Un termosoffiatore

Chi non lo ha mai utilizzato probabilmente non riuscirà ad immaginarsi che cosa sia: il termosoffiatore, noto anche come pistola termica o pistola ad aria calda, è un attrezzo simile ad un phon, ma dotato di una potenza decisamente maggiore. Anche se non lo hai mai considerato prima d’ora, il termosoffiatore può esserti davvero utile.

Il termosoffiatore viene utilizzato per diversi tipi di attività, ma è particolarmente apprezzato per rimuovere le vernici vecchie o qualsiasi altro tipo di adesivo senza utilizzare utensili manuali. Il termosoffiatore renderà questi lavori estremamente facili e rapidi, e riuscirà a rimuovere anche quei vecchi adesivi non vogliono proprio staccarsi.

Le cose più importanti in breve

  • In molte occasioni, quando pensiamo di ridipingere una stanza, dei mobili o una casa intera, la prima cosa a cui pensiamo è quanto sarà complicato rimuovere la vernice. Con una pistola ad aria calda questa attività diventa semplice e più divertente. Inoltre questo strumento ha molti usi aggiuntivi, quindi non ti pentirai di averne acquistato uno.
  • Esistono almeno tre diversi tipi di termosoffiatore, quelli elettrici, quelli alimentati a gas e quelli per uso industriale. Scegliere quello giusto dipenderà sempre dall’uso previsto. È importante conoscere le loro differenze, tuttavia i più popolari sono ancora quelli elettrici.
  • Per fare un buon acquisto devi conoscere i criteri e le caratteristiche fondamentali del termosoffiatore ideale. Tra i principali fattori vi sono la soglia di temperatura raggiungibile, le impostazioni regolabili di riscaldamento, la presenza di uno schermo ed i sistemi di sicurezza integrati.

I migliori termosoffiatori sul mercato: la nostra selezione

Se ne avrai la possibilità, ti converrà scegliere quale modello acquistare considerando alcuni suggerimenti generali e le opinioni degli utenti che hanno già acquistato e provato l’articolo. Scegliere il modello adatto alle tue esigenze non è un compito facile, per questo abbiamo preparato una selezione dei migliori prodotti in commercio, considerando criteri come la popolarità e la soddisfazione dei clienti.

Il termosoffiatore più conveniente

TECCPO propone un termosoffiatore semplice ed economico, la cui potenza di 2000 W gli consente di raggiungere la temperatura di circa 400 °C con velocità della turbina intermedia, o 550 °C con velocità massima. La confezione include anche un set composto da spatole e 4 diversi ugelli. Una volta spento lo strumento, la ventola resta accesa per un minuto così da raffreddare la resistenza e prolungarne la longevità.

Il migliore per rapporto qualità-prezzo

L’Einhell TH-HA 2000/1 permette la regolazione del flusso d’aria e della temperatura su due livelli, 300 l/m per 350 °C oppure 500 l/m per 550 °C, ed ha un assorbimento energetico limite di 2000 W. Si tratta di uno strumento poco costoso che gli acquirenti apprezzano anche per la ricca fornitura di accessori, ovvero un raschietto per sverniciare e 4 ugelli, oltre che la pratica valigetta.

Il miglior termosoffiatore con temperatura regolabile

Il termosoffiatore di Gocheer dispone del solito pulsante di accensione con cui scegliere fra due velocità di ventilazione e temperature, ma in più sul retro ha una manopola che consente di regolare in maniera progressiva il calore emesso dall’attrezzo, partendo dai 50 °C fino a superare i 600 °C. In dotazione si trovano anche 4 ugelli differenti. È possibile poggiare l’attrezzo a terra dal lato della manopola, che resta in piedi in tutta sicurezza.

Il migliore con display

Il Trotec HyStream 2000 è un termosoffiatore dotato di display LCD, il quale visualizzerà temperatura e velocità della turbina. È possibile regolare il calore emesso dallo strumento con step di 10 °C, da un minimo di 50 fino ad un massimo di 650 °C. Si può anche regolare il flusso dell’aria con 5 livelli, dai 15 ai 30 m³/h. Il cavo di alimentazione ha una lunghezza di 1,9 m ed è incluso in set di 4 ugelli.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul termosoffiatore

Sebbene si tratti di uno strumento con un meccanismo ed un utilizzo relativamente semplice, è bene non dare le cose per scontate ed indagare un poco per capire quali siano le caratteristiche e gli usi principali di questo attrezzo. Per aiutarti ad acquistare il modello più adatto alle tue esigenze, abbiamo cercato di rispondere alle domande più frequenti di chi si appresta ad acquistare una di queste macchine.

