Alcuni toner in fila

Il toner per stampante è uno degli elementi fondamentali per ottenere una buona stampa ma, nonostante ciò, molte persone sono poco informate circa le sue caratteristiche. Per questo, se sei alla ricerca del miglior toner per stampante sul mercato, sei nel posto giusto!

In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni utili a proposito dei migliori toner per stampante di quest’anno, in modo da poter scegliere quello di cui hai bisogno, e non un prodotto qualsiasi, e dire basta a stampe mediocri che non soddisfano le tue aspettative. Prendi nota!

Le cose più importanti in breve

  • Esistono toner originali o di marche private. I primi hanno, in genere, un rendimento maggiore e una durata più estesa e i secondi, pur essendo più economici, non sono di qualità tanto inferiore.
  • Quando acquisti un toner di una marca privata, devi assicurarti che sia compatibile, perché non tutte le marche funzioneranno con la tua stampante. Per evitare di spendere soldi inutilmente, quindi, controlla sempre che il toner sia adatto al modello della tua stampante.
  • Pulire il toner è un lavoro che va fatto con attenzione. Non agitarlo o aprirlo, altrimenti potresti sporcarti i vestiti e avere difficoltà a rimuovere le macchie. Mantenere il toner in buono stato allungherà la sua vita utile e, di conseguenza, migliorerà la qualità della stampa.

I migliori toner per stampante sul mercato: la nostra selezione

Esiste una vasta selezione di ottimi toner per stampanti HP o Brother, ma non solo. Ogni marca offre modelli differenti, ma in questa sezione ti presentiamo quelli che secondo noi sono i migliori toner per stampante che puoi trovare sul mercato attuale.

Il più conveniente per stampanti Samsung

Organizza Ufficio vende un toner che gli acquirenti stentano a distinguere da quello originale, compatibile con le stampanti laser Samsung bianco e nero più vendute, fra cui le SL-M2020, M2022, M2070, M2026, M2027, e tutte quelle che utilizzano toner di tipo D111. Chi ha provato il toner ha effettuato tra le 600 e le oltre 1000 stampe, con un notevole risparmio rispetto alla ricarica originale.

Il miglior toner per stampanti Samsung

In molti scelgono di affidarsi a qualità ed affidabilità garantite dalle cartucce originali, di cui la Xpress 111S è fra le più vendute. È compatibile con alcune delle stampanti laser Samsung più usate appartenenti alle serie SL-M202x ed M207x, ovvero utilizzanti ricariche di tipo D111. Stando alle recensioni, sembra sia in grado di effettuare fra le 500 e le 1000 stampe.

Il miglior toner per stampanti HP

Quello in esame è un toner per le stampanti HP più comunemente usate, sia in casa che in piccoli uffici, fra cui i modelli P1102, M1132, M1210, e tutti quelli che utilizzano i toner 85A. Gli utenti effettuano anche più di 1500 stampe con quest’unico toner, e sono lieti di poter risparmiare rispetto ai negozi fisici senza rinunciare alla qualità degli inchiostri originali.

Il miglior toner per stampanti Brother

Il TN1050 proposto da GPC Image è un toner adatto alle più diffuse stampanti laser Brother bianco e nero, quali la TN-1050, la HL-1110, la DCP-1510, e i vari modelli superiori e compatibili con la suddetta ricarica. Pur non trattandosi di un prodotto originale, la qualità dell’inchiostro sembra ottima e consente almeno 500 stampe. È venduto singolarmente o in confezione da 2, con un risparmio ancora maggiore.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui toner per stampante

Non serve spendere molto per acquistare i migliori toner per stampante sul mercato. Quelli originali sono più cari, ma sono anche più adatti alla stampante per cui sono fatti, dando risultati migliori. Ma questa è solo la punta dell’iceberg… Se vuoi saperne di più, continua a leggere!

Una persona che cambia il toner alla stampante

Per fare in modo che la cartuccia d’inchiostro funzioni, devi caricarla nella testina di stampa della stampante. (Fonte: Andriy Popov: 51450088/ 123rf.com)

Che cos’è un toner per stampante e a che cosa serve?

Il toner è un elemento fondamentale nelle stampanti; si tratta di una cartuccia che trasferisce la polvere del toner su carta attraverso l’elettricità. La polvere in questione è composta da pigmenti, che danno il colore, e plastica, che serve a mescolare i suddetti pigmenti.

Che differenza c’è tra toner e cartuccia?

