i telescopi astronomici sono molto popolari, ma è anche vero che i telescopi terrestri hanno molte applicazioni. (Fonte: Oleksii Olkin: 23179901/ 123rf.com)

Cos’è esattamente il telescopio terrestre?

Il telescopio terrestre è uno strumento ottico progettato per effettuare osservazioni di oggetti distanti con grande chiarezza. Rispetto al telescopio astronomico permette di farle a distanze considerevolmente più ravvicinate, quindi il terrestre ha ingrandimenti minori. Può anche essere trasportato più facilmente, poiché risulta più leggero.

È uno strumento ideale per lo studio e l’osservazione della flora e della fauna, in particolare degli uccelli, e il suo uso è particolarmente diffuso tra gli ornitologi. Inoltre, offre l’importante vantaggio di osservare gli animali a distanza senza dar fastidio a piante o animali. Inoltre, può essere utilizzato insieme a una fotocamera digitale per scattare foto in remoto.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del telescopio terrestre?

I telescopi terrestri offrono alcuni importanti vantaggi rispetto al binocolo. Puoi controllarli nella seguente tabella, in cui abbiamo incluso anche i loro principali inconvenienti.

Vantaggi
  • Offrono una nitidezza molto maggiore rispetto al binocolo
  • Sono più facili da trasportare rispetto ai telescopi astronomici
  • Consentono di scattare fotografie ad alta risoluzione collegando una fotocamera reflex
  • Consentono di effettuare osservazioni nel rispetto della fauna e della flora
  • Possono rimanere più stabili del binocolo
  • La loro manutenzione non è molto complessa
Svantaggi
  • Non sono l”opzione migliore per osservare gli uccelli in volo
  • Non sono facilmente trasportabili come il binocolo

A chi è consigliato l’acquisto di un telescopio terrestre?

I telescopi terrestri sono uno strumento eccellente per gli amanti della natura che vogliono fare osservazioni a distanza senza alterare la flora e la fauna. Sono un’opzione interessante anche per scattare foto da una lunga distanza. Possono essere acquistati per sostituire l’uso del binocolo o per completarlo.

Quali sono le parti di un telescopio terrestre?

Il telescopio terrestre è composto principalmente dai seguenti elementi, a cui abbiamo aggiunto alcuni dettagli perché tu possa capire meglio:

  • Tripode, il cui scopo è mantenere il telescopio stabile.
  • Montatura, è la parte meccanica che ha la funzione di unire il treppiede con il tubo ottico.
  • Tubo ottico, che è la parte principale del telescopio e dove si trovano le lenti e/o gli specchi.
  • Obiettivo, che può essere una lente o uno specchio ed è l’elemento attraverso il quale la luce entra nello strumento.
  • Oculare, può essere intercambiabile, potendo scegliere tra i modelli con zoom o quelli fissi. Perché tu ne sia consapevole, sappi che in alcuni telescopi terrestri l’oculare non è incluso.

Donna con telescopio terrestre

I telescopi terrestri sono strumenti ottici progettati per effettuare osservazioni di oggetti distanti con grande chiarezza. (Fonte: Rawpixel: 85344596/ 123rf.com)

Qual è la differenza tra un telescopio terrestre e uno astronomico?

Per cominciare, i telescopi terrestri sono spesso più piccoli dei loro equivalenti astronomici. Inoltre, mentre i primi vengono generalmente utilizzati per le osservazioni diurne, i secondi vengono spesso utilizzati per visualizzare il cielo notturno. Inoltre, i telescopi astronomici tendono ad avere ingrandimenti molto più elevati.

Un’altra differenza importante è il tipo di treppiede che usano, poiché per fare buone osservazioni dei pianeti e delle stelle è necessario un treppiede speciale. E, naturalmente, non bisogna dimenticare che i telescopi astronomici normalmente presentano l’immagine invertita. Se desideri maggiori informazioni sui telescopi in generale, puoi leggere la nostra guida completa.

Quanti tipi di telescopio terrestre esistono?

Siamo in grado di differenziare i tipi di telescopi terrestri in due grandi gruppi in base alla loro forma. Quelli con una struttura angolare e quelli con una struttura diritta. I primi consentono di effettuare osservazioni in modo più comodo e rilassato. In generale, sono particolarmente interessanti per gli amanti degli uccelli.

I telescopi dritti sono invece la scelta migliore per gli appassionati di fotografia. È vero, sì, che le osservazioni non sono così comode come con i modelli angolari, tuttavia consentono di godere di una migliore visualizzazione degli uccelli durante il volo e persino da un veicolo in movimento.

Telescopio terrestre puntato verso un lago

Sono uno strumento ideale per lo studio e l’osservazione della flora e della fauna, in particolare degli uccelli. (Fonte: Ron Zmiri: 43199016/ 123rf.com)

È meglio un telescopio terrestre fisso o uno con lo zoom?

L’oculare, che è l’elemento responsabile dell’ingrandimento dell’immagine, può essere fisso o con zoom. Nel caso del telescopio terrestre, è generalmente consigliabile optare per un modello con zoom per la sua versatilità e flessibilità. Nel caso in cui desideri che il telescopio scatti foto di alta qualità, puoi optare per un modello fisso.

Criteri di acquisto

Quando arriva il momento di decidere quale telescopio terrestre acquistare, è essenziale prendere in considerazione alcuni criteri di acquisto. Da Reviewbox, abbiamo selezionato quelli che, a nostro avviso, sono i più importanti. In questo modo, puoi avere una guida completa con cui scegliere lo strumento appropriato per le tue osservazioni.