Donna con termosoffiatore

Il termosoffiatore è un attrezzo che assomiglia ad un asciugacapelli, però in versione potenziata. (Fonte: Broggemann: 28368072/ 123rf.com)

Che cos’è il termosoffiatore e come funziona?

Il termosoffiatore è uno strumento che assomiglia ad un asciugacapelli, ma in una versione potenziata. Questi due articoli sono abbastanza simili per quanto riguarda il design, ma la pistola ad aria calda genera molto più calore e raggiunge quindi temperature molto più elevate. Viene utilizzato principalmente per lavorare con la vernice, sebbene non sia limitato a tale attività.

I principi di funzionamento di un asciugacapelli e di un termosoffiatore sono gli stessi.

Ecco come si può brevemente descrivere: all’interno di un termosoffiatore, ci sono due elementi: un elemento riscaldante ed un ventilatore. Quando una pistola termica viene messa in azione, il ventilatore inizia a girare.

Così questo attrezzo genera un volume di massa d’aria, che viene poi diretto a un elemento riscaldante. Dopodiché, l’aria viene combinata con il calore emesso e fuoriesce dall’ugello come aria calda. Quando regoliamo la temperatura della pistola, in realtà stiamo regolando la temperatura dell’elemento riscaldante.

Per quali lavori di fai-da-te si può usare un termosoffiatore?

Sebbene molte persone credano ancora che questo attrezzo sia molto specifico e non molto versatile, un termosoffiatore può aiutarci in moltissime situazioni. Non serve solo per rimuovere la vernice, ma è possibile utilizzarlo in diverse attività ed in progetti semplici. I suoi usi principali sono i seguenti:

  • Riparare tubi o metallo: è possibile utilizzare un termosoffiatore per modellare e saldare gli elementi nel modo desiderato (con i relativi accessori).
  • Ammorbidire: alcune sostanze possono essere difficili da rimuovere. Ad esempio, la cera di una candela o una super colla che si indurisce rapidamente. Con questo strumento si potranno ammorbidire queste sostanze, per poi rimuoverle più facilmente.
  • Piegare tubi in rame o PVC: con la giusta temperatura puoi persino piegare tubi che altrimenti ti richiederebbero molto tempo ed energia.
  • Rimuovere adesivi per paraurti e sticker: se ti sei stancato o se ormai ti vergogni di quei vecchi adesivi sul tuo frigorifero o sul veicolo, puoi rimuoverli molto facilmente e velocemente con questo strumento. Se facessi la stessa operazione con le mani, ci metteresti tutto il giorno.
  • Rimuovere la vernice: ovviamente puoi raschiare o usare del solvente per vernice, ma ci vorranno comunque dei giorni per rimuoverla. Con una pistola ad aria calda o termosoffiatore fare questo lavoro richiederà alcuni minuti. Puoi anche rimuovere vecchi pezzi di carta da parati.
Termosoffiatore su parete

Il termosoffiatore si utilizza principalmente per lavorare con le vernici, ma il suo utilizzo non si limita a questo.
(Fonte: alachevstudio: 63355997/ 123rf.com)

Che tipi di termosoffiatore esistono?

Attualmente esistono tre diversi tipi di termosoffiatore: elettrici, a gas e di tipo industriale. Ognuno di questi è pensato per realizzare alcune attività specifiche e lavorare in diversi contesti. Definiamo brevemente ciascuno dei tipi:

  • Elettrici: sono i tipi di modelli più diffusi sul mercato, generalmente alimentati via cavo, ma sono disponibili anche opzioni wireless. Possono raggiungere temperature molto elevate molto rapidamente. Possono essere utilizzati per tutti i tipi di lavori, come l’artigianato, le piccole faccende domestiche e le grandi attività industriali.
  • A gas: sono più portatili rispetto ai modelli elettrici con cavo. Di solito, usano una serbatoio di combustibile riempito con butano o una cartuccia con un’accensione elettrica. Possono essere utilizzati ovunque e sono un’eccellente opzione portatile per grandi progetti senza accesso all’elettricità.
  • Industriale: sono più grandi e più potenti di un tipico termosoffiatore, ma anche molto più costosi. Sono pensati per lavori industriali di grandi dimensioni o lavori di costruzione più difficili. Di solito hanno anche molte funzionalità aggiuntive.