La differenza tra toner e cartuccia è abbastanza semplice. Per prima cosa, le cartucce vengono utilizzate nelle stampanti inkjet, o a getto d’inchiostro, mentre il toner è impiegato nelle stampanti a laser. In linea generale, però, la differenza vera e propria è data dalla composizione: le cartucce inkjet, infatti, contengono inchiostro liquido; il toner è, come abbiamo visto, una polvere.

Sia le cartucce che il toner servono a stampare testi o immagini, con metodi diversi. Nelle sezioni precedenti abbiamo già visto come funziona il toner; le cartucce, invece, plasmano il liquido nella carta per trasferire l’immagine o il testo che si desidera stampare.

Toner per stampante a colori

Il toner è uno degli elementi fondamentali che garantiscono una buona stampa. (Fonte: Adamowicz: 38210973/ 123rf.com)

Per far sì che la cartuccia a inchiostro funzioni, devi caricarla correttamente nella testina di stampa della stampante. L’inchiostro utilizzato per la stampa è situato in un contenitore ermetico in alluminio, su cui si trovano dei minuscoli ugelli spruzzatori. La testina esegue un movimento oscillante avanti e indietro per avviare la stampa.

Quali sono i vantaggi di un toner per stampante rispetto alle cartucce?

Ora che conosci la differenza tra toner e cartuccia ti starai chiedendo se vale la pena utilizzarne uno, e noi crediamo di sì. Come qualsiasi altro prodotto, però, anche il toner ha i suoi svantaggi, ma i vantaggi sono di gran lunga maggiori; vediamoli insieme:

Vantaggi
  • Maggiore precisione rispetto alle cartucce a inchiostro
  • Non presentano problemi di macchie causate dall&#8217
  • umidità
  • Capacità superiore rispetto alle cartucce
  • Durata maggiore
  • Stampa più rapida
  • La qualità di stampa dei toner è migliore rispetto a quella delle cartucce a inchiostro
Svantaggi
  • I toner sono più costosi rispetto alle cartucce
  • I toner sono adatti a stampe frequenti, e non sporadiche

Da cosa è composto un toner per stampante?

I toner sono più complessi rispetto alle cartucce (e per questo più costosi), tuttavia, come abbiamo già detto, sono anche più duraturi ed offrono una qualità di stampa migliore. Ciò li rende perfetti per stampe fotografiche, ad esempio. Ma vediamo nel dettaglio la loro composizione:

  • Polvere. Una lama dosatrice che regola la quantità di polvere che viene trasferita dal serbatoio al cilindro magnetizzato. Quando questa lama perde la sua efficacia, le stampe iniziato ad apparire rigate.
  • Un serbatoio che raccoglie la polvere che viene poi trasferita su carta, attraverso un meccanismo magnetico. In seguito, il laser fissa la polvere al supporto.
  • Lama di pulizia. Raccoglie il toner che non viene trasferito alla carta, riportandolo al serbatoio del toner menzionato in precedenza. Deve essere installata correttamente, altrimenti le stampe potrebbero presentare delle macchie.
  • Chip del toner, utilizzati per gestire il rendimento. Forniscono dati sulla quantità di pagine stampate e sulla quantità di toner rimasta. Come abbiamo detto poc’anzi, il serbatoio raccoglie il toner non utilizzato o in eccesso dopo ogni stampa.
  • PCR (Primary Charger Roller). È l’elemento che permette al laser di eseguire gli ordini ricevuti.
  • OPD o unità di cilindro. Opera assieme al PCR e al laser, dirigendo quest’ultimo in modo da portare la polvere sul foglio da stampare per formare l’immagine o il testo desiderato.
  • Cilindro magnetico. Si tratta di un tubo che si occupa di portare il toner dal serbatoio alla carta.

Come pulire un toner per stampante?

Per fare in modo che un toner funzioni correttamente, anche se è delle migliori marche, devi prendertene cura e, perciò, è necessario pulirlo spesso. Ovviamente, quando ti accingi a compiere quest’operazione, non devi mai aprirlo, né scuoterlo.

Se scuoti il toner, potresti riempire di polvere l’interno della stampante, oltre che rischiare di macchiarti i vestiti e, se non si agisce rapidamente, una macchia di toner difficilmente può essere rimossa dai tessuti.

D’altra parte, devi anche controllare la temperatura e l’umidità della stampante, fattori che influenzano molto il rendimento, e assicurarti di posizionare le tue apparecchiature in un luogo con temperature miti e senza fonti di luce diretta. Ovviamente, fai attenzione a non far cadere o graffiare il toner.