Uso che ne vuoi fare

Senza alcun dubbio, è il primo criterio che devi considerare. Pensi di usarlo solo una volta ogni tanto o vuoi che sia il tuo passatempo preferito? Lo userai dalla finestra di casa tua o deve essere un telescopio terrestre che ti deve seguire nelle tue uscite all’aria aperta? Dovresti anche pensare se vuoi solo osservare la fauna o se vuoi anche scattare foto di alta qualità.

Uomo che osserva la natura con un telescopio terrestre

I telescopi terrestri offrono alcuni importanti vantaggi rispetto al binocolo. (Fonte: Andryvar: 87546124/ 123rf.com)

Qualità delle lenti

Come puoi immaginare, la qualità delle lenti è un aspetto fondamentale per qualsiasi strumento ottico. In questo senso, è conveniente considerare il trattamento delle lenti, poiché in base ad esso possono essere ridotti i riflessi e le aberrazioni cromatiche ed è possibile quindi ottenere immagini molto più nitide e di migliore qualità. Qui sotto ti descriviamo brevemente alcuni dei trattamenti più comuni:

  • Coated. Indica che una o più superfici sono state trattate. È il trattamento di qualità più bassa.
  • Fully coated. In questo caso, tutte le superfici separate dall’aria sono trattate con uno strato di fluoruro di magnesio antiriflesso.
  • Multi coated. È il trattamento che viene applicato quando una o più superfici vengono trattate con diversi strati di un composto chimico e le altre con fluoruro di magnesio.
  • Fully multi coated. È, senza dubbio, il più completo di tutti. Consiste nel trattamento di tutte le superfici con una serie di strati di composti chimici. Questo è il trattamento che garantisce una migliore luminosità e un maggiore contrasto.

Apertura e aumenti

L’apertura è misurata in millimetri e determina la quantità di luce che cattura il telescopio. Maggiore è l’apertura, maggiore è la luce che entra e migliore è la qualità dell’immagine. I telescopi terrestri più comuni hanno normalmente un’apertura compresa tra 50 mm e 90 mm, e ancora più comune è l’apertura compresa tra i 60 mm e gli80 mm. In generale, si dice che l’apertura sia uno dei migliori indicatori della potenza di un telescopio.

Parlando di ingrandimenti, i più comuni sono compresi tra 15x e 60x, sebbene dipendano, in misura maggiore, dall’oculare. Naturalmente, è possibile trovare strumenti con altri valori anche più alti, con un livello di ingrandimento fino a 75x.

José Luis OjedaFotografo
“Alle distanze che si possono raggiungere con i telescopi, la fauna segue normalmente la propria vita, quindi ci rende testimoni della loro intimità, della loro routine, dei loro costumi, come se non esistessimo”.

Messa a fuoco

Il sistema di messa a fuoco può essere sostanzialmente di due tipi: attraverso una manopola posta accanto all’oculare e attraverso un anello di messa a fuoco situato nel corpo dello strumento. Inoltre, quando si sceglie il telescopio, è conveniente considerare la capacità e il tempo di messa a fuoco. La fauna selvatica non starà lì ad aspettare che tu trovi il punto di fuoco corretto.

Campo visivo

Il campo visivo indica la larghezza dell’immagine che può essere osservata con il telescopio, esprimendo la larghezza della superficie visibile a una distanza di 1.000 m. Logicamente, più è grande, più grande sarà l’immagine. Inoltre, è correlato al livello di aumenti dello strumento. Maggiore è l’ingrandimento, minore è il campo visivo.

Eye relief

Il termine eye relief si riferisce alla distanza che deve necessariamente esserci tra l’occhio e l’oculare per poter osservare il campo visivo e poter godere di un’immagine di qualità. È particolarmente importante per le persone che portano gli occhiali. Un valore raccomandato è compreso tra 12 mm e 15 mm.

Dimensioni e peso

Le dimensioni e il peso del telescopio terrestre che acquisti sono un aspetto fondamentale, soprattutto nel caso in cui ti muovi regolarmente con lo strumento. In tal caso, dovresti scegliere un modello leggero e facile da trasportare. Se invece pensi di usarlo da casa, o da una postazione fissa, puoi optare per un modello con un treppiede più solido (e quindi un po’ più pesante).

Uomo che usa un telescopio terrestre

Parlando di ingrandimenti, i più comuni sono compresi tra 15x e 60x (Fonte: Martti Tapio Salmela: 102638919/ 123rf.com)

Conclusioni

Il telescopio terrestre ti consente di osservare gli animali da distanze piuttosto considerevoli. Alcuni modelli sono anche appositamente progettati per essere usati con le fotocamere digitali. Sono quindi un’ottima alternativa al binocolo per tutti coloro che hanno bisogno o vogliono fare osservazioni di migliore qualità.

Esiste una grande varietà di modelli che possono essere classificati in due grandi gruppi in base alla loro forma: dritta e angolare. Quando scegli uno telescopio terrestre, è importante che ti sia chiaro sull’uso che ne farai, poiché da questo aspetto dipendano sia il prezzo che dovrai spendere sia il tipo di attrezzatura da scegliere. Con i nostri criteri siamo sicuri che troverai il prodotto più giusto per te!

Ci auguriamo che le informazioni che ti abbiamo fornito ti siano state utili. Se così fosse, ci piacerebbe che condividessi questa guida sul telescopio terrestre. Se invece dovessi avere ancora dubbi o domande, puoi scriverci un commento, noi ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Luckybusiness: 22631666/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Recensioni