Quali sono i pro ed i contro di un termosoffiatore?

Facendo un’analisi delle funzionalità che offrono questi strumenti, sono pochi gli svantaggi che si possono individuare. Tra questi, il fatto di dover prestar attenzione perché, come molti altri strumenti, anche il termosoffiatore può provocare ferite nel caso di un utilizzo irresponsabile. Nella tabella seguente citiamo sia i pro che i contro:

Vantaggi
  • Non provocano fiamme.
  • Generano calore rapidamente.
  • Si raffreddano rapidamente.
  • Sono dotati di meccanismi di sicurezza.
  • Versatili.
  • Ti fanno risparmiare tempo.
Svantaggi
  • È più facile che si verifichino incidenti se non vengono utilizzati in modo sicuro .
  • Richiedono più manutenzione.
  • Più costosi.

Criteri di acquisto

Alla fine, tutte le considerazioni si riducono ad una sola domanda: perché ho bisogno di un termosoffiatore? Più semplici sono i tuoi obiettivi, più semplice potrà essere lo strumento da usare. Nel caso in cui sia necessaria una grande versatilità, vi sono numerose caratteristiche critiche da considerare, che qui spieghiamo brevemente:

  • Temperatura massima
  • Impostazioni di temperatura
  • Schermo LCD
  • Meccanismi di sicurezza
  • Comodità
  • Peso
  • Accessori (ugelli)

Temperatura massima

Sono finiti i giorni in cui i termosoffiatori erano usati solo per rimuovere la vernice. Allora non era necessario preoccuparsi così tanto della soglia di temperatura, tuttavia ora vengono prodotti articoli molto più potenti. Probabilmente, qualsiasi termosoffiatore sarà in grado di rimuovere la vernice, ma se vuoi farci qualcosa di più, dovrai prestare maggiore attenzione a questa caratteristica.

Ad esempio, se hai intenzione di fondere la plastica o di seccare il legno, potresti aver bisogno di una temperatura massima più alta rispetto a quella necessaria per rimuovere semplicemente la vernice. Fortunatamente, molti produttori hanno già lanciato articoli all’altezza di queste esigenze. Molti termosoffiatori possono raggiungere temperature di circa seicento gradi celsius.

Termosoffiatore usato in officina

La maggior parte dei termosoffiatori non è dotata di uno schermo LCD incorporato. (Fonte: Broggemann: 23784633/ 123rf.com)

Impostazioni di temperatura

Questa caratteristica è legata alla temperatura massima: per ottimizzare l’uso del termosoffiatore, sarà conveniente disporre di un sistema per regolare la temperatura. Il numero di regolazioni possibili cambierà da modello a modello, in alcuni casi saranno numerose le impostazioni selezionabili, in altri saranno solo un paio. In linea generale si tratta però di temperature comprese tra i cinquanta e i seicento gradi.

L’acquisto di un termosoffiatore con questa caratteristica può richiedere una spesa più elevata, quindi se hai un budget limitato dovrai valutare attentamente la necessità di avere tale funzione a disposizione. Infatti, l’uso previsto è il fattore più critico: se per ottenere buoni risultati nei lavori che effettuerai è richiesta una buona capacità di regolazione della temperatura, dovrai necessariamente cercare un modello che ti permetta di impostare la temperatura.

Schermo LCD

Non sono molti i modelli di termosoffiatore dotati di uno schermo LCD. Si tratta infatti di una funzionalità premium che si trova solo nei prodotti di fascia alta. Se desideri che il tuo termosoffiatore abbia uno schermo LCD integrato, dovrai essere disposto a pagare un prezzo più alto.

Allo stesso tempo però, questa caratteristica può essere molto importante. Non si tratta solo un attributo estetico, lo schermo LCD facilita moltissimo le operazioni per impostare la temperatura in base al calore necessario in un determinato momento. Un tale livello di precisione non sarà necessario per tutti, ma permetterà senza dubbio di ottimizzare l’utilizzo del termosoffiatore.