I toner per stampante non originali sono di qualità?

I migliori toner per stampante sul mercato non sono prodotti solo dalle principali marche che distribuiscono e vendono le proprie stampanti. Infatti, esistono altre aziende che fabbricano prodotti compatibili con varie marche di stampanti. Perciò, anche se hai una stampante HP o Brother, non devi per forza acquistare un toner della stessa marca.

I toner originali offrono un rendimento superiore, essendo prodotti dalla stessa azienda della stampante, ma ciò non toglie che anche quelli non originali possono essere un ottimo acquisto. Anzi, offrono anche dei vantaggi da non sottovalutare:

Vantaggi
  • Sono più economici rispetto agli originali
  • Sono più ecologici, visto che non richiedono lo stesso investimento di risorse degli originali
  • Qualità uguale o molto simile a quella dei toner originali
Svantaggi
  • Durano di meno rispetto ai toner originali
  • A volte possono non essere compatibili con le stampanti per cui sono indicati

Criteri di acquisto

Siamo quasi giunti alla fine della nostra guida all’acquisto. Prima, però, vogliamo fornirti i criteri fondamentali per poter acquistare il miglior toner per la tua stampante, a seconda delle tue necessità. Prendi nota!

  • Budget
  • Originale o marca privata
  • Capacità
  • Compatibilità
  • Qualità dell’immagine

Budget

Per molte persone è il criterio più importante, visto che non tutti hanno gli stessi mezzi, economicamente parlando. Se hai un bugdet ristretto, probabilmente devi rinunciare ai toner originali, che possono costare intorno ai 50€ (se non di più). In ogni caso, ne varrebbe la pena, visto che tendono a durare di più. Valuta entrambi gli aspetti.

Originale o marca privata

Come abbiamo visto, i toner originali sono diversi da quelli di marche private. Tuttavia, se cerchi accuratamente, troverai prodotti di marche private che a livello qualitativo non sono da meno. Ovviamente, quelli originali sono superiori a livello di ottimizzazione e rendimento, ma quelli di marche private, venduti spesso in confezioni da due, permettono di stampare più di 2000 pagine.

Capacità

La capacità va di pari passo con budget e marca del toner. Se devi stampare grandi quantità di documenti, probabilmente sarebbe più conveniente acquistare un toner di marca privata, visto che sono venduti in confezioni da due e permettono di stampare grandi quantità di pagine. Se non vuoi sostituire il toner con frequenza, ne esistono alcuni che hanno una capacità di addirittura 3000 pagine di stampa.

Compatibilità

Se non hai intenzione di acquistare un toner originale, allora devi prestare attenzione alla compatibilità; i toner generici o di marche private, infatti, sono fatti per vari modelli o serie di stampanti. Prima di acquistarli, quindi, assicurati che siano compatibili con la tua.

Qualità dell’immagine

Non tutti i toner offrono la stessa qualità d’immagine, soprattutto quelli di marche private. A questo proposito, occorre fare delle ricerche mirate, paragonando le varie opzioni e leggendo anche le opinioni degli utenti. Se non vuoi correre rischi, scegli uno dei migliori toner originali sul mercato e andrai sul sicuro.

Conclusioni

I toner sono elementi fondamentali per ottenere una buona stampa e per questo bisogna trattarli con attenzione. Per sceglierne uno, prima di tutto devi decidere tra toner originali e toner di marche private.

Rispetto alle cartucce a inchiostro, i toner presentano svariati vantaggi, tra cui la qualità dell’immagine. Ideali per stampe in serie o di tipo fotografico, non è facile scegliere i migliori e, per questo, abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie in questa guida.

Se questo articolo ti è stato d’aiuto, non esitare a condividerlo sui social e a lasciarci un commento nella sezione dedicata!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Fug4s: 72288179/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Daniele Longo Redattore e traduttore
Scrivere mi è sempre piaciuto fin da piccolo e per questo ho voluto trovare una professione che mi permettesse di farlo. Sono appassionato di fai da te e fumetti, ma scrivo anche di tecnologia, salute e benessere, perché sono curioso e mi piace fare ricerche sui diversi argomenti.
Come redattore e traduttore di contenuti, per me la scrittura è un'opera orafa che dovrebbe servire a decorare e completare la vita del lettore. Per quanto riguarda la mia vita personale, non concepisco il mondo senza dischi in vinile, la poesia di Jaime Gil de Biedma, i miei due gatti (Molly e Cohen) e il clutch time della NBA.