Meccanismi di sicurezza

La maggior parte dei termosoffiatori è dotata di uno o più meccanismi di sicurezza e di  protezione integrati per prevenire incidenti, e per evitare il danneggiamento dell’attrezzo. Normalmente si tratta di un sistema di raffreddamento rapido e di protezione da sovraccarichi di corrente, che causa l’arresto della macchina ed evita cortocircuiti dovuti a malfunzionamento o ad alte temperature.

Comodità

Nel caso di progetti impegnativi e lunghi, il termosoffiatore passerà molto tempo nelle tue mani e, nel tempo, potrà causarti dolore. Quando parliamo delle caratteristiche ergonomiche, ci riferiamo normalmente ad un’impugnatura comoda, un design che si adatta naturalmente alla mano e, a volte, un posizionamento strategico dei tasti che rende l’uso del termosoffiatore più confortevole.

Al giorno d’oggi la necessità di offrire al pubblico strumenti con caratteristiche ergonomiche è molto forte, e quasi tutti i produttori sembrano disposti a farlo. Infatti, non è difficile trovare attrezzi da lavoro ergonomici in commercio, però è necessario fare attenzione, perché non bisogna nemmeno dare per scontato che qualsiasi prodotto sia ergonomico.

View this post on Instagram

Work. FashionDesignerWhat?

A post shared by Freak&Bear Ride my Soul (@freakandbear) on

Peso

Parlando di comodità, dopo aver menzionato dell’ergonomia dello strumento, bisogna considerare anche il suo peso: affinché sia comodo da usare, soprattutto nel lungo termine, è importante che lo strumento sia leggero. Un paio di grammi in più possono fare la differenza alla fine di una lunga giornata di lavoro, quindi più leggero è, meglio è! Se cerchi un modello che non sia troppo pesante, puoi trovare alcune opzioni con un peso di circa un chilogrammo. Un design leggero ti aiuterà a non essere troppo stanco alla fine del tuo lavoro.

Accessori (ugelli)

A seconda del lavoro che si svolgerà, è possibile utilizzare diversi ugelli per rendere l’aria più o meno concentrata. Quasi tutti i termosoffiatori vengono forniti con un ugello standard, ma esistono diversi ugelli che si possono intercambiare. Alcuni ugelli vengono usati specificamente per determinati lavori. I tipi di ugelli più comuni:

  • Ugello riflettente: ideale per saldare tubi.
  • Ugelli a cono o riduttore: concentra e focalizza il calore permettendo un controllo preciso.
  • Ugelli piatti o a coda di pesce: permette di distribuire il calore su un’area ampia.
  • Ugello protettivo in vetro: protegge le finestre dal calore diretto durante la rimozione di materiale.
  • Raschietto: per rimuovere la vernice.

Utilizzare l’ugello adeguato al lavoro da eseguire è fondamentale. Alcuni termosoffiatori vengono venduti insieme ad un set di ugelli, ma nella maggior parte dei casi viene incluso nella confezione solo l’ugello standard, e sarà necessario acquistare gli altri separatamente. Se possibile, ti converrà acquistare un kit che includa, oltre al termosoffiatore, diversi tipi di ugelli e, possibilmente, una valigetta o una custodia di protezione.

Conclusioni

Grazie ai continui sviluppi tecnologici, al giorno d’oggi i termosoffiatori sono attrezzi sostanzialmente versatili, che possono essere utilizzati in diversi modi e per progetti diversi. Potrai usarli per seccare il legno, per ammorbidire e staccare gli adesivi e persino eseguire leggeri lavori di saldatura sulla plastica.

La versatilità del termosoffiatore lo rende un ottimo strumento da avere a disposizione. Per scegliere il modello giusto, vale a dire quello più adatto alle tue esigenze, ci vuole tempo e ricerca. L’acquirente medio spesso non conosce le caratteristiche da considerare, ed è proprio in questi casi che si rivela utile una guida come la nostra.

Speriamo quindi di averti aiutato e, se così fosse, ci piacerebbe che condividessi l’articolo sui tuoi social. Puoi anche farci una domanda nella sezione dei commenti qui sotto, ti risponderemo il prima possibile. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Rattanasaroj: 56485582/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

REVIEWBOX
REVIEWBOX
Redazione
I redattori di REVIEWBOX fanno ricerche approfondite e scrivono articoli interessanti e completi per aiutare gli utenti a fare la scelta giusta nel momento in cui devono trovare il miglior prodotto per le proprie esigenze.